Proteggere l'udito

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Proteggere l'udito

      Ciao a tutti.

      Da mesi soffro di acufene ad un orecchio, probabilmente causata da un concerto o da un otite... comunque mi hanno consigliato di proteggere l'orecchio con dei tappi durante il lavoro, sia in studio che live... quale vi sentite di consigliarmi senza spendere molto?
      Sono sempre stato molto sensibile alle frequenze medio alte.

      Altra considerazione: in quasi tutti i locali dove ho ascoltato musica dal vivo ne sono uscito con le orecchie fischianti, quindi non mi sono divertito per nulla, anzi... mi sapreste spiegare come mai alcuni fonici tendono a rintronare le persone che ascoltano musica nei locali, invece di adottare livelli decenti che non farebbero correre rischi di acufeni o traumi acustici? X(



      Saluti e grazie.
      MATTEO

      P.S.Non so se ho scritto nel settore giusto, ma non sapevo dove altro farlo...
      MATTEO
      Non posso che consigliarti caldamente gli Etymotic ER20, eccezionali e dalle ottime prestazioni, perché attenuano in maniera più regolare dei tappi "da farmacia" su tutta la banda, restituendo quindi un suono che sa un po' meno da "ovattato".

      In bocca al lupo, invece, per il tuo udito!
      A 'n bom soldà ogni arma ghe fa...
      sarò anche off topic
      ma volevo fare un complimento a questo magnifico forum cioè
      ci si aiuta su tutto negli argomenti più svariati ci sono anche i medici :applauso: :birra: ahahah
      CIAO RAGAZZI
      SIETE GRANDI TUTTI!
      "Il numero delle stelle nell'universo è UNO seguito da VENTITRE' ZERI, " ha detto Weiler, " una cifra spaventosa. Con un numero del genere, l'idea che il nostro sole sia l'unico a sostenere la vita su uno dei suoi pianeti è un concetto arrogante.."
      Effettivamente sembra che la qualità del suono non conti e piuttosto fanno il possibile per spaccarti le orecchie! La scorsa settimana sono stato per 3 minuti in un locale, poi sono scappato!!!! Bisognerebbe far capire che il volume può essere sostenuto, ma comunque sempre ad un limite accettabile..
      Fabio Libardi
      Spettacoli musicali, service & recording

      acufene

      anch'io soffro da anni di tale problema, ho sempre avuto molta sensibilità per le frequenze alte, provando fastidio al limite del dolore e parecchi anni fa mi sono procurato una piccola lesione al nervo acustico dell'orecchio sinistro con conseguente perdita delle frequenze più alte da parte di quell'orecchio, a causa di un larsen dell'impianto voce della sala prove .... dannato cantante che giocava con i volumi del mixer con il microfono in mano, in mezzo alle casse :lolli:. un paio di otorini mi hanno spiegato che il larsen ha agito come una specie di rasoiata sui recettori del nervo acustico sensibili a quelle frequenze, e quelli una volta danneggiati sono andati x sempre.
      Da allora il mio orecchio si affatica facilmente a volumi anche non particolarmente eccessivi, il suonare il sala prove o ascoltare un concerto (sono amante fra l'altro di generi ben poco tranquilli :meta:) è x me sempre un'impresa. Il fischio o acufene mi accompagna spesso e solo dopo molto riposo, si attenua. Ad ogni esposizione al rumore, aumenta di intensità. Mi sono attrezzato con vari tappi, di cera, di spugna, di materiale plastico, nelle situazioni casalinghe o con volumi moderati non sono male, ma è comunque problematico assistere ad un concerto, anche in un piccolo locale.
      Originally posted by Jkl
      Non posso che consigliarti caldamente gli Etymotic ER20, eccezionali e dalle ottime prestazioni, perché attenuano in maniera più regolare dei tappi "da farmacia" su tutta la banda, restituendo quindi un suono che sa un po' meno da "ovattato".

      In bocca al lupo, invece, per il tuo udito!


      BELLI! Dove si trovano!?

      RE: Proteggere l'udito

      Originally posted by MusicaNuova

      Altra considerazione: in quasi tutti i locali dove ho ascoltato musica dal vivo ne sono uscito con le orecchie fischianti, quindi non mi sono divertito per nulla, anzi... mi sapreste spiegare come mai alcuni fonici tendono a rintronare le persone che ascoltano musica nei locali, invece di adottare livelli decenti che non farebbero correre rischi di acufeni o traumi acustici? X(

      P.S.Non so se ho scritto nel settore giusto, ma non sapevo dove altro farlo...


      È una bella domanda per esperienza provo a dare una risposta, secondo le mie esperienze personali
      1) la maggior parte dei locali che fanno suonare non sono fatti per fare musica
      2) se c'è un impianto audio di solito va bene per riprodurre musica e non per riamplificazione (PA)
      3) nella maggior parte devi portarti dietro la roba per suonare... ti solito i posti sono piccoli e tenti di andare via con meno roba possibile, di solito mixer al max compressione per le voci...

      In un posto piccolissimo, ma generalmente "chiuso", hai 2 problemi per la qualità della riproduzione: distorsione e risonanze! La distorsione dipende dal PA... può dipendere o dalle casse o dagli amplificatori o da tutti e due...
      Le risonanze (e successivo controllo della dinamica) invece dipendedono dall'ambiente... Non ci puoi fare niente... ci sono frequenze che vengono amplificate più di altre... che posso veramente creare problemi, poi c'è da considerare la diversa diffuzione tra alte e basse frequenze!
      Tanti fonici professionisti hanno degli analizzatori di spettro che usano per correggere la risposta che ha il PA nell'ambiente in cui lo si sta utilizzando...
      Fonici più navigati vanno a tentoni e ci beccano sempre...

      Cosa utile sarebbe avere un processore che ti compensa queste risonanze (taglia frequenze che vengono già amplificate dall'ambiente naturalmente)... e che nel frattempo evita anche il feedback (che comunque è un fenomeno di risonanza: se fai caso parte sempre una determinata frequenza e microfoni diversi hanno frequenze di feedback diverse...)
      X Socrates2006:

      Nemmeno io amo i generi tranquillissimi devo dire! :meta:
      Però cavolo che sfortuna hai avuto... io non sto ancora così male, però proprio per non rischiare, vorrei tutelarmi d'ora in poi... che ti hanno detto i medici per l'acufene?



      X RavTzizit:

      So bene quali siano le problematiche in un ambiente dove si suona, soprattutto se è piccolo queste si moltiplicano per le leggi insormontabili che ha l'acustica di un qualsiasi posto... ma noi fonici abbiamo, secondo me, anche il dovere di preservare le orecchie delle persone che assistono al concerto, e le mie le metterei al primo posto!

      Per ora ho sempre ricevuto complimenti perchè la gente tornava a casa divertita e senza conseguenze alle orecchie!

      Quindi perchè per altri fonici con cui ho lavorato non dev'essere la stessa cosa???!
      Addirittura nella mia zona c'è una persona, con cui ho lavorato, che ha problemi di sordità e lavora in due locali, non uno solo, ma due!!! X(
      E tutti quelli che hanno ascoltato il suo lavoro ovviamente ne sono usciti molto arrabbiati, io per primo perchè è riuscito a rovinare una serata con il gruppo che seguo!

      Comunque la serata dove le mie orecchie hanno sofferto di più è stata nel luglio del 2007 a vedere i Rolling Stones allo Stadio Olimpico di Roma... non andate a sentire musica li dentro, datemi retta!



      Saluti e grazie.
      MATTEO
      MATTEO
      Originally posted by MusicaNuova
      X Socrates2006:

      Nemmeno io amo i generi tranquillissimi devo dire! :meta:
      Però cavolo che sfortuna hai avuto... io non sto ancora così male, però proprio per non rischiare, vorrei tutelarmi d'ora in poi... che ti hanno detto i medici per l'acufene?



      X RavTzizit:

      So bene quali siano le problematiche in un ambiente dove si suona, soprattutto se è piccolo queste si moltiplicano per le leggi insormontabili che ha l'acustica di un qualsiasi posto... ma noi fonici abbiamo, secondo me, anche il dovere di preservare le orecchie delle persone che assistono al concerto, e le mie le metterei al primo posto!

      Per ora ho sempre ricevuto complimenti perchè la gente tornava a casa divertita e senza conseguenze alle orecchie!



      Giustissimo... non sono tanti che studiano che effetto possono avere certe frequenze sull'udito... se poi nella fattispecie sono fonici di palco, in realtà potrebbero non averne bisogno...
      La storia dei processori per correggere l'acustica dell'ambiente... l'ho vista per la prima volta l'hanno scorso al concerto degli Earth Wind & Fire...
      1) il fonico non stava fermo un momento
      2) sui fiati che facevano soli c'erano due microfoni uno con il settaggio per il suono in sezione e l'altro settato per i soli
      3) gli ampli della chitarra avevano 2 microfoni ciascuno e l'ampli del basso era microfonato (...)
      4) ai lati del Midas da 48 canali c'erano due rack da 10 unità ciascuno pieni (non si capiva cosa c'era dentro, comunque tante lucette)
      5) hai lati della postazione di mixaggio c'erano due microfoni da misurazione
      6) c'era un solo solo fonici... no fonico di sala e fonico di palco

      Mai sentita tanta pressione sonora da 3 anni a quel giorno... però era un ascolto per niente affaticante e suonava tutto come un cd: tutto ha un costo!!!
      Ciao a tutti,
      mi permetto di intervenire, poichè sono un esperto del settore e la mia tesi verteva proprio su disturbi uditivi causati dall'ascolto di musica.
      Oltre alle protezioni che ti sono state suggerite, posso anticiparti due cose:

      1 - Purtroppo l'acufene non è un disturbo attualmente curabile, diffida da chi ti dice il contrario, sono bugie.

      2 - Esistono diversi tipi di protezioni per le orecchie e per noi musicisti ce ne sono di specifiche: tappi che provvedono soltanto all'abbattimento del rumore senza, però, compromettere l'ascolto (molo usati, ad esempio, dai violinisti).

      Puoi recarti in un qualunque centro audioprotesco vicino a te e chiedere di farti realizzare delle otoplastiche come queste



      Quelle che ti ha consigliato JKL sono ottime protezioni del tipo definito "Ultratech" e puoi comprarle presso qualunque casa musicale, tuttavia, visto che soffri già di acufeni, ti consiglio caldamente l'altro modello, più costoso, vero, ma hai tre vantaggi enormi:

      1 - La curva di attenuazione è più piatta (il che si traduce in ascolto più fedele)

      2 - La durata è notevolmente superiore

      3 - Sono realizzate su misura

      Oltretutto, mi sento di consigliare a TUTTI i musicisti di professione ed a chi tenga un minimo al suo udito questo genere di protezione.

      In allegato vi posto un documento che illustra le varie curve di attenuazione di quattro dispositivi di protezione.

      Spero di essrti stato di aiuto.

      ROCK ON!

      :meta:
      Files
      Ciao Noizy.

      Eh purtroppo lo so bene... però sto provando delle terapie, certo non hanno risolto un granchè, però da quando mi è sorto (maggio 2008) ad oggi, la situazione è migliorata, non così tanto da dire che sono guarito, però meglio di prima.

      Ieri sera ho dovuto fare sala prove e credo che sarà anche l'ultima volta purtroppo, finchè non passa credo sia meglio lasciar perdere, che dite?
      Oppure utilizzando quei tappi potrei comunque lavorare?

      Hai ragione comunque, usate tutti delle protezioni prima che si troppo tardi!!!


      Saluti e grazie.
      MATTEO
      MATTEO
      ciao ti scrivo la mia, perchè per un anno e mezzo in modo continuativo, musica o non musica ho sofferto di acufeni bilaterali di origine ignota per 24 hr al giorno, e ti lascio immaginare che goduria....

      quoto noizy, visto che è anche un esperto, non ci sono cure "reali" al problema, ma solo palliativi tipo le tecniche di mascheramento, efficaci sino ad un certo punto

      ti faccio tutti i miei sinceri auguri che utilizzando le protezioni proposte da noizy tu possa continuare la tua attività senza problemi!
      guarda ho fatto esami audiometrici, ecodoppler, ecc per capire la causa senza trovare mai nulla e quindi mi sono sorbito antibiotici, cortisonici, e altre porcherie per un po' di tempo senza che cambiasse di una virgola

      ho contattato anche un centro specializzato in tinnitus, che forse piu' per un effetto "psicologico", nel mio caso aveva leggermente migliorato la situazione

      la cosa per me ancora inspiegabile e' che da un giorno all'altro mi e' sparito e non e' piu tornato, ormai già da un paio d'anni

      non ho mai usato nessun tipo di protesi, perche' in quel periodo avevo praticamente abbandonato qualsiasi attivita' che contemplasse l'audio
      Mi associo anchio al dolore......

      Mi inserisco nel club degli acufeni...
      Sono un portatore sano di ignoranza.
      Motu 828MKII+ultralite; MPX1, VoiceWorkplus; UA SOLO610, SixQ; Apex460, SE4400A; ADAM A7, K240S, Liquid Mix; Yamaha S90ES e Motif Rack ES, Roland XV5080 e Fantom XR, GEM RP-X; Acuna88.
      Ciao a tutti ragazzi,
      eccomi di nuovo.
      Allora per quanto riguarda la causa degli acufeni (questo anche per precisare le affermazioni, già corrette, di blackfuture) sono ignote nel 95% dei casi.
      Si stanno conducendo studi in merito, ma l'etiologia per ora è ancora un mistero, tranne in alcuni rari casi (alcune donne accusano acufeni postparto, ma non credo sia il nostro caso no?!).
      Esistono, vero, alcuni palliativi, il più comune senza dubbio è il mascheratore, costoso peraltro, e comunque non risolvono il problema.
      Ci sono poi situazioni in cui l'acufene di colpo scompare per non tornare mai più, altrettanto inspiegabile... ma senz'altro è una liberazione alla quale siamo ben felici di assistere, cercando di capire che tipo di percorso abbia fatto il paziente.
      Insomma, è tutto aperto ancora e non si sa davvero che pesci prendere.

      Tornando alle otoplastiche: certo, puoi lavorare indossandole, tuttavia calcola che avrai senz'altro dei limiti nel missaggio, quindi ti consiglio, magari, di dotarti anche di equalizzatori e spettrografi in modo da avere un supporto valido su quelle frequenze che non riesci a captare bene... per la sala prove, purtroppo, a meno che non spariscano gli acufeni, non è che non facendola otterrai grandi benefici... proteggiti, quindi, ogni volta che suoni con le apposite precauzioni.

      Se non riuscite a visualizzare l'allegato mandatemi una mail, sarò ben felice di spedirvi in allegato la documentazione relativa alle protezioni.

      ROCK ON GUYS!



      :meta:
      Ciao Noizy.

      Beh devo dire che questo disturbo è veramente invalidante e il fatto che non si sappiano quasi mai le cause lo rendono, come dicono tutti, quasi inguaribile.

      Ora sto prendendo la Ginkgo Biloba da luglio... miglioramento sì, guarigione no... che faccio, continuo? Mi hanno consigliato di prenderle per un anno e, se non passasse, di fare una TAC alle Rocche Petrose... serve secondo te, o serve solo la pazienza, infinita in questo caso!

      Ma se un giorno sparisse... dovrei in ogni caso mettere i tappi in futuro giusto?


      Mixare senza usare le orecchie!? Mica sono così bravo! :acc:


      Grazie infinite per l'aiuto!
      MATTEO
      Ciao,
      allora, per quanto riguarda i farmaci e simili, non posso dirti nulla a riguardo non conoscendo direttamente la tua situazione.
      Continua la terapia, comunque, se porta dei miglioramenti questo è già un ottimo segnale. :applauso:
      Per quanto riguarda altri accertamenti è sempre bene farne... male non ti fanno e ti togli tutti gli scrupoli.
      Potrebbe comunque trattarsi di un acufene temporaneo come nel caso del nostro amico al quale è sparito dopo un anno e mezzo (non mi ricordo il nick... sorry!)

      Per quanto riguarda i tappi andrebbero indossati a prescindere dal fatto che tu abbia un acufene o meno. :)
      Non ti ho detto di mixare senza orecchie, ma di aiutarti con degli spettrografi e magari mixa ad un volume più basso... puoi facilmente misurare il volume di uscita dei tuoi monitor con un fonometro e settarli a volumi che non danneggino l'udito, se ti serve ti posto uno schema con le intensità in dB da 0 dB fino alla soglia di rischio e di dolore. ;)

      Figurati, per così poco! :)

      ROCK ON!
      :meta:

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Noizy” ().