Preamp Neve 1073

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Ciao hai uno dei più bei preamp sul mercato, se vuoi stare di livello utilizza una scheda audio di alta qualità se no corri il rischio di non sfruttarne tutta la qualità.
      Anche il microfono non è forse allo stesso livello del preamp ma è comunque un ottimo microfono il tlm103. Poi conta molto l'acustica della sala di ripresa/vocal booth.
      In ogni caso inizia a provarlo con il tuo setup attuale poi vedi cosa non ti convince ancora e provvedi :)
      Ah ok si forse sarebbe meglio cambiare scheda audio. Non so ma direi da rme in su. Anzi rme hai un ottimo rapporto qualita prezzo. Vai dalle babyface che sono portatili ai mezzo rack uc/ucx al rack 802/ufx/ufx+
      Se hai un pc con la firewire puoi valutare l'acquisto della vecchia ma sempreverde fireface 800 nell'usato naturalmente.
      Altre buone schede sono anche le motu ma costano un po di più delle rme usate i nuovi modelli e i vecchi modelli che io sappia han sempre dato qualche difettuccio qua e là x cui attento all'usato che magari trovi chi si vuol sbarazzare della sua motu con problemi..
      Ci sono poi prodotti tipo metric halo antelope apogee prism con cui rischi salire molto di prezzo però. Discorso a parte universal audio apollo ottimi prodotti ma da acquistare solo se ti interessa sfruttare i loro ottimi plugin
      Se vuoi usare un computer ti serve una scheda audio
      La Adi2Pro è una scheda audio oltre a essere un convertitore stereo e un amplificatore per cuffie
      Però non voglio essere di parte
      Se ti serve solo un interfaccia (scheda audio) che abbia una coppia di convertitori ADDA esistono altre soluzioni, mi vengono in mente le Symphony Apogee ad esempio o la Lynx Hilo o puoi connettere un qualsiasi convertitore via Adat a una DigiFace Usb per esempio, Burl Bomber, Benchmark, Prism per citarne alcuni
      Anche la Prism Lyra mi è sempre sembrata interessante: con Lyra 1 avresti un ingresso microfonico preamplificato Prism e un input di linea per il Neve
      Ciao

      Post was edited 1 time, last by “loyuit” ().

      Ciao a tutti, sono nuovo nel forum.

      ho letto il titolo della discussione, e spero che sia quella giusta in cui postare la mia domanda.

      ho un Neve 1073 dpd ed una Motu track 16.

      vorrei collegare il preamp alla scheda motu mediante le sue uscite digitali dsd.
      come faccio?

      aspetto vostri consigli. Grazie a tutti
      Files
      Intervengo io visto che guardando meglio la tua Motu mi pare ci sia un equivoco di fondo:
      Il tuo preamp ha uscite digitali su cavo, mentre la scheda audio ha solo ingressi digitali ottici, non sono compatibili salvo frapporre un qualche convertitore digitale (non so neanche quale) che temo possa costare quanto la scheda stessa, quindi non avrebbe un gran senso.
      Secondo me, se questi sono i presupposti, ti conviene abbandonare l'idea del collegamento digitale, e pensare invece a come risolvere quel problema di volume eccessivo in ingresso di cui parlavi negli altri post, sicuramente c'è un valido motivo e la scheda dovrebbe avere le regolazioni per risolvere.
      Ti conviene quindi aprire un nuovo topic scegliendo un titolo più attinente al probelma specifico, così da coinvolgere gli utenti.

      N.B. per aprire un tuo topic basta entrare nell'area adeguata e usare il pulsante "Nuova Discussione" che trovi in evidenza, verso destra.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Pilloso, però usando un collegamento analogico userebbe il convertitore AD a bordo della motu piuttosto che quello presente sul Neve, che con tutta probabilità é di livello superiore. E inoltre bisogna vedere se la Motu ha il real bypass, perchè altrimenti il collegamento in analogico potrebbe passare anche attraverso il suo stadio di preamplificazione. Visto il livello del pre in questione io sinceramente cambierei interfaccia audio, e i collegamenti li farei in AES. Salvo appunto qualche convertitore digitale, ma anche io non so se esiste, quanto costa, e se in qualche modo degrada il segnale. Certo è che con AES vai sicuro, è lo standard dei collegamenti digitali negli studi di un certo livello.
      Infatti non volevo dire brutalmente di cambiare interfaccia, ma il mio discorso era in fondo un preambolo a quello.
      Diversamente, con ciò che ha a disposizione, non può fare altro che andare in analogico e disattivare il disattivabile sulla scheda in quanto a preamp.
      In fondo tra i vari ingressi analogici ne ha anche di line e instrument, per cui qualcosa in cui entrare con l'impedenza giusta c'è, e gli era già stato suggerito in altro 3ad, appunto per risolvere il problema di ingresso con segnale troppo elevato.
      Poi i convertitori saranno quelli che sono, ma in una Motu da 500 euro tutto sommato non dovrebbero neanche essere pessimi, certo c'è di meglio.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      sì certo, eventualmente il collegamento analogico in line, questo come minimo. Diciamo che per il resto sono abbastanza disilluso sulla qualità dei componenti delle interfacce all in one. La mia unica esperienza del genere riguarda il collegamento del mio clone Neve, prima attraverso una clarett in analogico (su ingresso di linea e con gain a 0) e poi attraverso lo stadio AD (_modificato_) di una audient (interamente recappata) in real bypass. Niente, la differenza c'è e si sente. Sinceramente vista la classe del preamp in questione io manco ci starei a pensare e/o a provare: se vendi la Motu sull'usato ci fai comunque una buona cifra, e con una differenza non esagerata ci prendi qualcosa con collegamento AES (tipo una RME).
      Divertente.

      Ho risposto dando tutte le indicazioni esattamente nell'altro thread
      Scheda audio per registrazioni/missaggio - Pagina 4 - Schede sonore - Homestudioitalia | Il forum italiano di home recording e strumenti musicali

      in cui lo stesso utente fa esattemente le stesse domande.

      Non solo gli ho spiegato come trimmare il 1073 Neve - operazione non ortodossa perchè il manuale non la spiega -
      bensì l'ho invitato ad uscire in digitale AES entrando direttamente nello SPDIF della Motu appunto DIGITAL IN
      utilizzando un semplice - E FATTO APPOSTA - riduttore Neutrik...


      studiocare.com/neutrik-aes-to-…or-ams-neve-1073-dpd.html

      In più con un semblice cavo BNC può cloccare la MOTU, probabilmente diminuendo il jittering e, "forse", migliorando la qualità di riproduzione..

      Capisco la pappa pronta a tutti i costi, ma aprire un altro thread senza manco essersi degnato di guardare la mia risposta - tre post consecutivi - nell'altro thread ...per me non è tanto carino. :D

      In definitiva, detto fuori dai denti, mi ripeto "ma perchè metti una catena mic-pre da quasi 7.000 Euro in una scheda, che per quanto buona ne costa 450 su più canali, prima usando il suo pre oltre al Neve, poi forse capendo di entrare in LINE IN
      QUANDO ALLA BASE TI SEI COMPRATO UN MODELLO SPECIFICO DI NEVE 1073 CHE E' DOTATO APPOSTA DI CONVERSIONE A/D INTERNA ? :D

      Ma che te lo sei pigliato a fare, dico io? :D

      Oggi le comiche, davvero. :D

      8) Teetoleevio
      homestudioitalia.com/forum/com…ostID=1228248#post1228248
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !
      Scusate se come ha scritto Teetoleevio, vi ho fatto passare le comiche, non era veramente mia intenzione.
      ho fatto una domanda in una seconda discussione per avere info più dettagliate, e capire qualcosa in più di questo preamplificatore.

      sono partito da zero con un pc e la Motu da 4 soldi, proprio perché stavo iniziando.
      il pre mi è stato regalato, e non l’ho scelto, anche perché altrimenti avrei optato per un qualcosa di meno costoso.
      sono cosciente che devo cambiare scheda, ma nell’attesa di farlo volevo solamente capire come poter sfruttare al meglio il materiale che attualmente ho a disposizione.

      teetolevio ho guardato attentamente il link che mi hai inviato sulla precedente discussione, ed ho ordinato il riduttore Neutrik; ma se volessi fare una registrazione con entrambi i canali del pre?
      Ok mi prendo 2 riduttori ma avendo nella scheda solo un input spdif dove entrerei con il secondo canale?

      perdonate la mia ignoranza, non sono un esperto, sono un musicista che vorrebbe capire come lavore con questi strumenti.
      non sono sicurissimo, ma penso che SPDIF come AES veicoli due canali su un singolo cavo, quindi non ti serve un secondo adattatore (ma aspetta conferme ulteriori).
      Piuttosto, visto che nel thread è intervenuto teetoleevio, ne approfitterei per chiedergli cosa ne pensa di SPDIF contro AES. dovrebbero essere interfacce simili, ma AES è uno standard professionale, mentre SPDIF no. C'è qualche motivo per questo e, soprattutto, ha a che fare con il suono?
      Magari è utile anche al TS, per acquisti futuri...
      Dico la mia da ciò che ho sempre ritenuto di intendere come una cosa assodata: nessuna differenza di suono, AES più affidabile su distanze più elevate, innesto ovviamente più sicuro.
      Violinista H-Pirla Scelto

      i7 6700k - 16Gb RAM - Uad PciEx - RME 802 - Cubase 10 - Adam A5x+Sub7 Tannoy System1000 - Lucid 88192 - Hairball 1176 RevD - UA 710twin - Drawmer1969 - Vitalizer Mk2-T - Lindell Audio Pex500

      gobbetto wrote:

      non sono sicurissimo, ma penso che SPDIF come AES veicoli due canali su un singolo cavo, quindi non ti serve un secondo adattatore (ma aspetta conferme ulteriori).

      Cosa che tra l'altro gli avevo già risposto io a un suo messaggio privato.
      Scusate forse l'ho depistato io dando per scontato che come convertitore servisse qualcosa di molto più sofisticato e costoso.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      teetoleevio wrote:

      Non solo gli ho spiegato come trimmare il 1073 Neve - operazione non ortodossa perchè il manuale non la spiega -
      bensì l'ho invitato ad uscire in digitale AES entrando direttamente nello SPDIF della Motu appunto DIGITAL IN
      utilizzando un semplice - E FATTO APPOSTA - riduttore Neutrik...

      studiocare.com/neutrik-aes-to-…or-ams-neve-1073-dpd.html


      Però scusa Teeto, ora sono io a non capire: il Neutrick da un lato ha una connessione digitale XLR, dall'altra il formato BNC.
      La Motu di ingresso digitale ha solo quello ottico, niente BNC, niente RCA, niente XLR.
      Cosa mi sfugge?
      Siamo tutti sulla stessa Bark.