semplice midi switch

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      semplice midi switch

      qualcuno ha uno schema sottomano per un semplice midi switch? devo prendere le uscite midi di due expander e convogliarle (una alla volta) nell'ingresso midi della scheda audio...

      in sostanza vorrei uno scatolino con una levetta che mi colleghi alternativamente l'uscita A o l'uscita B con l'ingresso

      si può fare una cosa del genere...e, soprattutto è a prova di scimmia? (leggi uomo non praticissimo con l'elettronica e che sa saldare solo i fili) =)

      8)
      E.
      "...a alma é o segredo do negócio..." Zeca Baleiro

      RE: semplice midi switch

      Io me lo ero costruito con uno switch, e non capisco nulla di elettronica per cui lo puoi fare tranquillamente anche tu :walli:

      Appena ho un attimo faccio un disegnino (gli elettronici inorrideranno). Dopo cena mi ci metto.


      Ciao 8)
      Alessandro
      Nel nome del fader, del filtro e dello spirito phantom, Amek. Il mix è finito, andate in Master (Cit. Estremo, Bovisa85, Iceman)

      RE: semplice midi switch

      Chiedendo umilmente perdono a chi fa elettronica posto il vergognoso superschema... :(

      Ho dimenticato di disegnare la massa, cmq ho unito le 3 calze insieme bypassando lo switch

      Ciao 8)
      Alessandro
      Nel nome del fader, del filtro e dello spirito phantom, Amek. Il mix è finito, andate in Master (Cit. Estremo, Bovisa85, Iceman)
      ho capito Alessandro...grazie per lo sbattimento... =)

      domanda 1: ma se volessi mettere anche la massa nello schemino dovrei unire il pin centrale vero ?

      domanda 2: per il commutatore (switch) va bene uno tipo questo ? (anche se forse me ne serve uno a tre posizioni (quindi con 3 coppie di cosini sotto)...

      domanda 3: nel collegamento al jack della scheda i due pin non devono essere invertiti (cioè quello che è a sinistra va a destra e viceversa) ?

      8)
      E.
      Images
      • commutatore.jpg

        9.54 kB, 406×280, viewed 174 times
      "...a alma é o segredo do negócio..." Zeca Baleiro
      domanda 1: ma se volessi mettere anche la massa nello schemino dovrei unire il pin centrale vero ?


      Sì esattamente


      domanda 2: per il commutatore (switch) va bene uno tipo questo ? (anche se forse me ne serve uno a tre posizioni (quindi con 3 coppie di cosini sotto)...


      Te ne serve uno con 3 coppie di cosini ma ti basta a 2 posizioni. Se non sbaglio questo affare si chiama deviatore e in pratica la coppia centrale "si collega" con un'altra coppia a seconda della posizione dello switch


      domanda 3: nel collegamento al jack della scheda i due pin non devono essere invertiti (cioè quello che è a sinistra va a destra e viceversa) ?

      Per non sbagliare fai in modo che i numeri presenti nei din midi coincidano.


      P.S. con la terminologia che stiamo usando se passa da qui un esperto di elettronica ce mena :lolli:
      Nel nome del fader, del filtro e dello spirito phantom, Amek. Il mix è finito, andate in Master (Cit. Estremo, Bovisa85, Iceman)
      arigrazie bjungle...il linguaggio non è tecnico ma non ce ne po' fregà de meno... :durbans:

      volendo si può pure esagerare collegando più fonti con dei commutatori a più vie...nel caso di setup complessi...(ho trovato degli schemi facendo una ricerca per midi switcher) anche se in questo caso una vecchia cara midi patch bay è insostituibile

      mi sa che domani si salda anche a casa mia.. =)

      8)
      E.
      "...a alma é o segredo do negócio..." Zeca Baleiro
      quoto tutto...

      Basta commutare solo i due fili, la massa è importante che giri ma tanto è già "sezionata" nei MIDI IN delle apparecchiature, quindi nessuna proccupazione.

      Se qualcuno trova una vecchia pulsantiera di quelle con la molla (premi un pulsante e scattano fuori gli altri) si puù fare un commutatore per tante vie quanti sono i pulsanti (occhio che devono essere tutti a due vie..)

      L'unica controindicazione è la commutazione con presenza di segnali. Il ricevitore può andare in errore..

      8)
      Ho visto cose...
      VUmeter in fiamme sul bridge di una console Orion
      ed ho visto i supertweeter balenare nel buio sui monitor Tannoy
      e tutti quei momenti andranno perduti in un mastering
      ....è tempo di mixare...
      Il "coso" lo feci quando facevo pianobar. 2 lettori midifile a floppydisk (viscount rd-70) e 1 expander (sound canvas). cambiare i floppy mi faceva perdere un sacco di tempo per cui mentre un lettore andava cambiavo il floppy nell'altro. Tra l'altro sistemai il deviatore in un buco delle viti del rack... era pure professional :stralol:


      Fatemi sapere come procede la creautura... se poi un esperto indicasse con precisione come si chiama lo switch in questione sarebbe molto gradito



      Ciao 8)
      Alessandro
      Nel nome del fader, del filtro e dello spirito phantom, Amek. Il mix è finito, andate in Master (Cit. Estremo, Bovisa85, Iceman)
      Quello della foto pubblicata:

      Deviatore a levetta, due vie..

      Lo trovate anche con la definizione:
      switch due vie "on-on"

      occhio che esistono delle varianti da NON comprare tipo:
      >on-off-on che vuol dire tre posizioni con l'assenza di contatto al centro
      >on-(on) che vuol dire che una delle due posizioni è instabile ossia è un pulsante in forma di levetta..

      8)
      Ho visto cose...
      VUmeter in fiamme sul bridge di una console Orion
      ed ho visto i supertweeter balenare nel buio sui monitor Tannoy
      e tutti quei momenti andranno perduti in un mastering
      ....è tempo di mixare...
      Originally posted by PTOPRoJect

      L'unica controindicazione è la commutazione con presenza di segnali. Il ricevitore può andare in errore..

      8)


      Vero. Se si commuta mentre si suona non arriva il note off e le note suonano all'infinito.

      Originally posted by PTOPRoJect
      Quello della foto pubblicata:

      Deviatore a levetta, due vie..

      Lo trovate anche con la definizione:
      switch due vie "on-on"

      occhio che esistono delle varianti da NON comprare tipo:
      >on-off-on che vuol dire tre posizioni con l'assenza di contatto al centro
      >on-(on) che vuol dire che una delle due posizioni è instabile ossia è un pulsante in forma di levetta..
      8)


      Grazie mille PTO, esattamente quello che non sono stato capace di dire io :applauso:
      Nel nome del fader, del filtro e dello spirito phantom, Amek. Il mix è finito, andate in Master (Cit. Estremo, Bovisa85, Iceman)

      Post was edited 1 time, last by “bjungle” ().

      Originally posted by PTOPRoJect
      Basta commutare solo i due fili, la massa è importante che giri ma tanto è già "sezionata" nei MIDI IN delle apparecchiature, quindi nessuna proccupazione.


      cioè devo "staccare" solo i due fili (come lo schema che ha fatto bjungle) mentre le tre masse le collego insieme...right?

      8)
      E.
      "...a alma é o segredo do negócio..." Zeca Baleiro
      ok ordinati i jack a pannello dal mio spacciatore di strumenti musicali di fiducia :stralol: stasera mi metto anche alla ricerca di un contenitore adatto per contenere il tutto...

      mi serve solo un chiarimento (un po' da niubbio) riguardo lo switch: PTO dice che serve un "deviatore a levetta due vie" come quello della foto pubblicata...

      ma proprio uno con due coppie di "cosini" sotto (come quello della foto) ? o uno con tre coppie di "cosini" sotto (come penso io visto che bisogna collegare di volta in volta una sorgente con il centro-...come da progettino di bjungle)...

      abbiate pietà di un povero niubbione sono sempre stato dall'altra parte dell'elettronica =)

      8)
      E.
      "...a alma é o segredo do negócio..." Zeca Baleiro
      Originally posted by eumir
      ok ordinati i jack a pannello dal mio spacciatore di strumenti musicali di fiducia :stralol: stasera mi metto anche alla ricerca di un contenitore adatto per contenere il tutto...

      mi serve solo un chiarimento (un po' da niubbio) riguardo lo switch: PTO dice che serve un "deviatore a levetta due vie" come quello della foto pubblicata...

      ma proprio uno con due coppie di "cosini" sotto (come quello della foto) ? o uno con tre coppie di "cosini" sotto (come penso io visto che bisogna collegare di volta in volta una sorgente con il centro-...come da progettino di bjungle)...

      abbiate pietà di un povero niubbione sono sempre stato dall'altra parte dell'elettronica =)

      8)
      E.


      Non l'avevo notato... sorry
      no , deve avere tre coppie di connessioni.
      Le sezioni sono distinte nel senso dei tre (tre da un lato=1sezione, tra dall'altro = l'altra sezione)

      Quello probabilmente è un interuttore semplice od addirittura uno switch instabile (un pulsante a levetta).

      8)
      Ho visto cose...
      VUmeter in fiamme sul bridge di una console Orion
      ed ho visto i supertweeter balenare nel buio sui monitor Tannoy
      e tutti quei momenti andranno perduti in un mastering
      ....è tempo di mixare...

      Post was edited 1 time, last by “PTOPRoJect” ().

      domanda: se collego i tre jack a pannello come nello schemino che ho fatto e che allego potrebbe funzionare la cosa?

      cioè niente switch per bypassare il segnale di volta in volta ma il segnale che entra e che viene splittato su due uscite (immagine a sinistra) o due segnali che entrano e vengono indirizzati ad una uscita (immagine a destra)...

      in pratica si possono collegare insieme i jack così o ci sono problemi (per le atrezzature, per la tasmissione del segnale ecc..)

      questo in previsione del fatto che userei solo un ingresso (IN1, IN2) per volta collegandolo con l'uscita (oppure una uscita per volta (OUT1,OUT2) collegandolo con l'ingresso), ma voglio tenere le apparechiature cablate per non staccare o attaccare fili (o muovere switch)

      se po ffa? =)

      8)
      E.
      Images
      • schema midi2.jpg

        18.3 kB, 600×400, viewed 99 times
      "...a alma é o segredo do negócio..." Zeca Baleiro
      Ciao eumir, io all'inizio feci proprio così e funzionava. Nel mio caso Il problema di questa configurazione è stato che ogni volta che inserivo un floppy mandava un reset all'expander, per cui ovviamente la base che nel frattempo stava andando dall'altro lettore mi faceva suonare tutto con uno splendido suono di pianoforte :walli:

      Quindi se tu suoni con l'expander 1, e magari cambi programma sull'expander 2 mandi un segnale midi non desiderato all'in della scheda, dovresti fare qualche tentativo operativo... cmq ti confermo che per funzionare funziona


      Ciao 8)
      Alessandro
      Nel nome del fader, del filtro e dello spirito phantom, Amek. Il mix è finito, andate in Master (Cit. Estremo, Bovisa85, Iceman)
      ho capito il problema quale potrebbe essere..io comunque avrei esigenze diverse e forse nel mio caso funzionerebbe

      in sostanza io voglio mantenere sempre un collegamento a due vie tra i synth (D50 roland e l'espander Korg 01WR) e l'interfaccia midi della scheda...accendendo di volta in volta o l'uno o l'altro in questo modo posso usare un editor/librarian per caricare/backupare i banchi di suoni e per programmare i synth in remoto (cosa per cui è necessario un collegamento midi a due vie tra modulo e computer)

      per il normale uso dei due moduli poi userei canali midi diversi, quindi credo che non ci dovrebbero essere problemi in questo senso

      comunque come dici tu certamente bisogna fare un po' di prove empiriche...

      ma usando un collegamento del genere non ci sono rischi di problemi alle porte midi (danneggiamenti intendo) ?

      8)
      E.
      "...a alma é o segredo do negócio..." Zeca Baleiro
      Originally posted by eumir

      ma usando un collegamento del genere non ci sono rischi di problemi alle porte midi (danneggiamenti intendo) ?

      8)
      E.


      no no vai tranquillo nessun rischio
      Nel nome del fader, del filtro e dello spirito phantom, Amek. Il mix è finito, andate in Master (Cit. Estremo, Bovisa85, Iceman)