Vecchia o nuova DAW?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      loyuit ha scritto:

      Ma, pignolerie a parte, sul piano reale quando uno dice Daw pensa al software sequenziale e non alla scheda audio, ai vst, ai plugins di terze parti o al pc.
      Queste incomprensioni nascono perché usiamo termini stranieri! Comincio a comprendere profondamente i Francesi, che hanno gli ordinatori e gli ottetti al posto dei computer e dei byte! Digital Audio Workstation significa "Stazione di lavoro audio digitale". E' evidente, quindi, che si riferisce all'intero sistema per le lavorazioni audio, dai connettori d'ingresso a quelli di uscita, passando per tutto l'hardware, il software di montaggio e il sistema operativo, e dalla tastiera al masterizzatore passando per tutto quello che c'è in mezzo, monitor compreso e, se vogliamo, anche il tavolo e la poltroncina. Le casse restano fuori solo perché sono "monitorie" e vengono considerate e scelte a parte :)
      Gianluca
      Youtube: goo.gl/522kv4
      io invece questo aspetto dei francesi lo trovo fuori dal mondo. va bene non contaminare la propria lingua con termini di altre, ma nel nostro caso si tratta di linguaggio tecnico che indica una cosa precisa. se uno vuole destreggiarsi nel nostro campo, certi termini li deve conoscere.
      perché dite tutti vst ed invece non parliamo di strumenti virtuali ed effetti virtuali (che tra l'altro sono due categorie diverse) ?
      volendo mettere i puntini sulle i, nemmeno vst è la definizione corretta, perché significa Virtual Studio Technology, mentre dovremmo parlare di Virtual Instruments e audio plugins. e plugin come lo trasliamo? e ASIO?
      Buongiorno...allora...cerco di rispondere un po' a tutti...

      Sono un appassionato di colonne sonore (adoro Hans Zimmer) e nel mio piccolo, provo a "creare" quelle atmosfere tipiche di Zimmer.

      Quando ho acquistato il PC (nel 2009), l' HW era perfettamente compatibile, se non superiore, con i vari SW che usavo, per cui non avevo nessun problema; poi per motivi di lavoro, ho dovuto abbandonare tutto.

      Oggi, a distanza di anni, mi piacerebbe riprendere, ma capisco che la tecnologia è andata avanti, per cui vorrei capire se conviene spendere per "rinnovare" l'attuale macchina o è meglio acquistarne una più recente.

      Come S.O. ho sempre usato Windows 7, ovviamente 64 bit, come SW Cubase Studio 4 e Kontakt con varie librerie.

      Di reaper ne ho sentito parlare molto bene, grazie del consiglio!

      Allora questa benedetta macchina è totalmente da buttare o non è proprio un catorcio, come dice MrRed? :)
      le librerie orchestrali di adesso sono piuttosto pesanti, 8 giga di ram non sono pochissimi ma nemmeno tantissimi. il software che hai, però non è in grado di utilizzare l'architettura a 64 bit, quindi degli 8 giga di ram te ne fai pochino. dovresti perlomeno aggiornare quello

      barbetta57 ha scritto:

      le librerie orchestrali di adesso sono piuttosto pesanti, 8 giga di ram non sono pochissimi ma nemmeno tantissimi. il software che hai, però non è in grado di utilizzare l'architettura a 64 bit, quindi degli 8 giga di ram te ne fai pochino. dovresti perlomeno aggiornare quello


      Ok quindi espandere la RAM a 16 GB (il Max che la scheda madre può sopportare) e installare un SSD? Dici che ne guadagnerei a livello prestazionale?
      Basta scrivere daw su google per rendersi conto che la maggior parte della gente per daw intende il software sequenziale o sequencer.
      È una questione di slang ma a non tutti piace eh..
      Quindi , come già detto, per i più esigenti la daw include tutto, dal computer alla scheda ai software.
      Mi raccomando specificatelo quando
      scrivete daw qui altrimenti si rischiano pagine e pagine di dibattiti.
      "There was a movie I seen one time, I think I sat through it twice
      I don't remember who I was or where I was bound"

      loyuit ha scritto:

      Basta scrivere daw su google per rendersi conto che la maggior parte della gente per daw intende il software sequenziale o sequencer.


      Che su internet ci sia di tutto e il contrario di tutto non è una novità.
      Ma qui siamo su un forum tecnico, e sarebbe opportuno mantenere un minimo di correttezza tecnica nei termini.

      DAW è l'acronimo di "Digital Audio Workstation".
      Ora, per "stazione di lavoro dedicata all'elaborazione di audio digitale" si intende un sistema complesso che parte dall'acquisizione del segnale, all'elaborazione dello stesso, sino alla conversione in uscita o verso altri supporti.

      Chi si riferisce ad un programma di sequencing/editing audio come DAW (ed è vero, molti lo fanno), fa un uso improprio del termine generando confusione.
      Guarda io non più o meno nella tua stessa posizione sono ancora indeciso se cambiare l'hardware.
      Ho un portatile ASUS del 2009 con i7 2670QM upgradato con 12GbRAM SSD 256Gb + HDD 512Gb - Cubase 8 (per progetti a 32 bit) e Cubase 9 (per progetti a 64bit).
      il massimo che ho registrato finora è stato un progetto con 10 tracce audio (chitarre e cori) e altrettanti VST, il PC non subisce troppi rallentamenti (e nel caso uso la funzione freeze) e si "scalda" - nel senso che parte la ventola perchè la CPU va un po' più forte - solo quando devo renderizzare il brano.
      A volte ha problemi se cambio gli effetti in tempo reale passando da un VST leggero ad uno un po' più pesante ma è l'unico caso.
      in genere l'effettistica che uso è quella di Cubase o sono tutti free.
      Asus X53S i7 4core 12Gb RAM SSD500 + HDD256 _ Steinberg UR28M _ Novation SLMKII 61 _ Cubase 8 Artist _ Yamaha Pacifica 112J _ Digitech RP 380XP
      La CPU è di sicuro l'anello debole.
      la RAM lo può essere se usi librerie enormi.
      Un SSD serve solo per velocizzare il caricamento (ma con Kontakt contano di più un paio di accorgimenti).
      Effetti free o a pagamento possono essere leggerissimi o pesanissimi a presciendere.
      La domanda è questa:
      Hai soldi da spendere su un nuovo Computer? anche tipo un usato ricondizionato secondo me.
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons

      Marcez Monticus ha scritto:

      Guarda io non più o meno nella tua stessa posizione sono ancora indeciso se cambiare l'hardware.
      Ho un portatile ASUS del 2009 con i7 2670QM upgradato con 12GbRAM SSD 256Gb + HDD 512Gb - Cubase 8 (per progetti a 32 bit) e Cubase 9 (per progetti a 64bit).
      il massimo che ho registrato finora è stato un progetto con 10 tracce audio (chitarre e cori) e altrettanti VST, il PC non subisce troppi rallentamenti (e nel caso uso la funzione freeze) e si "scalda" - nel senso che parte la ventola perchè la CPU va un po' più forte - solo quando devo renderizzare il brano.
      A volte ha problemi se cambio gli effetti in tempo reale passando da un VST leggero ad uno un po' più pesante ma è l'unico caso.
      in genere l'effettistica che uso è quella di Cubase o sono tutti free.


      Ciao... però tu già hai un i7, nel mio caso sarebbe impossibile farci girare Cubase 8 o addirittura 9...

      Paul Rain ha scritto:

      La CPU è di sicuro l'anello debole.
      la RAM lo può essere se usi librerie enormi.
      Un SSD serve solo per velocizzare il caricamento (ma con Kontakt contano di più un paio di accorgimenti).
      Effetti free o a pagamento possono essere leggerissimi o pesanissimi a presciendere.
      La domanda è questa:
      Hai soldi da spendere su un nuovo Computer? anche tipo un usato ricondizionato secondo me.


      Non ho scartato l'ipotesi di un nuovo acquisto, sto tutt'ora valutando, volevo solo qualche consiglio da chi è più esperto di me... :)
      mah... io farei un ragionamento al rovescio per decidere se devi cambiare o meno il computer: prova a lavorare con quello che hai.

      Hai problemi?
      No, continua così.
      Si, è ora di cambiare.

      Ho lavorato una vita con un PC che aveva XP quando già era vecchio e manco mi ricordo che processore avesse. Solo quando ho 'vissuto' la necessità l'ho cambiato.
      Io, come regola, non spenderei soldi per aggiornare un pc così datato (suppongo abbia 8-10 anni se monta un core 2 duo).
      Eventuali upgrade porterebbero miglioramenti marginali, inoltre verosimilmente saresti limitato nella scelta degli interventi (sicuramente non puoi montarci un processore di ultima generazione... ma nemmeno penultima)... secondo me non vale la pena di metterci mano, salvo forse nel caso di riparazioni.


      Se non senti l'esigenza di usare software recente e la potenza di calcolo ti basta (nel senso che riesci a registrare tutte le tracce che desideri e lavorare senza particolari compromessi), al posto tuo continuerei ad usare quello di cui già disponi; altrimenti partirei direttamente col valutare l'acquisto di un computer nuovo (o ricondizionato, ma in ogni caso più recente/potente di quello che già possiedi).
      In questo caso, come già detto, vanno considerati anche i costi di aggiornamento dei software e le eventuali periferiche non compatibili.
      bye bye