armonia e equalizzazione violini

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      armonia e equalizzazione violini

      domandina: come posso dare dinamica a dei violini per un brano di una colonna sonora ? io uso degli EQ per tagliare delle frequenze e uso campanature strette per eliminare picchi di frequenze fastidiose,pero noto che eliminando certe frequenze il suono perde molte sfumature e colore!! se cè qualcuno che ne sa piu di me e mi può auitare grazie! X/
      iMac 21/ 16gb/Komplete scheda audio/ Komplete 11Ultimate/ Roland Integra 7/HDD 4TB/HDD6TBLACIE/Yamaha HS8/M-AUDIO 88
      Ciao,
      messa così è un pò difficile risponderti.
      Prima di tutto mi verrebbe da dire, se vedi che tagliando determinate frequenze (quali?) il suono si impoverisce, comincia a lasciarle.

      Per creare un mix equilibrato devi innanzitutto capire cosa vuoi far sentire in una determinata parte del brano e "fargli spazio" tagliando le frequenze degli altri strumenti, voci ecc, che mascherano il suono che vuoi fare emergere.

      Inoltre parli di picchi: se ci sono problemi di dinamica dovuti all'esecuzione inizia col risolvere quelli. Nei casi più "gravi" ovvero grandi differenze di dinamica, l'approccio corretto è quello di editare "a mano" le parti più critiche e successivamente inserire un compressore o un leveler per mantere il tutto entro i limiti che desideri.

      PS: parliamo di violini "veri" quindi registrati su tracce audio oppure di virtual synth?
      Parlassimo di synth, per quanto riguarda le dinamiche ti direi di editare la traccia MIDI che lo controlla, limitando le dinamiche sui suoni più forti e viceversa alzandole alle parti più deboli.

      Spero di esserti stato utile.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.
      non sono un grande utilizzatore di librerie orchestrali, ma in generale ho notato che intervenendo a livello timbrico si rovina tutto, io lascerei tutto come sta. per quello che riguarda le dinamiche, compressori niente o accennati ed uso del cc 11 (se il tuo software lo consente la gestione delle dinamiche è possibile anche in partitura, usando i simboli)
      ecco io lavoro con dei virtual intruments della native il komplete 11 che poi una volta fatto il progetto vado a convertire in audio x andare in mix! in questo caso i violini sono dei campioni d'orchestra! poi dipende come dici tu barbetta57 a volte non necessariamente uso un compressore su una tracca ameno chè ho dei picchi alti su delle parti di archi o viole,pero cerco di gestirli magari con dei multibanda! In questo caso sto parlando di un mix d'orchestra tipo colonna sonora!
      iMac 21/ 16gb/Komplete scheda audio/ Komplete 11Ultimate/ Roland Integra 7/HDD 4TB/HDD6TBLACIE/Yamaha HS8/M-AUDIO 88
      nella mia esperienza (molto limitata) ho notato che agire sulle frequenze degli strumenti acustici (o delle voci) per tagliare le risonanze fastidiose purtroppo quasi regolarmente impoverisce il suono. Da un po' di tempo a questo scopo (cut su alcune frequenze) uso solo equalizzatori dinamici, che impattano un po' di meno sul suono. Prova Tonebooster Equalizer 4, che eventualmente costa solo pochi euro: cut sulla frequenza desiderata con eq dinamico, pochi db, Q regolata ad orecchio e una ratio di compressione bassa (anche 2, o 3 al massimo). Prova, è un intervento più "gentile" sul suono, non è esattamente un comp multibanda (ma una sorta di equalizzazione selettiva e variabile), ed elimina la risonanza.
      se hai dei picchi su determinate note vuol dire che quella nota (o gruppo di note) è stata campionata male. nel 90% dei casi riducendo la velocity risolvi, in ogni caso io andrei sempre e comunque di controller, cc7 e cc 11, e non di compressore. dato che non si tratta di una libreria dedicata, può anche essere che livelli e contenuto armonico non siano ben bilanciati, questo in genere non succede con le librerie orchestrali vere.
      Io ultimamente sto imparando a mixare VST tenendoli aperti, senza quindi convertirli in audio. magari non tutti, converto in audio per esempio strumenti secondari tipo campane che suonano una tantum ecc ecc per non appesantire inultilmente il progetto. ma strumenti come sezioni di archi o violini solo ecc tendo ultimamente a tenerli aperti perchè ho notato che spesso i problemi grossi sono li. la spiegazione che mi sono dato è che magari per farli suonare belli e appetibili per l'acquisto tendono ad esaltarli molto, sopratutto accenti ecc. per questo motivo non li chiudo.

      poi alla fine del mix prima di archiviarlo passo in audio coi plugin spenti e riapplico i plugin alla traccia audio.

      barbetta57 ha scritto:

      se hai dei picchi su determinate note vuol dire che quella nota (o gruppo di note) è stata campionata male. nel 90% dei casi riducendo la velocity risolvi, in ogni caso io andrei sempre e comunque di controller, cc7 e cc 11, e non di compressore. dato che non si tratta di una libreria dedicata, può anche essere che livelli e contenuto armonico non siano ben bilanciati, questo in genere non succede con le librerie orchestrali vere.


      Infatti anche io avevo suggerito: compressione se parliamo di registrazione, intervento su cc.. traccia midi se parliamo di Virtual.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.