passare da convertitore Apogee a nuova interfaccia RME

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      passare da convertitore Apogee a nuova interfaccia RME

      Uso da anni un Apogee AD16-X accoppiato ad una RME Fireface 800, uscita di produzione da qualche tempo, che fa solo da tramite poichè il convertitore Apogee si pone su livelli un poco superiori.
      Visto che rispetto ad anni fa non mi servono più tutti quei canali, e nel frattempo sono uscite nuove interfacce RME con convertitori migliori, a detta di molti paragonabili anche agli Apogee di qualche anno fa, stavo valutando di semplificare la catena audio e cambiare interfaccia, anche con una più piccola RME UC o UCX che farebbe al caso mio.

      Però sulla carta, per quanto può contare, vedo che il range s/n di 120 dbA del mio Apogee è ancora superiore ai 113dbA dichiarati per le RME UC, UCX e UFX.
      Solo la più recente RME Fireface 802 ha un rapporto s/n di 117dbA probabilmente grazie a convertitori ancora più recenti.

      Ma tornando al succo, è un cambio che mi consigliereste, oppure resto in una botte di ferro con Apogee e scheda attuale, anche se il cambio mi sarebbe molto vantaggioso per investire la differenza in altro?
      Sottolineo che non ho esigenza di migliorare la qualità di conversione ma vorrei mantenerla senza rischiare un cambio peggiorativo, allo stesso tempo semplificando un setup un pò troppo sofisticato per l'uso che ne faccio.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Ciao,
      io mi terrei stretto gli Apogee. E anzi se tu avessi bisogno di più canali prenderei un secondo AD16X.

      Ihmo decisamente superiori a RME anche attuale.

      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      Grazie per avermi tolto il dubbio Menestrello, no più canali proprio no anzi il contrario, ormai faccio tutto con soli 3 pre...
      Quindi i canali che ho sono decisamente "tanti", però effettivamente Apogee è un grande standard usato una decina di anni fa in produzioni molto serie, pertanto liberarsene alla leggera non sarebbe stato saggio.
      Il dubbio era anche dovuto al fatto che ho visto questi Apogee svalutarsi rapidamente sul mercato negli ultimi anni, complice anche l'arrivo di concorrenti agguerriti a buon prezzo, e macchine più recenti, però restano una sicurezza.
      Non credo neanche abbia un gran senso sostituirlo con un convertitore più moderno e ridotto per cercare miglioramenti infinitamente piccoli, già avere un convo dedicato e di qualità è tanto per i miei livelli, il resto bisogna farlo con un uso consapevole di ste macchine :)
      Ciao!
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      No anzi,
      credo che la qualità dei convertitori di qualche anno fa sia decisamente superiore...(salvo qualche caso.. vedi i Burl che sono strepitosi) semplicemente perchè avevano uno stadio analogico decisamente fatto bene.

      Io mi tengo stretto il mio PSX100 SE di fine anni '90.... strepitoso! E ho venduto la Symphony perchè sì bellissima.. ma suona molto più finta. Quindi parliamo di due prodotti della stessa casa... ma con una differenza abissale a mio avviso.
      E i tuoi AD16X sono ottimi credimi... tieniteli stretti. Macchine ben suonanti e costruite molto bene.

      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      E non a caso presenti in tante produzioni top degli ultimi decenni, macchine certamente serie e belle solide.
      Ho visto che Apogee ormai produce prevalentemente giocattoli, siamo certo su livelli altissimi ma guardare oggi il sito e trovare che 9 prodotti au 10 sono accrocchi per iPad non rafforza molto il marchio, e di convertitori dedicati proprio non ne hanno più in catalogo, solo integrati nelle schede audio che saranno ottime ma la professionalità che mettevano dentro i prodotti dedicati mi pare proprio un'altra cosa.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      non so se ti puo ' aiutare , io ho una rme fireface ufx che uso con un pc project lead , quindi scheda rme+ project lead + cubase 8.5 + windows 10 , ti dico che sto vendendo la scheda perché voglio passare ai convertitori , ho preso un linx aurora usato , io sono convinto che il collegamento usb o FireWire sia inferiore a una scheda madi o pci , se vendono fruste intere di cavi costosi un motivo ci sara' , davvero un piccolo cavo usb o FireWire puo' avere la stessa qualità ? io non credo

      studio bresso wrote:

      non so se ti puo ' aiutare , io ho una rme fireface ufx che uso con un pc project lead , quindi scheda rme+ project lead + cubase 8.5 + windows 10 , ti dico che sto vendendo la scheda perché voglio passare ai convertitori , ho preso un linx aurora usato , io sono convinto che il collegamento usb o FireWire sia inferiore a una scheda madi o pci , se vendono fruste intere di cavi costosi un motivo ci sara' , davvero un piccolo cavo usb o FireWire puo' avere la stessa qualità ? io non credo




      le connessioni usb, fw e pci servono per interfacciare un sistema ad un computer...
      le connessioni audio cosa c'entrano?!
      Le fruste esistono sia per convertitori usb, che per qualsiasi altra tipologia di connessione...

      allora non hai capito , ti spiego cosa c'entrano , se tu usi un sistema di collegamento che puo' essere scheda audio collegata al computer con usb o fire wire e registri l'audio , non avrai mai la qualita' che ti puo dare un sistema dove invece usi scheda madi o pci o dante inserita nel computer + convertitori + preamplificatori

      studio bresso wrote:

      allora non hai capito , ti spiego cosa c'entrano , se tu usi un sistema di collegamento che puo' essere scheda audio collegata al computer con usb o fire wire e registri l'audio , non avrai mai la qualita' che ti puo dare un sistema dove invece usi scheda madi o pci o dante inserita nel computer + convertitori + preamplificatori
      E questo perché si verifica? Intendo, tecnicamente cosa accade?
      Saluti

      studio bresso wrote:

      allora non hai capito , ti spiego cosa c'entrano , se tu usi un sistema di collegamento che puo' essere scheda audio collegata al computer con usb o fire wire e registri l'audio , non avrai mai la qualita' che ti puo dare un sistema dove invece usi scheda madi o pci o dante inserita nel computer + convertitori + preamplificatori

      A parte una maggiore o minore velocità di trasmissione dei dati, il segnale audio non viene influenzato dal tipo di connessione di una periferica alla scheda madre.
      La qualità dipende da come lavora il convertitore e non da come scambia dati con il computer.
      La mia didattica
      Le mie foto...


      Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...
      infatti in una scheda rme fireface ufx per fare un esempio, hai pre e convertitori insieme a un prezzo ...quindi con una certa qualita'... se invece ti compri un convertitore da 3000 a parte e un pre da 1000 e ti colleghi al pc con una scheda madi ci sara' pure una differenza, o sbaglio ? in quel caso non ti sei collegato con usb o FireWire ma bensi con scheda madi

      studio bresso wrote:

      allora io mi domando a cosa servono convertitori e perché vendono da 3000 euro l'uno se invece posso collegarmi a un computer escludendoli con un semplice cavetto usb o firewire . secondo me la differenza c'e' eccome

      Certo che c'è la differenza ma sta nella circuitazione del convertitore, non nel tipo di spinotto con cui lo colleghi alla scheda madre.
      La mia didattica
      Le mie foto...


      Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...
      Un conto è il lavoro di processamento del segnale e la qualità di conversione (lavoro della scheda audio e del convertitore), un altro è il lavoro di trasferire dati che fa il cavo.
      Le schede madri hanno dei bus interni sui quali viaggiano dei dati in entrata ed in uscita.
      Ci sono collegamenti dai più lenti ai più veloci (usb, usb2, usb3, firewire, thunderbolt, esata, pcie, pci e sata) ma cambia solo il transfer rate di dati che arrivano dal/al convertitore.
      La qualità del suono, invece, dipende unicamente dalla circuitazione e dall'architettura del convertitore.
      L'unico caso in cui la velocità di trasmissione dati può influenzare la qualità è quando registri una caterva di tracce in contemporanea ad altissima definizione perché un protocollo di trasmissione dati più lento potrebbe fare da collo di bottiglia e quindi spingerti a lavorare ad una definizione più bassa ma, a definizioni "umane" (tipo 24/48 a cui si lavorano la maggior parte dei dischi in circolazione) va benissimo anche un cavetto usb.
      La mia didattica
      Le mie foto...


      Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...
      in parole povere se io avessi un convertitore di alta qualità ' e lo collegassi con usb ,quindi il piu' lento in assoluto
      e poi lo stesso convertitore lo collegassi con la migliore delle schede inserita nel pc in che cosa cambierebbe il mio lavoro ?
      quello che non capisco e' perché ci sono schede come la linx lt madi che costano 900 euro se
      invece potrei collegarmi con un usb