Nuova Audient iD44

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Nuova Audient iD44

      Nuova scheda da Audient, stesso fantastico form-factor della iD22, 4 pre a componenti discreti, 2 con DI e insert bilanciati, doppio in/out ADAT, WC, tutti i comandi da pannello.... Se non è troppo cara questa farà fuori parecchi prodotti.

      audient.com/products/audio-interfaces/id44/overview/
      Io stavo per prendere la id4 per vari motivi ma leggendo in giro francamente ho rinunciato, meno male perchè alla fine non ne avevo bisogno ma questo è un altro discorso, questo per windows perchè magari usata come class compliant è diverso ma con i driver per windows sembrano non essere molto performanti, non parlo di problemi, di andare vanno, potrebbero andare meglio ecco, in altre parole i driver non sono all'altezza della componente hardware, poi c'è chi con 13,5 ms di latenza suona tranquillamente e chi magari preferirebbe andare sotto i 10ms, tu hai fatto qualche round trip test tipo con questo software? Questo ti dice la latenza effettiva, poi bisogna anche vedere quale è il valore che ti permette di lavorare senza avere disturbi perchè ti può dare anche 2ms a 128 samples a 44.1 per dire, ma poi non puoi scendere sotto i 20 senza che ci siano rumoracci, ovviamente ciò è strettamente dipendente dal sistema in uso eh, però le "lamentele" arrivano da utenti con pc recentissimi e ben messi
      Twangster

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “F.Blues” ().

      Avevo fatto una volta un test ma non ricordo ne il softwere me il risultato. Conta però che tra la id4 e id22 c'è un'abisso! Solo il fatto che la 4 è autolimentata e 22 no cambia completamente le prestazioni. Sinceramente ho registrato poco con quella ma non ho mai avuto problemi di latenza. Comunque farò um test con quel softwere e ti dico
      Infatti volevo dire che so delle differenze della id4 con le sorelle però in questo caso non contano, parliamo di driver e quanto ho letto si riferisce anche alla id22, comunque più per curiosità eh, vado bene con la mia tc electronic da 10 anni, volevo prendere una schedina per provare su linux ma ovviamente l'avrei usata anche su windows all'occorrenza, poi ho constatato che la mia tc va bene anche su linux ed è finita lì, ovviamente la latenza non è tutto e può anche non interessare, le behringer UMC HD per esempio vanno molto meglio delle audient in quanto a latenza, il resto magari non regge il confronto, ci sono le nuove zoom che sono pazzesche a latenza, sia in usb3 che 2, così, pour parler
      Twangster

      Il messaggio è stato modificata 2 volte, ultima modifica da “F.Blues” ().

      edit..... aggiungo sotto

      occhio appunto che tra iD22 e le altre sorelle c'è molta differenza, i preamp non credo neanche siano gli stessi, e soprattutto i convertitori non sono gli stessi.
      iD22 usa gli stessi DAC che ho ora sulla UFX e suonava davvero alla grande.

      se questa mantiene le promesse, farà fuori un bel pò di prodotti.



      prezzo Thomann in arrivo il 9 Febbraio.... 569€

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “mark88” ().

      ma ti riferisci a quanto dichiara la casa qui? perchè si, può anche essere, il problema è riuscire a lavorarci e siccome leggevo che non riescono ad andare sotto i 128 sample senza crackles , altro che 7ms, però, ripeto, roba letta in giro, tipo gearslutz e dintorni, insomma sicuramente non sono fra le schede più performanti in termini di latenza da quanto emerge, diciamo che si attestano nella zona delle peggiori, però se uno non ci deve suonare con plug-in in "real time" non è un problema, poi magari nel frattempo ci sono stati degli update dei driver e il tutto è migliorato, poi insomma, se mi dite che non è così è meglio per chi le usa, io riporto quanto è facile trovare facendo una ricerca, peccato perchè sarebbero davvero carine e ripeto che già sapevo delle differenze fra i vari modelli ma i driver quelli sono
      Twangster

      Il messaggio è stato modificata 2 volte, ultima modifica da “F.Blues” ().

      Ok trovate qui un bel pò di dati... gearslutz.com/board/music-comp…erformance-data-base.html

      roundtrip latency (ovvero ADC -> DAW -> DAC):

      RME UFX+ thunderbolt 2.6ms
      RME UCX (ha i convertitori della UFX+) 3.0ms
      RME UFX USB2 4.3ms
      RME Babyface 5.5ms
      Focusrite Scarlett 6.7ms gearslutz.com/board/music-comp…-my-latency-too-high.html
      MAudio FastTrack 10.8ms
      Steiberg UR44 9.4ms
      MOTU 828MkIII 7.8ms
      Audient iD22 6.3ms
      UAD Apollo 8.25ms
      Audient iD4 10.9ms
      Echo AudioFire 12ms
      Presonus Studo192 8.9ms


      *dati per RME in allegato
      Files

      F.Blues ha scritto:

      ma ti riferisci a quanto dichiara la casa qui? perchè si, può anche essere, il problema è riuscire a lavorarci e siccome leggevo che non riescono ad andare sotto i 128 sample senza crackles , altro che 7ms, però, ripeto, roba letta in giro, tipo gearslutz e dintorni, insomma sicuramente non sono fra le schede più performanti in termini di latenza da quanto emerge, diciamo che si attestano nella zona delle peggiori, però se uno non ci deve suonare con plug-in in "real time" non è un problema, poi magari nel frattempo ci sono stati degli update dei driver e il tutto è migliorato, poi insomma, se mi dite che non è così è meglio per chi le usa, io riporto quanto è facile trovare facendo una ricerca, peccato perchè sarebbero davvero carine e ripeto che già sapevo delle differenze fra i vari modelli ma i driver quelli sono

      si esatto, non è a livello di RME per i driver, però se faccio un confronto tra i prezzi, con Audient mi porto a casa una scheda con dei convertitori e dei preamp favolosi a 570€.......è regalata!
      Su quel thread molto interessante di Gearslutz che avevo postato in altra discussione, e che poi è stato riportato anche qui, si spiega anche perchè un test della RTL eseguito con un software non è sufficiente... scusate se non sono più preciso ma non ricordo bene nemmeno io, dovrei rileggermi la questione.

      Comunque quanto è buona o cattiva la latenza di una scheda è sempre una questione non assoluta, ma relativa all'uso che se ne deve fare. Il tracking non è quasi mai particolarmente problematico, quello che mette a dura prova le schede sono alcuni VST particolarmente pesanti, che debbano essere suonati in realtime. Nel mio caso UVI Falcon, VILABS Ravenscroft, ed altri. Con quelli vi assicuro che se il driver della scheda non è ottimo, a 128 samples avrete glitch e crackles.
      Io da pochissimo sono passato a RME Raydat, e quanto a latenza è veramente una favola: la differenza si vede e si sente, non c'è bisogno nemmeno di fare misurazioni. Batte tutti, la Zoom UAC e anche la Fireface 800 e la Babyface, che pure ho avuto. E a parte il suonare i VST senza problemi ho riscontrato miglioramenti veramente notevoli anche nel mix, cioè nella quantità di plugin che la scheda regge a 128 samples, prima di dare problemi nella riproduzione.

      Però se uno non ha esigenza di suonare VST pesanti in realtime, penso che anche la latenza garantita da una audient possa andare bene: io ne ho avuta una per tempi brevissimi, ma non posso dire molto, perchè per i miei scopi (VST) non andava bene e quindi l'ho subito restituita.
      Attualmente ho invece una ASP880 che ha dei pre che per me sono straordinari. Ho anche una Clarett, ma preferisco i pre della audient.
      Si e infatti l'avevo detto che può importare se si usano plug-in in altrimenti importa tanto quanto, direi poco o niente, a me per esempio interessa perchè di tanto in tanto un giro su quegli amp emulator plasticosi me lo faccio :D
      Twangster
      In realtà avere buone latenze è importante, anche se può non essere indispensabile a seconda dell'uso che si fa della scheda. Tu hai citato gli emulatori di Amp... è un'altra possibilità. E poi in generale l'aiuto che un driver ben scritto per la scheda audio (unitamente a un bus performante) dà alla CPU del PC nel gestire il carico dei plugin durante un mix... anche questa non è una cosa da poco.
      La verità, secondo me, è che la situazione dei driver delle schede audio è veramente anni novanta... non si capisce bene perché, molti produttori continuano ad usare un driver OEM rimarchiato, e non prestano molta attenzione a questo componente importante della performance di una scheda (la latenza). Quella tabella di gearslutz lo conferma.. e non c'è nessuna evidenza che la tendenza stia cambiando (tranne Presonus con le ultimissime Quantum). Boh, forse questa cosa della latenza non ha molto 'appeal' sulla maggioranza degli acquirenti.
      pensavo proprio questo e cioè che di progressi in campo schede audio da 10 anni a questa parte non ne ho visti, per lo meno non in termini di latenza, e se vogliamo neanche come conversioni perchè alla fine i chip che girano sono sempre i soliti, sicuramente e questa considerazione faceva anche il tipo dei test linkati, la latenza è presa poco in considerazione, io ho fatto qualche test con la mia konnekt 24 e sta tranquillamente nel mucchio ma è una scheda che ha 10 anni e ha il controller DICE II che sembra non essere dei migliori in quanto a latenza, non lo era nemmeno allora
      Twangster
      Molto carina la cosa del doppio I/O Adat su una scheda di questo tipo. Non si vede spesso..
      Violinista H-Pirla Scelto

      i7 6700k - 16Gb RAM - Uad PciEx - RME 802 - Cubase 9 - Adam A5x+Sub7 Tannoy System1000 - Lucid 88192 - Hairball 1176 RevD - UA 710twin - Drawmer1969 - Vitalizer Mk2-T - Lindell Audio Pex500
      probabilmente non è che non danno peso alla questione latenza ma semplicemente se sto progettando una scheda X a latenza Y e poi faccio un upgrade hardwere alla suddetta scheda X penso che la latenza ne risenta, magari anche semplicemente migliorare i pre influisce sulla latenza, quindi si trovano a fare una scelta, "qualità audio o latenza?" "la latenza è sotto gli 8.....allora va bene,,qualità!"

      mi fa troppo strano pensare che non prendano in considerazione la latenza visto che è una delle più grandi questioni che riguarda le schede audio.

      voglio dire... voi che avete qualche anno in più di me..10/15 anni fa quanto poteva costare una scheda con le caratteristiche della id22?

      ora sono riusciti a rendere praticamente consumer una scheda che 10/15 anni fa era accessibile solo ad una cerchia ristretta di eletti, e purtroppo al progresso della tecnica c'è sempre uno scotto da pagare.