Collegare sub attivo a sistema mini line array

      Collegare sub attivo a sistema mini line array

      Ciao a tutti.
      Possiedo un sub Montarbo SA118 che tengo normalmente in sala prove dove è collegato a un ampli e a due casse passive.

      Ora, per fare piccoli live, pensavo di acquistare un piccolo impianto tipo mini line array, composto da piccolo sub da 10 e testa.

      Questo sarebbe probabilmente sufficiente per amplificare il gruppo in acustico (voce e chitarra classica, violoncello e percussioni che potete ascoltare qua) in piccoli spazi.

      Mi chiedevo se sarebbe possibile, per spazi più grandi o in ipotesi in cui ci sia anche basso e batteria a supportarci, collegare il sub montarbo direttamente al mini line array, in modo da avere un po' più di resa in basso e liberare i "sub" dell'impiantino per le frequenze medie...

      O ci potrebbero essere controindicazioni di qualche genere??

      Grazie per ogni contributo!
      “Nobody cares if you know how to play scales. Nobody gives a shit if you have good technique or not. It’s whether you have feelings that you want to express with music, that’s what counts, really.”
      -Neil Young
      Ciao Pao,
      a mio parere il fatto di "liberare" i sub dell'impianto per dedicarli alle frequenze medie, già di per sé è qualcosa che vedo abbastanza improbabile, visto che un subwoofer, per sua natura è progettato per emettere frequenze dai 100 Hz in giù.

      Inoltre, una gestione del genere presuppone che ci sia almeno un crossover elettronico a monte, in grado di suddividere a ciascun sistema le proprie frequenze di competenza, perlomeno le "basse" al sub montarbo e le "mediobasse" al sub dell'impianto.

      Detto questo poi, il fatto di accoppiare sub di diversi costruttori, a livello di compatibilità sonora è tutto da vedere, ed io sinceramente non mi sento di avere sufficienti elementi per darti una risposta certa.

      Ammesso di trovare il crossover io ti potrei consigliare di fare qualche prova, altrimenti, se dovessi pensarla "al buio" ti direi di pensare ad un impianto più adeguato già in partenza, magari proprio recuperando il sub montarbo, ma acquistando due teste adatte, senza ulteriori subwoofer.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.
      Sì, comprendo...
      Il sistema a cui pensavo ha un taglio a 210 Hz, il Montarbo mi pare a 100.
      Passerebbero sul sub del mini array quindi solo le frequenze tra 100 e 200 hz...
      “Nobody cares if you know how to play scales. Nobody gives a shit if you have good technique or not. It’s whether you have feelings that you want to express with music, that’s what counts, really.”
      -Neil Young
      Ok,
      però serve qualcosa che possa separare queste frequenze a monte, oppure penseresti di utilizzare un eventuale crossover attivo dentro il sub montarbo?

      Nel caso, sulla carta è fattibile, ma ripeto... sul risultato sonoro non mi esprimo.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.
      si può fare.

      i "sub" dei mini array commerciali non sono veri e propri sub ma woofer.

      puoi quindi metterci un sub vero sotto impostando il taglio/incrocio quanto più basso possibile.

      il problema è che la testa di questi miniarray quasi sempre monta conetti della mutua ed è progettata per funzionare a sistema con il suo limitato woofer (sub). difficilmente riuscirà ad emettere in maniera bilanciata con un vero subwoofer più potente. sono sistemini che lavorano già al limite, l'upgrade sarà abbastanza improbabile.
      Il sub montarbo ha un crossover, sì, pensavo di utilizzare quello eventualmente.
      Ciò che mi preoccupa più che altro è in effetti quanto dice Serpava, circa la capacità dei tweeter di avere abbastanza volume rispetto a tutto il resto.
      Dovrei vedere se eventualmente è espandibile con una ulteriore testa per canale, da usare solo in caso di utilizzo del subbone montarbo...
      “Nobody cares if you know how to play scales. Nobody gives a shit if you have good technique or not. It’s whether you have feelings that you want to express with music, that’s what counts, really.”
      -Neil Young

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “pao” ().