Configurazione audio SoundBlaster AE5/DT 990/Sony MDR HW700DS

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Configurazione audio SoundBlaster AE5/DT 990/Sony MDR HW700DS

      Ciao a tutti, vorrei un consiglio su come devo configurare il pannello di controllo audio in base alle caratteristiche della scheda audio che è una Soundblaster AE-5 e delle cuffie ho sia le Beyerdinamic DT 990 da 250Ohm e sia le Sony MDR HW700DS Hi-Res che sono wireless ( ...di solito le uso per la Tv).

      In pratica ho visto che la scheda audio SB ha una frequenza di campionamento in riproduzione fino a 32bit/384Khz selezionando DIRECT MODE o Direct HP, ma ho visto che ha anche STEREO/CUFFIE/5.1 e Cuffie 7.1 con diversi profili di campionamento nel pannello di controllo audio di Windows 10 che vanno da 16 bit a 24bit con frequenze di campionamento fino a 196hkz.

      I miei dubbi sono vari, è possibile sfruttare l'audio in riproduzione sul pc a 32bit/384khz...le cuffie che possiedo come possono essere ottimizzate con la SB e le impostazioni di Windows 10?

      Io principalmente non registro, ma gioco soltanto al pc o ascolto musica e sicuramente per far ciò mi bastava una cuffia normale ma voglio una qualità audio maggiore.

      Attualmente ho impostato DIRECT HP, selezionato 32bit a 384000hz con le cuffie Sony tramite cavo ottico toslink.

      la configurazione del pc è:
      I7 8700k
      Asus Z370 Maximus X
      Sounblaster AE-5

      In base a questo hardware che impostazioni mi consigliate?Come devo collegarle e settarle?

      Grazie
      Immagini
      • casque-hifi-sans-fil-haut-de-gamme-Sony.png

        547.66 kB, 700×525, scaricati 1 volte
      Files

      Il messaggio è stato modificata 2 volte, ultima modifica da “Aspide.Nero” ().

      Guarda, non lo so ma la butto li...
      le frequenze di campionamento e risoluzione sono utili in fase di ripresa e "trattamento" di un segnale audio, ovvero avere maggior "ciccia" su cui lavorare per modificare/trasformare un segnale.
      E' un pò come la risoluzione video, se paragoniamo un 44.100 ad un quadratino che può tenere X pixel, e un 196 che ne ha un numero molto superiore.

      Poi comunque lo si riporta, dopo le lavorazioni, ai canonici 44.100/16 bit, per la riproduzione.

      Ho i miei dubbi che i tuoi giochi o la tua musica siano su altre risoluzioni che non siano standard, a meno che non sia altrimenti specificato, per cui puoi anche scervellarti, ma anche se porti il tuo sistema di ascolto a risoluzioni diverse, ma la fonte resta 44.100/16 bit, non ne trarrai nessun giovamento, anzi, potresti costringere l'hardware a sforzi maggiori, fermo restando che non conosco orecchi tanto fini di apprezzare se un suono è a 44 o 196.

      Ovviamente potrei anche sbagliare, visto che non mi sono informato, i miei cari colleghi di forum più prof. potranno benissimo smentirmi! ^^
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!
      Alura, ho dato una veloce occhiata in giro!

      La sound blaster, per quello che serve a te, va più che bene! In ambito "home recording" non è nemmeno considerata.

      I giochi usano per l'audio degli mp3, e quindi hanno subito già un grosso taglio circa le frequenze, che li riduce a poco più che "ascoltabili", per cui riprodurre un mp3 a 196/32 bit è assolutamente inutile, nonostante la tua scheda possa gestirli.

      La musica diversa dallo standard 44.100/16 bit in effetti sta prendendo piede, ci sono siti specializzati che vendono solo album ad "alta risoluzione", che OVVIAMENTE costano di più, ma a me, medio ascoltatore, mi vien da pensare che sia poco più di una moda, dedicata a quei audiofili superimpegnati che sono disposti a pagare centinaia se non migliaia di euro per un cavo di un metro e mezzo, e quindi hanno anche un impianto superperformante in grado di far sentire loro la differenza.

      Gli Ohm sono l'unità di misura di un resistore, c'entra poco e niente con la risoluzione.

      Quindi, a meno che, i giochi da te usati SPECIFICANO che usano dati audio ad alta risoluzione, piuttosto che mp3, o che tu abbia a disposizione la musica hi-res, lascia tutto a 44.100/16 bit e non ti stressare! :D
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!
      Alcune considerazioni di carattere generale:
      - le cuffie wireless hanno il proprio amplificatore integrato (la scheda audio si limita a fornire il segnale di linea, ma non deve "pilotarle")
      - più è alta l'impedenza e più le cuffie sono difficili da pilotare per l'amplificatore (direi che in ambito cuffie con 250 ohm si può parlare di un'impedenza un po' alta, anche se non siamo ai 600 ohm di certe cuffie "pro"); in linea di massima, a parità di amplificatore (nb: qualsiasi uscita cuffie include un amplificatore, anche quella della scheda audio), più è elevata l'impedenza delle cuffie e più basso è il volume che si riesce ad ottenere (questo tralasciando per un attimo la potenza in watt dello specifico modello di cuffie).


      Nello specifico, potresti controllare i livelli sul mixer della scheda audio, giusto per escludere che non sia attiva qualche attenuazione del livello di uscita verso le cuffie (però non saprei dirti dove guardare, non ho mai messo mano ad un prodotto Creative negli ultimi 10-12 anni).


      Quanto alle recensioni con cuffie come le Beyerdynamic, assicurati che le recensioni parlino proprio della versione a 250 ohm, dal momento che per lo stesso modello (es: DT990) esistono 2 o 3 versioni (250 ohm, 80 ohm e mi pare anche 32 ohm). Le specifiche di quella scheda Creative dichiarano il supporto dai 16 ai 600 ohm, ma non fanno menzione dell'effettiva potenza di uscita, pertanto qualche dubbio ce l'ho (più che altro perché è un prodotto "consumer" destinato al mercato dei videogame e che non ho avuto modo di provare in prima persona... poi magari ce la fanno benissimo anche con le cuffie a 600 ohm).
      Il rispetto si costruisce solo insieme.
      Un mixer mi sembra sprecato se deve fare solo da amplificatore per cuffie, mentre non saprei dare consigli sugli ampli per cuffie, specialmente per un uso "hi-fi" (io uso raramente le cuffie e tendo a darci poco peso, ho un paio di DT770 a 80 ohm che collego direttamente alla mia scheda della Roland, che però ha anche troppa potenza in uscita, oltre al fatto che le cuffie da 80 ohm sono più facili da pilotare rispetto ad un paio da 250).

      Volendo più volume, in un contesto consumer / hi-fi, probabilmente prenderei una cuffia con un'impedenza più bassa...

      Devo anche dire che sono un po' spiazzato quando si parla di hardware audio al di fuori del contesto "professionale" (inteso come rivolto alla produzione di musica/materiale audio)...


      Però, scusa, ma se colleghi quelle cuffie ad un telefonino, com'è il volume? Se ottieni un volume comparabile a quello della scheda audio, probabilmente è la scheda che non ce la fa (l'uscita cuffie dei telefonini non è molto potente e con delle cuffie ad alta impedenza vengono fuori tutti i limiti); se invece il volume del telefonino dovesse essere molto più alto, allora verificherei che non ci sia qualche impostazione della scheda audio che deve essere ritoccata (verosimilmente nel mixer della scheda).
      Il rispetto si costruisce solo insieme.