RME HAMMERFALL MULTIFACE 1 +HDSP PCI UPLOAD

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      RME HAMMERFALL MULTIFACE 1 +HDSP PCI UPLOAD

      ciao a tutti! dopo anni e anni di lavoro con la mia fidata Rme multiface 1 con interfaccia hdsp pci mi trovo nella necessita' di fare un upload che mi permetta di stare sereno e competitivo per tanti altri anni!! (la mia e' del 2005!!)

      caratteristiche della scheda:
      8 x Analog I/O (96 kHz)
      1 x ADAT I/O (at 96 kHz via S/Mux)
      1 x SPDIF I/O (96 kHz)
      1 x Stereo Analog Output (separate for Submix/Phones)
      1 x MIDI I/O
      1 x Word Clock I/O
      TotalMix

      Se puo' essere di aiuto e sperando di non tediarvi questa e' la mia attuale configurazione:
      Sugli 8 analog in (LINE) della Multiface entro con il mio vecchio pre rme octamic (per 6 in) e sugli ultimi 2 in entro con due API 512C sfruttando cosi' tutti e otto gli ingressi line;
      con un pre audient asp008 con convertitore A/D via ADAT entro nella relativa adat in della rme arrivando cosi' ad avere un tot di 16 IN contemporanei a 48 Khz
      Con gli otto analog out della scheda vado ad un sommatore audient sumo dotato di insert al quale grazie ad una patc bay posso utilizzare varie outboard in mio possesso. Quando ho la necessita' di avere ancora piu' uscite utilizzo anche l'ADAt out della Multiface che a 48KHz mi da altre 8 out che con un altro convertitore che non posso dire il nome(BBBeringhahahah!!) utilizzo la sezione D/A per avere cosi un totale di 16 out da dare in pasto al Sumo.( opzione a dir vero ormai quasi abbandonata visto che la somma del Sumo non mi entusiasma, lo uso in primis solo per il punto di insert e ogni tanto per il suo comp che e' un VCA e che fino a max due o tre db di reduction ricorda un po' l'SSLg comp.

      questo smadonnamento e' per dare info in piu' per un corretto e professionale consiglio sulla scheda che ovviamente dovrebbe avere come minimo le stesse caratteristiche ma con chiaramente una migliore conversione AD / DA.

      ho sentito le RME di oggi ma in verita' come conversione non mi sembrano molto migliori della mia vecchietta...e nemmeno la Uad apollo prima versione(quella bianca con FireWire) non mi ha impressionato; mi ha invece impressionato la vecchia Apogee ensamble(!!!) e la metric halo(eh bhe!!)
      budget fino 3000e.
      interfacciamento al pc .... bhe visto che via slot pci non trovo nulla (forse obsoleto??) non rimane che FireWire(anche lui presto obsoleto) oppure il nuovo thunderbolt che pero' mi costringerebbe a migrare su Mac ....

      Chiedo quindi ai piu' esperti di me e che magari conoscano gia' la conversione Hammerfall per propormi un salto in avanti un buon consiglio!! grazie !!!

      ciaooo
      Anche io ho la RME multiface uguale alla tua e va benissimo dopo innumerevoli anni.
      io pure uso adat con focusrite e spdif con audient.
      in studio abbiamo dell rme 800 e per il portatile ho la 400 effettivamente non ho mai percepito differenze qualitative.
      Ora ti direi di lasciar perdere sia firewire che tunderbolt, il futuro nel campo pro è delle connessioni ethernet.
      per registrare nelle sale di concerto abbiamo preso recentemente il sistema Rednet della Focusrite, il modulo pre è come avere 8 isa.
      al momento mi sembra ottimo.

      noi lo colleghiamo dallo studio alla sala che saranno 300 metri...
      E' vero che oggi la connessione etherneth offre buoni risultati ma direi che investire su una macchina che esce col cavo di rete e che costa parecchio se vuoi tenere alti risultati sia di trasmissione che di conversione mi sembra eccessivo per uno studio come il mio che ha bisogno di due metri massimo dalla scheda audio al destkop... la rete la vedo bene ovviam. in applicazioni live o in studi che come magari quello di Dorian devono fare parecchia strada....
      Altre idee???
      in effetti noi lavoriamo sempre con dei live per cui è normale avere i pre sul palco e la postazione lontana, anche quando usciamo in altri teatri.
      il lavoro di normale studio è un sogno, cabli e sistemi una volta per tutte, sai che stress ogni giorno monta e smonta, poi i cavi che si rompono perché ci passano sopra i pianoforti a coda...
      e naturalmente sempre tutto in fretta.
      e quante RME e motu che si sono rotte...
      le mie personali a casa invece non si sono mai rotte, ho ancora la motu 828 prima serie che a volte uso.