percorsi audio_certificazione PT

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      percorsi audio_certificazione PT

      Ciao ragazzi...
      Stavo riflettendo sul fare questi corsi di PT a percorsi audio.
      L'utilizzo di PT è sempre più fondamentale e la conoscenza del SW non si impara solo smanettando a casa...
      Qualcuno che ha fatto i corsi? o può darmi un qualsiasi feedback positivo o negativo sulle certificazioni?
      Ne vale la pena?
      Grazie ;)
      Cristiano
      Interfaccia: Apollo quad Mics neumann u 67, 414, ribbon CGE Pre spl goldmike, octopre Outboard dbx 160a(x2) Urei 545 EQ Drawmer 1968 Mercenary Edition Ascolti Krk K-rok, Ns-10 Studio monitor.
      e tanta voglia di fare musica!
      Ciao,
      io in realtà sono un po' contrario a queste cose... o le fai per poi insegnare a tua volta e allora hanno assolutamente senso oppure secondo me lavorando tanto col software, leggendo il manuale, e seguendo gli infiniti tutorial che trovi su youtube sei più che a posto... ci vuole molta pazienza e determinazione.

      Inoltre... puoi scegliere tu cosa imparare e specializzarti!!! Per esempio molto diverso se tu fai mix e editing quindi lavoro di post-produzione o se lavori molto in programmazione midi... già questi sarebbero tre corsi (mix, editing, midi) differenti.

      Spero di essermi spiegato.

      ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      Io quoto abbastanza Menestrello anche se devo dire che a livello lavorativo avere la certificazione Apple in Logic (anche se 9 è passato qualche anno) mi è stata molto utile, ma capiamoci + la facciata che altro.
      Io sono arrivato all'esame (ho sostenuto solo quello come privato) già ben preparato di mio.
      Per il resto il poter mettere il logo Apple sul sito e sul biglietto da visita o cmq proporsi in un certo modo (sopratutto dopo il mio trasferimento in UK) mi è tornato utile.

      Ecco se lo fai per imparare a usare il sw comprati un bel manuale e fai tanta pratica. Puoi integrare anche con i mille tutorial che ci sono sul tubo.

      P.S. ora come ora non lo rifarei (infatti per Logic X non l'ho rifatto). O meglio come diceva Menestrello lo farei solo se volessi prendere la certificazione per poter insegnare.

      Ovviamente è la mia esperienza. ;)
      ...si chiama Mix e non Fix
      anche la mia. la certificazione serve solo se ti devi proporre in un certo contesto, i corsi sono risibili
      la mia certificazione Apple 101 si è svolta in 3 giornate full time, in cui è stato affrontato praticamente l'intero manuale di logic. puoi ben capire cosa ti può rimanere di una corsa ad ostacoli come quella
      per quella steinberg un po' meglio, 5 giorni.

      ciò non toglie che un corso possa essere utile, ma prima di affrontarlo ti conviene essere già abbastanza esperto in modo da approfondire piuttosto che imparare da zero
      sotto questo profilo, molto meglio un corso personalizzato, anche di poche ore, 1:1 sulle tematiche che più ti interessano
      @menestrello e @sirAracs :
      Capisco molto bene il vostro ragionamento, ma infatti parlando con il responsabile del corso (Fausto Demetrio) gli ho anche specificato il mio desiderio di impararlo tanto approfonditamente quanto sia possibile per poi insegnarlo in un futuro...ovviamente parliamo di un percorso che può durare anche 4-5 anni, ma non lo vedo come un problema...

      @barbetta57: PT lo uso ormai da 4 anni, in cui l'ultimo è stato realmente intensivo e ci sono stato a momenti 24/24 per chiudere un film per la mia tesi di laurea...Sono sicuro che sia ancora infinito, ma ho una buona padronanza ad oggi...Quindi sarebbe proprio come dici tu, ovvero integrerei conoscenze che già ho, anche se il 101 ed il 110 sono molto incentrati sul midi (cosa che ho visto molto poco, perchè ho sempre lavorato in audio su PT)...

      Barbetta, hai fatto anche certificazioni AVID? qualcuno che lo ha fatto?
      Interfaccia: Apollo quad Mics neumann u 67, 414, ribbon CGE Pre spl goldmike, octopre Outboard dbx 160a(x2) Urei 545 EQ Drawmer 1968 Mercenary Edition Ascolti Krk K-rok, Ns-10 Studio monitor.
      e tanta voglia di fare musica!

      barbetta57 ha scritto:

      No, avid la odio


      mmm...addirittura?
      Se hai padronanza con altri SW posso capire che non lo usi ma odiarlo è un po esagerato :)...
      Anche perchè se è uno standard negli studi un motivo ci sarà...
      Interfaccia: Apollo quad Mics neumann u 67, 414, ribbon CGE Pre spl goldmike, octopre Outboard dbx 160a(x2) Urei 545 EQ Drawmer 1968 Mercenary Edition Ascolti Krk K-rok, Ns-10 Studio monitor.
      e tanta voglia di fare musica!
      considerazioni personali: (ma neanche tanto)
      non mettendo minimamente in dubbio la bontà del software, è lo standard perché è stato il primo
      utilizzava un concetto (scheda dsp) che consentiva l'uso anche con le macchine poco potenti di allora
      gli studi lo hanno utilizzato da subito a suon di dollaroni e poi, visto che ci lavoravano sopra e che lo hanno costantemente aggiornato a suon di dollaroni hanno continuato ad usarlo

      lo "odio" in senso figurato, ovviamente, perché mi è sempre sembrato il software "con la puzza sotto il naso" per eccellenza :D
      Quindi secondo te è solo un discorso storico e non un discorso di qualità?
      Interfaccia: Apollo quad Mics neumann u 67, 414, ribbon CGE Pre spl goldmike, octopre Outboard dbx 160a(x2) Urei 545 EQ Drawmer 1968 Mercenary Edition Ascolti Krk K-rok, Ns-10 Studio monitor.
      e tanta voglia di fare musica!
      ciao
      si per ciò che riguarda PT come standard è solo una questione storica.
      Per il resto ormai i multi traccia sono +o- simili e comunque giocano a rincorrersi con le nuove versioni.
      IMHO il migliore è quello con cui ti trovi meglio ;). Come detto io lavoro con Logic X ma in altri studi/contesti mi capita di usare anche PT (ovvio non sono veloce come con Logic che uso tutti i giorni), in passato anche Soundtrack.
      Per quello che sto vedendo anche gli studi si stanno pian piano diversificando e utilizzando diversi sw anche se si! PT nei grandi studi è ancora il più diffuso.
      ...si chiama Mix e non Fix
      Ovviamente non ne faccio un discorso razzista eh...
      Ma per ora io ho visto studi solo con Prottols o Cubase.
      Praticamente una volta logic e una digital performer.
      Ma l'80% degli studi ha protools.

      La domanda rimane la stessa, ma la certificazione è una cosa valida?
      qualcuno che l'ha fatta?
      Interfaccia: Apollo quad Mics neumann u 67, 414, ribbon CGE Pre spl goldmike, octopre Outboard dbx 160a(x2) Urei 545 EQ Drawmer 1968 Mercenary Edition Ascolti Krk K-rok, Ns-10 Studio monitor.
      e tanta voglia di fare musica!
      non esiste la "qualità" di una daw, ma la praticità e l'operatività. tutte fanno tutto, alcune qualcosa meglio di altre, ma in sostanza si possono fare le stesse cose dappertutto.
      la qualità di una registrazione parte dalle dita del musicista, passa per il microfono, per l'eventuale outboard, per le mani del fonico e attraverso i convertitori
      protools è stata la prima stazione funzionante con caratteristiche professionali, in campo audio. aveva in partenza le schede acceleratrici e quindi saltava a piè pari le tematiche dovute alla latenza delle schede audio di allora, piuttosto gravi. (funzionava oltretutto solo con il suo hardware che costava un botto anche allora, anzi di più).
      con l'andare degli anni si è radicalizzato perchè intere generazioni di fonici di studio si sono formati su protools, ed anche percè dopo investimenti milionari, lo studio non avrebbe nai buttato via tutto per passare ad un' altra daw
      pro tools esisteva già prima ancora di cubase VST
      io stesso ne ho ancora una versione primigenia che si chiama session 8, basata su una scheda digidesign ad 8 ingressi/8 uscite, aveva 4 eq dsp, per l'epoca era una cosa incredibile (stiamo parlando dell' 89 o giù di lì), girava su un 486
      la risposta alla tua domanda mi pare di averla già data: è un pezzo di carta come una laurea. la sua validità è solo in quanto è un bilgietto da visita.
      secondo me non vale la pena di investire 500 e passa euro per un corso intensivo di 20 ore in 3 giorni. alla fine dei tre giorni non ti è rimasto in testa nulla di ciò che già non sai.
      un corso del genere non può per sua natura approfondire nessun argomento, dovendo svolgere in un lasso di tempo brevissimo una mole enorme di cose.
      secondo me ti converrebbe contattare un teacher e stabilire un percorso 1:1 più breve ma centrato sulle tue esigenze. spendi lo stesso, forse anche qualcosa in più, ma ti darebbe parecchio in più sotto il profilo della preparazione