Lana di roccia in sacchetto o no?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      visto che è stato citato (giustamente) gikacoustics ti segnalo anche Oudimmo. Sono italiani, bravissimi, fanno anche loro un progettino in 3d per una piccola cifra se gli dai una pianta della stanza. I prodotti sono assolutamente ottimi e con prezzi allineati o poco più bassi di quelli di gikacoustics (che inoltre spedisce da UK). Vendono anche lana di roccia, TNT e tessuti di rivestimento per il fai da te, tutto selezionatissimo, ma comprare i loro pannelli già pronti potrebbe essere conveniente. Sono ben fatti esteticamente e funzionano benissimo.
      Grazie @gobbetto per la segnalazione, ho visto che fanno belle cose, ma io devo acquistarene una discreta quantità (almeno per una situazione casalinga) quindi ho optato per il prodotto che avevo linkato qualche post fa.

      Per la cronaca, oltre alla nuvola farò 7 "totem" da 2 pannelli affiancati in verticale, quindi larghi 60 e alti 240cm.
      E' una scelta legata alla particolare stanza, tutta con pareti in cartongesso che preferisco non forare, però di particolare ho degli appigli in alto, e perfino una piccola americana che taglia a metà la stanza (alle mie spalle) e qui viene il bello: almeno 2 totem saranno mobili e avranno in alto i ganci per fari, se fatti della misura esatta potrò agganciarli all'americana e allo stesso tempo farli appoggiare a terra, e comunque potranno scorrere in più posizioni, dandomi occasione di sperimentare.
      2 invece saranno sicuramente fissi dietro gli ascolti, su questi poggerà la nuvola, partendo quindi da un'altezza di 240 per arrivare a circa 275 che è l'altezza del soffitto.
      Tra questi 2 totem resterà uno spazio libero di circa 120 cm e mi chiedevo se fosse il caso di riempirlo con altri pannelli (quella parete deve essere piena?) oppure con altri materiali per variare, non vorrei che poi fosse tutto troppo ricoperto o troppo uniforme.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      sicuramente il prodotto che hai scelto qualcosa farà, e capisco che vuoi tenere bassi i costi. Ma penso che se hai problemi sulle basse frequenze (come tutti) 10 cm di lana di roccia da 40 Kg/mc non andranno bene e non risolveranno il problema.
      Di solito sono consigliabili molte bass trap a membrana, che abbiano un discreto assorbimento anche sino ai 40Hz. Poi qualche pannello broadband e qualche diffusore, ma soprattutto molte bass trap a membrana: la maggior parte del budget secondo me dovrebbe andare su quelle. Altrimenti i problemi sulle basse frequenze non li risolverai.
      Per i pannelli broadband credo poi che una densità un po' più alta sia preferibile (tipo 60 Kg/mc).
      Qui comunque sono intervenute persone molto più preparate di me, magari ti diranno cose più precise.
      Premetto che il post è il proseguimento di uno precedente che risale a diversi mesi fa.
      La stanza è già cirdondata da lana di vetro dietro le pareti di cartongesso e sotto il pavimento, manca il trattamento interno ma grossi problemi di basse non ne avverto, la priorità è invece frenare un pò di rifrazioni su tutte le frequenze, per migliorare gli ascolti ma soprattutto per eliminare i rientri della stanza nella ripresa delle voci.
      Diciamo che quella che sto facendo aspira a essere una buona partenza per affrontare questi due problemi, che può fermarsi se trovo soddisfazione, oppure può completarsi in futuro con delle bass trap mirate, magari dopo qualche misurazione a partire da dove arriverò col primo step.
      Come densità per questo trattamento interno mi è sempre stato raccomandato 40gk/mc o inferiore, vedo che anche per i superchunk è la densità più gettonata, le maggiori densità sapevo invece che fossero più indicate per isolare dall'esterno perché meno permeabili, ma ovviamente la sto semplificando molto, qui si può riaprire un lungo dibattito, anche su calcoli e soluzioni più professionali, ma in fondo sono partito semplicemente cercando qualcosa per non lasciare le pareti nude, che in principio poteva essere qualche tenda in tessuto pesante, e sicuramente sto già facendo molto meglio rispetto al mio intento iniziale :)
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Lana di roccia in sacchetto o no?

      Se non sbaglio nel calcolatore che ti ho linkato la densitá non c'è nemmeno tra i parametri, ergo non farti troppe pippe, non è fondamentale. Piú importante la resistivitá al flusso (che purtroppo peró non è sempre indicata nella scheda tecnica), per capire fai presto... prova a fare i calcolo con diversi valori basandoti su quelli che trovi riportati nelle schede tecniche della lana. Il grafico del calcolatore dovrebbe parlare abbastanza chiaro ;)
      Altra cosa, credo che se vai di risuonatori (step 2) ci guadagni in termini di resa rispetto ai superchunk

      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk

      Pilloso ha scritto:


      Tra questi 2 totem resterà uno spazio libero di circa 120 cm e mi chiedevo se fosse il caso di riempirlo con altri pannelli (quella parete deve essere piena?) oppure con altri materiali per variare, non vorrei che poi fosse tutto troppo ricoperto o troppo uniforme.


      Io ti direi di lasciare cosí per il momento, è probabile che se decidessi di trattare le freq. basse ti toccherebbe lavorare per primo su quella parete (quella dietro i monitor, di fronte a dove stai seduto) trattando in maniera piú specifica (forse ricoprendola totalmente) per assorbire le basse, quindi spostando i totem altrove (fa sempre comodo avere 2 pannelli volanti da posizionare al bisogno). Le soluzioni sono o risuonatori, o uno spessore maggiore magari accoppiando materiali con diverse caratteristiche.



      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk
      Ok MacGyver, coi calcoli faccio un po' fatica, è una stanza irregolare la mia, con uno smanco da un lato, che in parte cercherò di escludere coi pannelli, ma ho visto che il sw chiede le 3 misure della stanza e nel mio caso già andrebbe in tilt.
      Preferirei appunto lavorare di fine tuning in un secondo momento, magari facendo qualche misurazione con su già i primi trattamenti.
      Per ora ho ordinato lana e TNT, è anche un modo per incentivarmi a partire, finalmente...
      In settimana vado a cercare una stoffa che metta allegria, e anche a tagliare tutte le strisce di legno che mi serviranno per le cornici di totem e nuvola.
      Sicuramente farà una gran differenza perchè delle attuali pareti vuote andrò a riempirne almeno un 50%, su quello che resta ci lavorerò in futuro, se occorre, con trappole e risuonatori.
      Grazie a tutti per le dritte, se sorge qualche dubbio in corso d'opera scrivo qua, ma spero di pubblicare presto qualche foto dei risultati :)
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      MacGyver ha scritto:

      Se non sbaglio nel calcolatore che ti ho linkato la densitá non c'è nemmeno tra i parametri, ergo non farti troppe pippe, non è fondamentale. Piú importante la resistivitá al flusso (che purtroppo peró non è sempre indicata nella scheda tecnica)


      Sì è vero, però da quanto ne so la resistività al flusso è direttamente correlata alla densità, anche se la densità non è l'unica caratteristica della lana che determina le sue proprietà di resistività.
      Consigliavo Oudimmo anche per questo: hanno fatto vagonate di test su molti tipi di lana minerale, quelli che vendono nel loro reparto DIY sono le lane più efficienti che hanno trovato alla fine delle loro sperimentazioni. Sperimentazioni che loro hanno ritenuto necessarie appunto per il fatto che la resistività spesso non è indicata tra le specifiche tecniche di una lana minerale..

      gobbetto ha scritto:

      MacGyver ha scritto:

      Se non sbaglio nel calcolatore che ti ho linkato la densitá non c'è nemmeno tra i parametri, ergo non farti troppe pippe, non è fondamentale. Piú importante la resistivitá al flusso (che purtroppo peró non è sempre indicata nella scheda tecnica)


      Sì è vero, però da quanto ne so la resistività al flusso è direttamente correlata alla densità, anche se la densità non è l'unica caratteristica della lana che determina le sue proprietà di resistività.
      Consigliavo Oudimmo anche per questo: hanno fatto vagonate di test su molti tipi di lana minerale, quelli che vendono nel loro reparto DIY sono le lane più efficienti che hanno trovato alla fine delle loro sperimentazioni. Sperimentazioni che loro hanno ritenuto necessarie appunto per il fatto che la resistività spesso non è indicata tra le specifiche tecniche di una lana minerale..
      Ciao Gobbetto, resistivitá e densitá è probabile che abbiano una qualche relazione, ma non credo sia proprio così automatico. Non vorrei sbagliare ma mi sembra di ricordare lane piú dense con meno resistivitá e altre con carattetistiche opposte. Sempre dentro un certo margine, ovviamente...
      @Pilloso: il calcolatore intendevo quello delle trappole, e relativo grafico di assorbimento alle varie frequenze.
      acousticmodelling.com/porous.php
      Da quel che ho capito, comunque, forse non hai possibilità/tempo/interesse di metterti a fare troppe ricerche, se può interessare però posso girarti un paio di prodotti per i quali ho la quasi certezza che lavorano come si deve. Io però per trovarli in zona ci ho messo una o due settimane, qualche telefonata nei magazzini di edilizia e qualche decina di Km in macchina... ;)
      EDIT: ho riletto adesso, vedo che la lana l'hai già ordinata... come non detto
      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “MacGyver” ().

      Lana di roccia in sacchetto o no?

      Comunque ho fatto un giro sul sito (Oudimmo), non ne avevo mai sentito parlare. Devo dire che si presentano bene, senza proselitismi e banner lampeggianti... in sostanza, mi ispirano fiducia. Grazie per la segnalazione ;)

      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk
      Nel provarvi che questa volta mi sono veramente dato da fare, ecco qua qualche foto dei pannelli in via di sviluppo.
      Come avevo pensato inizialmente, ogni "totem" è 60 x 240, la lana di roccia è 40kg/m3, i pannelli che ho acquistato sono "mollicci", nel senso che non hanno le due superfici solide come altri che avevo maneggiato in passato, forse è dovuto alla concentrazione ma anche al prodotto decisamente economico, però non pare essere un problema, in quanto con il TNT ben tirato e puntato sia ai lati che sull'asticella centrale, la lana non fa minimamente l'effetto pancia e non si muove dalla sua sede.
      Manca ovviamente il rivestimento finale, i distanziali per tenere i pannelli a 5cm dalle pareti, e qualche occhiello sulla parte alta per fissarli ad altri occhielli già pronti sul soffitto.
      Immagini
      • IMG_20180728_121138.jpg

        382.65 kB, 900×1,200, scaricati 13 volte
      • IMG_20180728_121424.jpg

        411.27 kB, 1,200×900, scaricati 6 volte
      • IMG_20180728_124223.jpg

        328.6 kB, 1,200×900, scaricati 9 volte
      • IMG_20180728_172953.jpg

        277.88 kB, 900×1,200, scaricati 12 volte
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Lana di roccia in sacchetto o no?

      È partita finalmente! Ebbravo Pilloso;-)
      Vedo che usi materiali "ibridi" per il telaio...
      Forse piú che distanziali ti conveniva fare direttamente una cornice piú larga(8/10 cm) e distanziare la lana all'interno... ma dovrebbe andare anche cosí. Contento che tu abbia iniziato comunque!

      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk
      @gobert4 questa è proprio molliccia, sembra di prendere su un tappeto e se si affondano le dita è anche facile strapparne dei pezzi, ma mi aspettavo appunto che fosse normale per questa densità :)

      @MacGyver le avevo pensate un po' tutte, alla fine ho preferito così, perché essendo totem che partono da terra, dove c'è il battiscopa e dove mi è comodo lasciare spazio per fare passare qualche cavo, avere un telaio intero sarebbe stato un impedimento. Anche in termini di taglio sarebbero andati via altri 3-4 mq di legno. Poi consideriamo che alcuni pannelli staranno in mezzo alla stanza, ho quindi preferito farli tutti uguali, così i mobili saranno gli stessi totem ma senza distanziali e rivestiti da entrambi i lati.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Nuovo

      Buon ferragosto ragazzi!
      Io da bravo ho ormai sacrificato le ferie al più nobile degli scopi.
      Sono a metà dei lavori, eccovi un paio di foto.
      Mancano alcuni pannelli alle mie spalle e la nuvola, ma ho potuto già notare una bella differenza, la stanza già a voce suona più smorzata, e dagli ascolti è tutto più definito, chissà quanta e quale me**a ascoltavo prima :)
      Ora effettivamente sono venute a galla delle basse che prima non sentivo in quella misura, quindi penso che con gli avanzi farò delle colonnine negli angoli, 30cm di lato e alte 80, per poi piazzarci sopra le attuali trappole in spugna e arrivare a metà parete, che nel loro piccolo qualcosa fanno ma non abbastanza da sole.
      E per finire la nuvola, che sarà composta da 3 pannelli 60x120 (spessi 10cm) appoggiati sopra i 3 pannelli che vedete sul fondo, esattamente in corrispondenza. Dite che anche questa potrebbe assorbire un po' di basse, collocandosi nell'angolo sopra gli ascolti?
      Immagini
      • IMG-20180815-WA0002.jpg

        352.6 kB, 1,066×800, scaricati 9 volte
      • IMG_20180815_094811.jpg

        365.21 kB, 1,066×800, scaricati 9 volte
      Siamo tutti sulla stessa Bark.