grandezza studio per mix

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      grandezza studio per mix

      ciao a tutti!

      il mio quesito è il seguente:
      siccome sto imbarcandomi nel progetto suicida di andare a convivere facendo casa, ed avendo messo come regola imprescindibile che una stanza deve essere dedicata a mio studio personale mi trovo davanti a scegliere tra due tipologie di stanza:

      1- 9.35mq
      2- 13.60mq con soffitto spiovente sottotetto, con travi di legno. il soffitto nel punto più alto è piuttosto alto, credo più di 4 metri.

      premetto che dovrà essere uno studio prevalentemente di mix e composizione quasi esclusivamente itb. l'unica cosa che ci registrerei "viva" sono le voci.
      ovviamente go intenzione di trattarlo con pannelli e bass trap.

      quale è secondo voi la stanza più adatta a questo tipo di studio?

      attendo... :)
      grazie mirco!
      ma non è più complicato il trattamento di una stanza con tetto spiovente? (specifico che il tetto spiovente dovrà restare spiovente e con il legno in vista, che però suppongo che il legno non sia una superficie molto riflettente )


      ti posso chiedere come mai è meglio quella di 13 secondo te? per il fatto che se è troppo piccola la stanza ha delle riflessioni poco gestibili?

      francesco lc wrote:

      che però suppongo che il legno non sia una superficie molto riflettente


      Ti sbagli, il legno è una delle superfici maggiormente riflettenti in natura.
      Anche io opterei per quella con tetto spiovente e mi metterei come posizione d'ascolto con le spalle rivolte verso la parte crescente del tetto, in modo da convogliare dietro di me riflessioni. Poi con un bel diffusore posizionato sulla parete dietro di te, ridistribuisci omogeneamente tutte le riflessioni
      [Ti sbagli, il legno è una delle superfici maggiormente riflettenti in natura.
      Anche io opterei per quella con tetto spiovente e mi metterei come posizione d'ascolto con le spalle rivolte verso la parte crescente del tetto, in modo da convogliare dietro di me riflessioni. Poi con un bel diffusore posizionato sulla parete dietro di te, ridistribuisci omogeneamente tutte le riflessioni[/quote]

      problema: nella posizione che dici tu ho proprio la finestra davanti :(
      Se cerchi on line troverai mille tutorial sulle dimensioni ecc..e vedrai che mediamente tutti diranno che le tue metrature sono piccolissime..
      Il mio consiglio?uccidila!!..cioè,dovrà essere il meno riflettente possibile su tutti i lati..poi dovrai solo fare attenzione all'eq e riverberi in mix,sui quali per forza la stanza ti fregherà un pochino!;)
      iMac 27,Logic 9 Reaper
      Prism Orpheus Presous Firebox
      Genelec 1032A Yamaha hs 50m Sennehiser hd280pro Beyerdynamic dt770pro & dt770M
      Ribera R12& R47 Joemeek JM37 Shure sm 58& Beta
      Joemeek oneQ Joemeek TwinQ UA 710 UA1176 Orban 622B
      "Turn the Page"sono il capellone che canta :thumbup:

      visios wrote:


      Ti sbagli, il legno è una delle superfici maggiormente riflettenti in natura. [/quote]

      dipende che intendi per "natura" e per "maggiormente"

      è sicuramente meno riflettente di vetro e cemento... e lo è con frequenze diverse rispetto a questi ultimi due.
      Non tutti quelli che ti buttano della merda addosso lo fanno per farti del male;non tutti quelli che ti tirano fuori dalla merda lo fanno per farti del bene,ma,soprattutto,quando sei nella merda fino al collo,sta zitto!(Il mio nome è Nessuno)
      Prendi un tovagliolo e una forchetta sporca di sugo, disegna una bozza più o meno accurata delle due stanze con relative peculiarità, fai una foto e carica! Così sicuramente ti possiamo essere di maggior aiuto :)

      Considera che con il tetto spiovente avrai meno problemi di modali, ma sarà più difficile intervenire sui problemi (meno intuibile più che altro).
      Insomma, stanza con tetto spiovente - problemi ma + difficili da risolvere.
      O forse no :)

      ZioFrenko wrote:

      dipende che intendi per "natura" e per "maggiormente"

      è sicuramente meno riflettente di vetro e cemento... e lo è con frequenze diverse rispetto a questi ultimi due.


      Non mi pare che vetro e cemento siano elementi esistenti allo stato puro in natura. Sono sempre ottenuti dalla miscelazione di più elementi.
      Il termine naturale si spiega abbastanza da solo.

      E comunque anche al di là di questo, in acustica degli ambienti chiusi il legno resta in assoluto il materiale più utilizzato. Per diffondere attraverso diffusori policilindrici o a residuo quadratico, per assorbire le basse con i risuonatori, per fare gli slat resonator (che di fatto hanno anche funzione diffondente). Basti guardare l'utilizzo che se ne fa nei teatri . Pensare di sostituirlo con vetro o cemento sarebbe una follia.
      grazie mille MrRed!

      quindi, se non ho catto minchiate questa è la pianta del piano di sopra.
      quelle evidenziate con i potenti mezzi tecnici in dotazione sono le stanze in questione :D

      in quella più grande come ho detto, il tetto è spiovente, e va in senso crescente dalla finestra verso la porta
      Images
      • pianta.JPG

        699.54 kB, 2,480×3,507, viewed 21 times
      Bella situazione!!io abbatterei il tramezzo per avere ancora migliori tempi di risposta in regia,posizionerei il tavolo haimè col viso verso la finestra( quindi non verso la ripresa,ma tanto se non vuoi fare il classico vetro puoi mettere una piccola telecamera!) per sfruttare la naturale pendenza del soffitto,superfici non paralle sono meglio! Corner trap belle generose a fianco della finestra e poi vedi come risponde.
      forse te l'ho già chiesto,ma hai anche la necessità di insonorizzare (cioè non vuoi disturbare i vicini o chi abita con te) o basterebbe una correzione acustica??
      iMac 27,Logic 9 Reaper
      Prism Orpheus Presous Firebox
      Genelec 1032A Yamaha hs 50m Sennehiser hd280pro Beyerdynamic dt770pro & dt770M
      Ribera R12& R47 Joemeek JM37 Shure sm 58& Beta
      Joemeek oneQ Joemeek TwinQ UA 710 UA1176 Orban 622B
      "Turn the Page"sono il capellone che canta :thumbup:
      Ciao Palmiro!
      dunque, i vicini sono i suoceri e niente più perchè la casa è in mezzo al bosco quindi non ho problemi di insonorizzazione

      non posso buttare giù alcun tramezzo perchè sono tutti muri portanti, ma non ho bisogno di vetri i quant altro visto che è un homestudio per mix e composizione itb, le stanze denominate stanza 1 e stanza 2 sono quelle tra cui posso scegliere per l homestudio
      Beh vedendo il progetto così quel muro non sembra affatto portante,comunque ok,fai così,stanza 1 mix stanza 2 ripresa;) se vuoi fare le cose a modino prendi un mic da misurazione e un programma tipo room eq e inizi a vedere da vuota o col minimo arredamento come suona,anche in base ai monitor che hai,poi inizi la correzione. Per la ripresa invece direi moquette o tappetone e abbondante piramidale (almeno il 60% dei muri) e vedi,magari c'è bisogno anche sul soffitto.
      iMac 27,Logic 9 Reaper
      Prism Orpheus Presous Firebox
      Genelec 1032A Yamaha hs 50m Sennehiser hd280pro Beyerdynamic dt770pro & dt770M
      Ribera R12& R47 Joemeek JM37 Shure sm 58& Beta
      Joemeek oneQ Joemeek TwinQ UA 710 UA1176 Orban 622B
      "Turn the Page"sono il capellone che canta :thumbup:
      Mi spiego meglio:

      posso solo scegliere o stanza 1 o stanza 2, non posso prenderle tutte e due.
      La cosa mi va bene perche non mi serve una stanza per le riprese perchè lavoro il 90% itb.
      il mio dubbio è se scegliere la stanza 1 o la stanza 2 per fare l homestudio; la stanza che non verrà scelta sarà lo studio della mia ragazza e un eventuale stanza degli ospiti/figli.
      Quindi devo scegliere tra stanza piccola con i problemi che ha in termini di trattamento acustico la stanza piccola, o stanza più grande che però ha il soffitto a spiovente con travi di legno ( che non posso soppalcare, coprire ecc ecc )