Realizzare un componente elettrico per attenuare alcune frequenze

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Quello che chiedi è un filtro / un eq... in rete trovi di tutto, però la domanda, così come è posta, è troppo vaga: vuoi un passa-basso, un peak, uno shelf...? Se è un passabasso, con che tipo di pendenza, se è un peak quanto stretta deve poter essere la campana, se è uno shelf come si deve comportare intorno alla frequenza di taglio?
      E ancora, dove andrà collegato? In insert su un mixer?

      Poi comunque ti chiederei perché senti il bisogno di chiudere un po’ su una frequenza così alta... cioè: ci sta di filtrare le alte che non servono (personalmente non mi faccio troppe remore a chiudere sulle alte in mix, anzi...), ma non vorrei che la richiesta nascesse da qualche altro problema che magari può/deve essere risolto diversamente.
      Il rispetto si costruisce solo insieme.
      Niente di che, vorrei abbassare il volume leggermente su quelle frequenze li come se sull' equalizzatore grafico si abbassassero leggermente le levette intorno a quella frequenza, sperimentando ho trovato che il suono così mi sembra più musicale.

      Se sono pochi componenti faccio un piccolo 'pacchetto e lo collego tra il microfono e il cavo come se fosse un adattatore.
      Se è roba più complessa ci devo ancora pensare.

      I parametri esatti, se è fattibile li devo trovare tramite un po' di sperimentazione
      @Simone189 nella maggior parte dei tuoi post, leggo molta confusione a livello tecnico.

      Facendo riferimento ad un altro tuo thread, verosimilmente la maggior parte del processing che stai cercando puo' essere facilmente applicato usando il tuo Zoom R24 come scheda audio, con un computer ed una DAW.

      Se questa soluzione e' impraticabile per un qualsiasi motivo, ti sprono ad informarti, a studiare!
      Leggi un libro, fai una ricerca online, parla con un professionista di fiducia, perche' allo stato attuale hai molte lacune sulle conoscenze base del homerecording.
      Allora mi farai sentire qualche tua registrazione? Se ti va così mi faccio un idea di con che ho a che fare, tu la mia musica la hai sentita

      Edit.Magari mi sai consigliare su come realizzare questo filtro? Magari cercherò su di un forum specializzato sull' hi fi

      Fudo40 wrote:

      Simone189 wrote:

      Allora mi farai sentire qualche tua registrazione? Se ti va così mi faccio un idea di con che ho a che fare, tu la mia musica la hai sentita


      Forse non mi sono spiegato bene. Non ho alcuna mia registrazione di cui ti puoi fare un'idea.

      Personalmente non ho sentito la tua musica. :)


      Ho capito tutto. Se ti va in futuro di iniziare a produrre brani musicali conta pure su di me, ti aiuto volentieri a raggiungere questo risultato se ti interessa:

      m.soundcloud.com/user-979499739/walking-manwav

      Simone189 wrote:

      Fudo40 wrote:

      Simone189 wrote:

      Allora mi farai sentire qualche tua registrazione? Se ti va così mi faccio un idea di con che ho a che fare, tu la mia musica la hai sentita


      Forse non mi sono spiegato bene. Non ho alcuna mia registrazione di cui ti puoi fare un'idea.

      Personalmente non ho sentito la tua musica. :)


      Ho capito tutto. Se ti va in futuro di iniziare a produrre brani musicali conta pure su di me, ti aiuto volentieri a raggiungere questo risultato se ti interessa:

      m.soundcloud.com/user-979499739/walking-manwav


      Questo ultimo tuo post mi perplime. ?(

      Simone189 wrote:

      Io mi chiamo Simone, nella vita faccio il musicista. sim.iridescente@Gmail.com è la mia mail se hai dubbi o perplessità di qualunque genere o anche solo per fare due chiacchiere :) .
      Registro musica per me stesso e sono sul forum per chiedere opinioni a gente che ne capisce più di me.
      Buona giornata ;) .


      Vabbe' dai... Qualche consiglio te l'ho scritto nel mio primo post.
      Sfortunatamente mi sento di dire che non sono riuscito a far passare il messaggio.

      Ps. Non so se puoi postare la tua email in chiaro, in base al regolamento.

      Ciao! :)

      Simone189 wrote:

      Niente di che, vorrei abbassare il volume leggermente su quelle frequenze li come se sull' equalizzatore grafico si abbassassero leggermente le levette intorno a quella frequenza, sperimentando ho trovato che il suono così mi sembra più musicale.

      Se sono pochi componenti faccio un piccolo 'pacchetto e lo collego tra il microfono e il cavo come se fosse un adattatore.
      Se è roba più complessa ci devo ancora pensare.

      I parametri esatti, se è fattibile li devo trovare tramite un po' di sperimentazione


      Ma perché non usare un EQ in insert sulla traccia registrata? E' gratis e hai lo stesso risultato senza inserire un accrocchio che rischia di tiranti dentro cose non volute. Anzi hai il vantaggio di poterti regolare frequenza e Q senza dover fare svariati esperimenti prima di trovare la voluta combinazione tra resistenze, condensatori ecc.

      Flavio (ex fbin) wrote:

      Simone189 wrote:

      Niente di che, vorrei abbassare il volume leggermente su quelle frequenze li come se sull' equalizzatore grafico si abbassassero leggermente le levette intorno a quella frequenza, sperimentando ho trovato che il suono così mi sembra più musicale.

      Se sono pochi componenti faccio un piccolo 'pacchetto e lo collego tra il microfono e il cavo come se fosse un adattatore.
      Se è roba più complessa ci devo ancora pensare.

      I parametri esatti, se è fattibile li devo trovare tramite un po' di sperimentazione


      Ma perché non usare un EQ in insert sulla traccia registrata? E' gratis e hai lo stesso risultato senza inserire un accrocchio che rischia di tiranti dentro cose non volute. Anzi hai il vantaggio di poterti regolare frequenza e Q senza dover fare svariati esperimenti prima di trovare la voluta combinazione tra resistenze, condensatori ecc.


      vorrei costruirlo per bene, schermato, magari immerso nella resina e con i canon di qualità, non un accrocchio e dopo averlo studiato, poterlo usare anche in live (se potrà accadere) dove non è detto che ci sia sempre un fonico che stia lì a seguire tutte le mie menate da fissato con i "millidecibel :D anzi sicuramente mi manderebbe male perciò evitiamo
      Secondo me ti infili in un mare di problemi a volerti costruire un filtro per usarlo in quel modo.

      Il primo problema che mi viene in mente è che far lavorare un filtro con un segnale elettrico debole come quello di un microfono probabilmente non è proprio il massimo, quindi prima di questo equalizzatore (perché quello che faresti è un equalizzatore, anche se magari con una sola banda...) dovresti preamplificare il segnale microfonico per portarlo a livello di linea. Quindi ti serve un preamp, che deve pure avere la phantom se vuoi usare dei microfoni a condensatore (che, da altri post, mi pare di capire non sia il tuo caso...), che quindi dovresti acquistare oppure costruirti...
      Poi c'è il capitolo alimentazione, perché verosimilmente userai dei filtri attivi oppure, nel caso di filtri passivi, con uno stadio di guadagno per recuperare il volume perso per l'inserimento del filtro (senza contare l'alimentazione del preamp). Dato che stiamo parlando di segnali audio, ti servirà un alimentatore duale oppure dovrai utilizzare dei "trucchi" definire un virtual ground (che però poi deve essere stabile!)...

      Si fa presto a complicarsi la vita!


      Se hai ancora voglia di farti del male, puoi cominciare a guardare su questo sito sound-au.com/articles/eq.htm e poi magari sfruttare gli strumenti di calcolo che si trovano su sim.okawa-denshi.jp/en/Fkeisan.htm (è uno dei primi risultati che si trovano con "filter calculator").

      Se preferisci partire da dei progetti "pronti" (pronti si fa per dire! ci sono tanti aspetti che vanno oltre ad una basetta o un kit), in passato ho letto dei commenti positivi sui filtri "Harrison Ford Filter" (che dovrebbero essere ispirati ai filtri passa alto e passa basso di una consolle Harrison). Il problema è procurarsi quell'operazionale e quei potenziometri (non è roba che abbia visto in catalogo nei piccoli negozi di componenti elettronici che puoi trovare sul territorio).
      Tra i prodotti Velleman non ricordo nulla che faccia al caso tuo (credo che in catalogo ci sia un kit per preamp microfonico, ma non credo abbia i controlli di equalizzazione che ti servono)...


      Io ti scoraggio apertamente dal tuo proposito. Investiresti un sacco di tempo e risorse e ci sono buone probabilità che il risultato non sia per niente soddisfacente. Lo dico perché a volte anch'io mi costruisco qualcosa (anche se parliamo di roba in ambito midi / synth) e ci sono momenti davvero frustranti (certo, non sono un elettronico, però la fatica è la stessa che provo quando ci sono cose difficili nel mio mestiere di informatico).


      Quello che mi lascia perplesso è questo desiderio di attenuare su una frequenza così alta quando, se non ricordo male dagli altri thread, già stai usando dei dinamici (che come tipologia di microfoni non mi sembra sia particolarmente brillanti sulle altissime, nella mia limitata esperienza sono molto meno brillanti di un condensatore)... cioè: ok chiudere, ok "più musicale" (?), ma c'è qualcosa di fondo che ancora non mi torna... ho la sensazione che quello che chiedi rappresenti una "pezza" ad un problema di diversa natura.


      Per curiosità: con cosa stai ascoltando (marca e modello) e che microfono stai usando (marca e modello)? Mi pare che usassi un multitraccia digitale (modello)? Come imposti l'eq sul tuo mixer / multitraccia (è lasciato flat, tagli sulle basse, enfatizzi sulle alte...)?
      Il rispetto si costruisce solo insieme.
      Ok capisco, no senza entrare troppo nello specifico , a me piace molto il suono dinamico, quello che ho io, il d5akg è pressoché perfetto, soltanto la voce è molto chiara per essere un dinamico, frizzante e a volte poco tonda, "difetto" che il d7 sembra che non avere.

      In realtà ho già modificato in passato il suono tramite delle forme particolari di gommapiuma all'interno del mic e ultimamente con un leggero filtro antivento... dirai probabilmente che "certe cose possono essere benissimo fatte con equalizzatore" ... Mi sa che farò così oppure mi invento qualcosa di diverso
      Comincia a giocare con una cosa simile:


      Il circuito è disegnato come sbilanciato per semplicità di simulazione, ma naturalmente lo realizzerai bilanciato, collegato tra il 2 e il 3 degli XLR: Connettore femmina d'ingresso: una 220 Ohm collegata al 2 e un'altra 220 Ohm collegata al 3 ( 440 Ohm totali) e il gruppo RLC tra i due capi liberi delle resistenze da 220 Ohm. Ai capi del gruppo RLC collegherai il 2 e il 3 del connettore maschio d'uscita.

      Considera che facendo questi circuitini passivi a bassa impedenza si finisce per usare valori non proprio comuni in elettronica: in questo caso la bobina da 22mH che, comunque, è reperibile senza grossi problemi. Poiché sarà ben lontana dall'ideale per la sua resistenza dovuta al lungo filo sottile, misurane la resistenza con il tester e tienine conto sottraendola ai 680 Ohm da progetto, usando poi una resistenza pari a quanto resta.
      Images
      • 15kHz.jpg

        95.81 kB, 937×462, viewed 40 times
      Gianluca
      Youtube: goo.gl/522kv4

      Post was edited 1 time, last by “Datman” ().

      più semplice ancora: un piccolo condensatore poliestere da 18-22-27-33 nf (valore da trovare sperimentalmente) tra pin 2 e 3 del XLR ed entri nel preamplificatore. Volendo valori più alti possono essere ottenuti come somma di 2 condensatori, ad es. un 18 ed un 22 nF in parallelo danno un 40 nF

      Datman wrote:

      Comincia a giocare con una cosa simile:


      Il circuito è disegnato come sbilanciato per semplicità di simulazione, ma naturalmente lo realizzerai bilanciato, collegato tra il 2 e il 3 degli XLR: Connettore femmina d'ingresso: una 220 Ohm collegata al 2 e un'altra 220 Ohm collegata al 3 ( 440 Ohm totali) e il gruppo RLC tra i due capi liberi delle resistenze da 220 Ohm. Ai capi del gruppo RLC collegherai il 2 e il 3 del connettore maschio d'uscita.

      Considera che facendo questi circuitini passivi a bassa impedenza si finisce per usare valori non proprio comuni in elettronica: in questo caso la bobina da 22mH che, comunque, è reperibile senza grossi problemi. Poiché sarà ben lontana dall'ideale per la sua resistenza dovuta al lungo filo sottile, misurane la resistenza con il tester e tienine conto sottraendola ai 680 Ohm da progetto, usando poi una resistenza pari a quanto resta.


      ...non ci credo bellissimo!
      Domani vado a comprare i componenti, vado dal rivenditore e gli nostro il disegno