Registrare orchestra archi Schede e Microfoni

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Registrare orchestra archi Schede e Microfoni

      Salve a tutti, Pongo un problema che potrebbe riguardare moltissimi utenti. Mi trovo nella necessità di registrare una formazione di musica classica, fondamentalmente un'orchestra d'archi (15 elementi circa) alla quale a volte si aggiungono anche fiati/coro/solisti vocali.
      Avevo intenzione di partire con un budget limitato, quindi sulla fascia di prezzo che ho in mente, volendo restringere il vastissimo panorama, avevo le alternative per le schede audio:

      - ROLAND RUBIX44
      - FOCUSRITE Scarlett 4i4 3rd Gen.

      La prima ha il vantaggio di avere 4i ingressi preamplificati per microfoni.
      Il marchi Focusrite va per la maggiore ma fonti attendibili mi hanno detto che in realtà non c'è grande differenza per la ripresa di musica classica tra le due.
      Qualcuno le ha messe a confronto o ha consigli al riguardo?
      grazie
      Buongiorno, registrare un'orchestra d'archi non è cosa semplice, sia con - ROLAND RUBIX44 - che con la FOCUSRITE Scarlett 4i4 3rd Gen, andresti incontro a problemi dello stesso genere tipo il monitoraggio dei musicisti visto e considerato che entrambe le schede hanno poche uscite a disposizione.
      In ogni caso fiati, archi e cori hanno necessità di microfoni diversi tra loro.
      Forse sarebbe il caso di registrare presso uno studio che ha possibilità di attrezzature adeguate al tuo caso, in un secondo momento potresti importare le tracce nella tua DAW e finalizzare il lavoro, così facendo renderesti il tuo lavoro più professionale.
      Personalmente questo è il mio consiglio. Buona giornata.
      Nella musica classica non esiste il monitoraggio...
      comunque meglio la Scarlett, considerando un basso budget.
      se puoi salire meglio una Rme.
      dato che ha due soli pre devi registrare ad una certa distanza in xy o ortf, va bene una coppia di Oktava 012 cardioidi e se il locale suona bene puoi fare delle buone registrazioni.
      Considera però che nella classica tieni i mic abbastanza lontani quindi devi tirar su molto il gain con un pre economico come quello della Scarlett, per questo sarebbe meglio un pre migliore ma purtroppo i costi aumentano, prova a vedere anche Audient che ha dei buoni pre o Rme.
      oppure puoi iniziare così è poi aggiungere negli ingressi linea 3 e 4 dei pre di qualità tipo l’Isa e registrare con due xy centrali più due ab laterali e poi mixare.
      nella classica comunque mixa già il direttore per cui una asta alta dietro di lui dovrebbe captare il giusto suono.

      New

      Graziea tutti per le informazioni. Rientrando in una fascia di prezzo medio-bassa per effettuare registrazioni di musica classica in teatri o chiese quali microfoni vanno meglio, per esperienza diretta, tra questi?

      Oktava 012 (suggerito appunto da dorian)

      Shure SM 137

      Shure KSM 137 SL

      SE Elettronics Ribbon

      SE ELECTRONICS sE8 Coppia Stereo

      New

      Oltre che i già citati Beyer (che però mi sa appartengono ad altra fascia di prezzo), al costo (circa) degli sE consiglio moltissimo i Lauten 120.
      Usati personalmente in una miriade di occasioni, anche su archi (singoli e non) con grandissima soddisfazione.
      Non ho idea di come possano suonare con i pre di una scheda entry level, ma a me sono sempre piaciuti.
      Violinista H-Pirla Scelto

      i7 6700k - 16Gb RAM - Uad PciEx - RME 802 - Cubase 10 - Adam A5x+Sub7 Tannoy System1000 - Lucid 88192 - Hairball 1176 RevD - UA 710twin - Drawmer1969 - Vitalizer Mk2-T - Lindell Audio Pex500

      New

      @Helvetico sul tedesco una coppia di Beyer MC 930 viene 749€.. I Lauten sono sui 400€ mentre gli sE pure meno.

      Edit: nel mio intervento dicevo che consiglio anche io i Beyer, che conosco, ma rimanendo nella fascia di prezzo degli sE consigliavo i Lauten. Tutto qui.
      Violinista H-Pirla Scelto

      i7 6700k - 16Gb RAM - Uad PciEx - RME 802 - Cubase 10 - Adam A5x+Sub7 Tannoy System1000 - Lucid 88192 - Hairball 1176 RevD - UA 710twin - Drawmer1969 - Vitalizer Mk2-T - Lindell Audio Pex500

      Post was edited 1 time, last by “Angix” ().

      New

      Datman wrote:

      Lauten 120 (non è stato facile...):

      Uhmm...
      Le curve di direttività evidentemente sono solo nominali, teoriche, non sono effettivamente misurate.


      Facile che sia così. In ogni caso li ritengo degli ottimi microfoni visto il prezzo. Ho avuto modo di fare anche dei veloci test a\b rispetto a degli Oktava e sono veramente ottimi per completarli ed integrarli. Li ho usati anche durante dei service live e nonostante la risposta molto cristallina (ma senza notare quel classico hype sulle altissime dei mic di fascia medio/bassa) non ho mai avuto problemi di sorta.
      Usati sigolarmente fino ad ora su: tin whistle, trombone (ebbene sì, e posizionato bene ha funzionato alla grande), violino (attualmente la mia prima scelta, rimanendo sempre in ambito home di medio/basso livello, ovviamente), viola, clarinetto, oh batteria, oh percussioni.
      In coppia: pianoforte, quartetto d'archi, banda sinfonica, ensemble di fiati, etc
      Nella maggior parte dei casi live.

      Sono mic molto sensibili al pre utilizzato. Li ho preferiti, quando possibile, nei pre dei mio Drawmer dove mi hanno restituito il giusto equilibrio soprattutto sul mio violino: le armoniche venivano leggermente attenuate e diventavano meno stridule.

      Insomma, nel mio piccolo non posso che consigliarli.

      Di casa Lauten ho anche un 320, diaframma largo valvolare e sono molto soddisfatto (su viola e cello poi ho avuto delle buone soddisfazioni).
      Violinista H-Pirla Scelto

      i7 6700k - 16Gb RAM - Uad PciEx - RME 802 - Cubase 10 - Adam A5x+Sub7 Tannoy System1000 - Lucid 88192 - Hairball 1176 RevD - UA 710twin - Drawmer1969 - Vitalizer Mk2-T - Lindell Audio Pex500