Nuova Audient iD44

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      saglio wrote:

      probabilmente non è che non danno peso alla questione latenza ma semplicemente se sto progettando una scheda X a latenza Y e poi faccio un upgrade hardwere alla suddetta scheda X penso che la latenza ne risenta, magari anche semplicemente migliorare i pre influisce sulla latenza, quindi si trovano a fare una scelta, "qualità audio o latenza?" "la latenza è sotto gli 8.....allora va bene,,qualità!"

      mi fa troppo strano pensare che non prendano in considerazione la latenza visto che è una delle più grandi questioni che riguarda le schede audio.

      voglio dire... voi che avete qualche anno in più di me..10/15 anni fa quanto poteva costare una scheda con le caratteristiche della id22?

      ora sono riusciti a rendere praticamente consumer una scheda che 10/15 anni fa era accessibile solo ad una cerchia ristretta di eletti, e purtroppo al progresso della tecnica c'è sempre uno scotto da pagare.


      Penso sia comunemente riconosciuto che la differenza la fa il driver, non le altre caratteristiche della scheda. La lista aggiornata su gearslutz del 'performance database' dimostra che anche il bus era stato probabilmente sopravvalutato. Certo il PCI-E rimane il massimo, ma i fatti dimostrano che se l'implementazione del driver è buona, anche la latenza lo è, indipendentemente dal bus.

      Lo so che è strano pensare che i maggiori produttori non se ne interessino molto, però i fatti dicono questo. RME è storicamente attenta alla latenza delle sue schede, e c'è alche qualche altro brand (Lynx etc.), ma sono eccezioni. Qualcosa sta forse lentamente cambiando in meglio, ma non al punto che si possa parlare di una inversione di tendenza, da quello che vedo.
      Il punto fondamentale credo sia che i produttori dovrebbero svilupparsi da sè il proprio driver, investendo in ricerca e sviluppo, piuttosto che utilizzare driver OEM di terze parti con scarse prestazioni. Se dai una lettura a quel famoso thread di gearslutz dicono questo...

      D'altro canto hai ragione sulla qualità di una scheda come questa id44, il reparto ADDA sarà eccezionale, ed il costo è più che accessibile. Infatti capisci quanto brucia dover spendere mediamente il doppio per una RME solo ed esclusivamente per i suoi driver a bassa latenza...

      Comunque, io sono contentissimo con il mio setup: con la Raydat hai le latenze più basse che si possano immaginare, una ASP880 mi dà dei pre di qualità, e la Clarett altri 8 pre e delle uscite di qualità eccellente. Alla fine se ci pensi è una soluzione anche (relativamente) economica, considerando quello che ottieni.
      Chiaro chiaro, non volevo mettere in discussione nulla il mio era solo un pensiero, in parte confermato dal tuo discorso.

      Se investissero di più su ricerca e sviluppo per un driver "aziendale" il prodotto salirebbe parecchio di prezzo.

      quindi la scelta non è tanto tra qualità hardwere e softwere ma tra qualità chiamiamola media e quantità di pezzi venduti. e non è nemmeno sbagliato se ci si mette nei panni di chi deve vendere.
      Non so quanto gli costerebbe sviluppare driver di qualità in proprio, però sicuramente il prezzo sale quando, oltre ad avere driver di qualità, li mantieni con costanza e continuità come fa RME. Quando uno sceglie RME, se dobbiamo dire tutta la verità, lo fa anche per questo. Hai un driver aggiornato al mese scorso per un prodotto uscito 15 anni fa. Ed in effetti non vedo come questo possa essere offerto aggratis... volevo precisarlo perché in realtà se si considera questo i prezzi di RME appaiono subito molto più ragionevoli, anche in relazione alla concorrenza.
      Infatti, è una cosa a cui spesso non si pensa... Tra l'altro questa affidabilità nel lungo periodo di RME è ormai talmente conosciuta che io ho potuto rivendere tranquillamente una RME fireface 10 anni dopo averla acquistata... e parliamo di una scheda che si basa su un bus ormai in via di estinzione...

      Nuova Audient iD44

      Eh ma infatti la tenuta del valore di certe schede dipende soprattutto da quello.. Rme da questo punto di vista penso sia tra le migliori in assoluto.
      Violinista H-Pirla Scelto

      i7 6700k - 16Gb RAM - Uad PciEx - RME 802 - Cubase 10 - Adam A5x+Sub7 Tannoy System1000 - Lucid 88192 - Hairball 1176 RevD - UA 710twin - Drawmer1969 - Vitalizer Mk2-T - Lindell Audio Pex500

      New

      Rispondo da utilizzatore di una id 22 mi trovo abbastanza bene soprattutto con l' ottima conversione burr brown anche a livello di preamplificatore è ottima ma unica pecca secondo me non ha un pulsante di accensione e spegnimento. Cosa che sulla id 44 c'è. Volevo fare il passaggio di grado per una id 44 ma mi sono bloccato in quanto ha una conversione identica alla mia ma cambiano i convertitori rispetto alla id 22 e non potendo sentire come suonano credo che mi orientero su una scarlet 18i20 3 gen che ha anche più input microfonici.