Upgrade scheda Audio/convertitori

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Upgrade scheda Audio/convertitori

      Ciao A tutti

      scusate la mia sintesi ...lo faccio per non annoiare

      Attualmente il mio sistema è composto da RME uc alla quale ho

      collegato una Rosetta 800 via adat, il tutto gira su windows 7 (quindi NON MAC APPLE ) ....

      Sono piuttosto soddisfatto sopratutto dopo aver aggiunto alla RME Il Rosetta 800...

      La mia intenzione è quella di aggiornarmi e possibilmente migliorare .

      Mi danno soddisfazione e gusto i video dei sistemi UAD di Universal Audio e Antelope ,

      con i quali si può registrare utilizzando famosi PRE di altissima fascia e tanti altri ottimi spippolamenti :) .

      Quindi sono predisposto all'acquisto di una apollo 4 x oppure la nuova Antelope Zen Tour sinergy core...

      Quest'ultima ha caratteristiche dichiarate notevoli ....

      I Dubbi che ho sono :

      Queste macchine di nuovissima generazione girano bene con Windows ? ( so gia che dovrei aggiornare al 10 )

      SEcondo voi in termini di qualita percepita in tracking si potra apprezzare differenze ?

      Quale scegliere tra Apollo e Antelope ?

      PS

      Nel caso non mi dispiacerebbe valutare anche le nuove interfaccie della RME però

      sembra siano piuttosto indietro "sulla carta"...


      Vi ringrazio per la vostra attenzione ed eventuali suggerimenti
      RME UC\ rosetta800\ avalon737\Isa one\Neuman M147\ AT 4080/ Shure sm 57|shure sm 58 ....Kemper profiling amplifer,
      MOnitor EVE sc 207
      Mi risultava che la RME UC avesse già dei convertitori di un certo livello, tale da non giustificare più di tanto l'accostamento di altri, magari migliora qualcosa ma non così tangibilmente.
      Io ho una più datata RME Fireface 800 alla quale ho affiancato un Apogee AD16X, ma se devo dire di avere percepito un balzo di qualità, mmmh... sinceramente vado sulla fiducia ma il mio orecchio non ha notato chissà quali miglioramenti.
      Se avete pareri in merito mi fa piacere, perché è probabile che in futuro io debba aggiornare qualcosa...
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Grazie per le risposte ...

      Prendo in considerazione cio che mi viene suggerito in questo forum ....

      Rispondo a Pilloso ....

      Forse tu stai parlando della UCX che la danno come step superiore alla UC ....

      Per quanto riguarda il mioglioramento qualitativo nell'utilizzare rosetta 800

      E' indiscutibilmente percepito sia ad orecchio che visivamente .....

      Per raggiungere lo stesso volume di uscita devo alzare parecchio il fader utilizzando RME ....

      Le traccie sono piu dettagliate , nitide , meno impastate ....

      Devo dirti che prima di avere la UC avevo la Fireface 400 ....

      Personalmente ho trovato miglioramenti gia tra queste 2 , ma non cosi tanto evidenti

      come tra UC ed Rosetta 800 ....

      Attenzione nessun colpo miracoloso .... Ho imparato che le differenze nell'audio , tra

      le varie macchine, a volte sono minime ...

      In questo caso direi "Chiare" / "Evidenti" ....

      Come monitor utilizzo delle EVE SC 207 che a mio avviso hanno un rapporto qualita/prezzo elevato ...

      le ho preferite alle Genelec ad esempio ...
      RME UC\ rosetta800\ avalon737\Isa one\Neuman M147\ AT 4080/ Shure sm 57|shure sm 58 ....Kemper profiling amplifer,
      MOnitor EVE sc 207

      Pilloso wrote:

      Mi risultava che la RME UC avesse già dei convertitori di un certo livello, tale da non giustificare più di tanto l'accostamento di altri, magari migliora qualcosa ma non così tangibilmente.


      Non sarei molto d'accordo.

      Pilloso wrote:


      Io ho una più datata RME Fireface 800 alla quale ho affiancato un Apogee AD16X, ma se devo dire di avere percepito un balzo di qualità, mmmh... sinceramente vado sulla fiducia ma il mio orecchio non ha notato chissà quali miglioramenti.
      Se avete pareri in merito mi fa piacere, perché è probabile che in futuro io debba aggiornare qualcosa...


      Su questo non posso dire molto, perché non ho mai fatto un paragone tra queste due macchine. Poss però affermare con certezza che da quando uso Lucid 88192 (ne ho 2), sono molto molto molto più contento dei risultati di quando avevo Motu/Audient/Digidesign-Avid. Sia in ascolto che in ripresa.
      Pareri personali

      gas01 wrote:

      come tra UC ed Rosetta 800 ....

      Ma la cosa strana è proprio che la mia Fireface 800 è più vecchia della tua UC e ha un convertitore più datato, mentre l'AD16X se non sbaglio è più moderno del Rosetta, quindi se senti un miglioramento netto tu, dovrei sentirlo ancora di più io, che faccio un salto di 2 generazioni in più tra scheda e convertitore.
      Sarà che non riprendo molti strumenti acustici, anzi voci e poco altro, quindi su poche tracce e molti vsti, certamente non percepisco grosse differenze sul totale.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Pilloso wrote:

      Sarà che non riprendo molti strumenti acustici, anzi voci e poco altro, quindi su poche tracce e molti vsti, certamente non percepisco grosse differenze sul totale.


      Bhè , direi ovvio :)

      SE utilizzi solo strumenti virtuali non puoi apprezzare ....
      Pero anche soltanto la voce dovrebbe esserci una certa differenza
      Se ripresa con fireface oppure AD16 .....

      Che tipo di pReamp utilizzi ?
      RME UC\ rosetta800\ avalon737\Isa one\Neuman M147\ AT 4080/ Shure sm 57|shure sm 58 ....Kemper profiling amplifer,
      MOnitor EVE sc 207
      Preamp di ogni genere, da UA 6176 ad Avalon AD2022 e anche altro.
      Ma su una singola traccia è difficile distinguere, anche su 2 o 3, tanto è vero che anche i convertitori Behringer di alcuni anni fa, se ben ricordo, nelle comparative su una traccia stereo sembravano suonare come i prodotti più blasonati.
      In ogni caso con RME non si parte da convertitori scrausi, quindi mi sembra normale che si percepisca poca differenza.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Personalmente posso garantire che le differenze che ho notato da quando sono passato a questi convertitori sono evidentissime, sia in ripresa che in riproduzione (stessa stanza con medesimo trattamento acustico, stessa catena, stesso materiale audio). Parlo di spazialità, profondità, tridimensionalità.
      Non ho provato né comparato tutti i convertitori esistenti sulla faccia della terra, ma qualcuno si. E il "salto" dal milione di schede audio/convertitori "consumer" o semi-pro presenti sul mercato ai modelli nella fascia "pro", sta proprio qui.
      Ora, si può pure pensare (giustissimamente) che la differenza non giustifichi il gap di prezzo. Però c'è e si sente. Come in tutto del resto: pre, compressori, microfoni, automobili, cibo, ecc.
      Poi che sia Prism, Lynx, Apogee, Lucid, Crane, cambia poco. Penso sia solo una questione di "gusto" e "sonorità".
      Ma le differenze rispetto a tutte le altre schede audio, per quanto buone e affidabili possano essere (RME è ottima, così come Audient o altre), ci sono e non sono trascurabili.
      Parere personalissimo.
      ;)
      Escluderei in ogni caso dalle liste fatte dai rispettabili colleghi ANTELOPE AUDIO.
      Ci sono state negli ultimi due anni molte lamentele da parte di coloro che possiedono queste interfacce, non riguardo alla qualità, nota bene, ma ai software che sono necessari per gestire l'interfaccia, I/O, matrix del mixer etc.
      Tra l'altro un collega che possiede diverse Antelope interfacce collegate al Goliath ha addirittura dovuto annullare una sessione con il cliente in quanto il sistema rifiutava di ripartire.
      UAD Apollo d'altro lato verrà fuori a breve con il suo nuovo programma di registrazione e di controllo delle interfacce "LUNA" (Dicono gratis per i loro utenti ed esclusivo con l'uso delle loro interfacce audio)
      =O Per poter valutare la tua forza e quella di chi ti stà di fronte devi prima imparare a capire ed accettare le tue debolezze 8)

      Post was edited 1 time, last by “FrancoM” ().

      New

      FrancoM wrote:

      Escluderei in ogni caso dalle liste fatte dai rispettabili colleghi ANTELOPE AUDIO.
      .....

      Si ho letto qualcosa e mi è bastata per escluderla ....
      Poi sto lavorando su RME e sono macchine famose per la loro stabilità....

      Vorrei precisare che la mia perplessita riguardo RME fireface vs Rosetta 800 ,
      Non è dovuta alle 2 marche prese in esempio ,bensi è dovuta ai modelli ....
      Fireface 800 è una macchina cmq datata (io avevo la 400 ) e si rivolgeva ad un mercato
      consumer di buon livello forse anche di alto livello ...
      Rosetta 800 è stata pensata per un mercato "Pro" ....

      Se viene confrontata con i modelli Pro della RME credo , e sottolineo credo che le differenze si assottiglino
      o annullino .

      Detto questo , credo che le ultime schede audio che sono uscite abbiano fatto un salto notevole in termini di qualita
      RME UC\ rosetta800\ avalon737\Isa one\Neuman M147\ AT 4080/ Shure sm 57|shure sm 58 ....Kemper profiling amplifer,
      MOnitor EVE sc 207

      New

      Io penso che sia una buona cosa di abbinare pre di diverso gusto, io tengo come scheda principale la Ufx con collegati via adat dei pre focusrite e via aes ebu dei pre audient, così scelgo il pre secondo gli strumenti e i microfoni che uso.
      quindi Rme più Rosetta mi sembra una ottima combinazione.
      Naturalmente bisogna poi spendere parecchio tempo in prove per vedere cosa funziona meglio nelle diverse occasioni.
      Magari passo due ore per sistemare il setup per poi registrare mezz’ora.

      New

      Se usi i pre esterni e magari un amplificatore per cuffie dedicato, con Rosetta o convo multichannel in generale con connessioni adat, ci abbinerei una DigiFace Usb e non un ulteriore scheda audio full optional

      New

      4/5 anni fa passai ad una RME800 arrivando da una Apogee Ensemble che, con molto dispiacere si era bruciata.
      Ero a metà lavoro ed il cambio ”in corsa” per me non fu molto indolore. Il colore Apogee era evidente, i 4 pre a bordo erano migliori alla RME, ma sopratutto la conversione DA la trovavo ben superiore. ( Riprese di amplificatori di chitarre bassi e batterie, no VST. Pre esterni ).
      Ma ho ancora quella RME. Una roccia però.