Knobs pannello synth ossidati

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Knobs pannello synth ossidati

      Ciao a tutti, la faccio breve: io mio Roland JP-8080 è stato fermo un po' di anni e ora mi sono accorto che ha diversi knob ossidati, che restituiscono valori sballati e ballerini anche mentre si sta suonando.
      Non sono molto esperto in manutenzioni elettroniche, quindi chiedo quale sia la tecnica migliore per disossidarli, posso semplicemente smontare il JP per arrivare alla scheda coi potenziometri e spruzzarci dentro un disossidante, poi lasciare asciugare tutto per una giornata prima di riutilizzarlo?
      A cosa devo fare attenzione?
      Qualsiasi consiglio in merito sarà apprezzatissimo, grazie.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Sul manuale di servizio, questi pezzi vengono chiamati:
      - 9M/M ROTARY POT. EVU JDE FL1 B24
      - 9M/M ROTARY POT. EVU JFU FL1 B24
      (a seconda che abbiano o meno lo scatto centrale).

      L'unica cosa che ne ho dedotto è che sono dei 9mm e dovrebbero presentarsi simili a questo.

      Se è così temo che sia difficile arrivare all'interno col liquido disossidante, ha senso spruzzare abbondantemente da fuori, oppure bisogna proprio sostituirli? Perché sarebbe una bella sbatta...
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      I problemi sono dunque ai potenziometri?
      I fader?

      I knob sono i cappucci di plastica...Sono fissati all’albero del pot o fader di turno.

      Ho usato Deoxit G20 secco + spray aria compressa.
      Ovviamente bisogna aprire il synth e verificare che il disossidante raggiunga la meccanica del pot.

      Per i fader, Deoxit F5 o 100 (a seconda della gravità).

      Altrimenti si sostituiscono.

      Cerca in rete, perché se non ricordo male, è un problema noto del JP, anche ai “big” come WC Olo Garb aka Jexus.

      Post was edited 1 time, last by “gobert4” ().

      gobert4 wrote:

      I problemi sono dunque ai potenziometri?

      Sì esatto quasi tutti i potenziometri, sui fader direi di no.
      Ho letto infatti che si tratta di un problema diffuso sul JP, ma ho solo trovato 3ad dove alcuni utenti chiedevano ad altri utenti e non si davano alcuna risposta, però sono in diversi a lamentare la cosa. Il mio è sempre stato protetto dalla polvere e in luogo caldo senza umidità, di live ne ha fatti zero, mai condensa, quindi credo sia proprio un materiale destinato a ossidarsi nel tempo, specie se non lo si usa per anni.
      Ma essendo la meccanica dei pot abbastanza sigillata come quello in foto, dici che dando un po' di liquido nella microfessura attorno al fulcro del potenziometro e soffiandolo più in profondità con aria compressa, potrebbe entrare? Perché tolti i cappucci quella parte dovrebbe essere visibile anche senza smontare il JP, ma ho proprio timore che le parti ossidate siano troppo protette all'interno del pot.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Lattugo wrote:

      Io ho sempre pulito slider e rotativi del JP8000 con un buon prodotto secco per la pulizia dei contatti.
      Smontando i cappucci (knob o cursori) e infilando la pipetta oltre le setole antipolvere, ma non ho mai avuto necessità di aprire la macchina per pulire.

      Grazie Lattugo! Quindi anche nei potenziometri, dando il prodotto attorno al "perno" riesce a penetrare fino ai contatti?
      Per curiosità, è una cosa che periodicamente ti tocca rifare?
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      ​Ma essendo la meccanica dei pot abbastanza sigillata come quello in foto, dici che dando un po' di liquido nella microfessura attorno al fulcro del potenziometro e soffiandolo più in profondità con aria compressa, potrebbe entrare? Perché tolti i cappucci quella parte dovrebbe essere visibile anche senza smontare il JP, ma ho proprio timore che le parti ossidate siano troppo protette all'interno del pot.


      Fai una prova e vedi che succede...
      Se è come quello nella foto, potresti farcela anche solo togliendo i knob (come ha detto Lacciugo...)

      RecEng wrote:

      Smontali, mettili dentro una scatoletta vuota come quella dello sgombro al naturale e pisciaci. L'urina eliminerà tutte le ossidazioni. Funziona bene anche la Coca Cola.


      Mmmmm... ho dei potenziometri presi davvero male, che mi dici dell'urina di gatto? E' più efficace? A breve inizierà la stagione degli amori e quindi sarà facile reperirla perché i gatti si daranno da fare a segnare il territorio... avevo pensato anche a quella dei topi, ma temo sia eccessivamente corrosiva...
      Dato che dai tuoi post traspare una certa esperienza con questa tecnica, sapresti anche suggerirmi qualcosa per togliere o almeno l'odore dopo il trattamento? So che il il profumo di urina fa molto vintage, ma non ne sono un cultore...
      Il rispetto si costruisce solo insieme.

      RecEng wrote:

      Smontali, mettili dentro una scatoletta vuota come quella dello sgombro al naturale e pisciaci. L'urina eliminerà tutte le ossidazioni. Funziona bene anche la Coca Cola.


      Sono tentato dal provarci con i potenziometri di uno splitter della Behringer...
      ...Musicalmente Parlando...
      Lavoro effettuato, risultato perfetto!
      E' bastato sfilare i knob e spruzzare sopra i potenziometri, poi girarli un po' da inizio a fine corsa, sono diventati immediatamente più morbidi e sono tornati estremamente precisi.
      Grazie a tutti per l'aiuto!
      Pilloso
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Datman wrote:

      Spruzzando il puliscicontatti intorno all'alberino, il grasso che vi si trova cola sulla traccia resistiva, sporcandola per bene.

      Temo non esista un altro modo per pulire quei contatti, in ogni caso prima andavano malissimo, ora benissimo, quindi non sembra un'operazione sbagliata.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.