...e voi come gestite il vostro studio?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      ...e voi come gestite il vostro studio?

      Ciao amici!

      Apro questo thrad per scambiarci consigli e informazioni che possono tornarci utili su come gestire tempi e spazi dei nostri studi così da ottimizzarli per poter abbattere qualche costo.
      Spero che la domanda non sia inopportuna, non voglio assolutamente parlare di soldi ma solo di gestione e di ottimizzazione, nel caso chiudete pure questo thread

      Le domande che mi sorgono son sempre le stesse:
      Ci starò mettendo troppo? gli altri quanto ci mettono a fare un mix?
      Cosa posso, e cosa è giusto pretendere in termini di tempo al cliente?
      Se il nostro cliente suona per sola passione, è giusto chiedergli di prendersi ferie al lavoro per poter registrare dalla mattina e avere anche noi una serata libera ognitanto?
      Qual è il tempo "giusto" per fare un mix? (virgolettato perché so che non esiste un tempo giusto, ma per giusto intendo in termini di tempo/costi che si richiede al cliente)
      Quando e come decidere di usare determinate strumentazioni a discapito di altre in funzione del budjet?


      Io purtroppo per ora questo mestiere lo faccio come secondo lavoro perché il mio giro di clientela non mi permette di farlo a tempo pieno quindi le riprese le faccio la sera o nei weekend e i mix dalle 17 alle....boh?!
      Tendenzialmente cerco di non sforare dalle 8/10 ore per il mix di un brano, editing incluso.


      Vi va di confrontarci?
      e perché? non c'è mica solo classico nel forum.
      in genere lavoro "a corpo". stabilito un budget, poi non mi importa se ci metto il doppio (a meno che non sia per manifesto dolo del cliente, che ne so, stonato fino all'inverosimile o che non riesce a mettere due note di fila a tempo)
      in genere sono abbastanza flessibile per quel che riguarda gli orari, ma evito quando non assolutamente indispensabile gli orari "di negozio" (in quanto ne gestisco uno). la strumentazione , almeno quella di cui dispongo, è assolutamente inclusa nel prezzo. se mi chiedono cose molto particolari ci ragiono, ma non capita mai.
      per il missaggio ci posso mettere un'ora come 10, non saprei il resto del mondo come si regola, ma nemmeno mi interessa. mi interessa che sia contento il committente (sempre pensando al fattore di prima, non è che posso stare un mese su un brano perché ad un certo punto vuole il charleston a sinistra invece che a destra) ma anche questo mi succede molto raramente.
      ultimamente, (non rabbrividite) mixo in cuffia, akg 240 o Fostex t50, ma anche tackstar da 12 euro, e spesso ci azzecco, anche se ovviamente rielaboro tutto sui monitor prima di chiudere, comunque la media è 3/4 ore, con un giorno di pausa per ripulitura orecchie. dopo il riascolto, c'è sempre qualcosina da modificare
      Le tue mi sembrano legittime domande anche se come tu stesso dici non è facile stabilire tempi... io faccio solo le mie produzioni, anzi ora tendo solo a comporre e registrare la voce per cui non posso darti indicazioni... però immagino che almeno all'inizio ti toccherá fare la cd gavetta e sacrificare tempi ed orari...
      Una cosa che migliora nettamente la mia efficienza è mixare senza il cliente presente. A volte sembra antipatico come atteggiamento ma mi rendo conto che ci metto meno e faccio scelte migliori. Ovviamente poi c'è un momento finale in cui l'artista è presente quando si chiude il lavoro.
      In realtà per tutte le domande che ti poni, se stiamo parlando di clienti e quindi di un'attività che ha il fine di lucro e non di mero passatempo, la risposta è molto semplice e tutto dipende da 3 fattori (almeno per me).

      - Il tipo di progetto (è una band? quanti elementi? un producer che fa techno? c'è da registrare un' orchestra?....)
      - il budget a disposizione (eh fondamentale per organizzare e fare un piano lavorativo)
      - gli obiettivi del cliente (deve fare una demo? un disco? un'ep? un singolo? ha delle specifiche necessità di sound?...)

      il tutto può essere stabilito facendo uno o più briefing con il cliente per capirne le necessità e di conseguenza organizzarsi.
      Dalle risposte che avrai e darai a queste tre domande capirai tutto...
      I giorni che serviranno per registrare, se fare tutto in cantina o noleggiare uno studio, se usare due microfonacci in croce (non in senso dispregiativo) o affittare mic extra, se rec in studio e mix a casa, potrai capire più o meno quanto ti porterà via di tempo l'editing per ogni brano e di conseguenza il mix, ecc. ecc. PARLARE / COMUNICARE è FONDAMENTALE.

      Insomma avari tutte le basi per fare un preventivo.

      Mediamente considero sempre almeno un giorno di editing ed uno di mix ma i tempi possono essere più lunghi o più corti in base a ciò che ho scritto prima.

      In genere io mi ritrovo con due scenari.

      Low budget, mix fatto in casa (diciamo così) dove se il cliente non ha fretta e mi serve mezza giornata in più me la prendo senza troppi problemi. Se c'è il budget magari a fine lavorazione porto tutto in studio per ricontrollare in un ambiente che mi offre un monitoraggio migliore, se il budget non c'è..eh non c'è e basta, ma sono comunque soddisfatto di dove riesco ad arrivare e anche i clienti lo sono...non mi faccio troppi problemi, so che alcuni risultati non si possono ottenere se non ci sono i presupposti.

      Hi budget (diciamo così anche se HI è un'azzardo nel 2016) in genre faccio tutto in studio (a volte è lo studio che mi chiama "botta di c**o", a volte sono io che porto lavori in studio). Lì c'è poco da fare se il manager ti da 8 ore (per esempio) per mixare un brano anche fossero 120 tracce devi finire in 8 ore in genre c'è sempre un pò di margine e ci si mette in conto almeno una revisione. Se la sessione è assistita dal cliente/produttore esecutivo o no non sei tu a deciderlo. Il vantaggio è che quando entri in regia hai tutto funzionante ITB-OTB tutto originale e performante (dipende dallo studio) , hai generalmente un assistente, la sessione te la sei preparata il giorno prima o magari te l'ha preparata un'assistente come vuoi tu, insomma è tutto ottimizzato mixi e basta.


      Ovviamente io riporto solo la mia esperienza.
      ...si chiama Mix e non Fix
      molto interessante!

      io tendenzialmente a casa faccio solo demo di amici che decidono di fare tutto in vst e registrano solo le voci a poco, più per amicizia che altro e tendenzialmente ci metto metto di 8 ore, in quanto demo e in quanto budget.

      anche io faccio i briefing coi clienti per stilare il preventivo e dico sempre però che se si sfora dalle ore di registrazione purtoppo dovranno pagarne altre ma se io sforo dalle ore di mix che mi sono preventivato sono fattacci miei, cmq nel mio listino è gia contato anche quello XD. e questo discorso lo faccio sia se mi chiamano che se porto io i lavori in studio.

      per ora grossi problemi non ce n'è stati.

      l'unica differenza è che di base io conto mezza giornata di editing e una giornata di mix per brano, ovviamente in base alle tracce che devo lavorare.

      e poi ho il culo che lo studio che mi chiama non ha grossi problemi di tempi e se devo prendermi la mezza giornata in più me la posso prendere, ma raramente ce n'è stato bisogno, se non una mezza giornata pre consegna per un riascolto a orecchie pulite

      Classico ha scritto:

      No. No.


      Haha. :thumbup: Secco. Troppo feego.

      8) Teetoleevio
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !