Aprire una nuona sala prove a Catania

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      SimonPietro wrote:

      Hai proprio ragione a Catania ce ne sono davvero troppe.. io abito a san gregorio e non so se qua ne sono presenti abbastanza.. più che altro non so se avrebbe successo capisci? catania è molto servita (rispetto a san gregorio ovviamente) per quanto riguarda il servizio autobus. Quindi mi potresti fare capire cosa intendi per "distretto etneo"?

      Intendo esattamente di delocalizzare in posti tipo s. gregorio e affini. Posti in cui l'affitto di un posto costerebbe meno che a catania e inoltre potresti dirottare gente da catania verso le immediate vicinanze.
      Ma ripeto :
      Per farti scegliere dovresti offrire dei servizi e degli spazi uguali o superiori a quelli offerti in questo momento in più dovresti pubblicizzare bene la tua attività altrimenti rischi di passare inosservato.

      danny83 wrote:

      ad esempio noi col solo fatto di fare le fatture ci siamo presi la simpatia di molti clienti rimasti sorpresi da questa cosa (in altre sale non lo fanno), ovviamente anche le sale sono ben fatte, aerate, climatizzate, e via dicendo. Noi abbiamo tolto molti clienti alle altre sale, nonostante ce ne fossero qui in zona (non molte a dir la verità)

      dopo il primo post dissi "che tristezza", ora per bilanciare non posso che dire: che gioia :)

      è bello vedere che a volte la civiltà paga... grande danny, in bocca al lupo.
      Shure SM57 - T-Bone RB500 - Takstar SM10B - SMPro PR8E - S2000 - Motu 828MkII - Reaper - T-Amp - NS-10

      Lattugo wrote:


      "Per ora non ho intenzione di metterla in regola, poi si vedrà" somiglia tanto a: "per ora non ho intenzione di farne una vera e propria attività commerciale, mi riservo di decidere in seguito".


      mah... a me le parole "non ho intenzione di metterla in regola" somigliano tanto a "non ho intenzione di metterla in regola".....

      Una attività perché sia una attività deve essere in regola.. Se apri in ristorante deve essere in regola da subito !! Cosa fai vengono i clienti e dopo aver mangiato gli dici : Scusate ma noi nn emettiamo niente di fiscale ,...
      Dai basta con questa filosofia di cacca che ci porterà sempre più nella merda !!!!!!


      Inviato da mio iPhone usando Tapatalk
      Scusate dico la mia come tutte le attività che si iniziano non si sa mai se andrà bene oppure male, una persona è liberissima di spendere di tasca sua e poi di utilizzare "la sala" come meglio crede, se in futuro questa attività gli renderà qualcosa bisogna mettersi in regola ma per l'inizio ognuno è libero di utilizzarla e chiamare chi vuole se poi si fa un giro ben venga l'introito e tasse.

      Scusate ci stiamo sbattendo per criticare una persona nel voler fare una cosa che non sa nemmeno se funzionerà ma i nostri capi "politici e non" che rubano senza chiederci permesso li facciamo passare per galantuomini??????

      Scusate il mio sfogo ma ritengo che la musica, l'arte lo spettacolo, il teatro e qualsiasi alktra attività di intrattenimento deve essere gratuita per farsi conoscere ed essere apprezzata da tutti fin da bambini.

      Grazie
      Luigi
      Luigi Brindani
      :P
      questo è il tipico pensare da Italiano... siamo bravi a criticare gli altri che sbagliano dimenticandoci che i primi che stanno sbagliando siamo noi stessi...
      Le cose vanno fatte in regola, se non vi piacciono le regole esistenti emigrate oppure scegliete bene chi votare alle prossime lezioni.....

      Io lo chiuderei qui sto thread....
      "Per sua natura la musica non può spiegare niente: né delle emozioni, né dei punti di vista, né dei sentimenti, né dei fenomeni della natura. Essa non spiega che se stessa." (Igor Stravinsky)
      FACEBOOK
      spiacente deludervi, ma le prove non esistono in nessun paese del mondo.

      L'attività imprenditoriale è rischiosa proprio perchè non si può sapere preventivamente come andrà (se non in alcuni casi dove si possono fare degli studi approfonditi sopra), specie questo tipo di attività.

      Non è perchè si parla di musica, allora tutto è permesso perchè è una passione..

      E non vedo perchè dovrebbe fare concorrenza a chi invece l'attività ce l'ha regolare.

      Se non ci si può mettere in regola, si cambia obiettivo, non esiste solo la sala prove.. e non pensate che sia tutto questo dramma mettersi in regola. Se tutto va bene si comincia a pagare le tasse dopo due anni viste le alte spese iniziali, e con il regime dei minimi hai le tasse al 30% circa e senza IVA fino a 35 anni.. c'è solo qualche spesa iniziale in più, ma sempre una parte minima rispetto all'investimento totale.

      musicista74 wrote:

      Scusate dico la mia come tutte le attività che si iniziano non si sa mai se andrà bene oppure male, una persona è liberissima di spendere di tasca sua e poi di utilizzare "la sala" come meglio crede, se in futuro questa attività gli renderà qualcosa bisogna mettersi in regola ma per l'inizio ognuno è libero di utilizzarla e chiamare chi vuole se poi si fa un giro ben venga l'introito e tasse.


      A dire il vero non è neanche così, anche se non è un'attività finalizzata al lucro deve comunque sottostare a norme e leggi di settore.
      non fa una grinzia, il problema è che in nessuna parte del mondo si pagano le tasse che si pagano quà.

      Belli i filmatini che ci vediamo sulle iene dove chi ci governa fanno "spalluzze" davanti all'assegno di indennità. Passano come una cosa normale e ci si incazza e si vede concorrenziali chi non puo' mettersi in regola.

      Post was edited 1 time, last by “Sonicologico” ().

      danny83 wrote:

      spiacente deludervi, ma le prove non esistono in nessun paese del mondo.

      L'attività imprenditoriale è rischiosa proprio perchè non si può sapere preventivamente come andrà (se non in alcuni casi dove si possono fare degli studi approfonditi sopra), specie questo tipo di attività.

      Non è perchè si parla di musica, allora tutto è permesso perchè è una passione..

      E non vedo perchè dovrebbe fare concorrenza a chi invece l'attività ce l'ha regolare.

      Se non ci si può mettere in regola, si cambia obiettivo, non esiste solo la sala prove.. e non pensate che sia tutto questo dramma mettersi in regola. Se tutto va bene si comincia a pagare le tasse dopo due anni viste le alte spese iniziali, e con il regime dei minimi hai le tasse al 30% circa e senza IVA fino a 35 anni.. c'è solo qualche spesa iniziale in più, ma sempre una parte minima rispetto all'investimento totale.


      Esatto col regime dei minimi, entro i 35 anni si fattura senza iva e a fine anno paghi solo il 5% sul guadagno!
      "Per sua natura la musica non può spiegare niente: né delle emozioni, né dei punti di vista, né dei sentimenti, né dei fenomeni della natura. Essa non spiega che se stessa." (Igor Stravinsky)
      FACEBOOK

      danny83 wrote:

      noi abbiamo aperto come "servizi" e non come artigianato, non abbiamo avuto problemi.

      Una sala prove apre per forza come studio di registrazione, perchè non ha inquadramento
      ok, ma comunque i soci lavoratori dovranno fare l'iscrizione alla gestione separata dell'INPS

      ciao

      massimiliano
      BitBazar Srl ( ex cantoberon multimedia )
      Audio Mastering - Sviluppo software - Grafica - Duplicazione CD/DVD/BD
      si, circa il 27%, più il 5% delle altre tasse, siamo sul 33%. non è poi tanto diverso dalle ritenute su uno stipendio da dipendente.

      i problemi nascono quando si fa una società, dove la tassazione è 50 60%. infatti molti fanno l'associazione culturale

      Sonicologico wrote:

      non fa una grinzia, il problema è che in nessuna parte del mondo si pagano le tasse che si pagano quà.


      Certo e questo soprattutto perché in quasi nessuna parte del mondo si evade tanto quanto in Italia (al terzo posto mondiale come entità di evasione), quindi di fatto la situazione è causata proprio da chi ha attività non in regola perché sennò "le tasse sono troppe".

      danny83 wrote:

      si, circa il 27%, più il 5% delle altre tasse, siamo sul 33%. non è poi tanto diverso dalle ritenute su uno stipendio da dipendente.

      i problemi nascono quando si fa una società, dove la tassazione è 50 60%. infatti molti fanno l'associazione culturale
      tra una cosa e l'altra compreso INPS noi (srl con tre soci lavoratori ) arriviamo intorno al 60%

      .... le associazione culturali e le "false" coperative che svolgono lavoro come se fossero una società sono un altro bell'esempio di concorrenza sleale
      BitBazar Srl ( ex cantoberon multimedia )
      Audio Mastering - Sviluppo software - Grafica - Duplicazione CD/DVD/BD