"colpi" audio passando tra applicazioni o video

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      "colpi" audio passando tra applicazioni o video

      Ho da poco installato una Presonus Audiobox 96 USB per l'audio di sistema su un pc per lo svago (Win 10 pro 64bit) dove non faccio registrazioni.
      Una volta risolto qualche ronzio, resta il problema di un "ciocco" ogni volta che passo da un'applicazione all'altra, che scorro pagine con più video tipo Facebook (anche se i video sono in mute) oppure anche quando clicco sul volume audio di windows per la regolazione.
      Idem su Youtube appena parte un video, o su Netflix quando partono le anteprime.
      Probabilmente qualcosa sul sistema va ottimizzato, sembra che la scheda reagisca di "scatto" con quel lieve colpo ogni volta che un audio è in partenza.

      Sono certo che si tratti di una cosa di sistema e non della scheda, visto che con una Behringer usb il pc si comporta esattamente nello stesso modo.
      Lo fa comunque sia con i driver installati automaticamente da Microsoft, sia con quelli aggiornati della casa e sw completo.
      Sul pannello audio di Windows (ma anche su quelli della casa) ho provato a cambiare la frequenza che va da 41 a 96k, l'unica differenza è che a 96k i colpi sono più alti di frequenza, a 41-48 invece più sulle basse.
      Altri parametri (uso esclusivo periferica, disattivazione standby) sembrano del tutto ininfluenti.
      Altre uscite audio sono state disattivate, inclusa quella della HDMI.
      Se vado a modificare il volume di Windows mentre sta suonando altro (youtube o mp3 su un lettore) non ci sono disturbi, evidentemente quando è già in azione non si scompone, mentre fa il disturbo quando è inattiva, fosse anche da mezzo secondo.

      Visto che capita su 2 schede diverse presumo sia un problema diffuso su Windows ma non ho trovato i termini giusti per una ricerca in rete.
      Qualche idea?
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Post was edited 1 time, last by “Pilloso” ().

      Eh sì proprio quello e l'altro sotto, in tutte le combinazioni possibili, ma non cambia nulla...
      E' un po' come se entrasse in stadby ogni volta che smette di essere usata da un'applicazione (o che finisce un suono), infatti alcune dritte trovare in rete consigliavano anche di disattivare il risparmio energia, che quando non presente sulla periferica audio si trova sull'hub usb, infatti è proprio su quest'ultimo ma disattivarlo non ha prodotto risultati...
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Buon consiglio.
      Sul sito Asus (motherboard) ho trovato proprio un driver del chipset aggiornato ad aprile 2019, ma purtroppo non cambia nulla.
      Ho anche provato a spostare la scheda su una porta USB 3.0, ma niente.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Ho guardato anche le combinazioni di risparmio energia dove un'opzione permette di non mandare l'usb in risparmio energetico, ma niente.
      Però più che energia sembra proprio una cosa legata alla gestione dell'audio e delle applicazioni che se lo prendono in carico...
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      - Prova a mettere la Cpu fissa al 100% . Dovrebbe essere nelle impostazioni dello screen saver----gestione risparmio energia.

      - Se ce l'hai prova a disabilitare il driver Ati HDMI Audio

      Comunque leggevo che è un problema che hanno in parecchi su Windows 10

      Fab4 wrote:

      Comunque leggevo che è un problema che hanno in parecchi su Windows 10

      Ah ok, in inglese sotto che nome lo trovi questo "disturbo"? Perché mi sarebbe piaciuto fare un po' di ricerche ma non ho idea di come definirlo.

      Sì per il resto audio HDMI già disattivato e anche quello realtek sia analogico che digitale. Se vado alla voce Audio del pannello di controllo ora come opzione vedo solo la Presonus.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Appena posso verifico il Bios.
      Invece per verifiche della frequenza di campionamento cosa intendi? Come dicevo ho già provato a cambiarle tutte sia dal pannello di controllo di Win sia da quello della Presonus, ma l'unico effetto è che aumentando la frequenza si alza anche quella del ciocco, che passa dal grave dei 44k a qualcosa di più medioso se a 96k.
      Se si è nel pannello della presonus l'unica altra opzione è il clock ma è solo internal.
      Invece su entrambi i pannelli sono imposti i 24 bit.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Letto almeno 4 articoli diversi ma sono ripetitivi e riguardano tutte le cose già provate.
      Se avessi in mente una scheda alternativa la sostituirei, perché come detto suona bene ma questo disturbo alla lunga diventa veramente fastidioso.
      Sicuramente per fare dei lavori coi driver asio su un sequencer va anche benone, ma forse non nasce per un pc multimediale.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Ora sto discutendo col firmware.
      Facendo un controllo, sulle prime dice che è già installata l'ultima versione (1.12) ma è possibile forzare e installare comunque l'ultimo update.
      Facendolo dice che ha trovato la ver. 1.10 e propone di installare la 1.12, ma confermando l'installazione dice che non vede più la scheda.
      Basta scollegarla e ricollegarla perché Windows la veda di nuovo, ma bisogna ricominciare l'aggiornamento da capo, quindi è un loop senza via di uscita.
      Mi sa che mi sono rotto e che la cambio con una bolsa Soundblaster da 40 euri, non trovando alternative più serie per l'uso che ne devo fare. Sarà scarsa ma almeno non avrà problemi strani...
      Oppure Focusrite sempre di fascia bassa... ma chi mi dice che non mi imbatterò negli stessi problemi?
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Mmmh devo pensarci ma non credo, comunque:
      - L'assistenza Presonus si è inalberata sulla Ram e caratteristiche del pc. Premetto che è un i5 dell'anno scorso, con 8Gb di Ram, sono arrivati a sindacare che ho meno di 4gb liberi, gli ho chiesto quanta cavolo di ram servirebbe secondo loro per una scheda audio che deve solo eseguire i suoni di sistema, e l'ultima risposta è stato un link con un milione di istruzioni per ottimizzare il pc. (a parte che 3,5 Gb di Ram liberi in un sistema da 8Gb è la normalità a meno che non sia spento, e in ogni caso se è rilevata con la loro scheda collegata, significa che la Ram necessaria alla scheda per funzionare se la sta già prendendo quindi è da considerare tra quella già in utilizzo, ma non sto a spiegarglielo che poi magari mi vanno in depressione).
      - Visto che il mio pc ritengo sia già ottimo e anche ottimizzato, ho preferito provare la scheda su un portatile, e fa lo stesso identico problema, quindi inutile che stiamo qua a sindacare sui dettagli... faccio il reso e provo qualcos'altro, alla peggio farò un altro reso finché non trovo qualcosa che va.

      Le opzioni sono Focusrite Scarlett 2i2 (2nd generation), M-Audio M-Track2X2M, e pensavo anche NI Komplete Audio 2.
      Se qualcuno le conosce e mi dà un parare sulle migliori mi fa un piacere, anche se immagino che saremo lì...

      Preferirei tenermi il jolly dei 2 preamp perché si sa mai che debba uscire con una coppia di condensatori per riprendere un coro o qualcosa del genere, con una monocanale mi sentirei zoppo e per 20 euro di differenza credo ne valga la pena.
      Ma se il rischio con una USB dovesse essere di nuovo interferenze, pop vari ecc, rivaluto anche una scheda interna a patto che sia economica.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Sulla carta i 108db di dinamica nella conversione DA sembrano un ottimo biglietto da visita, ma tutte quelle cose per soli 50 euro mi mettono un po' in dubbio... se qualcuno la conoscesse mi sarebbe di conforto.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Per la cronaca, ho sostituito la Presonus con una comunissima Focusrite Scarlett 2i2, e tutti i problemi si sono risolti.
      Non solo nessun ronzio abbassando volume, ma neanche nessun pop sui suoni di sistema, e senza necessità di andare a mettere mano sulle impostazioni del pc.
      Anche la qualità dei convertitori mi pare abbastanza superiore.
      Non credevo una tale differenza nella stessa fascia di prezzo, avevo puntato dritto su Presonus perché in passato mi aveva soddisfatto più di una volta, ma evidentemente la linea Audiobox ha delle mancanze.
      Credo che questa piccola Focusrite sarà una fidata compagna per gli ascolti disimpegnati in salotto e forse anche per qualcosa di più impegnativo, sicuramente la raccomanderò caldamente a chiunque debba iniziare con la passione dell'home recording.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.