Aiuto con vecchio effetto Clone Theory

      Aiuto con vecchio effetto Clone Theory

      Ragazzi, prima del problema, vi racconto un pò la storia di questo effetto, anche se forse qualcuno di voi, i più vecchi magari, conoscono già.

      Scusatemi... sarò assai prolisso!

      Il Clone Theory della Electro Harmonics è un effetto simil chorus, ma anche con vibrato. Ve lo sto dicendo in maniera molto semplice.

      Di seguito qualche video







      L'effetto nasce negli Usa... ma davvero??? Dirà qualcuno! :P

      Quindi con la tensione a 110v, ma in realtà risulta una tensione interna, a corrente continua, di 15v che però necessita di un trasformatore/alimentatore che sia a 18v.

      Il precedente proprietario lo acquistò da un privato o da un negozio ma essendo passati diversi anni, non ricorda il cognome né tanto meno in quale quartiere di Roma lo abbia acquistato.

      All'interno è stata fatta una modifica affinché il prodotto funzionasse con la 220v ed infatti aveva un suo alimentatore trasformatore a 220.

      La versione americana ha il trasformatore a 110v posto all'interno del pedale.

      La mia versione invece aveva un alimentatore espressamente creato all'esterno, con spina normale italiana e con la parte per la corrente continua con uno spinotto jack stereo da cuffia... lo so... qualcuno storcerà la bocca e forse griderà all'eresia... ma non avevo problema alcuno quando usavo sto pedale... inserivo il jack nell'effetto e poi inserivo la spina nella 220!

      Il problema è che purtroppo oltre 20 anni fa ricevemmo lo sfratto esecutivo e chissà dov'è finito sto trasformatore, alimentatore!...

      quindi ora mi trovo nella situazione di trovare un alimentatore/trasformatore da 18v a 220v. Cosa questa non difficile né tanto meno dal voltaggio complicato e ad un prezzo più che accettabile di circa 20 euro.

      In allegato metterò anche le foto di questo pedale. Io non abito più coi miei genitori e non vorrei che tale alimentatore in realtà abbia fatto una brutta fine se capitato fra le mani di mio cognato. X(

      Ne esistono almeno di 3 diversi tipi di questo pedale... quello silver, che ho io. Quello rosso e quello nuovo e compatto.

      Il mio oltretutto è quello con il chip Reticon SAD1024A.

      Perché allora questo mio lungo post? Con l'aiuto delle foto vi spiego.

      Colui che fece tanti anni fa la modifica usò certi colori che in genere si usano con la corrente alternata; marrone, blu e nero.

      Mi serve da capire qual è il polo positivo onde evitare di mandare in corto qualcosa e bruciare il Reticon!

      Con un tester riuscirò a capirlo? E se si... come?

      In questi giorni sto chiedendo spesso a mio padre di andare in cantina nella speranza che trovi sto trasformatore, in quanto io mi trovo a oltre 600 km di distanza e sono oberato di lavoro.

      Grazie a chi vorrò aiutarmi.

      Ciao!
      Immagini
      • mio pedale.jpg

        564.42 kB, 1,328×736, scaricati 11 volte
      • interno 1.jpg

        683.48 kB, 1,328×736, scaricati 12 volte
      • integrato sda1024a.jpeg

        917.14 kB, 1,600×896, scaricati 13 volte
      • Electro Harmonix Clone Theory SAD1024.jpg

        118.35 kB, 800×616, scaricati 11 volte
      Korg DW8000, Roland U220, Yamaha TX81Z, Casio RZ1, ART DRX, Yamaha PSE, Korg SD400, Hercules 16/12 FW, Atari 1040STF, Intel P4 2.8 1Gb, Cubase LE 1.09, SD Curlee, MAudio Nova, Shure Beta SM58, Korg Kmp68 e altro ancora. :]
      Il pin 7 del CD4047 è collegato al negativo, mentre il 14 è collegato al positivo. Devi solo controllare con il tester in modalità prova continuità oppure 200 ohm f.s. oppure ohm x 1 i collegamenti al connettore di alimentazione.
      Il pin 1 è quello in basso a sinistra; seguono in senso antiorario fino al 14, che è in alto a sinistra. Nella foto:

      ...............................14
      ....................1
      ...................................CD
      .................................4047
      .......................................................8
      ..........................................7




      Gianluca

      Il messaggio è stato modificata 4 volte, ultima modifica da “Datman” ().

      Grazie, Gianluca... innanzitutto!

      E il neutro? La massa cioè?

      Il tester uno qualsiasi va bene tipo a lancetta o dev'essere di quelli digitali?

      Costo del multimetro o tester?

      Grazie ancora.
      Korg DW8000, Roland U220, Yamaha TX81Z, Casio RZ1, ART DRX, Yamaha PSE, Korg SD400, Hercules 16/12 FW, Atari 1040STF, Intel P4 2.8 1Gb, Cubase LE 1.09, SD Curlee, MAudio Nova, Shure Beta SM58, Korg Kmp68 e altro ancora. :]

      Datman ha scritto:

      Il pin 7 del CD4047 è collegato al negativo, mentre il 14 è collegato al positivo. Devi solo controllare con il tester in modalità prova continuità oppure 200 ohm f.s. oppure ohm x 1 i collegamenti al connettore di alimentazione.
      Il pin 1 è quello in basso a sinistra; seguono in senso antiorario fino al 14, che è in alto a sinistra. Nella foto:

      ...............................14
      ....................1
      ...................................CD
      .................................4047
      .......................................................8
      ..........................................7






      Grazie, Gianluca... innanzitutto!

      E il neutro? La massa cioè? A quale piedino corrisponde?

      Il tester uno qualsiasi va bene tipo a lancetta o dev'essere di quelli digitali?

      Costo del multimetro o tester?

      Vediamo se capisco... io metto il tester su 200 ohm, uno dei due puntali (è indifferente quale, giusto?)

      sul piedino 14 e l'altro sul marrone... se il marrone è il positivo cosa succederà al tester? Cosa segnerà?

      Simulerà un corto circuito, giusto?

      Se non si muoverà nulla sul tester vuol dire che il marrone è il negativo. Dico bene?

      E il nero sarà con sicurezza il negativo? O la massa?

      Perdona le tante domande ma ho ancora dubbi...

      Grazie ancora.
      Korg DW8000, Roland U220, Yamaha TX81Z, Casio RZ1, ART DRX, Yamaha PSE, Korg SD400, Hercules 16/12 FW, Atari 1040STF, Intel P4 2.8 1Gb, Cubase LE 1.09, SD Curlee, MAudio Nova, Shure Beta SM58, Korg Kmp68 e altro ancora. :]
      La massa va sul piedino 7.

      Un tester digitale ormai costa meno di uno analogico a lancetta...
      Li trovi a partire da 5€, ma se ne spendi 10 o 15 ha qualche funzione utile in più e qualche falso contatto in meno.

      Imposta il tester per misure di continuità (se presente) o di resistenza (200 ohm f.s.); metti un puntale sul piedino 7 e l'altro su un terminale del connettore: se suona o indica zero ohm o poco di più, quel terminale è la massa. Puoi fare anche la contro prova con il piedino 14 e il positivo.
      Gianluca

      Datman ha scritto:

      La massa va sul piedino 7.

      Un tester digitale ormai costa meno di uno analogico a lancetta...
      Li trovi a partire da 5€, ma se ne spendi 10 o 15 ha qualche funzione utile in più e qualche falso contatto in meno.

      Imposta il tester per misure di continuità (se presente) o di resistenza (200 ohm f.s.); metti un puntale sul piedino 7 e l'altro su un terminale del connettore: se suona o indica zero ohm o poco di più, quel terminale è la massa. Puoi fare anche la contro prova con il piedino 14 e il positivo.


      Datman, prima di tutto... ancora grazie per la pazienza e gentilezza che mostri verso un perfetto niubbo dell'elettricità.

      Se l'elettricità, fosse una donna... io sarei gay! :D

      Quindi... La massa è il polo negativo, giusto?

      Per quanto riguarda i tester, ne ho trovati due. Entrambi roba made in china...

      il primo è davvero molto scarno di cose... il secondo pare decisamente migliore... nella terza foto trovi il trasformatore di quelli da notebook con la tensione variabile addirittura fino a 24V ! A me serve fino a 18, per cui dovrei ingengnarmi poi di bloccare il cursore, in modo che non si sposti.

      Quello che non comprendo è che, in base alla foto che ho postato all'inizio... ci sono all'interno del pedale tre diversi tipi di cavi...

      1-blu
      2-marrone
      3-nero

      lo so, mi dirai... fossero stati rosso e nero sarebbe stato tutto più facile... anche a prova di niubbo di elettricità!

      Ma, senza forse... devo essermi spiegato male... io per massa intendo la messa a terra... cioè quel filo che, nella corrente di casa è di solito giallo verde e che nella mia scheda pare essere blu.

      Se vuoi, possiamo sentirci in privato... ti do il mio numero di cellulare, mi fai uno squillo e poi io ti richiamo... o mi mandi un sms dicendo che sei datman di homestudioitalia.

      Ti lascio in privato il mio cellulare.

      Magari facciamo prima

      Grazie
      Ciao!
      Immagini
      • tester scarno.jpg

        146.55 kB, 720×1,280, scaricati 5 volte
      • tester migliore.jpg

        166.99 kB, 720×1,280, scaricati 2 volte
      • nuovo trasformatore di quelli da notebook.jpg

        115.77 kB, 1,280×720, scaricati 9 volte
      Korg DW8000, Roland U220, Yamaha TX81Z, Casio RZ1, ART DRX, Yamaha PSE, Korg SD400, Hercules 16/12 FW, Atari 1040STF, Intel P4 2.8 1Gb, Cubase LE 1.09, SD Curlee, MAudio Nova, Shure Beta SM58, Korg Kmp68 e altro ancora. :]
      Ho guardato bene lo schema elettrico e le foto: il filo blu è la massa, coincidente con il negativo di alimentazione; i fili nero e marrone portano la corrente alternata a 18V a due diodi (quelli celesti) che la raddrizzano e poi c'è il condensatore elettrolitico orizzontale che la livella.

      Devi semplicemente prendere un alimentatore a 18Vcc e collegare il - al corpo di un jack da 6,3mm (anche mono) e il + alla punta. In caso di errore non succede nulla, perché i diodi celesti impediscono alla corrente di passare.
      In alternativa puoi usare un trasformatore a 18+18Vac e un jack stereo: colleghi il centrale del trasformatore al corpo del jack e i due estremi alla punta e all'anello.
      Gianluca

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Datman” ().

      Datman ha scritto:

      Ho guardato bene lo schema elettrico e le foto: il filo blu è la massa, coincidente con il negativo di alimentazione; i fili nero e marrone portano la corrente alternata a 18V a due diodi (quelli celesti) che la raddrizzano e poi c'è il condensatore elettrolitico orizzontale che la livella.

      Devi semplicemente prendere un alimentatore a 18Vcc e collegare il - al corpo di un jack da 6,3mm (anche mono) e il + alla punta. In caso di errore non succede nulla, perché i diodi celesti impediscono alla corrente di passare.
      In alternativa puoi usare un trasformatore a 18+18Vac e un jack stereo: colleghi il centrale del trasformatore al corpo del jack e i due estremi alla punta e all'anello.


      Lo schema elettrico non so quanto sia affidabile... la mia scheda si... parli dei due diodi in basso della foto?

      L'alimentatore è quello che ho preso. E va bene. Rimedierò un jack mono, tipo da chitarra e poi farò le opportune saldature.

      Grazie ancora. ;)
      Korg DW8000, Roland U220, Yamaha TX81Z, Casio RZ1, ART DRX, Yamaha PSE, Korg SD400, Hercules 16/12 FW, Atari 1040STF, Intel P4 2.8 1Gb, Cubase LE 1.09, SD Curlee, MAudio Nova, Shure Beta SM58, Korg Kmp68 e altro ancora. :]

      Diodi

      Foto diodi... sono i due in basso che ho segnato con il tratto nero?
      Immagini
      • 2016-10-05 01.29.17.jpg

        841.33 kB, 1,600×896, scaricati 12 volte
      Korg DW8000, Roland U220, Yamaha TX81Z, Casio RZ1, ART DRX, Yamaha PSE, Korg SD400, Hercules 16/12 FW, Atari 1040STF, Intel P4 2.8 1Gb, Cubase LE 1.09, SD Curlee, MAudio Nova, Shure Beta SM58, Korg Kmp68 e altro ancora. :]

      Scheda americana, non la mia

      Datman ha scritto:

      Sì. Sono i due celesti.


      Che non erano presenti nel pedale originale made in USA, ma sono stati messi da chi fece il lavoro qui in Italia.

      Evidentemente proprio per evitare eventuali errori.

      La scheda americana non ha i 2 celesti. Come si evince dalla foto che accludo.


      Grazie ancora, Datman... ti farò sapere quanto prima. ;)
      Immagini
      • 20140511-051110.jpg

        345.04 kB, 854×1,280, scaricati 5 volte
      Korg DW8000, Roland U220, Yamaha TX81Z, Casio RZ1, ART DRX, Yamaha PSE, Korg SD400, Hercules 16/12 FW, Atari 1040STF, Intel P4 2.8 1Gb, Cubase LE 1.09, SD Curlee, MAudio Nova, Shure Beta SM58, Korg Kmp68 e altro ancora. :]

      Radioman ha scritto:

      si ce li ha solo che sono neri


      Grazie Radioman... a me era stato detto da un utente del forum ehx di no... e che lui era stato costretto a metterne uno lui. Beh???
      Korg DW8000, Roland U220, Yamaha TX81Z, Casio RZ1, ART DRX, Yamaha PSE, Korg SD400, Hercules 16/12 FW, Atari 1040STF, Intel P4 2.8 1Gb, Cubase LE 1.09, SD Curlee, MAudio Nova, Shure Beta SM58, Korg Kmp68 e altro ancora. :]
      Puntale su blu suonano i piedini... 7, 8, 9 e 12
      Puntale su marrone... nessuno
      Puntale su nero... nessuno

      :(
      Korg DW8000, Roland U220, Yamaha TX81Z, Casio RZ1, ART DRX, Yamaha PSE, Korg SD400, Hercules 16/12 FW, Atari 1040STF, Intel P4 2.8 1Gb, Cubase LE 1.09, SD Curlee, MAudio Nova, Shure Beta SM58, Korg Kmp68 e altro ancora. :]

      Radioman ha scritto:

      nello schema che hai postato ci sono, in basso a destra


      Quello schema l'ho preso dal web, ma non so quanto possa essere affidabile...
      Korg DW8000, Roland U220, Yamaha TX81Z, Casio RZ1, ART DRX, Yamaha PSE, Korg SD400, Hercules 16/12 FW, Atari 1040STF, Intel P4 2.8 1Gb, Cubase LE 1.09, SD Curlee, MAudio Nova, Shure Beta SM58, Korg Kmp68 e altro ancora. :]

      Radioman ha scritto:

      Confermato che la massa è blu e gli altri due le fasi del trasformatore, puoi collegarlo come ti ha detto datman


      Radioman... non arrabbiarti, ti prego... ho fatto la prova coi tre fili, il blu, il marrone e il nero... coi puntali del tester sul 4047 Texas... e solo il blu suona!!! Gli altri no.

      Vado sul sicuro lo stesso o mi devo preoccupare?
      Korg DW8000, Roland U220, Yamaha TX81Z, Casio RZ1, ART DRX, Yamaha PSE, Korg SD400, Hercules 16/12 FW, Atari 1040STF, Intel P4 2.8 1Gb, Cubase LE 1.09, SD Curlee, MAudio Nova, Shure Beta SM58, Korg Kmp68 e altro ancora. :]