l'ho armonizzata bene?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      l'ho armonizzata bene?

      a orecchio e con i pochi rudimenti di teoria che ho ho composto questa piccola melodia e l'ho armonizzata, mi chiedevo se gli accordi andassero bene...

      se potete giudicare dandoci un ascolto vi ringrazio.
      Files


      Ci può stare ma posta così è un po particolare. Se facessi la melodia più acuta e gli accordi su un registro più grave andrebbe forse meglio in questo caso, anche in relazione ai suoni utilizzati.
      Soprattutto l'ultimo accordo di Em con D alla melodia genera un accordo di Em7 in terzo rivolto quindi em7/d e causa anche la scelta dei suoni è un po duretto. Gli accordi che hai scelto sono tutte triadi nel loro stato fondamentale ovvero con le note ordinate partendo dal basso 1-3-5. Queste triadi si possono rivoltare ovvero cambi la nota di partenza rimanendo su queste 3 sempre. quindi parlo di trasformare 1-3-5 in 3-5-1 o 5-1-3 .
      Si possono aprire molto suonando ad esempio una delle 3 note al basso e le altre 2 su registri più acuti.
      Assegnare ogni nota ad uno strumento diverso (arrangiamento/orchestrazione ecc).
      Raddoppiare le note come preferisci, dal momento che in un brano possono suonare anche 30 note contemporaneamente è normale che in qualche modo se sto suonando un do maggiore avrò più di un do più di un mi e più di un sol (sempre rimanendo su queste 3 però se no abbiamo cambiato triade)
      Utilizzare una nota della melodia per completare la triade, esempio se la mia melodia sta suonando MI, mi basta suonare un basso di DO e un SOL per completare la triade di do maggiore.
      Si cmq il discorso è lungo, necessita di diverse conoscenze teoriche armoniche di base, e non esistono solo le triadi. Quindi meglio partire dalle basi: intervalli, costruzions scale, triadi, quadriadi, e poi beh tutta l'armonia

      SimoBarzo ha scritto:

      Ci può stare ma posta così è un po particolare. Se facessi la melodia più acuta e gli accordi su un registro più grave andrebbe forse meglio in questo caso, anche in relazione ai suoni utilizzati.
      Soprattutto l'ultimo accordo di Em con D alla melodia genera un accordo di Em7 in terzo rivolto quindi em7/d e causa anche la scelta dei suoni è un po duretto. Gli accordi che hai scelto sono tutte triadi nel loro stato fondamentale ovvero con le note ordinate partendo dal basso 1-3-5. Queste triadi si possono rivoltare ovvero cambi la nota di partenza rimanendo su queste 3 sempre. quindi parlo di trasformare 1-3-5 in 3-5-1 o 5-1-3 .
      Si possono aprire molto suonando ad esempio una delle 3 note al basso e le altre 2 su registri più acuti.
      Assegnare ogni nota ad uno strumento diverso (arrangiamento/orchestrazione ecc).
      Raddoppiare le note come preferisci, dal momento che in un brano possono suonare anche 30 note contemporaneamente è normale che in qualche modo se sto suonando un do maggiore avrò più di un do più di un mi e più di un sol (sempre rimanendo su queste 3 però se no abbiamo cambiato triade)
      Utilizzare una nota della melodia per completare la triade, esempio se la mia melodia sta suonando MI, mi basta suonare un basso di DO e un SOL per completare la triade di do maggiore.
      Si cmq il discorso è lungo, necessita di diverse conoscenze teoriche armoniche di base, e non esistono solo le triadi. Quindi meglio partire dalle basi: intervalli, costruzions scale, triadi, quadriadi, e poi beh tutta l'armonia


      grazie mille, anche a me suonava aspro quel Mi minore, con cosa potrei provare a sostituirlo?

      la scelta di non utilizzare rivolti è voluta, volevo solo armonizzare con delle triadi una melodia per capire se mi riesce farlo correttamente.

      Sai sono un pessimo chitarrista per cui sto cercando di comporre con strumenti digitali perché non ho molta altra scelta.


      SimoBarzo ha scritto:

      Il sol maggiore può essere un buon candidato.
      Ad esempio il terzo accordo anzichè essere in do potrebbe anche essere un la minore (VI grado di do) oppure un fa maggiore (VI grado di do)


      c'è un motivo o è solo questione di orecchio? nel caso che cosa riguarda la motivazione?

      ho notato che gli accordi che verrebbero fuori fanno parte del giro di Do.


      Allora, parlando di armonia base utilizzi i gradi della scala senza fare sostituzioni, alterazioni.
      Utilizzi i gradi della scala maggiore con relative armonizzazioni maggiori-minori-diminuiti che ricavi dalle 7 scale modali che trovi su ogni nota della scala. Quindi in linea di massima cadi più o meno su quelli accordi considerando la tonalità di do maggiore.
      Se pensi a quel frammento di melodia come parte di una melodia più ampia e magari non in do maggiore potrebbero succedere diverse cose come modulazioni ecc.

      SimoBarzo ha scritto:

      Allora, parlando di armonia base utilizzi i gradi della scala senza fare sostituzioni, alterazioni.
      Utilizzi i gradi della scala maggiore con relative armonizzazioni maggiori-minori-diminuiti che ricavi dalle 7 scale modali che trovi su ogni nota della scala. Quindi in linea di massima cadi più o meno su quelli accordi considerando la tonalità di do maggiore.
      Se pensi a quel frammento di melodia come parte di una melodia più ampia e magari non in do maggiore potrebbero succedere diverse cose come modulazioni ecc.


      ma io quindi posso pure usare triadi con alterazioni? Pensavo riguardassero solo gli accordi di settima e nona.

      Grazie davvero di nuovo. Avevo preso il libro di armonia jazz di Susannna Gramaglia, ma poi ogni armonizzazione che facevo suonava appunto jazz.


      Alla triade puoi alterare se vuoi la quinta oppure muovere la terza (sus) ma non ha senso qui. Cmq certo gli accordi alterati più belli non sono solo triadi ma hanno 4/5 voci.
      Armonia jazz secondo me è meglio affrontarla dopo aver imparato le basi, per lo meno a distreggiarsi un po nelle tonalità maggiori e minori, capire bene le scale e i principali movimenti del basso e le cadenze fondamentali

      SimoBarzo ha scritto:

      Alla triade puoi alterare se vuoi la quinta oppure muovere la terza (sus) ma non ha senso qui. Cmq certo gli accordi alterati più belli non sono solo triadi ma hanno 4/5 voci.
      Armonia jazz secondo me è meglio affrontarla dopo aver imparato le basi, per lo meno a distreggiarsi un po nelle tonalità maggiori e minori, capire bene le scale e i principali movimenti del basso e le cadenze fondamentali


      che libro potrei prendermi? Ti dico, nel Piston non ci capisco nulla. Ho letto dei testi su internet e quello che so viene da lì.


      La parte sulle scale intervalli triadi la trovi in un semplice libro di teoria. Invece movimenti del basso cadenze ecc si va su libri di armonia tipo bouvet farina delachi ecc
      Cmq te lo dico se trovi un insegnante di armonia ci metti 1 sertimana a capire quello che forse in 2 mesi di lettura su libri non arrivi a capire nonostante gli sforzi. Ma questo perchè il libro spiega e se tu non sei ferratissimo su tutto rishi di perderti con molta facilità. Con un insegnante innanzitutto impostate un piano di lavoro personalizzato e dove sai bruciate le tappe e vi concentrate sulle lacune. Un libro non può sapere le tue lacune quindi magari da per scontati argomenti che per te sono tabù non so se mi sono spiegato :)

      SimoBarzo ha scritto:

      La parte sulle scale intervalli triadi la trovi in un semplice libro di teoria. Invece movimenti del basso cadenze ecc si va su libri di armonia tipo bouvet farina delachi ecc
      Cmq te lo dico se trovi un insegnante di armonia ci metti 1 sertimana a capire quello che forse in 2 mesi di lettura su libri non arrivi a capire nonostante gli sforzi. Ma questo perchè il libro spiega e se tu non sei ferratissimo su tutto rishi di perderti con molta facilità. Con un insegnante innanzitutto impostate un piano di lavoro personalizzato e dove sai bruciate le tappe e vi concentrate sulle lacune. Un libro non può sapere le tue lacune quindi magari da per scontati argomenti che per te sono tabù non so se mi sono spiegato :)


      grazie, sei davvero molto disponibile, il consiglio penso che ci stia in effetti, anche se io con le lezioni non mi sono mai trovato bene (basta vedere come suono la chitarra) :D