Trattamento acustico (finalmente tocca a me)

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Personalmente ho provato negli anni una lunga serie di sistemi di correzione. Per quanto mi riguarda, la conclusione è sempre la stessa: possono essere un valido aiuto se non si ha la possibilità di trattare a sufficienza un ambiente, ma arrivare al risultato senza il loro utilizzo restituisce un ascolto di gran lunga migliore (ed utile in fase di rec/mix/master)
      Giampiero Ulacco
      Mixing Engineer

      PAPEdROGA wrote:

      Perfetto, grazie.

      In merito al calcolo della distanza di una superfice "incriminata", guarda questa funzione carina di RoomEq (che, però, non tutti conoscono purtroppo):



      Con un semplice click hai una veloce lettura della distanza aggiuntiva del suono rilesso e la sua differenza di pressione.
      Ma a quanto dici le funzioni di Aurora sono maggiori e la lettura più immediata. Spero di riuscire a provarlo quanto prima.

      Grazie


      Riesumo, ma come diavolo si fa questa misura che non riesco a trovarlo?

      EDIT:
      Trovato, CTRL+rightclick e trascini
      ...ma io lo so chi è Mark Lanegan, arrogante bottegaio indegno della roba che vendi qui dentro, alternativo dei miei coglioni che quando io ascoltavo i Dead Kennedys tu nemmeno ti facevi le pippe...

      Post was edited 1 time, last by “novalium” ().