Scheda Audio Esterna per Rode NT2A

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Scheda Audio Esterna per Rode NT2A

      Un caro saluto a tutti!
      ho appena ritirato il mio primo microfono da studio, da utilizzare in casa con un PC Windows e Cubase, per registrare cantato con tracce preregistrate di pianoforte e chitarra
      oppure con basi musicali e parlato (audiolibri e similari). Ho comprato un Rode NT2A.
      Possiedo una Roland Mobile Studio Canvas SD-50 per interfacciarmi al PC e ho pensato di voler migliorare con una scheda audio esterna con preamplificatori migliori.
      Ho notato una buona scheda come la Focusrite Scarlett 8i6 che mi permette di poter avere doppio ingresso sia come input sia come cuffie se voglio collaborare con mia moglie e registrare ascoltandoci in due in contemporanea.
      Voi che ne pensate?
      Chiedo il vostro parere per capire se i preamplificatori di questa scheda sono considerati ottimi oppure, per avere un'ottima qualità, devo puntare su altro, anche spendendo di più.
      Attendo un vostro parere, anche se certamente guarderò gli altri post per approfondire la comprensione, spulciando per capire cosa già dite in altri punti del forum...
      Grazie!!!
      Ciao, considera che la serie Scarlett di Focusrite è tra quelle più a buon mercato, ottimo rapporto qualità/prezzo, prodotti affidabili e onesti ma di certo pre e convertitori non sono annoverati tra i migliori in commercio, se aspiri alla qualità devi salire un po' di prezzo e guardare la serie Clarett, oppure altri produttori tipo Motu e Audient.
      Ma dipende anche dal paragone, una Scarlett di terza generazione (la serie attualmente in commercio) potrebbe già essere un salto in avanti rispetto al Roland a cui sei abituato, e comunque commisurata al tuo Rode.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      SI, ma io non voglio paragonare la mia prossima scheda audio alla Roland in possesso poiché quella non è prettamente per la registrazione.
      Il prezzo è relativo, la mia prerogativa è la qualità dei pre e i convertitori. Quindi mi dici che i pre e i convertitori della serie Clarett sono migliori? se si, mi orienterò su quelli... ma andrò a guardare anche i Motu e Audient a questo punto, se con questi facciamo un salto di qualità per qualità audio.
      Ho comprato un Rode NT2A per poter fare registrazioni semi-professionali... non vorrei rovinare tutto con la scheda audio, questo è il punto sul quale non voglio fare compromessi.
      Se dici che il prezzo è relativo e che non vuoi fare compromessi devi andare su RME o Universal Audio Apollo, quelli sono i riferimenti per i migliori convertitori e preamp che puoi trovare sulle schede audio "commerciali".
      Chiaramente si parla di altre cifre, ben sopra le Scarlett e anche le Clarett.
      Altrimenti di vie di mezzo con una buona qualità a budget più accessibili sono appunto quelle che ti suggerivo prima, ma non so se si possano definire senza compromessi, certamente sono prodotti molto validi e permettono ottimi risultati anche se non sono il top che offre al momento il mercato.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Post was edited 1 time, last by “Pilloso” ().

      Naturalmente punto ad avere una qualità alta. Certo non posso, e non voglio nemmeno per adesso, pensare ad un sistema a rack... quindi una scheda audio compatta farebbe a caso mio. La priorità ce l'ha la qualità. Potrei spingermi fino e non oltre gli 800/1000 euro. Ma vedo in giro, per le marche che mi hai consigliato, veramente tanta roba...
      Quindi per stringere, mi consigli di guardare tra: RME / Universal Audio Apollo / Motu / Audient. Clarett, la scarto?
      Mi piacerebbe approfondire anche i criteri per giudicare preamp e convertitori contenuti in queste schede....certo anche che non ho tempo di farmi un corso di elettronica (sich!). Però qualche consiglio sarebbe gradito! :)
      La ID22 della Audient però ha solo una uscita per le cuffie, se te ne servono 2 c'è la ID44..
      Riguardo al tuo altro topic , non saprei, forse come ti hanno già suggerito con un monitor controller, ma visto che qualcuno ti ha consigliato anche Rme, queste schede hanno in dotazione il software total mix che tra le altre cose permette di mettere in mute qualsiasi mic e monitor con uno dei tasti funzione ( da F1 a F6) della tastiera del PC, il software però deve essere aperto, unico difetto è che queste schede costano...
      Un'altra postilla: le interfacce con 2 uscite cuffie sono poche, semplicemente perché in genere si aggiunge un ampli per cuffie per ascoltare liberamente anche 4 o più cuffie con volumi separati, tipo i Behringer Powerplay della serie HA 4XXX che si trovano facilmente usati a 70-80 euro.
      Però, se devo dirti la mia, puoi anche non complicarti la vita e puntare su una Clarett 4pre USB che credo ti possa dare delle soddisfazioni, se tra qualche anno vuoi passare alla fascia top la rivenderai facilmente, ma non credo che ne sentirai tutto questo bisogno, è già un buon prodotto :)
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      gae2019 wrote:

      La ID22 della Audient però ha solo una uscita per le cuffie, se te ne servono 2 c'è la ID44...

      Potrei ovviare come dice Pilloso con un amplificatore che mi permetta di collegare anche più cuffie...in effetti quando usavo edirol ua-25 ricordo i problemi che avevo con il volume in cuffia. Credo sia indispensabile un amplificatore per cuffie con possibilità di volumi separati.

      Riguardo al tuo altro topic , non saprei, forse come ti hanno già suggerito con un monitor controller, ma visto che qualcuno ti ha consigliato anche Rme, queste schede hanno in dotazione il software total mix che tra le altre cose permette di mettere in mute qualsiasi mic e monitor con uno dei tasti funzione ( da F1 a F6) della tastiera del PC, il software però deve essere aperto, unico difetto è che queste schede costano...

      Usare Cubase per tutto e tenere il software aperto della RME per gestire il mute del MIC... potrebbe essere una soluzione. A patto che acquisti RME che è il top... in effetti dovrei acquistare anche dei monitor e un ottima cuffia, quindi se riesco a risparmiare qualcosa acquistando una scheda che abbia ottimi preamp anche se non top top, come dice @Pilloso posso investire su queste altre due cose...
      Riflettendo anche che io non userei più di due ingressi alla volta, al massimo, voce e tastiera o voce e chitarra, anche una clarett 2pre usb non è da scartare, anche se perderei le uscite rca rispetto a clarett 4pre usb... che non so quanto mi serviranno perché dipende dai monitor che acquisterò.
      Al di la di questo voglio caprie anche se esistono schede audio che permettano di mettere il mic in ingresso in muto stesso dal dispositivo. Poiché i monitor li metterei in muto, in fase di registrazione con un aggeggino simile a questo: thomann.de/it/swissonic_m_control.htm mentre per mettere in muto il mic in fase di ascolto e per non abbassare la rotellina del volume in continuazione, devo trovare una soluzione. Se la soluzione fosse con un tastino della scheda audio sarebbe fantastico, tenendo in considerazione che non esistono controller midi che collegati alla scheda audio permettano di disabilitare il microfono momentaneamente.

      zuz wrote:

      Ti consiglio Audient id22, con resto del budget compra un altro microfono (se vuoi 2 ingressi ti servono 2 microfoni :) )

      La tengo in considerazione! Grazie!

      Comunque...la ricerca della scheda audio continua, tenendo in considerazione questi preziosi consigli che mi state dando! Grazie ragazzi!!! :thumbsup:
      Il microfono per la voce non deve MAI uscire dalle casse con cui ascolti, ma solo nell'uscita cuffie che usi per monitorarti durante la registrazione.
      Alcune schede audio, specie le più evolute come RME ma anche altre più economiche, hanno un software tipo mixerino che ti permette di decidere quali ingressi sentirai in quali uscite e quanto per ciascuno.
      Se le 2 uscite cuffie della Clarett 4pre sono concepite in questo modo, con volumi parziali separati, allora hanno un senso, se invece sono replicate ne hanno già meno, ma non la conosco così a fondo quindi non dico altro.
      Forse anche il sistema di routing e monitoring di Cubase potrebbe avere qualcosa che ti aiuta ad accendere automaticamente l'ascolto di una traccia solo mentre è attivo il rec, ma non lo uso da tanti anni quindi meglio chiedere agli utenti più aggiornati.
      N.B. La Clarett 2pre non ha 2 uscite cuffie e nemmeno le uscite necessarie per gestire canali separati verso un ampli per più cuffie.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Tutto quello che ti serve lo puoi fare e lo dovresti fare tramite cubase, altrimenti lo puoi fare con il software della scheda audio (quasi tutte ormai hanno un mixer software) ma devi passare da una finestra all'altra ma non è comodissimo.
      Alcune schede puoi impostare dei tasti funzione (come l'id22) ma se tanto usi il mouse o la tastiera per fermare la registrazione o far partire l'ascolto tanto vale che fai un click in più per disattivare il monitor del microfono o per togliere il mute dall'uscita master.

      Pilloso wrote:

      Il microfono per la voce non deve MAI uscire dalle casse con cui ascolti, ma solo nell'uscita cuffie che usi per monitorarti durante la registrazione.
      Alcune schede audio, specie le più evolute come RME ma anche altre più economiche, hanno un software tipo mixerino che ti permette di decidere quali ingressi sentirai in quali uscite e quanto per ciascuno.

      Interessante!
      Se le 2 uscite cuffie della Clarett 4pre sono concepite in questo modo, con volumi parziali separati, allora hanno un senso, se invece sono replicate ne hanno già meno, ma non la conosco così a fondo quindi non dico altro.
      Forse anche il sistema di routing e monitoring di Cubase potrebbe avere qualcosa che ti aiuta ad accendere automaticamente l'ascolto di una traccia solo mentre è attivo il rec, ma non lo uso da tanti anni quindi meglio chiedere agli utenti più aggiornati.
      N.B. La Clarett 2pre non ha 2 uscite cuffie e nemmeno le uscite necessarie per gestire canali separati verso un ampli per più cuffie.

      Mi serve una scheda audio che mi permetta di usare un ampli... e io credevo che l'amplificatore per le cuffie prendesse il segnale dall'uscita cuffie della scheda... e invece no?! servono uscite jack 3,5 separate dalle uscite jack dei monitor?

      zuz wrote:

      Tutto quello che ti serve lo puoi fare e lo dovresti fare tramite cubase, altrimenti lo puoi fare con il software della scheda audio (quasi tutte ormai hanno un mixer software) ma devi passare da una finestra all'altra ma non è comodissimo.
      Alcune schede puoi impostare dei tasti funzione (come l'id22) ma se tanto usi il mouse o la tastiera per fermare la registrazione o far partire l'ascolto tanto vale che fai un click in più per disattivare il monitor del microfono o per togliere il mute dall'uscita master.


      L'ideale sarebbe quello di utilizzare un controller esterno... e ho visto che per cubase esiste (e non è nemmeno economico, ecco: https://www.strumentimusicali.net/product_info.php/products_id/6930/steinberg-cc121.html?gclid=Cj0KCQjwiYL3BRDVARIsAF9E4GeeUYNJ2WkDEaqvGs1rQP86O49A9Gb-2LPSL-SMeIxNAJHJIWQNaZ8aAqU-EALw_wcB ). Anche se forse la cosa più facile, se non voglio impazzire a capire come fare, è utilizzare la funzione di cubase per il monitor (il tastino a forma di megafono) che mi può aiutare ma devo fare delle prove.

      Grazie ragazzi!
      No attenzione, l'uscita cuffie di una scheda audio è già un ampli per cuffie, integrato nella scheda.
      Se vuoi una gestione separata di altre uscite cuffie, procurandoti un ampli esterno, devi prelevare dei segnali dalle uscite generiche della scheda, per intenderci quelle che di solito sono sul retro.

      Riguardo il controller, ne trovia anche di universali che controllano Cubase, ma non è quella la soluzione per mutare ogni volta il canale, è la stessa cosa che potresti fare anche col mouse ogni volta.
      Io intendevo che Cubase tra le sue automazioni, arrivato ormai alla millesima versione, potrebbe avere una funzione che ti fa ascoltare la traccia solo mentre è in modalità rec e solo nell'uscita indirizzata a quella che usi fisicamente per le cuffie.
      Ma qui bisogna che ci vengano incontro i più esperti sul Cubo.
      In ogni caso il problema si abbatte alla radice se la tua scheda audio ha un sistemino software a corredo che permette una gestione intelligente dei segnali in ingresso/uscita, in modo che già da quello decidi cosa va alle cuffie e non va alle casse, così un microfono che rimane acceso si sente solo in cuffia e non dà fastidio se accendi le casse tra una registrazione e l'altra per sistemare qualche suono.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.