EFFETTO LARSEN

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      EFFETTO LARSEN

      Salve a tutti! Spesso mi è capitato nei miei eventi (e ci tengo a precisare che sono i primi) di ritrovarmi nella seguente situaZione:
      -il master molto alto
      -il gain del canale assegnato ad un microfono al minimo
      -equalizzazione apparentemente giusta

      tuttavia mi capita spesso di incorrere nel fastidiosa effetto larsen!

      Volevo o sapere come evitare questo problema e soprattutto qual'è l'equalizzazione giusta per voci alte e basse!
      ciao ti rispondo molto velocemente.
      un eq "giusta" non esiste nel senso che dipende molto dal genere, dai musicisti, dal loro set up live e anche dalla location. Tuttavia esistono delle linea guid che indicano quali sono le frequenze principali degli strumenti e puoi agire più o meno su quelle per iniziare (prova a fare una ricerca sul web trovi diverse tabelle di riferimento...che appunto sono un riferimento e non una regola) ;) Io tendenzialmente nelle situazioni live applico ad eccezione di cassa e basso ( e qualche altra rara eccezione) molti passa alto. Prova anche a fare una ricerca su Unity Gain che è una tecnica di gain structure per altro molto semplice e pratica che in un contesto live IMHO ti da il grande vantaggio di usare i gain al minimo indispensabile riducendo il rischio di larsen. ;) Un'altro argomento da approfondire in materia è la figura polare (o diagramma polare) dei microfoni ed il corretto posizionamento di questi rispetto ai monitor ;).

      Al momeno non mi viene in mente altro, ma sono sicuro che qualcuno più ferrato di me potrà darti anche consigli migliori...spero di essere stato utile.

      :) :) :)
      ...si chiama Mix e non Fix
      Ciao
      tu parli di equalizzazione "giusta" ma come ti è stato detto non è possibile dire a priori quale sia un'equalizzazione giusta.

      In live specialmente, in location magari non create ad hoc per gli eventi, con impianti / mixer economici e piazzamenti approssimativi, incorrere nei larsen è molto facile.

      In questi casi sei costretto il più delle volte a scendere a compromessi, in particolare nell'equalizzazione.

      Un accorgimento molto utile è quello di lavorare in equalizzazione "sottrattiva", questo perchè in generale, qualsiasi "sistema" tende all'instabilità, e quindi nel caso di sistemi audio al cosiddetto "effetto larsen" quando si va verso livelli di amplificazione eccessivi.

      In sostanza quello che ti consiglio di fare detto in due parole è questo:

      Ti mancano basse? attenua i medio alti/ alti
      Ti mancano alte? fai il contrario... tira giù le basse.

      Vedrai che con questo semplice accorgimento ridurrai drasticamente i problemi di larsen.

      Poi nell'ambito di quello che ti ho detto puoi muoverti anche in maniera intermedia...

      Ovvero:

      Hai attenuato le basse ma il tuo suono non è ancora "limpido" come vorresti?
      Ok, a quel punto aumenta leggermente le alte sull'eq. Così facendo però, avendo già ridotto quello che era in eccesso prima, farai degli interventi di enfatizzazione più moderati, il tutto come detto sopra, a vantaggio della stabilità del sistema e quindi dell'assenza di larsen.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.
      secondo me occorre partire dal posizionamento di diffusori , spie, microfoni.
      qual'è il posizionamento tipico che usi? magari fai qualche errore grossolano nel posizionamento degli elementi

      cos'è che ti fa partire il larsen di solito? il cantante? che microfono usa? dov'è il monitor?
      la chitarra acustica? com'è amplificata?

      solo dopo che hai risolto (o almeno per quanto possibile ) il posizionamento andrei a lavorare di manopole ;)

      che mixer usi? hai un EQ grafico? i canali hanno un eq parametrico o semi parametrico?

      ciao
      stay hungry stay foolish!