Consiglio su nuova scheda audio. Budget: 700 Euro.

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Consiglio su nuova scheda audio. Budget: 700 Euro.

      Salve!
      Sono qui per chiedere qualche informazione in merito all'acquisto di una nuova interfaccia audio per l'Home Recording.
      Sei mesi fa avevo comprato una Scarlett 2i2 di 3° Generazione, con un Rode NT1A, schermo acustico Se Electronics e una coppia di monitor Yamaha HS5.
      Come software uso Studio One 4 Professional.
      Purtroppo non mi ritengo mai particolarmente soddisfatto della preamplificazione: il suono appare molto metallico, smorto, tendente a crepitii e distorsioni sulle note più alte.
      Ho provato a migliorare il tutto in post, pur non essendo un esperto, ma c'è sempre qualcosa che non mi piace.
      Ultimamente poi, a seguito di una caduta della Scarlett, sembrano per giunta anche peggiorate le registrazioni.
      Ho anche provato a "isolarmi" mettendo il treppiede all'interno di un armadio, ma i benefici sono stati minimi.
      Essendo entrambi prodotti di fascia medio-bassa, sono un po' indeciso se la pessima resa sia dovuta al microfono (in tal caso avevo pensato al NEUMANN TLM 102 MT) o invece alla scheda, alla Scarlett.
      Avendo a disposizione 700 Euro ho dunque deciso di cambiare: voi cosa mi consigliereste di acquistare?
      Se cambiassi Scheda Audio trarrei dei sensibili benefici, oppure converrebbe virare sul microfono nuovo?
      Avevo pensato alla Clarett 8 Pre USB, alla Presonus Studio 192 e alla Presonus Studio 1824c: quale sarebbe la scheda migliore, che possa effettivamente portarmi ad un vero upgrade rispetto alla 2i2 3rd gen?
      Avreste nel caso da consigliarmi qualcos'altro di migliore, o le scelte sono da considerarsi buone per quel prezzo?
      Grazie mille.
      Può essere un'idea, ma preferirei concentrarmi su di un sensibile upgrade della scheda audio, poi più in là passare al Neumann, ecco perché vorrei prenderne una dai 500 Euro in su.
      il dubbio era su quelle enunciate, cioè Clarett 8 Pre USB, Presonus Studio 192 e Presonus Studio 1824c, ma se magari ve ne fosse un'altra che ho ignorato (sempre USB, non avendo una porta Thunderbolt) di pari o miglior valore sono qui proprio per capire.
      Di quelle che hai citato l'Audient ID22 per me è superiore sia come pre che come convertitori (guarda i vari test con RMAA e sui convertitori) però ha meno ingressi/uscite, valuta tu se questo per te è importante.

      Non sempre maggior prezzo vuol dire che suoni meglio
      Mi chiedevo se questa mia insoddisfazione non fosse dovuta magari all'assenza di un preamplificatore esterno.
      Ho letto che i preamplificatori integrati non sono mai di buonissima qualità, non certo paragonabili a quelli esterni.
      Si direbbe che "tutto può dipendere da ciò che devi fare tu, magari la 2i2 va bene lo stesso": rispondo che il mio obiettivo è quello di essere a mano mano autosufficiente rispetto alla necessità di andare in sala d'incisione per ogni nonnulla. Visto che ho qualcosina ancora da spendere posso e voglio sistemare parti di questa "catena" ad oggi non sufficiente.
      Per questo avevo chiesto consiglio.
      Avrei pensato all'ISA One, ma il problema è che ho letto che la preamplificazione integrata della 2i2 non potrebbe essere bypassata. Quindi non potrei affiancare la 2i2 all'ISA One.
      Dovrei comprare dunque anche un'altra scheda audio assieme ad un preamp esterno come questo?
      O basterebbe prendere una scheda audio di migliore qualità (come le succitate schede, o la Audient id44 proposta) e affidarmi quindi ancora alla preamplificazione interna di questa, nella speranza che la resa sia migliore di quella della 2i2?

      Consiglio su nuova scheda audio. Budget: 700 Euro.

      Ma si a quel punto piuttosto di spendere 700 euro per la scheda se la Scarlett non è danneggiata io prenderei un preamp per poi con calmare chiudere il cerchio con un U87.
      Come preamp sull usato trovi buone occasioni, io ad esempio ho avuto la fortuna di acquistare a 850€ un Millennia hv3b (stereo) ma se vuoi più carattere un BAE 1073MP (mono versione senza EQ) o anche un UA610solo

      Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk

      Kyler wrote:


      Avrei pensato all'ISA One, ma il problema è che ho letto che la preamplificazione integrata della 2i2 non potrebbe essere bypassata. Quindi non potrei affiancare la 2i2 all'ISA One.
      Dovrei comprare dunque anche un'altra scheda audio assieme ad un preamp esterno come questo?
      O basterebbe prendere una scheda audio di migliore qualità (come le succitate schede, o la Audient id44 proposta) e affidarmi quindi ancora alla preamplificazione interna di questa, nella speranza che la resa sia migliore di quella della 2i2?


      Potresti prenderti una Audient ID22, se non ti soddisfano i pre e vuoi qualcosa di diverso acquistare in seguito un pre esterno (l'id22 ha i send e return quindi puoi bypassare i pre della scheda).
      L'ID44 anche se costa di più non è migliore della l'ID22, ha 2 pre in più e 2 uscite cuffie ma se non ti servono meglio l'ID22.
      Alla fine ho preso l'Audient ID44, arrivata appena qualche giorno fa.
      Rispetto alla 2i2 nei preamp c'è una bella differenza, qualitativamente sono soddisfatto anche se, a posteriori, devo dire che quella piccola scatoletta, per il proprio prezzo, faceva il suo lavoro.
      Forse c'è qualche piccolo problema di latenza con la Audient, ma credo di aver fatto un passo in avanti: grazie mille per il consiglio!
      Avevo anche pensato alla Babyface Pro FS, però la qualità del pre (almeno da quel che si dice sul web) mi ha convinto.
      Stavo pensando: essendomi rimasti 300 Euro, aggiungendovi altri 250 euro varrebbe la pena sostituire il Rode NT1A con il Neumann TLM 102 MT?
      Percepirei una gran differenza, o mi conviene risparmiare per investire su altro della mia "catena"?
      La mia configurazione è:
      Audient ID44
      Rode NT1A
      Yamaha HS5
      Beyerdynamic DT 770 PRO 80
      Studio One 4 Pro
      Schermo acustico Se Electronics

      Forse potrei trattare meglio la stanza, o risparmiare per un preamplificatore... che ne dite?
      il trattamento della stanza è sempre il miglior investimento.
      Io non conosco il Rode che hai, ma ho provato il Neumann TLM 102 qualche giorno e non ritengo sia una spesa giustificata, per meno trovi microfoni allo stesso livello.
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons

      Post was edited 2 times, last by “Paul Rain” ().

      New

      Il TLM 102 ha certamente una buona capsula, forse non il miglior rapporto qualità prezzo, risente probabilmente del marchio Neumann. Personalmente se proprio dovessi prendere un TLM aspetterei di risparmiare qualcos'altro e prenderei il TLM193.
      Su questo sito puoi paragonare 300 microfoni diversi, un ottimo riferimento:
      audiotestkitchen.com/
      anche perchè come saprai i microfoni vanno a gusti, specie per il loro voicing... non è detto che quello che piace a un altro piaccia a te, o sia adatto alla tua voce.

      Personalmente ho da poco comprato un SA87 di Stam Audio e ne sono così contento che ho venduto tre dei miei microfoni LDC (incluso il mio AT4050). Anche qui dovresti risparmiare un po' di più, però.

      Se vuoi un upgrade a basso costo: Rode NT1 black, secondo me già molto più equilibrato dell'NT1A, che ha alti innaturalmente enfatizzati, e suona spesso stridente. L'NT1 black è anche più corposo in basso, ma rimane sempre un microfono con qualche enfasi su alcune (solitamente non fastidiose) frequenze in alto.

      New

      gobbetto wrote:

      Personalmente ho da poco comprato un SA87 di Stam Audio e ne sono così contento

      Ciao Gobbetto, tengo d'occhio Stam e tutti i suoi bei cloni, ma le comparative su Youtube non mi bastano come prova, sono contento che ti trovi bene col tuo SA87, tu hai mai usato un 87 vintage originale? Sapresti fare un confronto con il tuo Stam?
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      New

      Pilloso wrote:

      gobbetto wrote:

      Personalmente ho da poco comprato un SA87 di Stam Audio e ne sono così contento

      Ciao Gobbetto, tengo d'occhio Stam e tutti i suoi bei cloni, ma le comparative su Youtube non mi bastano come prova, sono contento che ti trovi bene col tuo SA87, tu hai mai usato un 87 vintage originale? Sapresti fare un confronto con il tuo Stam?


      ciao Pilloso, l'ho scelto anche io con gli shootout, del resto non avrei potuto fare diversamente, ma secondo me ci ho azzeccato. Veramente bello. Come l'originale ha il difetto di avere un output molto basso (in media è una decina di db sotto un moderno LCD) quindi richiede adeguato preamp, ed ha anche un self noise mediamente più alto di un moderno (ma assolutamente accettabile). Ho usato l'U87 originale in un paio di occasioni, ma non era mio... è possibile che abbia ancora una registrazione di una voce fatta con quell'U87, fatta sempre nel mio ambiente, potrei riascoltarla in effetti, per darti impressioni più precise. Se la ritrovo ti faccio sapere...
      Comunque al di là di possibili piccole differenze l'SA87 è veramente bello, prima o dopo farò restaurare il mio U67 e lo metterò a confronto, ma comunque so già che se la gioca a quei livelli. Veramente ben fatto... in realtà ha anche subito diverse modifiche progettuali 'silenziose' (nel senso che non trovi MKI, MK2, MK3... è sempre venduto come Stam SA87), attualmente non usa più la capsula Heiserman ma quella di Braingasm Audio, ed ha un trasformatore Lundhal.
      Comunque ti consiglio anche di cercare su gearslutz un recentissimo shootout tra cloni 87, fatto bene, e con tutti i principali contender (c'è anche l'SA87, ma versione precedente, leggermente più scura della mia): ancora il TS non ha rivelato i microfoni, ma basta ascoltare i vari sample per capire che il livello qualitativo dei migliori cloni oggi è alto...

      Più che altro ti direi di stare molto attento a comprare da Stam cose che non abbia attualmente in stock: ci sono horror stories di persone che hanno aspettato due anni per ricevere il microfono, preamp o quello che è...

      New

      Grazie del consiglio, pensavo che rispettasse i tempi visto che è così meticoloso nel dichiararli per ogni prodotto, ci starò attento, comunque non ho acquisti in programma, ma sono davvero molto curioso per la sua maniacale cura nella ricerca dei componenti più simili agli originali, e il suo catalogo continua a crescere anche con alcune chicche che nell'originale non sono più in produzione da parecchi anni.

      Interessante che usi capsule Braingasm, che se non ricordo male è italiana.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      New

      Pilloso wrote:

      Grazie del consiglio, pensavo che rispettasse i tempi visto che è così meticoloso nel dichiararli per ogni prodotto, ci starò attento, comunque non ho acquisti in programma, ma sono davvero molto curioso per la sua maniacale cura nella ricerca dei componenti più simili agli originali, e il suo catalogo continua a crescere anche con alcune chicche che nell'originale non sono più in produzione da parecchi anni.


      sì sembra essere molto preciso nella scelta dei componenti e nella ricerca del suono, ma non lo è nei tempi di produzione e spedizione. In pratica fa ordini in batch dei componenti, e aspetta a volte molto tempo per ottenerli. A quanto pare questi tempi sono del tutto fuori dal suo controllo, cosicchè a volte non riesce a rispettare i tempi dichiarati di consegna (e sfora anche di un anno o due...). Lui sostiene che solo così riesce a vendere ai suoi prezzi. Se dovesse tenere componenti in stock tutto gli costerebbe di più, e il prezzo verrebbe riversato sull'acquirente finale.
      Io ti posso dire che secondo me l'SA87 vale anche più di quello che costa... e comunque sul suo sito o su ebay vedi sempre cosa ha attualmente in stock: lì aspetti solo i tempi materiali di spedizione dal Cile.

      New

      Ciao a tutti
      Chiedo approfondimenti su questi Stam
      Ho visto il sito e ha diversi cloni di microfoni, del 47,67,87 in particolare. Cerco da tempo un condensatore ldc da abbinare al 737. E non so mai cosa scegliere.
      Attualmente utilizzo il 441 in close.
      Questa Stam è made in ?
      Puó valere il prezzo oppure ha più senso un Neumann originale usato?
      Altri cloni da tenere in considerazione?

      New

      Stam è cileno, un purista del reverse engineering.
      Se chiedi agli appassionati ti diranno sempre che è meglio un vintage originale, più un tuo rene per sistemarlo, ma chiunque abbia comprato Stam ne è entusiasta.
      Tra tanti cloni, quelli di Stam risultano essere i più vicini agli originali, lui è un vero maniaco nella ricerca dei componenti, molto al di sopra dei noti marchi che producono e vendono in serie, e chi li ha comparati, a prescindere da quello che si sente su YT, ha evinto che gli Stam escono sempre vincitori su altri cloni.
      Lui fa tutto a mano e in piccole serie, come diceva Gobbetto, l'importante è assicurarsi di comprare articoli già presenti in stock, altrimenti si rischia di aspettare decisamente troppo.
      Direi che il prezzo lo vale visto che costa uguale o poco più rispetto ad altri cloni "serializzati", il prezzo di mercato è più che onesto e male che vada ti porti a casa un mic nuovo che se anche non fosse identico all'originale, ci assomiglia parecchio e vale sicuramente quei soldi, per dire se un suo U87 anche non suonasse esattamente come il vintage originale, comunque lo paghi metà di un U87ai di oggi e suona di sicuro meglio perchè si rifà a quello storico.
      Poi chiaro che se in studio devi lavorare abitualmente con la Vanoni e Gino Paoli allora vai sul vintage e sei sicuro.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      New

      @loyuit tieni d'occhio questo thread, il TS sta rivelando un po' per volta i vari cloni:

      gearslutz.com/board/gear-shoot…red-70s-neumann-u87i.html

      purtroppo credo che l'unica sia decidere da shootout come questo, dimmi tu quando mai potremmo avere la possibilità di provare sei o sette cloni accanto a un U87i .
      Comunque, io sono sempre convinto che gli shootout dicano abbastanza, certo con tutti i limiti del mondo, ma abbastanza per fare una scelta. La mia scelta dell'SA87 è stata poi confermata da questo mese di utilizzo in prima persona... per me ne vale la pena, ed è comunque sicuramente migliore dell'ultimo U87 vintage di cui mi hanno mandato, il mese scorso, una registrazione (fatta in uno studio personale e su preamp UA): per me necessitava di urgente manutenzione, poco top end, poco 'solido' nel complesso...
      Comunque il thread lo sto seguendo anche io, sono curioso di conoscere i risultati. In quel caso l'U87 vintage di riferimento ha avuto una manutenzione "di eccellenza", quindi non mi stupisce che sia il migliore. Ma sentirai tu stesso con quale risicato margine...