EAR MONITOR e ampli cuffie per live

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      EAR MONITOR e ampli cuffie per live

      Buonasera a tutti,
      è da parecchio tempo che ho dei dubbi in merito al possibile collegamento che possono fare i musicisti con le proprie ear monitor.
      Immaginiamo che un giorno arrivi un musicista che, con le proprie in ear monitor, decide di non volere i monitor che ci sono sul palco (per semplificare le cose, immaginiamo che sia un chitarrista solista).
      Detto ciò, io ho pensato che vi sono due possibilità a riguardo.
      a) nel primo caso il musicista ricorre a delle ear monitor via cavo, dunque il segnale di linea che trasporta l'audio che il musicista vuole sentire deve passare dentro un amplificatore per cuffie, la cui uscita è connessa alle ear monitor.
      b) nel secondo caso il musicista ricorre a delle ear monitor wireless (ad esempio SHURE PSM900) e il segnale di linea che trasporta l'audio che il musicista vuole sentire è posto in ingresso al trasmettitore delle ear monitor, e non si ha in tal caso l'ampli cuffie.
      Per essere più precisi vi metto qui sotto un'immagine.
      Spero di essere stato chiaro, grazie mille e buon hallowen :D :D
      Babbè, l'ho letto 3 volte e non credo di aver capito la domanda.
      In ogni caso, entrambi i sistemi vanno bene come li hai descritti.
      Io uso un sistema wireless quando ho problemi con i monitor (sono flautista e in alcuni casi il monitor è sempre al limite per via della poca potenza del suono del flauto), basta avere un segnale qualunque, e la centralina che me lo invia lo amplifica a livelli ottimali, ma in passato ho usato anche sistemi via cavo, con un ampli cuffie (powerplay della behringer) e tante, tante, ma tante prolunghe per passare il segnale a tutti i musici.
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!
      Gli auricolari hanno bisogno di un po' di segnale ma, soprattutto, di una regolazione individuale del volume di ascolto. Un'uscita ausiliaria del mixer, forse, potrebbe anche avere una potenza sufficiente per un paio di auricolari, secondo la loro sensibilità (che risente anche della loro impedenza), ma non puoi collegare più auricolari in parallelo, sia perché la potenza non sarebbe più sufficiente, sia perché non avrebbero una regolazione indipendente. Comunque puoi provare senza problemi.

      I sistemi in-ear monitor via radio sono composti da un trasmettitore base e da un ricevitore portatile, in grado di fornire tutta la potenza necessaria, e dotato di una manopola per la regolazione del volume di ascolto.
      Gianluca
      Youtube: goo.gl/522kv4