Alcune precisazioni sulle Misurazioni acustiche.

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Alcune precisazioni sulle Misurazioni acustiche.

      Salve Ragazzi.. Da un pò di tempo a questa parte mi sto documentando in merito alle misurazioni acustiche ai fini della correzione sia dell'ambiente in se,sia dei monitors attraverso i filtri software,etc.Ho letto parecchio anche attraverso questo forum,al quale sono affezionato da diversi anni.. Tra le tante e diverse opinioni riguardanti software,metodi di correzione,microfoni calibrati,etc,vorrei,se possibile e col vostro aiuto,chiarire alcuni interrogativi per i quali ho trovato opinioni discordanti e che penso possano tornare utili a tutti.

      1) la corretta posizione del microfono: ok nel creare un triangolo equilattero tra monitors e mic,Ma alcuni sostengono che la capsula deve trovarsi perpendicolare al soffitto o pavimento,altri rivolta verso le casse.. quale quindi tra le due,nell'analisi di un sistema stereo nella nostra regia?

      2)REW e DRC.. Due dei software maggiormente utilizzati per la misurazione ed eventuale correzione del nostro punto d'ascolto.. in merito alla correzione pareri opposti.. chi dice che i filtri applicati funzionino ai fini di un ascolto più lineare e quindi,in ambito di mixaggio,si producano dei lavori più equilibrati e chi invece dice che la correzione non sia servita a nulla,perchè si è trovato a sballare i mix.. Dove sta la verità tra le due opinioni? se un ascolto è più fedele,non si dovrebbero di conseguenza produrre(ovviamente con la dovuta professionalità del fonico)mix più equilibrati? se no,per quali ragioni?

      3)Un buco di oltre 15db nelle basse frequenze si dice sia dovuto con molta probabilità ad uno sfasamento dovuto al mal posizionamento dei monitors..
      Ci sono delle regole particolari per evitare questa condizione? si deve sempre rispettare la regola del triangolo equilattero per quanto riguarda lo sweet spot e le casse?
      ..per ora queste son le domande alle quali mi interessa maggiormente dare risposta attraverso le vostre conoscenze.. Grazie!
      LYNX AURORA 16,API 3124,FOCUSRITE RED 1,SPL GOLDMIKE,UA 2-1176,UAD-2 QUAD,NEUMANN U87,(3x) SENNHEISER MD421,(3x) AKG 414 ULS,SHURE BETA 91,AKG D112,AKG SOLIDTUBE,(7x) SHURE SM 57,(3x)SHURE SM 58,SHURE SM 58 BETA.
      in attesa di vostre risposte aggiungo :D ...
      i disaccoppiatori.. una bufala come le finte bass traps in foam o ci aiutano veramente ad isolare le risonanze prodotte da scrivania,suopporti casse,etc? ri-grazie!
      LYNX AURORA 16,API 3124,FOCUSRITE RED 1,SPL GOLDMIKE,UA 2-1176,UAD-2 QUAD,NEUMANN U87,(3x) SENNHEISER MD421,(3x) AKG 414 ULS,SHURE BETA 91,AKG D112,AKG SOLIDTUBE,(7x) SHURE SM 57,(3x)SHURE SM 58,SHURE SM 58 BETA.
      ciao,
      sono un 'fonico della domenica' :D
      Vedo di darti qualche dritta!

      Tutto è già stato ampiamente dibattuto qua sul forum.
      Ecco i link:
      making of gobert4 studio - Lo studio : foto e domande - Homestudioitalia | Il forum italiano di home recording e strumenti musicali
      Roomeq: settaggio e utilizzo - Lo studio : foto e domande - Homestudioitalia | Il forum italiano di home recording e strumenti musicali

      e qua il video sul settaggio di roomeq, ricaricato di recente (avevo chiuso l'account di YouTube):
      italiarec.com/forum/content/43…o-e-al-corretto-settaggio

      Per quanto riguarda la domanda numero 2:
      Usa RoomEq per i rilevamenti acustici e NON per una sorta di trattamento acustico (che trattamento acustico non è)...
      Farebbe solo porcate!!
      Forse, ed è tutto da valutare, potresti usare i filtri solo DOPO un trattamento acustico massiccio/mirato/preciso...giusto per limare qualche imperfezione che è rimasta.

      Per quanto riguarda la domanda numero 3:
      Un buco di 15dB normalmente è dovuto alle SBIR.
      Uno scorretto posizionamento, può peggiorare le cose, ma non di molto...Al massimo, traslano le frequenze, ma i problemi rimangono e vanno trattati a dovere...
      L'unico modo per ovviare all'interazione della parete posteriore, è di incassare i main monitor, in una controparete adeguatamente progettata e realizzata.
      Pochi però hanno la possibilità di spendere soldi per dei main e anche se fosse, ci vorrebbe una stanza di dimensioni "importanti".
      Con i nearfield o midfield, bisogna accontentarsi di trattare molto bene, tutte le pareti possibili!

      La regola del triangolo è da rispettare, senza diventare matti e fissarsi troppo...saranno poi le misure acustiche e le tue orecchie a decidere qual'è la soluzione migliore.
      L'importante è rispettare sempre la simmetria, evitare di distanziare i monitor dalle pareti lasciando sempre lo stesso spazio (quindi se i monitor li tieni a 20cm dal muro posteriore, non li metterai a 20cm dalle pareti laterali); evitare di distanziarli troppo dalla parete posteriore, tenerli con i tweeter ad altezza orecchie, evitare di usare supporti inadeguati ecc ecc.
      Tutto oscilla comunque in un range di flessibilità....come detto, saranno le tue orecchie a decidere; e conterà molto anche l'interazione tra i monitor scelti e la stanza in cui vengono piazzati.

      Buona lettura


      EDIT:
      I disaccoppiatori buoni, sono mooolto utili...
      Tutto dipende dai monitor e dallo stand utilizzato.

      Le bass trap in poliuretano non esistono....sono cavolate e marketing!
      Nemmeno delle semplici trappole con lana minerale lo sono.....sono semplici broadband...
      Per le basse freq. è necessario utilizzare trappole apposite.

      Post was edited 2 times, last by “Gobert4” ().

      Grazie Gobert.. se tu sei il fonico della domenica io ne sono lo smanettone.. :D ..La mia donna ha il turno a lavoro e finalmente posso dedicare il mio giorno libero alle pipe mentali sulle migliorie da apportare nella mia regia,senza correre il rischio che mi si incastri per un uscita al cinema piuttosto che a cena fuori.. :D Allora.. debbo dirti già che rientri tra i miei Users di riferimento qui su hsi,visto che ho già letto diversi post tuoi sull'argomento e ho apprezzato la tua esperienza!Parto a chiederti dele precisazioni dalla coda del post.. disaccoppiatori o accoppiatori? quando usare gli uni e quando gli altri? pensa che ero convinto esistessero solo i disacoppiatori,frintendendo forse il senso del termine..
      LYNX AURORA 16,API 3124,FOCUSRITE RED 1,SPL GOLDMIKE,UA 2-1176,UAD-2 QUAD,NEUMANN U87,(3x) SENNHEISER MD421,(3x) AKG 414 ULS,SHURE BETA 91,AKG D112,AKG SOLIDTUBE,(7x) SHURE SM 57,(3x)SHURE SM 58,SHURE SM 58 BETA.
      ..Sui monitors prossimi o non troppo distanti dalla parete mi sconvolgi proprio tutto! pensa che ho sempre sentito dire che è fondamentale allontanarli il più possibile per evitare la trasmissione delle basse con la stessa.. i miei stanno a circa 35cm dalla parete posteriore,più o meno equidistanti dalle pareti laterali.. il fronte d'ascolto è disposto sul lato più lungo della stanza.. per intenderci la parete dietro i monitors misura 3,90.. la profondita della stanza è di 2,70 e l'altezza di 2.74..
      LYNX AURORA 16,API 3124,FOCUSRITE RED 1,SPL GOLDMIKE,UA 2-1176,UAD-2 QUAD,NEUMANN U87,(3x) SENNHEISER MD421,(3x) AKG 414 ULS,SHURE BETA 91,AKG D112,AKG SOLIDTUBE,(7x) SHURE SM 57,(3x)SHURE SM 58,SHURE SM 58 BETA.
      ..Pensa poi che ho seguito proprio la tua guida per l'utilizzo di room eq.. ;) solo che non ci sono note sul posizionmento del mic.. che mi sai/sapete dire in merito?
      LYNX AURORA 16,API 3124,FOCUSRITE RED 1,SPL GOLDMIKE,UA 2-1176,UAD-2 QUAD,NEUMANN U87,(3x) SENNHEISER MD421,(3x) AKG 414 ULS,SHURE BETA 91,AKG D112,AKG SOLIDTUBE,(7x) SHURE SM 57,(3x)SHURE SM 58,SHURE SM 58 BETA.
      in uno dei thread che ho linkato, si parla proprio dell'orientamento della capsula...
      Io ho usato un Behringer ECM8000...niente di esoterico, ma è stato fatto calibrare dalla iSEMcon...quindi può sgarrare quanto vuole, tanto con il suo file di calibrazione si annullano completamente le sue 'non linearità' e la variabile microfono è annullata.

      Contattai proprio l'azienda stessa (se cerchi bene c'è un post dove lo dico), e mi dissero che per misurare l'interazione monitor-stanza era necessario orientare la capsula verso i monitor stessi, nella posizione d'ascolto.
      Quindi, al posto della tua testa, metti il mic e lo punti sul tweeter (L ed R).


      Per la distanza dei monitor dalla parete, lascia che gli altri dicano cialtronate....
      Comunque 35cm si possono considerare abbastanza adesi alla parete...anche perchè bisogna considerare il giusto spazio di aerazione (di solito l'ampli è posteriore e le feritoie hanno bisogno di un minimo di spazio per dissipare bene) + i cablaggi.
      Il punto è che, avvicinarsi alla parete posteriore, significa traslare in alto la cancellazione di fase della sbir....più trasla in alto, più sarà semplice controllarla con trappole a pressione...fine della storia :)

      Chiaro....se uno non può/non vuole trattare la stanza, è un altro discorso; e si sceglierà la posizione nel punto più comodo e/o dove tutto suona un pò meglio....anche perchè, avvicinarsi alla parete, migliora da un lato, ma peggiora dall'altro o comunque viene un pò modificata la risposta in basso dei monitor......è un pò come avere una coperta un pò corta....bisogna accettare un compromesso....

      Ma in caso di trattamento acustico preciso e specifico, è comunque preferibile lavorare su una sbir tra i 100/130Hz (giusto per buttare giù un esempio), invece di una sbir tra i 40 ed i 70Hz.

      Tutto qua...

      Per il discorso stand......non c'è una risposta...........
      si prendono i monitor, si mettono sullo stand e si fanno delle prove....tutto dipende dai monitor (da come sono progettati, dal materiale ecc ecc) e dallo stand stesso!
      Non c'è una regola...chi ti dice di fare così, a priori, dice una vaccata.....ha il 50% di prenderci ed il 50% di sbagliare; ma è comunque un andare a muzzo.
      In teoria, un monitor progettato in un certo modo, con un disaccoppiatore potrebbe avere dei problemi perchè non riesce a 'scaricare' parte delle vibrazioni; oppure può essere vero il contrario.
      Se non si prova, è impossibile parlarne con certezza....magari leggi qualche articolo sul sito TNT, ci sono spunti interessanti.

      Secondo me, una soluzione buona può essere quella di usare dei pad multistrato....
      uno strato assorbe le vibrazioni, un altro disaccoppia il monitor dagli stand....un pò come mettere delle molle sotto i monitor, appoggiate ad un blocco di marmo, posto sopra gli stand di turno.
      Posto qui le misurazioni dei singoli monitors e poi una misurazione LR.. dateci un occhiata e ditemi un pò il vostro parere.. so già che la stanza è abbastanza disastrosa.. Attualmente non c'è alcun trattamento se non un paio di fonoassorbenti per asciugare la stanza.. non è comunque vuota.. ci sono alcuni mobili e ltri accessori,un piccolo armadio e una mini libreria che,se non altro,contribuiscono ad asciugarla un po.. i monitors in questo caso stanno staccati dalla parete posteriore circa 27 cm e poggiati semplicemente sulla scrivania con un pò di materiale isolante sotto,in attesa che mi arrivino gli auralex pro pad.. i monitors sono i Dynaudio bm15a ..che ne pensate? fa molto schifo?
      Images
      • LR.jpg

        72.23 kB, 800×425, viewed 19 times
      • Monitor L.jpg

        79.3 kB, 800×425, viewed 19 times
      • Monitor R.jpg

        87.51 kB, 800×499, viewed 15 times
      LYNX AURORA 16,API 3124,FOCUSRITE RED 1,SPL GOLDMIKE,UA 2-1176,UAD-2 QUAD,NEUMANN U87,(3x) SENNHEISER MD421,(3x) AKG 414 ULS,SHURE BETA 91,AKG D112,AKG SOLIDTUBE,(7x) SHURE SM 57,(3x)SHURE SM 58,SHURE SM 58 BETA.

      Post was edited 2 times, last by “crusty” ().

      Salve Red! esattamente.. le misure sono 3,90 x 2,70 e l'altezza è 2,75..
      Questa è la regia casereccia,in attesa di poter realizzare lo studio vero e proprio per cui ho già trovato location..
      Faremo tutto nei locali di un amico,ma di questo progetto vorrei rendere partecipi tutti appena siam pronti a partire..
      Intanto necessito di chiudere dei lavori di mix a Casa e quindi questa stanza dovrei trattarla,fin dove i mobili residenti me lo consentono!
      Presumo il primo intervento da fare sia la costruzione di bass traps da sistemare inanzitutto negli angoli..
      di sicuro ora ho liberi i due angoli dietro i monitors.. negli altri due ci sono da un lato un armadio,dall'altro la porta..
      LYNX AURORA 16,API 3124,FOCUSRITE RED 1,SPL GOLDMIKE,UA 2-1176,UAD-2 QUAD,NEUMANN U87,(3x) SENNHEISER MD421,(3x) AKG 414 ULS,SHURE BETA 91,AKG D112,AKG SOLIDTUBE,(7x) SHURE SM 57,(3x)SHURE SM 58,SHURE SM 58 BETA.
      Un altro quesito in merito alle misurazioni..
      Ho sempre utilizzato esclusivamente REW.. molti consigliano l'utilizzo di DRC.. quali sono fondamentalmente le differenze tra i due software? presumo stiano nel diverso approccio alla correzione digitale.. mi sbaglio?
      LYNX AURORA 16,API 3124,FOCUSRITE RED 1,SPL GOLDMIKE,UA 2-1176,UAD-2 QUAD,NEUMANN U87,(3x) SENNHEISER MD421,(3x) AKG 414 ULS,SHURE BETA 91,AKG D112,AKG SOLIDTUBE,(7x) SHURE SM 57,(3x)SHURE SM 58,SHURE SM 58 BETA.
      Intanto vi posto i risultati di nuove misurazioni.. Dopo diversi esperimenti ho notato che ottengo una maggior linearità portandoil punto d'ascolto dietro lo spot,di 15/20 cm.
      Ho preso come riferimento per le distanze la misura tra i tweeters ,ovvero 105 cm .. Posterò quindi le misure prese a 105 cm dai monitors in posizione s.spot e poi le misure ottenute portando il punto d'ascolto indietro a 125 cm.. Il risultato più interessante mi pare il recupero di diversi db,nei buchi tra i 30 e i 60 hz..
      datemi il vostro parere!
      eccole
      Images
      • Monitor L.jpg

        79.3 kB, 800×425, viewed 10 times
      • Monitor R.jpg

        87.51 kB, 800×499, viewed 8 times
      • monitor left (20 cm dietro s.spot).jpg

        75.69 kB, 800×425, viewed 6 times
      • monitor right (20 cm dietro s.spot).jpg

        74.72 kB, 800×425, viewed 12 times
      LYNX AURORA 16,API 3124,FOCUSRITE RED 1,SPL GOLDMIKE,UA 2-1176,UAD-2 QUAD,NEUMANN U87,(3x) SENNHEISER MD421,(3x) AKG 414 ULS,SHURE BETA 91,AKG D112,AKG SOLIDTUBE,(7x) SHURE SM 57,(3x)SHURE SM 58,SHURE SM 58 BETA.
      Hai una stanza un po' problematica e direi senza alcun trattamento Nelle misure fai anche la waterfall...Così si tiene d'occhio l'altro parametro fondamentale che è l'RT.​


      Non avevo dubbi Gobert!! :D..
      Infatti direi di passare subito ai consigli sulle tipologie di intervento da attuare..
      cosa consiglieresti? posso procurarti dati più specifici per un intervento mirato.. son tutto orecchi..
      LYNX AURORA 16,API 3124,FOCUSRITE RED 1,SPL GOLDMIKE,UA 2-1176,UAD-2 QUAD,NEUMANN U87,(3x) SENNHEISER MD421,(3x) AKG 414 ULS,SHURE BETA 91,AKG D112,AKG SOLIDTUBE,(7x) SHURE SM 57,(3x)SHURE SM 58,SHURE SM 58 BETA.
      Solo per dire che sono d'accordo con moltissime delle cose che dice Gobert, che nel panorama complessivo ...sono tutto meno che da fonico della domenica.

      Bravo Gobert. :thumbsup:

      Il fenomeno SBIR con speaker liberi è micidiale.

      Se andate sul sito della Genelec trovate un documento abbastanza disarmante, sulla distanza consigliata dalla parete frontale.
      Idem sul calcolatore gratuito delle Barefoot che partono da 8K euro la coppia in su e possono avere una risposta drammatica a seconda della distanza.

      Documenti ufficiali dei produttori degli speaker tra i più famosi, che fanno capire un sacco di cose.

      Per il resto, un RTA con RoomEQ a 24esimi è per me fin troppo preciso per una stanza in cui hai due dimensioni sostanzialmente coincidente e in cui fisicamente hai per forza, da "contratto", due flessi-dip potenti.

      parti da terzi d'ottava, poi scendi a dodicesimi e poi a 24 esimi solo da 180-200 Hz in giù.
      Sotto i 55-50 metà è l'errore dello speaker, metà del microfono, quindi non farci caso, così come non fare troppo caso a un roll off sopra i 16K, che è praticamente ininfliuente in qualsiasi regia.

      Prima tratta la stanza, poi trovi la posizione ideale di uno speaker mono, generalmente quello più lontano dalla porta. Poi controlli il secondo speaker combinato.
      Il triangolo equilatero a 60° spesso nelle regie piccole è da stringere.

      Ossia, opinione ed esperienza personale, spesso è meglio avere gli speaker un po' più stretti, con le basse in fase, anziché speaker larghissimi.

      E non ti preoccupare per i main monitor.
      Ovvio che lo studione progetta e poi prende i main monitor.
      Ma poi chi missa missa al 100% sulle piccole, come fa il 90% dei migliori tecnici del suono del mondo.

      In bocca al lupo per il trattamento e ancora bravo Gobert che dà informazioni serie e senza troppi blablabla.

      Ué, ho detto la mia. Spero di essere stato utile.

      :) Teetoleevio
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !
      Solo per dire che sono d'accordo con moltissime delle cose che dice Gobert, che nel panorama complessivo ...sono tutto meno che da fonico della domenica.Bravo Gobert. Il fenomeno SBIR con speaker liberi è micidiale.Se andate sul sito della Genelec trovate un documento abbastanza disarmante, sulla distanza consigliata dalla parete frontale.Idem sul calcolatore gratuito delle Barefoot che partono da 8K euro la coppia in su e possono avere una risposta drammatica a seconda della distanza.Documenti ufficiali dei produttori degli speaker tra i più famosi, che fanno capire un sacco di cose.Per il resto, un RTA con RoomEQ a 24esimi è per me fin troppo preciso per una stanza in cui hai due dimensioni sostanzialmente coincidente e in cui fisicamente hai per forza, da "contratto", due flessi-dip potenti.parti da terzi d'ottava, poi scendi a dodicesimi e poi a 24 esimi solo da 180-200 Hz in giù.Sotto i 55-50 metà è l'errore dello speaker, metà del microfono, quindi non farci caso, così come non fare troppo caso a un roll off sopra i 16K, che è praticamente ininfliuente in qualsiasi regia.Prima tratta la stanza, poi trovi la posizione ideale di uno speaker mono, generalmente quello più lontano dalla porta. Poi controlli il secondo speaker combinato.Il triangolo equilatero a 60° spesso nelle regie piccole è da stringere.Ossia, opinione ed esperienza personale, spesso è meglio avere gli speaker un po' più stretti, con le basse in fase, anziché speaker larghissimi.E non ti preoccupare per i main monitor. Ovvio che lo studione progetta e poi prende i main monitor.Ma poi chi missa missa al 100% sulle piccole, come fa il 90% dei migliori tecnici del suono del mondo.In bocca al lupo per il trattamento e ancora bravo Gobert che dà informazioni serie e senza troppi blablabla.Ué, ho detto la mia. Spero di essere stato utile. Teetoleevio


      Grazie Teeto per il tuo prezioso supporto.. E ciò,di conseguenza,non fà altro che rafforzare l'interrogativo posto prima.. Quali di conseguenza i primi passi per trattare la stanza.. cosa dovrei fare concretamente secondo il vostro parere,tenuto conto della situazione pessima della stanza? Qualora riuscissi a disporre i monitors nel lato corto(2,70 m.),lasciando quindi il lato lungo (3,90 m) per dar maggior profondità alla distribuzione del suono,ne gioverebbe?
      LYNX AURORA 16,API 3124,FOCUSRITE RED 1,SPL GOLDMIKE,UA 2-1176,UAD-2 QUAD,NEUMANN U87,(3x) SENNHEISER MD421,(3x) AKG 414 ULS,SHURE BETA 91,AKG D112,AKG SOLIDTUBE,(7x) SHURE SM 57,(3x)SHURE SM 58,SHURE SM 58 BETA.

      Post was edited 1 time, last by “crusty” ().

      Ottimi interventi di gobert e teeto che ringrazio anche per le risorse che avete messo a disposizione ;) io non sono un fenomeno dell'acustica (ho giusto qualche base) e mi fa sempre piacere scoprire nuove fonti per documentarmi si più di tanto in tanto ;)
      ...si chiama Mix e non Fix
      Salve ragazzi.. Dopo aver apportato un pò di modifiche alla mia regia sto ora provando a correggere alcune lacune con l'eq di REW,giusto in una porzione ristretta delle basse.. Volevo provare un eq differente per ciascuno dei canali,left e right,utilizzando il tool di EQ di REW..
      Ho pensato a questo proposito di impiegare il fabfilter perchè consente di avere due eq separati L ed R,ma tra gli eq proposti nella finestra a destra del tool non viene menzionato.. Ho selezionato l'FBQ2496 ma caricando sul fabfilter i dati risultanti viene totalmente sballato perché la Q del fab é molto più ampia rispetto a quella che dovrebbe essere.. Potete aiutarmi???
      LYNX AURORA 16,API 3124,FOCUSRITE RED 1,SPL GOLDMIKE,UA 2-1176,UAD-2 QUAD,NEUMANN U87,(3x) SENNHEISER MD421,(3x) AKG 414 ULS,SHURE BETA 91,AKG D112,AKG SOLIDTUBE,(7x) SHURE SM 57,(3x)SHURE SM 58,SHURE SM 58 BETA.
      Ecco un altro campo pieno di cazzate allucinanti, dette da arredatori di studi. Dico solo per quanto riguarda il microfono omnidirezionale da misurazione. Molti non tengono conto della linearità del microfono AD OGNI FREQUENZA. Anche i microfoni più lineari infatti non è detto che lo siano ad ogni frequenza, e soprattutoo ad ogni ANGOLAZIONE!!!!!!!!! Sopratutto AD OGNI ANGOLAZIONE! Il solo nella storia, se non erro è il Neumann KM83, e forse (ma devo ricontrollare) il DPA 4006.

      Monitor a 60 gradi e mic al centro stanza. Ok, ma puoi misurare 100 anni di fila con i mic delle patite San Carlo insiti in questi pacchetti da morti di fame per regolare l'acustica delle camerette, ma non avrete mai la realtà!

      Che fatica oggi...sono pigro.... uff....