Effetti live: quali di base?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Effetti live: quali di base?

      Ciao a tutti.
      Ho un impiantino con due multieffetti esterni (un roland e un alesis, ma poco importa).
      Volevo sapere, da chi è del mestiere, quali sono gli effetti che normalmente si usano "di default".
      Cioè nel senso: accendo l'impianto e parto con due preset.
      Ma quali?
      Due riverberi diversi (e quali? plate? room?) o un riverbero e un delay?
      Non so, illuminatemi!
      Grazie per ogni contirbuto!
      “Nobody cares if you know how to play scales. Nobody gives a shit if you have good technique or not. It’s whether you have feelings that you want to express with music, that’s what counts, really.”
      -Neil Young
      Nessuna idea? :)
      “Nobody cares if you know how to play scales. Nobody gives a shit if you have good technique or not. It’s whether you have feelings that you want to express with music, that’s what counts, really.”
      -Neil Young
      Ciao
      dipende dal tuo set, se parliamo di voci e qualche strumento solista, chitarre escluse visto che il più delle volte hanno la propria pedaliera, io utilizzo sempre un reverb e un delay.

      Mi raccomando con il delay, usa sempre il tap per adattarlo al tempo del brano, altrimenti fa solo pasticci.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.
      Grazie,
      come riverbero cosa usi? plate, hall, room?
      Al momento suoniamo come trio acustico, percussioni, violoncello e chitarra classica con relative tre voci. Facciamo canzone d'autore, qualche bossa, roba così...
      Per il delay purtroppo non ho il tap sull'effetto, pensavo di metterne uno molto molto stretto e con un'unica ripetizione, giusto da ingrossare un po' voci e strumenti a corda.
      Ma non so se è una roba che si fa normalmente live... volevo appunto capire come si orientano i professionisti in una situazione live anche a prescindere dal genere...
      “Nobody cares if you know how to play scales. Nobody gives a shit if you have good technique or not. It’s whether you have feelings that you want to express with music, that’s what counts, really.”
      -Neil Young
      Solitamente dipende dal riverbero, comunque in generale uso il Plate oppure degli Hall abbastanza corti.

      Per il vostro genere direi che va bene la stessa cosa, poi molto va anche in base al vostro gusto e allo stile di esecuzione.

      Per il delay va bene anche la tua proposta di tenere una ripetizione veloce tanto per dare un po di corpo alle voci.

      Certamente l'uso del TAP ti offre una serie di possibilità in più, ma poi sappiamo bene che in situazioni live spesso ci si deve accontentare e scendere a compromessi.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.