Proteggere l'udito

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Tendenzialmente oggigiorno siamo tutti soggetti ad acufeni....
      anche a me ogni tanto danno una risuonata le orecchie per brevi periodi, alcuni minuti poi passa.

      Per contro ho delle "sensazioni" di presenza di note ad alta frequenza...molto alta e cambia spesso di "tonalità".
      Le noto ovviamente in condizioni di silenzio ma poi mi accorgo che forse sono il normale rumore di fondo delle mie orecchie visto che non mi precludono il sentire rumori debolissimi...

      Il problema è che non ho mai sentito con le orecchie di altri e non saprei fare paragoni :lolli:

      Comunque anch'io ho letto abbastanza in un periodo in cui avevo "rombi" che poi si sono risolti con una cura omeopatica ma il problema stava nella pressione cocleare (che se cronica diventa la "sindrome di Meniere") e sembra che da più parti indichino il problema acufeni come una specie di "corto circuito" nel cervello più che un problema fisico nell'orecchio (si parla di quelli "improvvisi" senza shock fisici)

      Per farla breve, l'acufene parte spesso per problemi di pressione acustica ma poi nel silenzio è più facile che non vada via. E' come se avessimo un equalizzatore a N bande di cui una banda viene mandata in amplificazione fino a farla risuonare....
      Quindi le protezioni usate in modo inopportuno, magari di continuo, non aiutano anzi..
      Il mascheramento, con l'ascolto di rumore "pilotato", è usato spesso ma richiede mesi ed anni di terapia....

      Questo è quel che ho letto...

      IMO credo che l'importante sia il non lasciarsi prendere dal panico.
      Lo considero come fosse un dolore articolare che può passare ma non andrei mai a pensare che mi debiliterà permanentemente.
      Invece spesso chi fa musica pensa subito a: "e adesso come mixo? E se non va via?" ecc.ecc. dimenticandosi poi che certi grandi erano sordi....

      8)
      Ho visto cose...
      VUmeter in fiamme sul bridge di una console Orion
      ed ho visto i supertweeter balenare nel buio sui monitor Tannoy
      e tutti quei momenti andranno perduti in un mastering
      ....è tempo di mixare...
      Bello quello che dici PTO, ed è sicuramente vero anche se non ci si pensa (mi riferisco all'ultima frase).

      Bhè anche io è qualche tempo che con i fischi nelle orecchie ho a che fare.
      Innanzi tutto dopo un'otite anni fa ho cominciato ad avere un rumore di fondo nelle orecchie, un po' come intende PTO penso (ma l'otorino dice che nel silenzio le orecchie dovrebbero sentire il nulla per cui, boh, non sarà normale sentire sto rumore). Niente di problematico cmq, non da fastidio e la mia banda di ascolto è perfetta, anche sui 0 dB alle frequenze medie.

      Però una notte mentre dormivo mi sono svegliato con una sensazione di fischio maggiore. Ho passato qualche settimana con sta cosa fastidiosissima..non so se sia bilaterale o come si chiama ma era piuttosto "centrato" nella testa, fischi vari, un più spostato da una parte ma cmq tendenzialmente avvertiti centralmente. Mi è ritornato qualche tempo dopo, dopo aver suonato la chitarra in cuffia a volumi sostenuti. Anche lì è durato un mese circa..terribile a seconda delle situazioni.

      L'otorino vista la centralità dei fischi e cmq l'esame audiometrico perfetto, ha ritenuto che non ci fossero danni alle orecchie ma che fosse una infiammazione passeggera dei nervi che conducono il suono al cervello (infatti ora sto bene fortunatamente).
      Considerate anche che somatizzo molto e ho vari problemini che vanno e vengono dovuti allo stress, questo può essere uno dei tanti.
      Non l'ho mai presa, ma mi hanno consigliato vitamina B (sia l'otorino che un amico neurologo) che dilata i vasi sanguigni e dovrebbero aiutare il lavoro dei capillari lì intorno (non so come funziona tecnicamente).

      Se poi sentite alcuni fischi per qualche secondo ad un orecchio, tranquilli che a quanto ho capito è normale e ce li abbiamo bene o male tutti. (se dura qualche minuto non lo so <.<).


      P.S. a volte si è anche sfigati perchè l'organizzazione dispone le sedie troppo vicine alle casse (colpa del fonico che non gestisce i dB a dovere o colpa degli organizzatori che non sanno come mettere le sedie e i rischi che si corrono?). L'otorino mi ha raccontato di un signore che era seduto davanti ad una cassa e, stando girato tutto il tempo per seguire il concerto, si è sfondato il timpano :occhi: Quindi, ocio! Anzi orecchio! XD Se da fastidio, via di corsa e tappi..una volta sono stato male per essermi seduto vicino ad un batterista ad ascoltare le prove. Ma male fisicamente, non solo il fastidio all'orecchio..mi son dovuto alzare perchè la testa mi è andata in palle.

      Post was edited 1 time, last by “Tiramarth” ().

      Ciao a tutti,
      quoto PTO sul fatto che non bisogna lasciarsi prendere dal panico, spero di non aver messo addosso delle paranoie a nessuno, ma il mio punto di vista era strettamente scientifico naturalmente.
      Sul fatto che l'acufene non sia un problema proprio dell'orecchio è vero in parte, spesso si tende a pensare che l'orecchio termini con gli ossicini, ma si tende a sottovalutare l'orecchio interno che lavora a stretto contatto con il cervello, il punto è capire da che parte sta l'inghippo. :)

      Per quanto riguarda le protezioni, beh, io sono del parere che in prova ed ai concerti sarebbe meglio indossarle, la prudenza non è mai troppa e capita troppo spesso di assistere a live in cui partono improvvisamente dei fischi spaventosi dalle casse... non esattamente un bene per il nostro udito.

      Detto questo, poi, PTO ci ha fornito una spiegazione davvero meravigliosa di come funziona più o meno l'acufene paragonando l'orecchio ad un eq multibanda ( vi assicuro che è MULTI MULTI MULTI MULTI banda), è esattamente così che funziona, il punto è che non riusciamo a trovare il modo di smuovere i faders.

      Quoto anche Tiramarth che ha portato alla luce due problemi importantissimi: un altro tipo di acufene molto diffuso: quello da stress e la disposizione delle casse nei locali: in realtà esisterebbe un protocollo da seguire, ma siccome non ha valore legale continuano a massacrarci le orecchie. X(

      In ogni caso, questi nostri amici ti hanno dato il consiglio migliore: niente panico e ricordati che la componente psicologica è fondamentale, potrei citarti decine di casi che si sono risolti con il solo supporto psicologico (il che non implica necessariamente uno psicologo, tutt'altro, ma più spesso vuol dire "Amico, stacca la spina un attimo... vai in ferie!").

      Quindi, su col morale e ROCK ON! :stralol:

      P.S.: personalmente apprezzo molto il fatto che tutte gli iscritti del forum si aiutino a vicenda senza dare per scontato di saperne più degli altri, posso dirvi che non accade in tutto ill web e sono felice di essere iscritto qui. 8)
      ciao a tutti
      volevo sapere se qualcuno di voi mi puo fornire qualche sito dove
      si possono comprare i tappi ER•20 in italia...
      ho provato a cercare ma si trovano solo in america...
      Jonny/MathLab Recording Studio
      "Artist Production" - "Recording,Mix&Mastering"
      nel mio caso si è trattato di un vero e proprio trauma acustico, un larsen che ha danneggiato alcuni recettori del nervo acustico dell'orecchio sinistro. Prima avevo avuto fenomeni di acufene, ma sempre legati a immediate esposizioni a rumore (suonare in sala prove a volumi alti, concerti, ecc.), in quelle occasioni accusavo i classici sintomi da stress acustico, mal di testa, dolore, senso di nausea, il ronzio mi durava un paio di giorni, una settimana, ma poi spariva. Considerate che in alcuni casi avevo anche dei tappi di plastica morbida o di cera, ma mi hanno spiegato che a volumi elevatissimi come ad un concerto, le vibrazioni passano attraverso le ossa del cranio e comunque arrivano al nervo acustico. Per un certo periodo ho suonato pure con le cuffie da tiro a segno, precedendo Paul Gilbert :], in quel caso la protezione era più efficace, ma chiaramente penalizzante dal punto di vista musicale. Dopo il trauma, l'acufene non mi ha più abbandonato, può essere più o meno presente in base all'esposizione al rumore a cui sono sottoposto, non solo alla musica quindi. Solo riposo e silenzio mi hanno fatto migliorare, non ho mai assunto farmaci specifici, ho assunto vitamina B per altri problemi venosi, anche per diversi mesi consecutivi, ma non ho ravvisato miglioramenti dal punto di vista dell'acufene. Ultimamente avverto un fenomeno singolare quando ascolto quello che ho registrato nel mio studiolo casalingo, un senso di affaticamento, soprattutto quando uso alcuni soundfonts con sfz, almeno credo che sia quella causa, oppure possono essere le casse???? uso delle Tannoy reveal active. Penso che sia dovuto a un certo tipo di frequenze....mah
      Originally posted by jomaz
      ciao a tutti
      volevo sapere se qualcuno di voi mi puo fornire qualche sito dove
      si possono comprare i tappi ER•20 in italia...
      ho provato a cercare ma si trovano solo in america...


      Mi aggiungo, interessa pure a me sapere dove acquistarli... magari in europa....
      Sono un portatore sano di ignoranza.
      Motu 828MKII+ultralite; MPX1, VoiceWorkplus; UA SOLO610, SixQ; Apex460, SE4400A; ADAM A7, K240S, Liquid Mix; Yamaha S90ES, Roland Integra7 e Fantom XR, GEM RP-X; Acuna88.
      Ciao a tutti.

      Non avrei mai immaginato di ricevere tante considerazioni e testimonianze... purtroppo vedo che sono l'unico a soffrirne, speriamo passi a tutti e presto!

      Il mio nacque dopo un'otite.. e pochi giorni dopo dovetti fare un concerto live, quindi forse le due cose sono correlate.. :walli:


      x jomaz:
      Ci sono due modi per avere gli Etymotic:

      eBay

      MercatinoMusicale


      Forse una delle cause per cui non è ancora passato potrebbe essere il mio stile di vita... pochissime vacanze, lavoro, e un po' di stress... se poi ci aggiungiamo che sono un tipo ansioso! :walli:

      Il fattore psicologico è importante, non ne dubito, infatti quando ero più sereno si faceva sentire meno, mentre quando mi arrabbio si fa sentire eccome!!!


      Gia, l'esempio dell'EQ multi banda è azzeccatissimo... anche perchè il mio acufene per esempio è modulare e instabile, quindi il fischio passa sempre per due diverse tonalità! X(

      Nei locali non c'è assolutamente rispetto di alcuna regola, anche solo del buon senso... spessissimo vedo gente incollata alle casse, e purtroppo parecchie volte anche i miei amici che, dovevo seguire sempre mal volentieri, dopo i concerti così vicini sentivo a mala pena loro parlare... questo da ragazzino ovviamente!
      Da quando sono diventato tecnico del suono ci sto molto più attento, niente cuffie per esempio, anche se per il mio primo live mi hanno messo vicino al batterista (devo dire che capita spesso purtroppo) e mi sono portato dietro le AKG 240 che tenevo a volume basso ma per lo meno sentivo poco il batterista che picchiava come un matto!
      E' veramente lo strumento più terribile da sentire da vicino, anche in sala prove un paio di volte è stata dura! :roll2:

      La pressione sonora che non danneggia l'udito sarà sugli 85dB giusto?
      Se vuoi postarmi lo schema da 0db a 0db della soglia del dolore, va benissimo! :applauso:



      Saluti e grazie a tutti.
      MATTEO
      Ciao a tutti, eccone un altro che soffre di problemi all'orecchio!
      Ormai un leggero fischio che noto quando intorno c'è il silenzio è di norma. Per un periodo, nel passato, mi capitava di sentire il mare o un treno. Una volta questo rumore mi ha addirittura svegliato! e non si trattava di un sogno, ve lo assicuro.
      adesso ne ho uno nuovo. penso sia iperacusia, ovvero mi dà fastidio sentire alcuni rumori. li sento "troppo"! tipico è il caso dei piatti che sbattono. o le voci femminili :lolli:, che hanno frequenze troppo alte. lunedì ho una visita medica dall'otorino, vediamo che danno mi sono fatto :walli:
      poi ogni tanto quando parlo, sento la mia voce "vibrare" nelle orecchie...perchè è così difficle spiegare a parole questi problemi...?
      qualcuno ha sintomi simili ?
      comunque penso che passerò alle otoplastiche..
      ciao a tutti!
      ps
      ogni tanto mi preoccupo, ma altre volte penso che alla fine la musica me la sono goduta... :sbonk:
      myspace.com/discorevolver

      I fatti e le nostre intenzioni sono paragonabili per lo più a due forze che tirano in due direzioni diverse e la loro diagonale è il corso della nostra vita.
      sì, ipersensibilità a certe frequenze, rumori, suoni.... si tratta generalmente di suoni acuti, striduli, ricchi di freq. alte
      ogni tanto un ronzio più evidente del solito acufene, anche in momenti di relax, ad es. a letto prima di addormentarmi, anche se non ho suonato per una settimana o non sono stato esposto a rumore. :walli:
      Originally posted by lore_liv

      già ordinati!!!!


      Scusa puoi indicare dove e quanto hai speso compresa spedizione....

      Grazie.
      Sono un portatore sano di ignoranza.
      Motu 828MKII+ultralite; MPX1, VoiceWorkplus; UA SOLO610, SixQ; Apex460, SE4400A; ADAM A7, K240S, Liquid Mix; Yamaha S90ES, Roland Integra7 e Fantom XR, GEM RP-X; Acuna88.