Effetti con VST in live: fattibilità, rischi, consigli?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      non condivido il principio, ma ognuno si regola come vuole. E comunque no, non faccio il linkatore di professione, e viceversa ho cercato di dire il poco che sapevo nel modo più chiaro possibile. Guarda la lunghezza dei miei post in questo thread e te ne persuadi... Dei link ho persino riportato alcune parti rilevanti direttamente nel post.
      I link d'altro canto c'è poco da disprezzarli: è il pensiero di qualcuno più esperto di noi, che eserciti o meno una attività di vendita.

      gobbetto ha scritto:

      non condivido il principio, ma ognuno si regola come vuole. E comunque no, non faccio il linkatore di professione, e viceversa ho cercato di dire il poco che sapevo nel modo più chiaro possibile. Guarda la lunghezza dei miei post in questo thread e te ne persuadi... Dei link ho persino riportato alcune parti rilevanti direttamente nel post.
      I link d'altro canto c'è poco da disprezzarli: è il pensiero di qualcuno più esperto di noi, che eserciti o meno una attività di vendita.


      Capisco e non era mia intenzione "accusare" di nulla nessuno... forse devo iniziare a mettere piu' faccette perche' io, in realta', me la rido sempre. :D O quasi..

      Capisco il tuo punto di vista riguardo "esperti", "attivita' di vendita" ma per adesso preferisco fare a modo mio. :whistling:

      The clown 2.0 ha scritto:

      gobbetto ha scritto:

      non condivido il principio, ma ognuno si regola come vuole. E comunque no, non faccio il linkatore di professione, e viceversa ho cercato di dire il poco che sapevo nel modo più chiaro possibile. Guarda la lunghezza dei miei post in questo thread e te ne persuadi... Dei link ho persino riportato alcune parti rilevanti direttamente nel post.
      I link d'altro canto c'è poco da disprezzarli: è il pensiero di qualcuno più esperto di noi, che eserciti o meno una attività di vendita.


      Capisco e non era mia intenzione "accusare" di nulla nessuno... forse devo iniziare a mettere piu' faccette perche' io, in realta', me la rido sempre. :D O quasi..

      Capisco il tuo punto di vista riguardo "esperti", "attivita' di vendita" ma per adesso preferisco fare a modo mio. :whistling:
      Nessuno, credo, lo possa negare. Ci mancherebbe che te non faccia a modo tuo.

      Ti dico la mia : Gobbetto , e non solo lui in questo caso , si è prestato ad un confronto molto costruttivo perché ricco , sebbene nell'affastellarsi degli interventi, di spunti e di informazioni alla portata più o meno di tutti . Vedi Sin Night, Paul Rain e così via.

      Ora ,dire che la latenza sia stata spiegata malino ,beh , delle due l'una : o siamo stati poco chiari noi o te non hai letto con attenzione - non voglio dire compreso - quanto è stato scritto sin ora.

      Oh, mi raccomando, eh? Io sto solo cercando di capire se abbiamo fuffato oppure abbiamo reso utile e interessante la discussione con un po' di cultura tecnica. Tutti , ovviamente, te compreso.

      Mi ripeto : te mi sei simpatico , anche per il modo di porti, e credo che la tua preparazione tecnica non sia in discussione .

      La qualità di alcuni interventi non credo lasci molti dubbi sull'argomento trattato.

      Sono informazioni che stanno nell'ABC di chi usa un PC , una scheda audio ed un sequencer. Come di chi , sempre con tutto il mio scetticismo , lo fa per un uso P.A.

      Tra l'altro come te stesso hai sostenuto di aver fatto utilizzando la latenza a tuo vantaggio per allineare temporalmente un sistema audio .

      Sarà che ci combatto da più di vent'anni ,e ancora non mi sono arreso all'idea di avere tutto quel ben di Dio di tecnologia a portata di mano ma non di...clock .

      Ma altri non sono della mia idea e mi hanno rassicurato sul fatto che è fattibile e non ha grosse controindicazioni anche in uso live. Mi sta bene e mi fido di quanto mi viene qui riferito.

      Forse proverò un utilizzo del genere fra qualche mese per un gruppo di amici che suonano in una band. Vi farò sapere certamente gli esiti.
      ...Musicalmente Parlando...
      La discussione, per me, e' stata molto piu' che costruttiva e ve ne sono grato, a tutti... immagino intuisci quanto sia difficile far cambiare idea alla gente come me.

      La voragine conoscitiva a cui ho appena fatto fronte sta proprio nel fatto che, quando iniziai, di VST live non se ne parlava proprio e a registrare andavamo o tutti assieme o con i direct analagici delle schede, poi ho fatto altro per alcuni anni e quando ho ripreso il 90% delle cose aveva gia' il DSP interno.

      L'idea dei live con la DAW mi e' venuta un paio d'anni fa al college e vedendo gli enormi progressi in termini di latenze DAW, ho ben pensato di sperimentare appena mi si e' presentata l'occasione. La prima volta ero da solo, con tutta l'attrezzatura fornita dal college per un lavoro remunerato ed io, mi sono avventurato (con successo e profitto) in una "piccola impresa" che nessuno mi aveva chiesto di intraprendere (c'avevo il banco analogico, tenuto di scorta). La sfrontatezza e spregiudicatezza e' buona ma bisogna saperne pagare il prezzo... io pago sempre e volentieri.

      Non solo non sono minimamente scoraggiato ad un utilizzo di DAW in live ma ho nuovo spunto per correggere degli errori che stavo facendo.

      gobbetto ha scritto:

      boh, anche io non so più come spiegarmi, e anche gli altri vedo che hanno gettato la spugna.


      ecco appunto... e sarà così finché ci sarà qualcuno che deve inserirsi in tutti i thread mettendo i puntini su tutte le vocali solo per il gusto di farlo...
      Scusate ma sto vedendo troppi thread che vengono assolutamente abbandonati da tutti, soprattutto dagli starter, e che sembrano asservire solo ad una funzione cerebro-cosmetica di bassa, anzi bassissima e inutilissima, lega.

      sin night ha scritto:

      Premesso che non ho mai implementato queste cose e che il massimo che ho fatto in questo ambito è stato sbirciare un po' il codice di Ardour (per scrivere un post in un thread di un anno fa, se non ricordo male) in linea di massima, mi aspetto che non sia niente di più una semplice somma... la parte "difficile" è semmai il modo in cui la daw riesce a garantire la perfetta sincronizzazione tra tutte le tracce, tenendo conto delle latenze dei plugin, gli eventuali submix, ecc...

      Il processo di somma può essere immaginato come una tabellina in cui ho M righe quante sono le tracce da sommare e N colonne quanto è la durata del materiale (ogni colonna sarà un campione - sample - dato che stiamo parlando di digitale).



      s1
      s2
      s3
      s4
      s5
      s6
      s7
      s8
      s9
      Traccia 1
      1
      2
      -2
      -1
      0
      1
      2
      -2
      -1
      Traccia 2
      0
      0
      3
      4
      2
      -1
      0
      1
      2
      Traccia 3
      -2
      -1
      -1
      3
      2
      1
      -2
      1
      3
      Somma
      -1
      1
      0
      6
      4
      1
      0
      0
      4

      Il valore della somma in un determinato momento è semplicemente la somma di tutti i valori delle varie tracce in quel preciso momento.

      Nell'esempio parlo di samples perché stiamo parlando di digitale, però potrebbero essere benissimo dei valori di tensione elettrica su un sistema analogico... è solo un discorso di rappresentazione dell'informazione, ma concettualmente l'idea di fondo è la stessa.
      La differenza è semmai che il digitale garantisce una linearità che l'analogico può solo sognare (anche se poi il digitale segretamente - ma neanche tanto - sogna certi aspetti della non linearità dell'analogico e vi sono grandi sforzi per emulare questi aspetti... crisi di identità?), ma esula dal discorso...


      Tornando all'esempio, nella realtà il software non avrà una tabella come quella rappresentata sopra, che è una semplificazione per spiegare il processo a grandi linee; verosimilmente i campioni saranno caricati dentro a buffer sparpagliati in giro per la memoria che la daw utilizza in modo appropriato per eseguire il processo... ma quelli sono dettagli tecnologici dell'implementazione, con cui il programmatore raggiunge l'obiettivo di fare la somma come se fosse rappresentata nella tabellina di cui sopra.


      Francamente, ritengo che siano aspetti di scarso valore per l'utilizzatore finale: quando la daw garantisce che l'output è la somma esatta di quanto dato in input, per l'utente non c'è altro da aggiungere.
      Non è come in analogico, dove si fanno considerazioni sulla "colorazione" (che, sotto un certo punto di vista, è un errore... che poi sia piacevole e venga ricercata, è un altro discorso) e può aver senso scendere in dettagli tecnici dell'implementazione (che ne so, il tipo di trasformatori di ingresso su un banco) per cercare di governare questa colorazione nella direzione desiderata dal proprio gusto artistico....penso sia per questo che l'argomento "somma in digitale" viene normalmente liquidato con "è una semplice somma", non è che ci sia molto su cui disquisire...


      Poi potrei sbagliarmi o aver fatto semplificazioni eccessive, non ho mai implementato software di questo tipo...


      Volevo un approfondimento sulla somma digitale
      @sin night tu che hai, a differenza di me e credo della maggior parte di noi qui e altrove, una visione informatica oltre che analogica della questione somma audio, potresti dirmi, dal tuo punto di vista, nell'ipotesi che sommassi una traccia di chitarra acustica e una traccia di voce, per semplificarla, quali sarebbero sulla risultante finale i vantaggi di una somma analogica rispetto a una somma digitale e i vantaggi di una somma digitale rispetto ad una analogica?
      E poi: più la somma diventa complessa, poniamo 8 tracce con un eq e un comp per traccia plugin e un aux assegnato alle varie tracce che mandano a un riverbero, più il calcolo potrebbe lasciare spazio a errori? Oppure se non crasha la cpu significa che la somma digitale di tutte le componenti è perfetta?
      Tutto é Soggettivo

      gobbetto ha scritto:

      non condivido il principio, ma ognuno si regola come vuole. E comunque no, non faccio il linkatore di professione, e viceversa ho cercato di dire il poco che sapevo nel modo più chiaro possibile. Guarda la lunghezza dei miei post in questo thread e te ne persuadi... Dei link ho persino riportato alcune parti rilevanti direttamente nel post.
      I link d'altro canto c'è poco da disprezzarli: è il pensiero di qualcuno più esperto di noi, che eserciti o meno una attività di vendita.

      a parte che il link porta a cubase.it, e che io non vendo niente salvo regalare la mia pazienza e quel poco di competenza che sono riuscito a racimolare con l'esperienza. @ the clown: abbi pazienza, se facevi il mio test avresti spazzato via 8 pagine di elucubrazioni mentali in 10 minuti

      barbetta57 ha scritto:


      a parte che il link porta a cubase.it, e che io non vendo niente salvo regalare la mia pazienza e quel poco di competenza che sono riuscito a racimolare con l'esperienza. @ the clown: abbi pazienza, se facevi il mio test avresti spazzato via 8 pagine di elucubrazioni mentali in 10 minuti


      inutile dire che concordo. E per "attività di vendita" mi riferivo a UAD, non al tuo sito che ovviamente non vende nulla.

      Flavio (ex fbin) ha scritto:

      gobbetto ha scritto:

      boh, anche io non so più come spiegarmi, e anche gli altri vedo che hanno gettato la spugna.


      ecco appunto... e sarà così finché ci sarà qualcuno che deve inserirsi in tutti i thread mettendo i puntini su tutte le vocali solo per il gusto di farlo...
      Scusate ma sto vedendo troppi thread che vengono assolutamente abbandonati da tutti, soprattutto dagli starter, e che sembrano asservire solo ad una funzione cerebro-cosmetica di bassa, anzi bassissima e inutilissima, lega.


      Non credo di essermi inserito in tutti i thread e nemmeno in questo ho scritto solo "corbellerie".

      Io non mi sveglio la mattina con l'idea di rompere le nocciole alla gente ma se e' questo l'effetto che faccio mi chiedo seriamente se abbia o meno un senso che io spenda il mio tempo qui facendolo perdere a voi.

      Mi rispondero' prestissimo... promesso.

      Saluti

      loyuit ha scritto:

      [...]quali sarebbero sulla risultante finale i vantaggi di una somma analogica rispetto a una somma digitale e i vantaggi di una somma digitale rispetto ad una analogica?[...]


      Ritengo di non avere delle conoscenze sufficientemente approfondite sulla parte analogica per fare dei confronti (ho fatto un liceo scientifico e poi una laurea triennale in scienze informatiche, non ho studi di elettronica alle spalle; quel poco che so di elettronica è da autodidatta).

      Col digitale mi aspetto una somma "precisa". Gli errori introdotti dalle operazioni in virgola mobile penso siano sostanzialmente trascurabili (si possono calcolare, dovrei cercare tra i libri e le dispense di un po' di anni fa perché sono argomenti con cui ho a fare tutti i giorni... non credo aggiunga molto a questa discussione). Va detto che sono errori "sistematici", non c'entra che la cpu sia sovraccarica o meno.

      Con l'analogico, mi aspetto che ci siano molte più variabili in gioco e suppongo di poter riscontrare una certa variabilità dei risultati a seconda della situazione (parliamo di un banco completo oppure di una semplice rete resistiva seguita da uno stadio di recovery? in che modo sono implementati gli stadi di gain - A, AB, ecc? e via dicendo)... però non ho le conoscenze tecniche necessarie per fare una disamina dal punto di vista tecnico.

      Però mi sembra che queste siano ovvietà, sbaglio?


      Francamente non mi sono mai posto il problema della somma tra digitale e analogico, sia perché ho mosso i miei primi passi direttamente col digitale, sia per ragioni di costo (oltre che per un discorso di competenze tecniche). Ho sempre preferito investire in synth ed effetti piuttosto che sulla somma; nella mia situazione non mi è mai capitato di fare rilievi sulla somma digitale (al massimo di aver bisogno di un velo di compressione quando è "troppo perfetta" e mi serve un filo di movimento).

      Alla fine le risorse (anche in termini di tempo e attenzione per approfondire e studiare) sono limitate e quello della somma è un tema che ho messo sempre in secondo piano / trascurato.
      bye bye
      Okappa Sin
      Grazie di nuovo
      Certo è ovvio in analogico l'aumento di variabili
      Mentre per quanto molti affermino che la somma digitale sia perfetta mi è anche capitato di sentire opinioni che affermavano sopra un certo numero di tracce 12-16 soprattutto se cariche di plugins che la somma analogica sia preferibile. Ovviamente non se ne esce con una soluzione.
      Rimango dell'idea che l'unica somma che non sia un compromesso è quella effettuata da due microfoni sul piano reale che vanno a riversarsi in una traccia stereo della daw senza esserci effettivamente alcuna somma.
      Tutto é Soggettivo

      MrRed ha scritto:


      Reaper è un progetto giovane rispetto a tutte le altre daw ed ha il pregio di avere un forum dove parecchi musicisti nerd segnalano bug e suggeriscono soluzioni che generano continui aggiornamenti ed ha una stabilità mostruosa.
      Però io la latenza la sento comunque.
      E la trovo insopportabile.
      De gustibus.

      Cioè, fammi capire, stai dicendo che con reaper avverti una certa latenza e con altre DAW no o la avverti ma in misura minore? Se è così : youtube.com/watch?v=0C1xn2H5Xcs :D
      Se invece è un discorso legato all'uso dei VST live in generale, quindi anche con reaper, per carità, ci può stare eh, l'impressione era che ti riferissi a reaper nello specifico, nel caso sarei d'accordo con i trettrè, perquanto credo che non sia tanto una questione di questa o quell'altra DAW, se lo è lo è in misura davvero minima, certo c'è quella più o meno "pesante", vero anche che sempre più di frequente si usano multifx digitali, pod e discendenti più o meno evoluti che, alla fine, la loro latenza ce l'hanno, e per la conversione e per gli algoritmi, ultimamente c'è un proliferare di pedaliere e pedalini che caricano impulsi, insomma come si suona con quegli aggeggi si può suonare con un guitar rig (per dire) su un host o standalone live IMHO, poi, certo, de gustibus
      Twangster

      Il messaggio è stato modificata 9 volte, ultima modifica da “F.Blues” ().