Intonatore di voce live

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Intonatore di voce live

      Salve. Quello che segue è il mio primo post, nonché il motivo principale per cui mi sono iscritto.

      Mi hanno detto non esistere, ma io non demordo, e quindi chiedo a voi:
      Esiste ad oggi (le informazioni che ho trovato risalgono al 2010, quindi spero che negli anni la tecnologia si sia evoluta) un intonatore di voce live che trasformi un cliente mezzo ubriaco in un cantante ascoltabile?

      Chiedo questo perché alcune strutture dove lavoro come animatore vogliono fare serate Karaoke, e, strumentazione, diritti e oneri a parte, io vorrei preservare le mie orecchie (si vede quanto amo il karaoke, vero? :evil: ).

      Quindi se posso truccare il microfono, pilotando la voce con una tastiera midi, mi invento anche pianista pur di riuscire nell'intento (sapere com'è, pur di non perdere il lavoro, bisogna purtroppo adattarsi alle esigenze del committente…).

      Questa è la mia idea, poi se siete a conoscenza di un oggetto alieno che prende un mp3, gli toglie la voce del cantante, e gli inserisce quella di un cane che abbaia facendolo cantare come la voce originale, valuto l'importo del mutuo da accendere, ipoteco la casa e lo compro :D

      Scusate le esagerazioni, ma spero siano state utili a farvi comprendere il mio problema, e il mio stato d'animo.

      Grazie in anticipo per le risposte!

      Christian

      Intonatore di voce live

      strumentimusicali.net/product_…G5t3KcaJdvuBoCaa0QAvD_BwE

      strumentimusicali.net/product_…licon-mic-mechanic-2.html

      m.mercatinomusicale.com/mm/a_t…icetone-c1_id5679068.html

      Se vuoi una cosa abbastanza aggressiva nel correggere l'ultimo è il più indicato. Fermo restando che se uno canta da cane tale rimane (fa pure rima :) )

      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk
      Ho dato una sbirciata veloce ai prodotti che mi avete indicato.
      Ferma restando la caninità dell'ipotetico soggetto che resterà tale, perché miracoli nessuno ne fa (nel caso può sempre improvvisamente venire a mancare la corrente elettrica :evil: )
      sapete già dirmi se uno dei prodotti può veramente prendere la nota di una tastiera e allinearvi una voce?

      Oppure mi avete addirittura trovato l'oggetto alieno che trasforma le campane rotte in cori gregoriani e io non me ne sono accorto???

      Grazie di nuovo, io intanto provo a vedere se sui siti dei produttori trovo schede tecniche et simila che mi raccontino le prodezze degli strumenti che mi avete elencato.

      Intonatore di voce live

      Noi abbiamo il play acoustic, quello del primo link, che oltre ad essere un pedale per creare effetti alla voce fa da D.I., integra un eq e vari filtri per la chitarra acustica, oltre a qualche riverbero ecc... In quel pedale ed in generale nei pedali nei quali fai passsare anche la chitarra a tale scopo, per capire su quale nota intonare la voce lui "ascolta" l'accordo che stai suonando. Nel caso dell'ultimo pedale hai anche un selettore che ti permette di inserire la chiave del brano. Quello che chiedi tu è un intervento da eseguire manualmente nota per nota in real time, una cosa un po' particolare...
      Forse esiste qualche software, non ho idea...
      Anche Autotune live, che lavora in tempo reale, credo si basi unicamente sulla chiave che vai ad impostare o semplicemente la scala cromatica.
      Se ho ben capito vorresti preservare la voce senza che diventi un effetto vocoder, intonarla in tempo reale e far pilotare il tutto con una tastiera midi ad una persona estranea al cantante. Il fatto è che chi canta dal vivo in genere CANTA, per cui o cerca un intervento di correzione per quanto possibile trasparente o qualche effetto particolare tipo hardtune e via dicendo. Via controller ti puoi sbizzarrire con vocoder e affini, stessa cosa in post produzione, ma altre soluzioni non ne vedo per quello che cerchi tu... poi c'è da dire che non ho mai avuto esigenze del genere per cui per me è un terreno in parte inesplorato.


      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk
      Aspetta,

      i vari pedalini non credo siano pilotabili da MIDI, io ti segnalavo il TC Helicon Voice Play live perché ha un ingresso USB per gli mp3 e ha un voice canceler.

      Se vuoi qualcosa di controllabile da MIDI mi sa che devi orientarti su qualcosa tipo il Tascam TA1VP


      DISCLAIMER: ti preciso che io questi attrezzi non li ho mai provati, perciò non so come vanno.
      E infatti mi pareva troppo bello per essere vero… ;(

      Guardando per il Tascam TA1VP (che ho visto avere dei controlli midi, ma ho capito avere la funzione tipo una consolle che lo controlla al posto di premere i pulsanti), mi sono imbattuto il Antares AutoTune LIVE.
      E' un software, ok, ma se qualcuno sa se fa quello per cui vi sto stressando, gli posso dedicare anche un pc portatile tutto suo e farlo diventare la mia scatola magica.

      Qualcuno ha avuto esperienza con questo software, o sa se posso pilotare la voce in live tramite tastiera?
      Perché dalla descrizione in italiano pare di si, ma poi con l'inglese ho più difficoltà a capire il funzionamento :D
      L'utilizzo di un sw aumenterebbe (e non di poco) la complessità del sistema.

      Anzitutto per poter lavorare a bassa latenza avresti bisogno di una macchina abbastanza corazzata, inoltre ti servirà una scheda audio/midi e un e-licenser.
      Il costo si alza.

      Inoltre tieni presente che Autotune Live non lavora standalone: ha bisogno di un host, che sia una DAW o un VSTi host.

      Però forse tra tutti quelli visti è l'unico sistema che dovrebbe consentire di pilotare il pitch via controller.
      Il Tascam, in effetti, non mi pare offra questa possibilità.

      Io comprerei un pedalino senza preoccuparmi del controllo dell'intonazione via tastiera: in fin dei conti al villaggio turistico si ride di più quando il karaokaro stona....
      Scusa l'ignoranza lattugo, ma mi sono fermato a "macchina abbastanza corazzata (non dovrebbe essere un problema), scheda audio/midi (spesa abbordabile, una Steniberg UR242 si aggira sui 200 euro) e un e-licenser (l'ultimo dovrebbe essere la chiavetta con l'account i-Lok)".

      La parte del DAW e/o VST host me la potresti tradurre? :D

      SballoRDC ha scritto:


      La parte del DAW e/o VST host me la potresti tradurre? :D


      L'antares autotune live è un plugin in formato VST, ossia un sw concepito per lavorare all'interno di un programma di elaborazione audio.
      Per funzionare ha bisogno di un sw che lo ospiti, sia questo un programma di audioproduzione o un semplice VST host.

      Non sottovalutare il discorso della potenza del pc su cui deve girare, perché per poter essere efficace la latenza deve necessariamente essere molto bassa (leggi, ci vuole alta potenza di calcolo).
      Qualora il plug non fosse in grado di lavorare a bassa latenza il cantante sentirebbe un ritardo tra l'emissione della voce e la risposta del sistema, rendendo di fatto impossibile cantare.
      Ti ringrazio molto per tutte le informazioni. Scherzi e toni satirici a parte, sto veramente valutando le soluzioni e i relativi costi di attrezzatura, e se il piano di ammortamento mi sembrerà buono, l'investimento si farà. Altrimenti avrò investito il mio tempo per ampliare la mia cultura in materia, che comunque resta tempo ben investito.
      Ma se tanto ti devi inventare tastierista per poter pilotare la voce tua o altrui, da anni esistono tastiere con l'ingresso microfonico e un processore che consente di correggere la voce una specie di vocoder.

      Non ricordo se fosse la Korg o un altra ma ricordo benissimo pianisti di piano bar molto bravi con i tasti un po' meno con la voce che si aggiustavano per benino... e già 20 anni fa...

      Nightfly68 ha scritto:

      Ma se tanto ti devi inventare tastierista per poter pilotare la voce tua o altrui, da anni esistono tastiere con l'ingresso microfonico e un processore che consente di correggere la voce una specie di vocoder.

      Non ricordo se fosse la Korg o un altra ma ricordo benissimo pianisti di piano bar molto bravi con i tasti un po' meno con la voce che si aggiustavano per benino... e già 20 anni fa...


      ...ma quello è un vocoder.

      E' tutta un'altra roba.

      Nightfly68 ha scritto:

      Ma se tanto ti devi inventare tastierista per poter pilotare la voce tua o altrui


      Un conto è saper suonare, un conto è premere un tasto sulla tastiera o un accordo per pilotare la voce…

      loyuit ha scritto:

      Stonare o saper cantare costa meno ed é più emozionanteCiao


      Per quanto riguarda i costi sicuramente loyuit hai ragione, ma se anche i grandi artisti ogni tanto si fanno aiutare, perché non provare a vedere fin dove questo aiuto può arrivare :D Poi una volta trovata la configurazione, inizierò a venderla ai tanti pianobar che conosco che hanno un concetto di intonazione tutto loro :P

      Lattugo ha scritto:

      Nightfly68 ha scritto:

      Ma se tanto ti devi inventare tastierista per poter pilotare la voce tua o altrui, da anni esistono tastiere con l'ingresso microfonico e un processore che consente di correggere la voce una specie di vocoder.

      Non ricordo se fosse la Korg o un altra ma ricordo benissimo pianisti di piano bar molto bravi con i tasti un po' meno con la voce che si aggiustavano per benino... e già 20 anni fa...


      ...ma quello è un vocoder.

      E' tutta un'altra roba.


      Se l'ho citato è perchè ricordo questo cantante di piano bar che cantava comunque con la sua voce leggermente metallizzata, e la intonava con la tastiera ma visto l'anno (1996) doveva trattarsi di qualcosa di più simile al vocoder. Ma la voce che usciva era la sua.
      Penso che oggi alcune tastiere arranger abbiano implementato la correzione vocale pilotata dai tasti.

      SballoRDC ha scritto:

      ma se anche i grandi artisti ogni tanto si fanno aiutare


      I grandi artisti che conosco io o cantano bene o stonano e se ne fregano. Non so i grandi artisti che conosci tu. Ci sono grandissimi album di grandissimi artisti del passato dove leggere stonature fuori tonalità donano alla performance un groove e un realismo che li rende magici ed emozionanti. Ora mettiamo le automazioni correttive e poi schiacciamo humanize per dare un briciolo di "verità" algoritmicamente.
      Ciao
      :)

      Tutto é Soggettivo

      Nightfly68 ha scritto:



      Se l'ho citato è perchè ricordo questo cantante di piano bar che cantava comunque con la sua voce leggermente metallizzata, e la intonava con la tastiera ma visto l'anno (1996) doveva trattarsi di qualcosa di più simile al vocoder. Ma la voce che usciva era la sua.
      Penso che oggi alcune tastiere arranger abbiano implementato la correzione vocale pilotata dai tasti.


      No, quelli sono vocoder.

      Analogici o digitali che siano, il principio di funzionamento è sempre il medesimo: la voce è l'elemento modulante, ma la portante è sempre un segnale di sintesi.
      L'intonazione artificiale è un'altra cosa.
      Questa discussione mi fa tornare indietro di 10 anni almeno! :D

      Ciao, piacere, The Clown, 10 anni fa provavo a cantare del punk e si faceva a gara a chi era' piu' sbronzo. ^^

      Andavo in giro con un antares AVP-1 (oggi prodotto da Tascam) per poi passare alle pedaliere vocali digitech... e' stato un delirio senza senso.

      Il fatto e' che, sotto effetto dell'alcol, sei cosi' stonato che nessun aggeggio tecnologico e' in grado di capire nemmeno cosa stai tentando di fare... figuriamoci correggere. Se lo setti cromatico, continua a trakkare su 2 o 3... o 4 8o semitoni diversi, se lo imposti per scala musicale, anche dove c'e' 1 tono intero un ubriaco copre anche quel range.

      Il risultato finale e' che ero comunque stonato ma con la voce di un rapper... imbarazzante.

      La risposta, quindi, e' si, esistono, ma non intonano nulla se uno gia' non ha dei rudimenti basilari di canto.

      Il vocoder, da quello che so, e' chiaramente un altra cosa, e' pilotato da uno strumento elettronico perfettamente intonato... ma li' e' molto poco "voce intonata" e molto piu' "musica vocalizzata".


      Aggiungo solo qualche divagazione di tipo artistoide, comunque idee personali.

      La storia della musica che piace a me e' costellata di gente che stona e che fa musica bellissima, e' di per se il fondamento di un intero genere musicale, il punk, il fatto di fare una cosa senza avere la minima tecnica per farla.

      La maggiorparte di queste persone, che io ritengo geniali, migliora sul campo con la pratica. Il primo esempio che mi viene in mente e' Paul Banks degli Interpol, si vede che a forza di cantare e' migliorato molto con gli anni.

      Poi c'e' la via di mezzo, tipo Casablancas, The Strokes, e' migliorato un pochetto ma della stonatura ne ha fatto, involontariamente, uno stile.

      E per finire lei, la mitica, la tizia degli Arcade Fire. Quella, era stonata come na campana 10 anni fa ed e' rimasta stonata uguale pure adesso... pero' tutto funziona anche grazie a lei... tanto di cappello.

      In riassunto, non ti preoccupare, tutto si aggiusta in una maniera o nell'altra... senza aggeggi di mezzo. Dipende un pochetto anche dal genere musicale ma, vista la domanda, non credo che il cantante sia un appassionato di lirica....

      Il messaggio è stato modificata 5 volte, ultima modifica da “The clown 2.0” ().