Cosa preparare per la colonna sonora di film e serie TV?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Cosa preparare per la colonna sonora di film e serie TV?

      Mi chiedevo se qualcuno sul forum ha esperienze in merito.
      Prevedere tutte le atmosfere necessarie per film e serie tv non è sempre facile.
      Quando il lavoro viene commissionato c'è una figura preposta che richiede N temi "mistery", N allegri, N malinconici e così via?
      Chi definisce in che misura devono essere intensi, quanto dovrebbero durare e tutto il resto?
      Il genere musicale è una scelta di regia o di chi??
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Io ti posso raccontare quello che ho fatto in quelle pochissime esperienze che ho avuto in materia riportandoti i problemi principali che ho riscontrato, che magari ti possono aiutare per farti capire a cosa si può andare incontro.

      Si tratta di mie personali esperienze, non sono né una regola, né una consuetudine del campo, ok?



      Problema numero 1: La musica Temporanea


      Allora, quasi tutti i registi con cui mi è capitato di lavorare (spot tv, cortometraggi e mediometraggi) hanno il brutto vizio di lavorare nei premontati con musica temporanea.
      E' una prassi ormai consolidata anche a livelli ben più elevati (vedi grossi produzioni hollywoodiane) ed è l'esasperazione di molti compositori.

      In pratica quasi sempre mi è capitato che il regista mi contattasse quando ormai aveva già un premontato di massima.

      Il problema del premontato, che in teoria dovrebbe aiutarti non poco a definire le varie atmosfere, è che spesso e volentieri si basa su un brano temporaneo messo lì per avere un'idea di massima di cosa vuole il regista.. Durante il montaggio quel brano è stato ascoltato tante volte.. Troppe volte... E ormai è entrato nella testa dei produttori a tal punto che, nonostante i tentativi che tu puoi portare avanti, di fatto ad un certo punto ti renderai conto che ti verrà chiesta una copia del brano temporaneo. Con il tuo stile, evitando plagi, ma il risultato dovrà essere quello. A volte è mortificante.



      Problema numero 2: Le modifiche in fase di montaggio

      Una volta mi è capitato di produrre la colonna sonora di un cortometraggio (produzione discreta, ha partecipato anche a festival internazionali, lo si trova pure su Imdb e tutto il resto).
      Io avevo una traccia video muta, in quanto l'idea iniziale era quella di lavorare solo su immagini e musica. In diverse scene c'era un pianoforte che suonava e ovviamente grande attenzione è stata prestata in quelle scene affinché non solo il tema fosse riproposto con le modifiche tali da giustificare certi movimenti del video (tipo primo piano sui martelletti che si muovono in una certa direzione --> melodia che sale o viceversa) ma ovviamente sincronizzando al centesimo di secondo immagini e video, con tanto di riferimenti temporali comunicati al regista per aiutarlo in caso di modifiche. Tutto lavoro perso, in quanto in fase di montaggio definitivo sono state cambiate le cose, compresa l'aggiunta di una voce narrante che a tratti cozzava con la musica. Quindi occhio sempre alle reali esigenze della produzione.



      Problema numero 3: Tema e riproposizioni dello stesso


      Una sola volta ho lavorato direttamente sulla sceneggiatura di un mediometraggio. Quindi zero premontati, si parlava di pre-produzione pura. Bella cosa, perché mi sono lasciato influenzare unicamente dalle immagini che mi creavo nella testa leggendo la sceneggiatura. Quindi ho creato un tema e le sue varie declinazioni in base alle diverse scene. Un po' quello che @Pilloso dicevi te: "n" temi così, "x" cosà, e così via. Il tutto coordinato con il regista.
      Ecco, questo lavoro è andato pressoché vanificato del tutto in quanto in fase di montaggio alla fine al regista fregava solo di avere 30 secondi di musica lì, 20 là, e così via. Per cui delle mie selezioni per scena se ne è bellamente fregato e usava pezzi di questo e di quello sparsi per il film.
      Io l'ho scoperto quando l'ho visto la prima volta: nei titoli di testa per esempio aveva usato il brano che avevo preparato per il finale del film. Ottimo.




      Problema numero 4: la musica sulle immagini

      Concausa di quanto scritto finora. Mi si chiede del materiale. Spedisco il materiale. Mi viene richiesta questa e quella modifica. Rispedisco il materiale. Rimango in attesa di montaggio (quasi) definitivo per sistemare le cose e invece..... Niente! Magari è un caso, magari sono io che do per scontato un'ulteriore fase di lavorazione, ma mai una volta che mi sia stato consegnato un montaggio finale per poter ridefinire le immancabili modifiche per adattare al meglio la musica con le immagini.
      In altre parole, con i (pochi) registi con cui mi è capitato di lavorare ho notato che vogliono la "base" da poter usare sulle immagini, non la composizione che si incastri su di esse. E, a mio parere, è un peccato. Velocizza il lavoro, ma rende davvero unicamente didascalica la musica che invece potrebbe avere un ruolo più importante. E' una questione di produzione, budget, tempo, questo è vero.. Ma a me dispiace ogni volta.



      Per il discorso del ruolo della musica e la musica temporanea guarda questo video:




      E' molto vero quello che dice.
      Violinista H-Pirla Scelto

      i7 6700k - 16Gb RAM - Uad Solo (x2) - RME 802 - Cubase 9 - Adam A5+Sub7 Tannoy System1000 - Lucid 88192 - Hairball 1176 RevD - UA 710twin - Drawmer1969 - Vitalizer Mk2-T - Lindell Audio Pex500
      Grazie Angix per le tue testimonianze!
      Ecco, io mi riferivo più che agli altri, al caso 3.
      Ma mi spiego ancora meglio. Metti che siamo ancora alla fase di sceneggiatura della prima serie di Stranger Things (per dirne uno su tanti).
      Ci sarà una direzione artistica (o showrunner del caso) che chiede tot cose di tot tipi.
      Mi risulta difficile pensare che il compositore debba restare a diposizione per adattare tutti i pezzi a tutti gli episodi, a maggior ragione perchè i motivetti sulle principali OST di serie TV sono una trentina, devono adattarsi a tutti gli episodi della stagione e a volte anche a più stagioni, e bastare.
      Non si può chiedere a un compositore di guardarsi tutta la serie e tutti i montaggi e premontaggi, dovranno essere basi facilmente adattabili a situazioni flessibili, forse la bravura sta in una richiesta precisa e in un compositore che sappia prevedere le principali problematiche a cui le sue musiche andranno incontro, così da poter giocare in anticipo con più versioni e sfumature.
      Io credo che dove l'ambiente è meglio organizzato non si incorra in tutti i problemi che possiamo trovare nelle produzioni amatoriali o semi-pro, forse c'è più rispetto dei ruoli e più professionalità su tutti i fronti.
      Poi prendo atto di quanto dicono nel video che hai linkato, se anche i più grandi come Elfman si scontrano con il problema delle musiche temporanee, tanto che certe produzioni ci hanno fatto pure delle figuracce, evidentemente qualcuno è stato poco professionale.
      Per i mille adattamente in corso d'opera invece voglio sperare che in una produzione seria siano eccezioni.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.