Telefunken v672 PRE (schemi e costruzione 2.0)

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      A questo punto non so se è lecito chiedere ma i condensatori al tantalio vanno cambiati? Sono anch'essi dei polarizzati e col tempo si esauriscono... giusto?

      Qui riporto quelli che ho trovato nelle varie schedine del modulo facendo fede allo schema:

      ----------------------------
      C 203 ) 15 uF 25v
      ----------------------------
      C 102 ) 100 uF 25v
      C 103 ) 100 uF 25v
      C 106 ) 15 uF 25v
      ----------------------------

      Inoltre ci sono anche le "lenticchie" di colore marrone... anch'esse vanno sostituite o reggono il passare del tempo?

      Qui i valori:

      -----------------------------
      C 207 ) .01 uF 250v
      C 206 ) .1 uF 160v
      -----------------------------


      Grazie :thumbup:
      MacBook Pro 15", Focusrite Saffire PRO 24, Telefunken v672, sE Electronics z5600a II, Shure SM 57, AKG K 141 mk II,
      Gibson Les Paul Classic, Fender Stratocaster Mexico MOD, Yamaha FG 380 S e vari strumenti etnici per far casino!

      PHILAB (il mio blog sul design nautico e l'architettura)
      Se i tuoi v672 li vuoi nuovi , io ti consiglio di fare il cambio . Molti scambiano il suono vintage con il suono dei condensatori ''esauriti'' che provocano un suono privo di definizione e prontezza .
      I condensatori elettrolitici e anche al tantalio sono gli unici a soffrire dell'invecchiamento; nei datasheet dei condensatori ( i costruttori seri) cè scritto chiaramente le ore garantite di funzionamento ....dalle 1000 ore alle 5000 per quelli migliori. I pre v672 sono degli anni 70-80 .... con una semplice moltiplicazione si capisce al volo di cosa stiamo parlando .
      Il suono vintage sarebbe meglio chiamarlo suono da outboard invecchiato . Il pre v672 nel 1970 di sicuro non suonava da vintage con i condensatori nuovi .

      A.
      I tantalio poi hanno il brutto vizio di "perdere" meno in resa ma mollarti di brutto ed andare in corto
      sopratutto se lavorano con tensioni continue anche non importanti (per dire 5Volt su un 16Volt)

      Ne ho cambiati diversi quando usati come filtri sull'alimentazione (in alcuni multieffetti all'inizio dell'era digitale li usavano come filtri sugli integrati perchè veloci a ridurre il rumore di commutazione). Se mancava la 5Volt e c'erano tantalio più o meno si andava sul sicuro!

      Diciamo che li puoi lasciare indietro nel recapp anche perchè tocca ordinarli online presso grossi distributori (è difficile trovarli nel negozio sotto casa) e magari fai un "cumulativo" con altro...

      8)
      Ho visto cose...
      VUmeter in fiamme sul bridge di una console Orion
      ed ho visto i supertweeter balenare nel buio sui monitor Tannoy
      e tutti quei momenti andranno perduti in un mastering
      ....è tempo di mixare...