Scheda per registrare solo la voce fuori campo. Quale?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Scheda per registrare solo la voce fuori campo. Quale?

      Ciao a tutti,
      possiedo un Comteck CM-183 (omnidirectional polar pattern) che potete vedere qui ==> https://www.bhphotovideo.com/c…_Lavalier_Microphone.html

      Nonostante il microfono non sia economico, quando lo collego al mio pc per registrare la voce collegandololo all'ingresso microfonico della scheda madre il suono non è pulito e si sente in sottofondo un rumore. Leggendo in giro e correggetemi se sbaglio, questo è l'hum.
      Mi servirebbe una scheda audio per registrare solo la voce. Niente canto, solo la voce fuori campo per tutorial e guide. Quale mi consigliate entro un range di 100 euro?
      Lo colleghi direttamente al computer o passi da una scheda audio esterna?
      Interfaccia: Apollo quad Mics neumann u 67, 414, ribbon CGE Pre spl goldmike, octopre Outboard dbx 160a(x2) Urei 545 EQ Drawmer 1968 Mercenary Edition Ascolti Krk K-rok, Ns-10 Studio monitor.
      e tanta voglia di fare musica!

      -Michael- wrote:

      Collego il microfono alla scheda madre e registro da li.


      Perdonami, ciò che dici non ha molto senso.
      Posta una foto così capiamo di che si tratta...
      Interfaccia: Apollo quad Mics neumann u 67, 414, ribbon CGE Pre spl goldmike, octopre Outboard dbx 160a(x2) Urei 545 EQ Drawmer 1968 Mercenary Edition Ascolti Krk K-rok, Ns-10 Studio monitor.
      e tanta voglia di fare musica!
      Mi dispiace non poco, ma purtroppo devo ripeterti (ti giuro con tutta la calma del mondo e con simpatia) che quello che scrivi non ha senso.

      La scheda madre?
      Forse intendi la scheda audio? se si, la scheda audio integrata del tuo pc o una scheda audio esterna?.
      O registri proprio su registratore portatile esterno?

      Fidati quello che scrivi non ha senso purtroppo, per questo ti sto chiedendo una foto.
      Interfaccia: Apollo quad Mics neumann u 67, 414, ribbon CGE Pre spl goldmike, octopre Outboard dbx 160a(x2) Urei 545 EQ Drawmer 1968 Mercenary Edition Ascolti Krk K-rok, Ns-10 Studio monitor.
      e tanta voglia di fare musica!
      Ciao, diciamo che il microfono non è il massimo del professionale per le registrazioni, ma capisco la comodità di tenerlo sul colletto, in più essendo omnidirezionale capterà il rumore della stanza, e quello che senti registrato potrebbe perfino essere la ventola del pc che viene amplificata in registrazione.
      Oppure se è un disturbo elettrico può essere dovuto a diverse cose, assicurati che tutti gli apparecchi collegati assieme al pc (o nella stessa ciabatta elettrica) siano dotati di messa a terra, che non ci siano spine vecchie / strane / superflue, ecc.
      E' possibile anche che la scheda integrata del computer abbia un leggero fruscio di fondo non risolvibile con altri accorgimenti, anche se non dovrebbe, può capitare.
      Una scheda dedicata, in genere elettronicamente più isolata ma anche qualitativamente molto superiore alla scheda interna, potrebbe risolvere il problema, oltre a innalzare notevolmente la qualità delle registrazioni, io non la userei con quel mic ma per iniziare potresti vedere come si comporta.
      Come scheda io consiglio una Focusrite Scarlett Solo oppure Scarlett 2i2 (almeno 2nd gen.), credo sia il minimo sindacale per lavorare dignitosamente ed è tra le più economiche, ma la trovo molto appagante sia per qualità del suono che per affidabilità.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Pilloso wrote:

      Semplicemente collega il jack del microfono all'ingresso audio della scheda audio integrata nel suo pc (quindi su scheda madre). Mi sembra chiarissimo...


      mmmm...discutibilissimo ma non mi interessa creare un problema su questa cosa figuriamoci.
      Diciamo che le cose vanno chiamate con il proprio nome "scheda audio integrata" sarebbe la cosa più gradita... ;).
      Interfaccia: Apollo quad Mics neumann u 67, 414, ribbon CGE Pre spl goldmike, octopre Outboard dbx 160a(x2) Urei 545 EQ Drawmer 1968 Mercenary Edition Ascolti Krk K-rok, Ns-10 Studio monitor.
      e tanta voglia di fare musica!

      -Michael- wrote:

      Registrerò in casa e prevalentemente la voce narrante. Semplice semplice :) Niente di super professionale.

      guarda, se come dici non deve essere niente di super professionale, potresti veramente acquistare un buon mic USB. Se non avevi intenzione di investire in una scheda di alto livello (+ eventuali pre e convertitori) non credo che sentirai differenze tra scheda e mic usb.
      Conta più la stanza per la quale puoi trovare in rete alcuni accorgimenti che ti evitano investimenti importanti (tipo posizionare il mic in un armadio pieno di abiti che funziona sempre...)
      I microfoni lavalier sono nati per essere poco visibili nelle riprese televisive, sostituendo i vecchi "collarini" che erano dei microfoni dinamici, molto voluminosi, che si portavano appesi al collo con un cordino (quelli c'erano, una volta...). Il microfono lavalier ha un elemento a condensatore electret molto piccolo, con una capacità (elettrica) molto bassa che, per natura, produce poco segnale. Per ottenere un buon rapporto segnale/rumore, quindi, bisogna usare un dielettrico "electret" (pre polarizzato) con una forte polarizzazione. E' facile, quindi, che microfoni simili molto economici e/o realizzati con materiali e tecnologie non proprio all'avanguardia abbiano un rumore di fondo un po' alto. E' più facile, invece, realizzare un microfono a condensatore a diaframma largo con un ottimo rapporto segnale/rumore.

      Il microfono lavalier, d'altra parte, viene posto a circa 20cm dalla bocca: ciò garantisce un elevato rapporto fra il suono diretto e quello riverberato dall'ambiente. Con un microfono a diaframma largo, ciò viene un po' meno naturale, sia per le dimensioni che per il problema dei "pop". Sia per i "pop" che per proteggere il microfono dall'umidità della bocca si usano gli anti pop (che puoi anche realizzare in casa tendendo alcuni strati sovrapposti e diversamente orientati di tulle o calza da donna). Il microfono omnidirezionale, comunque, è meno sensibile ai pop di quelli direttivi, in quanto è sensibile alla pressione, che è costante intorno a tutto il microfono.
      Gianluca
      Youtube: goo.gl/522kv4

      Post was edited 1 time, last by “Datman” ().

      Per ottenere buone prestazioni da un microfono lavalier con spina jack da 3,5mm (ammesso che il microfono sia in gradi di fornirle...) devi collegarlo a un ingresso XLR di un mixer o preamplificatore tramite un adattatore bilanciatore, composto da due transistor e poco altro.

      Schemi:
      epanorama.net/circuits/microphone_powering.html
      epanorama.net/circuits/ElectretMicBalanced.pdf

      sound-au.com/articles/mic-electret.htm
      sound-au.com/articles/mic-electret-f5.gif

      In vendita:
      Uhmm... Ho cercato a lungo, ma solitamente hanno l'ingresso mini XLR o LEMO. Non è facile trovarli con il jack da 3,5mm.
      Gianluca
      Youtube: goo.gl/522kv4

      Post was edited 2 times, last by “Datman” ().

      Datman wrote:

      Uhmm... Ho cercato a lungo, ma solitamente hanno l'ingresso mini XLR o LEMO. Non è facile trovarli con il jack da 3,5mm.

      Ma infatti quel mic è un po' un'anomalia, nel senso che di solito sono sempre dei condensatori che richiedono alimentazione, e hanno un connettore a 3 poli (anche in versione jack con un contatto in più).
      Questo col jack a 2 contatti e che funziona anche collegandolo direttamente all'ingresso microfonico integrato nel pc, mi lascia un po' sorpreso, tra l'altro è un prodotto che costicchia quindi non certo una robetta, eppure un po' differente dai soliti lavalier o capsule omni per archetto a cui si è abituati nei principali sistemi, che seguono altri standard.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Il mio microfono fa parte in un kit da quasi 1500 dollari e precisamente questo bhphotovideo.com/c/product/909…s_auditory_assitance.html

      Il jack è mono e da 2,5 che, tramite un adattatore 3,5 stereo, collego al pc con una prolunga (per non usare il trasmettitore e ricevitore).

      Purtroppo è omnidirezionale. C'è un modo per fare in modo da renderlo meno omni e più cardioide o ipercardioide?

      Post was edited 1 time, last by “-Michael-” ().

      Il fatto che è omnidirezionale non è un grosso problema, perché un lavalier sta sempre molto vicino alla bocca, quindi arriva con un'intensità molto più elevata del suono che ritorna dall'ambiente e dai rumori. Se, però, hai troppo riverbero ambientale nelle registrazioni, il problema sta nell'acustica dell'ambiente, e sicuramente avrai lo stesso problema con un cardioide posto a mezzo metro dalla bocca. Devi, quindi, risolvere il problema del riverbero ambientale. Se nella stanza hai degli armadi, apri gli sportelli. In questo modo hai tre vantaggi:
      1. Gli sportelli non sono più paralleli alla parete di fronte, evitando che il suono rimbalzi ripetutamente avanti e indietro
      2. Gli sportelli aperti interrompono la continuità della parete, ostacolando il suono che scorrerebbe su di essa
      3. Il contenuto degli armadi assorbe il suono, soprattutto se sono vestiti.
      Gianluca
      Youtube: goo.gl/522kv4

      Post was edited 1 time, last by “Datman” ().