Ua Apollo - Opinioni Da Chi Ce L'ha?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Per Palmiro.

      Sono stato un possessore del modello Quad .. Fino a poco meno di 15 giorni fa dove ho aggiunto la tanto attesa scheda thunderbolt.

      Apollo sembrava essere finalmente la soluzione definitiva ( ad un prezzo ragionevole e nella fascia ed ambito del suo utilizzo) e sinceramente non la metterei tra la mischia nel dire che è per project studio. Ma una persona che deve gestire un investimenti scelga meglio.
      I convertitori sono ottimi ed i pre molto buoni se non hai altro da sentire perche contro un Omni I/O sinceramente si eclissa. Ma non l'ho data via per questo motivo ma per il fatto che è una presa in giro. Io sulla mia quad non sono mai riuscito a caricare piú di una manciata di plugin.. E certamente non ci fai un mix.
      Il tracking con la console è ottimo se non fosse che quello che risparmi di cpu nativa caricando in dsp ( e non carichi chissà cosa ) viene poi prelevato dalla console Apollo... E parliamo del 60% circa e accade inspiegabilmente dal nulla.... senza contare che a crudo la comsole prende il 12 % di dsp.. E secondo la tabella ua per le istanze si caricano quasi 10 plugin con il 3 % cosa che io sinceramente sfido a dimostrarmi.

      Ma è qui che l'ho venduta e da me soldi non ne vedranno per un bel pó:
      Il design e la progettazione sono penosi perchè anche montando la scheda thunderbolt l'interfaccia I/0 ( la componente audio) rimane comunque su firewire e da qui le limitazioni del safe buffer firewire che non permette latenze inferiori ai 15ms..( round trip latency ) Ed ecco come è nata la console apollo... Un trucchetto di marketing in sostanza. Gli americani ( piú nello specifico i californiani ). Hanno il grande pregio di tramutare in oro un difetto è renderlo il claim del loro marketing.

      L'unica cosa che viene linkata al bus pci-e mediante la scheda thunderbolt sono i Dsp Sharc .. Si si carichi anche 4 plugin in piú ma rimane il fatto che la scheda ha latenza evidente se utilizzata a 360 gradi il che comprende non solo il tracking di un paio di tracce ma anche l'utilizzo di virtual instruments e ti assicuro che è da piangere vedere come si comporta un hardware da 3mila euro. Tra le altre cose vi levo un dubbio... Apollo ( non puó ) essere usata come sola UAD2 affiancando un altra scheda audio.. Io sono passato poi molto ma molto felicemente ad hd native thunderbolt con omni io e senza fare troppe fisime la qualità è esattamente quello che mi aspettavo e anzi per la prima volta anche di piú
      Avrei tenuto apollo per inserirla come processing standalone perchè alcune plugin ( compressori soprattutto ) nulla hanno a che fare con il cla waves...e tutti gli altri. Con rispetto per cla ovviamente... Ma il fatto che non possa essere usata come una sola uad2 quad mi ha fatto traboccare il vaso e lo venduta anche perdendoci soldi.

      Prism... Burl... Apoggeee... ( non rme ) Tutti belli per carità... Ma se volete fare il salto anate a sentire io omni oppure io hd di avid.. Per me non è piú questione di fascino o di impressione ma di effettività e avid ha la miglior conversione attualmente e si si , burl , certo... Ma a che prezzo per un prodotto che piú di un golden ears non ha sentito differenza ? Se ci si affida a diagrammi e test e grafici perche si è piú sicuri... Allora va bene anche spendere 30 mila euro per 2 canali. Ma anche 50 ...

      Apollo ... Acquisto sconsigliato. Non lasciatevi sedurre.. Lo fanno apposta.

      Io do 2 su 5 ad apollo. ua dovrebbe imparare prima a farle le schede audio e poi a dire che hanno 1.1 di latenza ma soprattutto che informino meglio sul thunderbolt che non da assolutamente nulla in termini di performance ( audio ).

      Il messaggio è stato modificata 2 volte, ultima modifica da “optimus_prime” ().

      beh, cazzarola, che demolizione!... strano però che anche sulle riviste specializzate non avessero riscontrato tutti questi problemozzi...cmq amen, sono andato "sul sicuro" e alla stessa cifra mi son preso una Prism Orpheus, che ho paragonato a tutto tranne la IO omni - perchè per me PT è ancora un mistero tra hardware e software!:P- e devo dire che è pazzesca.
      Grazie cmq! e pffffffffiiiiiiiiuuuuu...pericolo scampato! :D
      iMac 27,Logic 9 Reaper
      Prism Orpheus Presous Firebox
      Genelec 1032A Yamaha hs 50m Sennehiser hd280pro Beyerdynamic dt770pro & dt770M
      Ribera R12& R47 Joemeek JM37 Shure sm 58& Beta
      Joemeek oneQ Joemeek TwinQ UA 710 UA1176 Orban 622B
      "Turn the Page"sono il capellone che canta :thumbup:

      optimus_prime ha scritto:

      Per Palmiro.

      Sono stato un possessore del modello Quad .. Fino a poco meno di 15 giorni fa dove ho aggiunto la tanto attesa scheda thunderbolt.

      Apollo sembrava essere finalmente la soluzione definitiva ( ad un prezzo ragionevole e nella fascia ed ambito del suo utilizzo) e sinceramente non la metterei tra la mischia nel dire che è per project studio. Ma una persona che deve gestire un investimenti scelga meglio.
      I convertitori sono ottimi ed i pre molto buoni se non hai altro da sentire perche contro un Omni I/O sinceramente si eclissa. Ma non l'ho data via per questo motivo ma per il fatto che è una presa in giro. Io sulla mia quad non sono mai riuscito a caricare piú di una manciata di plugin.. E certamente non ci fai un mix.
      Il tracking con la console è ottimo se non fosse che quello che risparmi di cpu nativa caricando in dsp ( e non carichi chissà cosa ) viene poi prelevato dalla console Apollo... E parliamo del 60% circa e accade inspiegabilmente dal nulla.... senza contare che a crudo la comsole prende il 12 % di dsp.. E secondo la tabella ua per le istanze si caricano quasi 10 plugin con il 3 % cosa che io sinceramente sfido a dimostrarmi.

      Ma è qui che l'ho venduta e da me soldi non ne vedranno per un bel pó:
      Il design e la progettazione sono penosi perchè anche montando la scheda thunderbolt l'interfaccia I/0 ( la componente audio) rimane comunque su firewire e da qui le limitazioni del safe buffer firewire che non permette latenze inferiori ai 15ms..( round trip latency ) Ed ecco come è nata la console apollo... Un trucchetto di marketing in sostanza. Gli americani ( piú nello specifico i californiani ). Hanno il grande pregio di tramutare in oro un difetto è renderlo il claim del loro marketing.

      L'unica cosa che viene linkata al bus pci-e mediante la scheda thunderbolt sono i Dsp Sharc .. Si si carichi anche 4 plugin in piú ma rimane il fatto che la scheda ha latenza evidente se utilizzata a 360 gradi il che comprende non solo il tracking di un paio di tracce ma anche l'utilizzo di virtual instruments e ti assicuro che è da piangere vedere come si comporta un hardware da 3mila euro. Tra le altre cose vi levo un dubbio... Apollo ( non puó ) essere usata come sola UAD2 affiancando un altra scheda audio.. Io sono passato poi molto ma molto felicemente ad hd native thunderbolt con omni io e senza fare troppe fisime la qualità è esattamente quello che mi aspettavo e anzi per la prima volta anche di piú
      Avrei tenuto apollo per inserirla come processing standalone perchè alcune plugin ( compressori soprattutto ) nulla hanno a che fare con il cla waves...e tutti gli altri. Con rispetto per cla ovviamente... Ma il fatto che non possa essere usata come una sola uad2 quad mi ha fatto traboccare il vaso e lo venduta anche perdendoci soldi.

      Prism... Burl... Apoggeee... ( non rme ) Tutti belli per carità... Ma se volete fare il salto anate a sentire io omni oppure io hd di avid.. Per me non è piú questione di fascino o di impressione ma di effettività e avid ha la miglior conversione attualmente e si si , burl , certo... Ma a che prezzo per un prodotto che piú di un golden ears non ha sentito differenza ? Se ci si affida a diagrammi e test e grafici perche si è piú sicuri... Allora va bene anche spendere 30 mila euro per 2 canali. Ma anche 50 ...

      Apollo ... Acquisto sconsigliato. Non lasciatevi sedurre.. Lo fanno apposta.

      Io do 2 su 5 ad apollo. ua dovrebbe imparare prima a farle le schede audio e poi a dire che hanno 1.1 di latenza ma soprattutto che informino meglio sul thunderbolt che non da assolutamente nulla in termini di performance ( audio ).


      Sinceramente non sono per nulla d'accordo con quello che scrivi. Io, dopo averla provata per un breve periodo posso dire che:

      - Sì, la latenza è esattamente quella descritta nelle specifiche UA (circa 2ms), anche qualcosa meno;
      - Le istanze di plugs caricabili sui dsp combaciano perfettamente con il numero specificato sempre sul sito UA. Ovvio che di Massive Passive non ne caricherai più di 4 su una Quad ma questo è scritto ben chiaro sul loro sito qui: Istanze;
      - La UAD inclusa nella scheda PUO' essere usata come stand-alone;
      - Il software console io l'ho trovato molto semplice ed immediato nell'utilizzo. Nessuna carenza! Lo sostituirei subito con il mio attuale TotalMix RME.
      - Ho provato anche convertitori Avid 96i/o (non omni) e direi proprio che la Apollo non si eclissa! Ovvio che non si può paragonare a Burl, Prism ecc...Ma è chiaro che chi acquista questa scheda lo sa bene (o almeno dovrebbe).

      ;)
      [/quote]

      Sinceramente non sono per nulla d'accordo con quello che scrivi. Io, dopo averla provata per un breve periodo posso dire che:

      - Sì, la latenza è esattamente quella descritta nelle specifiche UA (circa 2ms), anche qualcosa meno;
      - Le istanze di plugs caricabili sui dsp combaciano perfettamente con il numero specificato sempre sul sito UA. Ovvio che di Massive Passive non ne caricherai più di 4 su una Quad ma questo è scritto ben chiaro sul loro sito qui: Istanze;
      - La UAD inclusa nella scheda PUO' essere usata come stand-alone;
      - Il software console io l'ho trovato molto semplice ed immediato nell'utilizzo. Nessuna carenza! Lo sostituirei subito con il mio attuale TotalMix RME.
      - Ho provato anche convertitori Avid 96i/o (non omni) e direi proprio che la Apollo non si eclissa! Ovvio che non si può paragonare a Burl, Prism ecc...Ma è chiaro che chi acquista questa scheda lo sa bene (o almeno dovrebbe).

      ;)[/quote]

      Si qualche cosina l'ho ascoltata :).

      In base alla mia esperienza Apollo varrebbe i soldi solo per 6 plugin tra cui purtroppo proprio il massive passive che io posseggo in 2 versione hardware e non è assolutamente uguale alla sua controparte software e mi sorprenderebbe molto sentire che ad alcuni sembra simile ma mi farebbe anche piacere in ambito lavorativo se fosse cosi per tutti :). non lo è e credo che ad un certo punto la questione non sia soggettiva ma obbiettiva, è abbastanza chiaro che non lo è.

      Ad ogni modo la qualità del massive passive software è veramente molto molto elevata ed è una delle plugin che io mi aspettavo di poter utilizzare di più in assoluto ( per comodità ) ma cosi non è. sulla firewire 800 ( come sulla thunderbolt ) non arrivi a caricarne + di 4 e parliamo sempre del top di gamma che è la quad. la duo fa ridere veramente. comunque una volta caricati quei 4 se ne sono andati 1600 euro di dsp ed il gioco non vale la candela. i 180 la2a mono che dicono loro di poter essere caricati non sono possibili in alcun modo e arrivati a circa 20 plug stereo la latenza e l'utilizzo delle risorse comincia ad essere un pò troppo importante secondo i resource meter della console e per quello che è il claim di questa interfaccia ad alta risoluzione che ha comunque un jitter fuori dalle aspettative professionali ma che viene compensato da un componente hardware ( e neanche tanto dei migliori in questo ) è troppo.

      utilizzata a 96khz che è poi la frequenza a cui sono stati rilevati i dati di latenza. i massive passive li dimentichi e a quel punto cominci a storcere un pò il naso perchè con una mano ti danno e con l'altra ti tolgono.

      Io ho 2 Burl bomber , 4 hd i/o , 4 192, 2 omni ,2 8xr e 2 lavry gold. ( avevo ) una Apollo ed una rmf UFX/FF800 ovviamente come di consueto ho chiaramente fatto i dovuti test e ti assicuro che in base alla mia esperienza , necessità e gusto sia i convertitori che i pre sono ne più e ne meno di quelli di una rme che a me personalmente non piacciono. Universal Audio chiaramente sventola che sono completamente esenti da colorazione il che è vero ma li rende piatti e senza animo alcuno. ci sono colorazioni e colorazioni poi ci sono le esagerazioni e le cattive colorazioni/enfatizzazioni. Alcuni aspetti sono quasi impossibili da sentire e non è una questione di ascoltare meglio o peggio e a mio parere questi ascolti vanno fatti in primo luogo su di un solo elemento (per giocare) ma è l'overall che è importante e pretendere di farli sentire ad un pubblico che non ha passato anni ed anni in ambienti adatti a tale scopo è da matti ma purtroppo l'overall result è comunque molto differente da interfaccia ad interfaccia e da soluzione a soluzione ed è mia opinione che ascolti professionali vadano fatti nell'insieme e non nel singolo perchè nel singolo ormai sono tutti accettabili.

      Il fatto che gridino che questa interfaccia è (ad alta risoluzione) è una presa in giro bella e buona perché riferirsi ad una analisi a 96khz sono buoni tutti poichè chiaramente essendo del doppio più veloci le frequenze di campionamento anche le latenza si dimezzano ( questo solo all'interno del chain UA/Console ). ma di fatto non la puoi utilizzare a 96khz primo perchè se hai la sola firewire devi ancora ritenerti fortunato se la connessione viene negoziata a 400 stabili perchè nella maggior parte dei casi anche avendo chipset TI fw800 la connessione viene negoziata a 400 ( quindi è un grave problema di design ) ma non è finita perchè hai ( ancora meno stream, plugin, routing,) quindi sempre che sia possibile che sul portatile ci sia una pcmcia expresscard/xx ( apple le ha cassate ) e ( visto che l'interfaccia è commercializzata in primis con lo scopo di essere mobile ed un desktop è mobile fino ad un certo punto. ) devi comprarti ( a parte ) una scheda fw800 dedicata come nel mio caso ( altri 90 euro ). la seconda è che a frequenze cosi alte carichi molto ma molto meno di quello che dichiara UA e se si legge bene in quella tabella è specificato che "per Apollo le cose sono diverse perchè dispone di un suo mixer che già esso occupa risorse dsp/mem/fwb ) quindi.. la latenza viene rilevata a 96khz.. ma le istanze a 44.100? furboni!!!... bello ma mi chiedo dove sia finita la scheda ad alta risoluzione ?. cioè nel 2013 con DSP dedicati non hanno soluzioni che carichino quel numero di istanze a 96khz e quindi tutta questa alta risoluzione alla fine è fumo ?. sembra di si. Apollo mi sembra in parte il reboot di CreamWare SCOPE ( mamma mia che brutta cosa ).

      i massive passive passano da 4/6 a 2/3. non bellissima come situazione. tra le altre cose aggiungendo una satellite diventa impossibile suonarci in VI perchè la latenza viene forzatamente settata ad un minimo di 512samples. (2 giorni di latenza con vento a favore!) e la banda fw800 viene condivisa a meno di avere l'opzione thunderbolt. loro consigliano un loopback negli adat... totalmente inaccettabile.

      L'opzione thunderbolt è un altra presa in giro e per 500 euro niente voucheur , niente cavo......... ( altri 70 euro quindi ). con la scheda thundebolt installata si recupera solo qualche puntino di dsp perchè viene sbloccata la banda necessaria per poter occupare tutti i dsp che a loro volta tramite thunderbolt vengono linkati ad un bus pci-e bi-direzionale ma la componente I/O e quindi anche il buffer non ha alcun miglioramento se prima a 64 samples faceva 14ms lo farà anche con thunderbolt... è qui viene meno la necessità di thunderbolt. considerare anche che a 32 samples la daw segna 11.7 ms di latenza. ( a 32 samples!! ). dove ci sono interfacce che hanno circa 3ms. per mixarci io ho dovuto usarla a 256 come minimo. Mixarci comunque è una parola forte perchè lo scopo è il tracking wet in ( half relative realtime ).

      Io personalmente non consiglio questa interfaccia è comunque fatto 30 si fa 31 da 3000 euro a 3600 credo che non cambi moltissimo quindi tutto quello che posso fare è dare un consiglio da chi ha provato approfonditamente e andate verso hd native thunderbolt che lo è veramente thunderbolt e con latenze assolutamente rispettate e qualità senza paragone.

      hd i/o e hd omni sono assolutamente identici ma come è ovvio hd i/o è abbastanza più flessibile. Senza contare il software e il mixing in protools hd che è veramente il salto a mio ( e non solo ) parere. le interfacce fanno ma fino ad un certo punto . Tra le altre cose protools HD conosce benissimo le sue interfacce e quando è necessario le compensa in nativo con un motore audio che nulla ha a che fare con le varie DAW native comuni. Prima o poi perderanno il loro valore aggiunto ma ad oggi non è ancora ora, anzi. e ricordarsi sempre che AVID non è esente da problemi ma almeno i vantaggi sono di gran lunga più dei problemi senza scomodare troppo HDX.

      io non consiglio questa interfaccia in ambito professionale perchè per me rimane un gingillo da home studio

      i motivi sono:

      Lo startup (se necessario come ad esempio cavi schedine varie e almeno la quad con thunderbolt) arriva a costare un sistema completamente integrato come HD Native.
      Prendere la duo... per favore. lasciatela in negozio e compratevi una uad octa che è certamente molto ma molto meglio e usate una qualsiasi saffire pro 40 o rme ff400 che settata a 64 vi permette un gran numero di stream con dischi da 10mila giri.
      Non è un interfaccia usabile ad alte risoluzioni ed è molto frustrante vedere che la parte per cui si è comprato il giochino nuovo viene a mancare. i dsp.

      riprendere 20 tracce con apollo e poi fatelo con una omni. e decidete ... potrebbe anche andare a gusto a favore della UA.

      a san marino c'è un posto dove potete provare tutto quello che volete. almeno tempo fa era cosi.

      Apollo

      Salve a tutti.
      Sono un possessore della Universal Audio Apollo Duo + UAD Satellite Duo, che dire, se non consideriamo che mi che mi sono svenato... siamo davanti ad una soluzione con altissime prestazioni alla piu alta qualità, come infatti sappiamo tutti Universa Audio non credo abbia mai prodotto qualcosa di non eccelso. uso la scheda con pro tools 10 e non ho mai avuto nessun problema. in fase di registrazione ti puoi divertire caricando setup precedentemente salvati con vari play-in, latenza inesistente, qualità veramente sopra la media sia in acquisizione che in riproduzione.
      registra fino a 18 tracce in simultanea senza nessun problema 8 analog +8 adat +2 s/pdif
      il massimo lo si raggiunge utilizzando i plug-in della uad che se non consideriamo la distorsione che si puo ottenere con gli hardware originali, sono praticamente identici.
      Alla prossima!
      ps.: i plug-in che mi sono acquistato, anche in questo caso facendo soffrire il portafogli sono:

      - 1176 Classic Limiter
      - 1176LN Classic Limiting Amplifier
      - 1176SE Classic Limiting Amplifier
      - BOSS® CE-1 Chorus Ensemble
      - Cambridge EQ
      - CS-1 Channel Strip
      - dbx® 160 Compressor / Limiter
      - DreamVerb Room Modeler
      - EMT® 140 Classic Plate Reverberator
      - EMT® 250 Classic Electronic Reverb
      - EP-34 Tape Echo
      - Fairchild® 670 Compressor
      - FATSO™ Jr./Sr. Tape Sim. & Compressor
      - Harrison® 32C / 32C SE Channel EQ
      - MXR® Flanger/Doubler
      - Neve® 88RS Channel
      - Precision De-Esser
      - Pultec EQP-1A
      - Pultec Pro EQ
      - RealVerb Pro Custom Room Modeler
      - Roland® Dimension D
      - Teletronix® LA-2A Classic Leveler
      - Teletronix® LA-2A Classic Leveling Amplifier
      - Teletronix® LA-3A Classic Audio Leveler
      - Trident® A-Range Classic Console EQ




      perche non provi a postare qualche frammento registrato con l'Apollo ...sarebbe utilissimo a capire fino a dove puo spingersi questa scheda che , sulla carta sembra essere inarrivabile ...

      Grazie

      Marco
      RME UC\ rosetta800\ avalon737\Isa one\Neuman M147\ AT 4080/ Shure sm 57|shure sm 58 ....Kemper profiling amplifer,
      MOnitor EVE sc 207
      Io ho l'APOLLO uad 2 mi trovo benissimo suono eccezionale, l'unica vera pecca, di cui mi sono un pò pentito dopo l'acquisto è il costo dei plug-in.
      Anche se sono i migliori sul mercato, per un utente non professionista, o che comunque non fà lucro delle sue produzioni domestiche e amatoriali, forse è stata una spesa non adeguata al tipo di esigenza. All'epoca si Valutava per una RME Fireface UFX che non acquistai per il fatto che tutti vantavano i grandiosi Plug IN della Apollo.
      Probabilmente alla RME i plug in più importanti sono inclusi?
      Ciao ragazzi! Riporto in vita questa discussione..!
      Ma allora questa scheda fa proprio così schifo?? :)
      Ho letto commenti contrastanti in merito..
      Vorrei capire se a distanza di tempo si sa qualcosa in più.
      In particolare a me quello che interessa è la qualità dei preamplificatori paragonata alle altre concorrenti simili (rme babyface ecc..)

      Grazie a tutti!!

      Inviato dal mio F8131 utilizzando Tapatalk
      Ho la Apollo quad, versione originale (la silverface). Mi trovo molto bene, personalmente. Ma ormai faccio più che altro registrazioni in casa. Di rado mi servono più di tanti Pre insieme. Per miei progetti personali va + che bene. Come sempre, dipende dallo scopo. Per un buon livello da home-project studio va benissimo! Se vuoi un livello decisamente professionale (e intendo di livello degli studi e fonici che hanno banchi e hw e sale e mic da centinaia di migliaia di euro).. beh.. no, non regge. Ma è quello che cerchi? Non credo :)

      Quindi, io, per farmi delle tracce da integrare coi dischi che registro negli studi o per produrre miei dischi in casa, mi trovo da Dio. I pre non mi piacciono molto, ma con la soluzione Unison acquistano + interesse... Attualmente sto producendo un disco, pronto a inizio ottobre, fatto tutto itb con l'apollo e i suoi pre (con unison) e con un brauner phantom ed un akg 414 ULS. E stop :D Registro: percussioni di vario genere, voce e cori, basso, chitarre elettriche ed acustiche, parti di batteria reale (e parti campionate, con addictive drums 2). Su protools 11. That's it.
      Sto anche valutando di prendermi una apollo 8p, per arrivare ad 8 DSP ed avere altri 8 pre con unison a disposizione. Mi sono reso conto che, per quello che mi serve davvero adesso (ed io lavoro SOLO di musica) va + che bene (ho anche pre buoni.. vintech 273, ua 2610, dav, focusrite 428...). Ma sto provando a stare solo sulla apollo e vediamo cosa ne esce.
      iMac 27" (2011), Yosemite, 8 Gb - Pt 11, Apollo Quad (Silverface), Vintech 273, UA 2-610, DAV BG No U1, Focusurite ISA 428, RME ADI 8 AE // Neumann TLM 193, Akg 414 x 3, Brauner Phantom AE, Oktava 012 x 4, Audix, Shure, Sennheiser, ecc...