Foto del nuovo studio e quesito su vocal booth

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Foto del nuovo studio e quesito su vocal booth

      Volevo condividere con il forum le foto del mio "rinnovato" home studio, ultimato al 95%. Manca ancora qualcosa da aggiungere e qualche ritocco da fare.
      Il progetto acustico dello studio è di un "notissimo" utente del forum, che non cito solo perché non so se vado contro il regolamento.
      Ad ogni modo, chi fosse interessato, può mandarmi un PM. ;)

      Con l'occasione, volevo chiedere anche un consiglio su come organizzarmi per registrare le voci, perché ora che è stato trattato acusticamente, di spazio in studio non ne ho più...
      Tralasciando tutti gli aspetti tecnici o diatribe su strumentazione varia (che ha un grande peso, lo so), io cerco solo di capire quale sia la scelta migliore per me.
      La domanda è: mi costruisco un vocal booth (che sarebbe esterno) o può andar bene anche un reflection filter, dato che la stanza è trattata?

      Ho cercato info in rete su vari forum e il 90% degli utenti descrive il reflection filter come un "aiutino" e niente di più, ma c'è anche chi dice che in stanze trattate può essere una buona soluzione.
      In alternativa al Reflection Filter, come accennato, potrei costruire un piccolo vocal booth subito fuori dalla porta di ingresso, ma non ho possibilità mettere il vetro e dovrei usare una cam per interagire col cantante.
      È ovvio che una delle due soluzioni è infinitamente più semplice dell'altra...

      Mi piacerebbe sapere QUANTA è la differenza (a parità di condizioni) tra registrare in un vocal booth oppure in una stanza trattata col reflection filter... ma immagino che solo un test possa darmi questa risposta, e al momento non ne ho trovati in rete.

      Cosa ne pensate, voi?
      Immagini
      • foto1.jpg

        281.43 kB, 2,048×1,536, scaricati 100 volte
      • foto2.jpg

        422.25 kB, 2,048×1,536, scaricati 85 volte
      • foto4.jpg

        799.85 kB, 3,218×1,150, scaricati 93 volte
      • foto5.jpg

        312.87 kB, 2,048×1,536, scaricati 102 volte
      Beh, complimenti per la realizzazione :)
      non sono tecnico ma mi sembra strano che questo "discorso" della vocal booth sia uscito solo a lavori ultimati ...
      a questo punto dovresti fare delle prove in un "angolo" (non necessariamente in angolo ;) ) dove il cantante possa trovarsi a proprio agio e dove sia limitato qualsiasi rumore di DAW & Co.
      @Ste74
      È alluminio.
      Credo siano più diffusori, ma ti dico la verità non mi sono nemmeno posto la domanda :D
      Ho seguito il progetto e basta.

      @classic
      Grazie.
      Il discorso del vocal booth sono io che l'ho trascurato, ma credo che comunque non sarebbe stato possibile per il poco spazio.
      In effetti vorrei fare una prova con un RF, perché ho un angolo dove ci sono due "mega" assorbitori altissimi che posizionerei alle spalle del cantante, e da quel che leggo in rete può essere una buona soluzione.

      spanck ha scritto:

      È alluminio.
      Credo siano più diffusori, ma ti dico la verità non mi sono nemmeno posto la domanda


      Alluminio????
      Altro che diffusori.....
      Spero che si tratti di una struttura risonante, ma lasciarla così scoperta.
      Per curiosità, dove hai reperito quei pannelli?Sono un kit?

      Io, come soluzione economica ed efficace, farei o comprerei dei gobos!
      Io li faccio in modo che una volta non utilizzati, si possano chiudere e riporre in un angolo o davanti all'alluminio :)

      Gobert4 ha scritto:

      Alluminio????
      Altro che diffusori.....
      Spero che si tratti di una struttura risonante, ma lasciarla così scoperta


      Sembrano dei semplici risuonatori di Helmotz. Che tra l'altro hanno anche una funzione diffondente.
      Il fatto che siano in alluminio non è niente di scandaloso, ogni struttura di quasiasi materiale ha la capacità di risuonare..basta progettare correttamente spessori e peso specifico.
      Non capisco nemmeno la sorpresa per il fatto che siano lasciati scoperti.

      visios ha scritto:

      Sembrano dei semplici risuonatori di Helmotz. Che tra l'altro hanno anche una funzione diffondente.

      Premesso che dalla foto non capisco bene come sono fatti...Ma se fossero risuonatori, non vedo i fori e la relativa camera d'aria...inoltre sono strutture piuttosto piccole impilate una sopra l'altra.
      Di solito, strutture più grandi hanno risultati migliori.
      Però bisognerebbe capire come sono fatte nello specifico...

      Il fatto che abbiano una funzione diffondente è orribile...non lo si deve considerare un valore aggiunto, mi spiace!
      Di solito, i diffusori si fanno rispettando leggi specifiche (siano di una tipologia, piuttosto che di un'altra); sono realizzati in legno e volendo fare i pignoli, magari anche con specifici legni.
      Fai vibrare un pannello in alluminio e dimmi cosa sentono le tue orecchie :)
      Inoltre, negli ambienti piccoli, sono estremamente sconsigliati...
      Leggendo i soliti triti e ritriti libri di testo dei guru dell'acustica (senza per forza dare peso alle mie parole), è spiegato bene il motivo.
      Purtroppo sono in tanti sui forum a parlare di diffusori in ambienti di piccole dimensioni, con estrema leggerezza e sono anche in tanti ad improvvisarsi proggettisti, piazzando qua e là diffusori anche sopra la testa, nel punto di ascolto.


      visios ha scritto:

      Non capisco nemmeno la sorpresa per il fatto che siano lasciati scoperti.

      Perchè, anche se fossero dei sistemi a risonanza, riflettono tutto il resto del range di freq. su cui non sono accordati...Quindi andrebbero coperti con dei sistemi broadband dato che, se è pur vero che le alte freq. sono direzionali, via via che si scende, la propagazione dell'onda è sempre più tendente all'omnidirezionale, fino a diventarlo nelle basse freq.

      Insomma...
      L'effetto estetico può essere piacevole e non voglio smontare il lavoro di spanck e di chi ha progettato il tutto, ma se son vere le ipotesi fatte, l'impressione che sia stato fatto un pò random è alta.Tutto però è da relazionarsi al costo finale ed al reale progetto.
      Sarebbe infatti da considerare se dietro quei pannelli, non ci sia un ulteriore, massiccio, trattamento.
      Di solito, è quello che non si vede che fa la differenza.

      Tagliando la testa al toro.....Il dato oggettivo per eccelenza:
      - risposta in freq. + waterfall :)

      Il messaggio è stato modificata 3 volte, ultima modifica da “Gobert4” ().

      Premesso che non lo capisco nemmeno io al 100 % quello che c'è dietro a quei sistemi, le mie valutazioni erano ovviamente fuori dal contesto dello studio di spanck, su cui ovviamente da una foto si possono solo fare vaghe congetture.
      Di fatto i risuonatori di Helmotz, legno o metallo che sia, hanno anche una (non marcatissima, questo sì) funzione diffondente. Che poi sia utile in questo specifico caso, ripeto, non lo posso dire ( e sono d'accordissimo con te che in linea di massima in piccoli ambienti sono sconsigliabili, sempre se si parla di sistemi esclusivamente diffondenti).

      Gobert4 ha scritto:

      Fai vibrare un pannello in alluminio e dimmi cosa sentono le tue orecchie


      Ah io davo per scontato che quei sistemi fossero accoppiati ad uno strato posteriore fonoassorbente.
      Ma siamo nuovamente nel campo delle supposizioni...

      PS : i fori sono chiaramente visibili.. quello che effettivamente non si vede bene è quello che c'è dietro
      si si...chiaro.
      Anch'io mi sto basando sulle considerazioni che stiamo facendo e su discorsi generali.

      Da delle foto, non si può capire nulla......tantomeno non sono convinto dei materiali impiegati; difficile fare ipotesti precise.
      Il trucco di solito c'è e non si vede :)

      Però ricordo che spanck aveva postato delle misure....sarebbe bello vedere i passi in avanti.

      Il messaggio è stato modificata 2 volte, ultima modifica da “Gobert4” ().

      "Premesso che dalla foto non capisco bene come sono fatti..."

      Esatto. Gobert.
      Non sai come sono fatti.
      E allora perchè parli? :D
      Perchè speculi?
      Solo perchè sei dietro alla tastiera di un computer in un ufficio e ti rompi le palle? :D


      Non sai manco cosa sono ... e giù a criticare da guru, e a sparare milioni di cavolate, manco fossi Tom Hidley o Andy Munro...

      Quante decine e decine di regie hai realizzato fisicamente, Gobert, per potere speculare così liberamente da un particolare di una foto che non sai manco cos'è, tipo l'elemento nascosto delle trasmissioni anni'70?
      :D

      Ti assicuro che in quella regia, pur autocostruita, di random c'è solo ...la percentuale di cacchiate di pura invenzione e speculazione che spari TU solo perchè puoi...
      ossia bar dello sport.

      SAI DI COSA STAI PARLANDO? DAVVERO?
      E' un risuonatore di Helmholtz, secondo te?
      O un diffusore?
      Ma va là...

      Hai già visto la misurazione che è stata fatta?
      Hai già visto il progetto completo e i disegni specifici di ogni manufatto, per criticare?
      HAI VISTO IL RETRO DELLA REGIA?
      Ma va là....
      Ma lascia perdere.
      Sinceramente, non sai di cosa stai parlando.

      E se non sai di cosa stai parlando... perchè parli ?


      Sempre più bar dello sport, qui dentro.
      Roba da matti.

      Per la cronaca il materiale in questione è LEGO bianco in Kevlar e alluminio fatto alla NASA. Su disegno, ovviamente. Su licenza della LEGO. :D


      Take a breath, esci, prendi l'aria, pensa positivo. :D

      Roba da matti. Che mentalità sempre negativa devastante. :D

      Una domanda, Gobert, personale, e sai che io a differenza di molti altri qui dentro non vado MAI sul personale... Una sola domanda personale, una sola volta.
      Puoi anche non rispondermi.

      Hai mai detto una volta "che feegata, questa?"

      O qualcosa di positivo e non criticamente negativo o tradizionalmente diffidente su qualcosa o qualcuno, in un tuo post? :thumbsup:

      Una volta sola, anche per sbaglio, in un qualsiasi tuo post? :D

      Tipo "bello questo.." o anche solo "Mah, potrebbe essere interessante"...

      Anziché "Che mer*a, oh, sono tutti co*lioni, lo so solo io come si fa" ...

      Ma va là,

      Take a breath, esci, prendi l'aria, pensa positivo. :)

      Almeno una volta ...provaci. :D
      Vedrai che ti senti meglio.

      8) Teetoleevio
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !
      Ma hai letto tutto quello che ho scritto o ti è scesa la catena e stop?!

      Niente chiacchiere da bar, fidati...
      Ed i grafici se cerchi bene li ho messi in chiaro qua o su qualche altro forum (dove oltretutto eri intervenuto); facendo i complimenti a me e ad Hank.

      Ho risposto in relazione alla supposizione di Visios, relativo ad un presunto risuonatore in alluminio o "diffusore/boh non lo so" citato da Spanck; e mi cito:

      "Sarebbe infatti da considerare se dietro quei pannelli, non ci sia un ulteriore, massiccio, trattamento.Di solito, è quello che non si vede che fa la differenza."
      o
      "non sono convinto del materiale"
      ed infatti, parli anche di kevlar :) tutto qua!

      Cosa ribadita anche nel post successivo...

      Quindi, fattela passare caro Teeto...
      Te lo dico con tutta la calma di questo mondo.
      I due passi li ho fatto questa mattina; i consigli alla Dancok, puoi risparmiarli.

      Torno ai grayhill...

      ps
      che feegata posso dirlo dopo i grafici...
      ma se il progetto è tuo, mi aspetto comunque un buon lavoro....

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Gobert4” ().




      Giudizio puramente estetico.. :D :D
      Violinista H-Pirla Scelto

      i7 6700k - 16Gb RAM - Uad Solo (x2) - RME 802 - Cubase 9 - Adam A5+Sub7 Tannoy System1000 - Lucid 88192 - Hairball 1176 RevD - UA 710twin - Drawmer1969 - Vitalizer Mk2-T - Lindell Audio Pex500
      Non è assolutamente vero quello che dici.
      Gobert.
      Rileggiti.

      Il fatto che abbiano una funzione diffondente è orribile...non lo si deve considerare un valore aggiunto, mi spiace!

      Di solito, i diffusori si fanno rispettando leggi specifiche (siano di
      una tipologia, piuttosto che di un'altra); sono realizzati in legno e
      volendo fare i pignoli, magari anche con specifici legni.

      Fai vibrare un pannello in alluminio e dimmi cosa sentono le tue orecchie

      Inoltre, negli ambienti piccoli, sono estremamente sconsigliati...

      Leggendo i soliti triti e ritriti libri di testo dei guru dell'acustica
      (senza per forza dare peso alle mie parole), è spiegato bene il motivo.

      Purtroppo sono in tanti sui forum a parlare di diffusori in ambienti di
      piccole dimensioni, con estrema leggerezza e sono anche in tanti ad
      improvvisarsi proggettisti, piazzando qua e là diffusori anche sopra la
      testa, nel punto di ascolto.


      Rileggi i "consigli" che dai. Vedi un po' tu.

      Tra parentesi esistono DECINE di regie modernissime e costosissime che usano diffusori assolutamente nello spot.
      O immediatamente dietro, nel fuoco degli speaker.
      Guarda Northward Acoustics, o anche quello che fa Brandt.
      Ma solo per andare sul commerciale, eh: esistono acustici che lavorano molto molto di più nel mondo e che qui non conosce nessuno.

      Qui tutti noi non siamo né D'Arcy, né Hidley, né Munro né il povero
      Newell che praticamente non fa più studi da un decennio buono.

      Stiamo tranquilli e magari relativisti, perchè esistono anche diffusori non in
      legno, nel mondo. O diffiusori ibridi che ...non sono SOLO diffusori.


      C'è ad esempio tutta un'università avanzatissima, Salford UK, la cui tendenza degli ultimi anni è sfornare ogni giorno sistemi IBRIDI, poiché la modularità e il broadband anche e soprattutto a basso costo è la chiave del futuro e fanno bene, visto che ormai i budget per un nuovo studio sono a zero e magari il 50% dei clienti è in affitto e tra cinque anni cambierà location..

      Una cosa è comunque postare i risultati di un trattamento di UNA regia.

      Un' altra cosa è sempre e comunque criticare o dissertare di sistemi acustici AVANZATI, ed è quello che fai tu, basandoti sui tuoi risultati estemporanei, di UNA regia in cui magari hai avuto la chance positiva di toccacciare avanti e indietro, aspetto importante e feego che spesso neppure gli studi più grandi e costosi del mondo hanno.

      Bene, hai pensato e toccacciato una regia, e allora? Benissimo.
      Hai avuto ottimi e dico ottimi risultati.
      Ti ho fatto assolutamente i complimenti.
      E te li rifaccio adesso, sinceramente, perchè sei stato più che bravo: le regie piccole non sono per nulla facili da gestire. :thumbsup:

      Ma da qui a dire: "ah ...giudicherò quando vedo le misurazioni"...
      Ammazza. Ma chi sei per giudicare ? Tom Hidley. Hai fatto professionalmente più di mille studi ?
      O sei al bar?
      Ma va là.

      Pensa ci sono studi milionari a Nashville che hanno dovuto mettere 22 risuonatori tunati per arrivare a un certo risultato in correzione. Costruiti ...da zero.

      E pensa anche che i migliori studi del mondo sono stati fatti agli inizi degli anni Novanta ...quando le misurazioni e i computer NON ESISTEVANO. :D

      Hai mai visto lo studio di mastering di Marcussen ? Se lo guardi in foto diresti "ah, ma non si fa così, non si fa cosà, non può funzionare mica...."

      Poi senti i risultati in un paio di migliaia di dischi e ti fai un paio di domande... :D

      Io non giudicherei mai superficialmente, "a priori", poiché nessuno è un guru, in particolare nell'acustica degli studi, e si impara ogni giorno.

      Anche e soprattutto se fai un fracasso di studi e ti fai un'esperienza della mado**a. E' come il mix.

      Più ne fai e più diventi probabilmente bravo e ancora di più relativista, come in tutte le cose.

      Perchè ogni studio è diverso dall'altro, se sei serio.

      L'acustica applicata al singolo caso e non ripetuta, SE SERIA, purtroppo è frutto SOLO DI CALCOLI SEMPRE PIU' MIRATI, BROADBAND, ED ESPERIENZA, dopo studi specifici e sanciti.
      Per me fa ridere volere sempre dire la propria quando hai una cultura da libro o un'esperienza che è senz'altro positiva ma sempre ridotta. Lo è per tutti ridotta se non hai fatto 500 studi di ogni forma e colore. ANCHE LA MIA E' RIDOTTA PERCHE' SONO LONTANISSIMO DAI 500 STUDI.

      Se non fai così diventa stupido e non formativo, diventa volere sempre giudicare "blablabla" dalla sedia del bar davanti al bianchino.

      E su questo la penso assolutamente come Daniele Dancock che davanti al bar ...si inca**a, e fa bene perchè facendo così non cresce mai nessuno. E un forum dovrebbe essere un'occasione di crescita e divulgazione.

      Tutto qui.

      Mi sembrava peraltro da stron*i dovere per forza, scientificamente e per sport, affossare subito il risultato di un utente del forum che con la migliore probabilità era semplicemente orgoglioso di mostrare a chi ha la sua stessa passione il suo faticoso lavoro in autocostruzione, di cui fa bene ad avere soddisfazione.

      Spanck chiedeva solo se il Reflection Filter funzionasse o no
      . Perchè ha pensato poi, dopo avere fatto la regia, di volere fare delle voci.

      Io ho visto adesso questo tipo di pensiero, che reputo SOLO NEGATIVO E SPECULATIVO, E NON FORMATIVO O DIVULGATIVO e volevo semplicemente bloccare sul nascere delle speculazioni gratuite e prove di ogni fondamento atte a buttare sempre tutto in merd*a.

      Comunque, anche se spesso brutale e poco relativista, ha ragione Dancock ! :D

      8) Teetoleevio
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !
      La prendi sul personale, perché ho espresso un parere generico, rispondendo ad un post che parla di un tuo progetto.
      Non era mia intenzione parlare male di te e di ciò che fai...quindi non capisco perché andare oltre.Davvero...

      Ho detto quello sui diffusori?
      Te lo confermo...
      E non sono parole mie...

      Se poi lo spazio è più grande di quel che sembra e hai applicato un FrontToBack con successo, complimenti...Tanto di cappello!
      Sei forse l'unico in Italia, che è andato addirittura oltre il non-environment :)

      La mia richiesta di vedere i risultati per dirti che sei feego, era per alleggerire il clima...ma non ha funzionato!

      E comunque...invece di darmi del ricottaro e di darlo indirettamente anche ad altre persone, e visto che odi le chiacchiere da bar.......perché non farlo?
      Cosa ci vedi di male?
      Visto che ho un pò più di tempo, ci tengo a precisare meglio alcune cose:

      teetoleevio ha scritto:

      Tra parentesi esistono DECINE di regie modernissime e costosissime che usano diffusori assolutamente nello spot.
      O immediatamente dietro, nel fuoco degli speaker.
      Guarda Northward Acoustics, o anche quello che fa Brandt.


      Ho infatti citato la FTB mica a caso, no? ;)
      Non faccio che citare Northward "e soci" da tempo.......


      teetoleevio ha scritto:

      Bene, hai pensato e toccacciato una regia, e allora? Benissimo.

      Sono comunque più control room....
      Dietro c'è ben più di un giochetto....
      E non ci sono solo io ed anzi, a dirla tutta.....i miei meriti son ben sotto il 50% :)


      teetoleevio ha scritto:

      Ma da qui a dire: "ah ...giudicherò quando vedo le misurazioni"...
      Ammazza. Ma chi sei per giudicare ? Tom Hidley. Hai fatto professionalmente più di mille studi ?
      O sei al bar?

      Davvero?
      Sei ancora incazzato e dici questo o la pensi davvero così???
      No perchè, nell'altro thread, eravate ben d'accordo al 100%....No al 101 se non addirittura al 110% a mostrare i risultati nei mix.....Parlavate ad alcuni utenti di non chiacchierare beceramente come si fa al bar e di far sentire....far ascoltare i propri risultati.
      Embè.........
      Se faccio una richiesta (tra parentesti ben prima del tuo intervento:Foto del nuovo studio e quesito su vocal booth - Lo studio : foto e domande - Homestudioitalia | Il forum italiano di home recording e strumenti musicali), devo passare per il sig.Chissà-Chi?
      Scherzi spero.....
      Io ricordo un thread di Spanck dove aveva postato i risultati pre-trattamento...
      Forse parlammo anche in pvt.......

      Quindi, siccome l'obiettivo di un trattamento acustico è quello di migliorare la resa di un ambiente......Una bella misura.......Niente chiacchiere, ma fatti!!
      Tutto il resto sta a zero.....
      Su questo sono d'accordo anch'io al 110%!
      Era una semplice richiesta..........Come non detto eh........Ci mancherebbe :)


      teetoleevio ha scritto:

      E pensa anche che i migliori studi del mondo sono stati fatti agli inizi degli anni Novanta ...quando le misurazioni e i computer NON ESISTEVANO. :D

      D'accordissimo.....
      Infatti lo dico sempre che quello che serve sono le misurazioni della stanza e dei monitor, fatte con il metro e non quelle con RoomEq, prima di trattare.Tutto parte da lì e basta e avanza per intervenire di conseguenza.
      Però chi propone un servizio, un prodotto.......Insomma, esiste anche il marketing.


      teetoleevio ha scritto:

      Io non giudicherei mai superficialmente, "a priori", poiché nessuno è un guru, in particolare nell'acustica degli studi, e si impara ogni giorno.

      Anche e soprattutto se fai un fracasso di studi e ti fai un'esperienza della mado**a. E' come il mix.

      Più ne fai e più diventi probabilmente bravo e ancora di più relativista, come in tutte le cose.

      Perchè ogni studio è diverso dall'altro, se sei serio.

      Ok...
      Il mio non era un giudizio, ma dei dubbi.....Basati solo su un paio di frasi lette da Spanck e da Visios....
      Avevo subito detto e specificato più volte che c'era da vedere comunque il progetto, perchè quello che si vede ad occhio, spesso non è mai ciò che c'è veramente!
      Non ho mai scritto "è sicuramente sbagliato" o cose simili.....

      Se è passato questo messaggio dalle mie parole, me ne scuso.

      teetoleevio ha scritto:

      Mi sembrava peraltro da stron*i dovere per forza, scientificamente e per sport, affossare subito il risultato di un utente del forum che con la migliore probabilità era semplicemente orgoglioso di mostrare a chi ha la sua stessa passione il suo faticoso lavoro in autocostruzione, di cui fa bene ad avere soddisfazione.

      No sei lontano anni luce caro Teeto.........
      Ho seguito alcuni passaggi del trattamento di Spanck.
      Ricordo quando l'utente chiedeva come fissare i pannelli a muro ad esempio........
      Ho cercato di dargli dei suggerimenti............
      Altro che "stronzo" eh.....

      teetoleevio ha scritto:

      Io ho visto adesso questo tipo di pensiero, che reputo SOLO NEGATIVO E SPECULATIVO, E NON FORMATIVO O DIVULGATIVO e volevo semplicemente bloccare sul nascere delle speculazioni gratuite e prove di ogni fondamento atte a buttare sempre tutto in merd*a.

      Nessuna speculazione.
      Mi scuso con te e con Spanck se è passato tutto questo.
      Hahahaha, Mr Red.

      La vera differenza, e lo dico purtroppo per me, è che Gobert ha la fortuna di giocare oggi con una fantastica XBOX o anche meglio.

      Io, se va bene, giocavo con Mario Bros Ia serie oppure Donkey Kong...

      Sempre Ia serie...

      Tutto questo per dire che dietro a uno schermo per computer non è facile.

      Non è facile spiegarsi e non è facile capirsi. :)

      La mia idea, mi rendo conto talvolta aggressiva, è quella di provare a portare informazione positiva e propositiva, non negativa e polemica. Tutto qui.

      Ugualmente, mai mi scontrerei con Gobert se non fossi sicuro al 100% che mi capisca in quello che dico. :D E' evidente che ne sai, di acustica, e che è un po' la tua passione.

      Lo è anche la mia. E non è una cosa "contro".
      E' una cosa "in comune", ossia che ci accomuna, come accomuna con altri di questo forum. :D

      Io invito semplicemente alla cautela e al relativismo. No conflitto. PEACE:

      L'acustica in assoluto, ma è esattamente lo stesso nelle Gearslutzate, è un accrocchio di corsi e ricorsi.

      Quello che era celebrato come superfeego l'anno prima, viene inesorabilmente distrutto l'anno dopo.

      E così si avvicendano regie LEDE, RFZ, non environment, diffusori sì, diffusori no, e bla bla bla.
      E chi più ne ha più ne metta.

      Probabilmente la verità sta nel mezzo. Io invito GRANDEMENTE all'approfondimento e in particolare, in un forum in cui ormai l'home recorder può avere accesso ad informazioni molto toste, più dei cosiddetti professionisti, o pri pri pri o pro pro pro, potrebbe essere utile cominciare a sfrondare le cacchiate e cominciare a parlare di cose serie, con serenità, dalle basi.

      Almeno eviteremmo di parlare, come è capitato a me recentemente, di parlare, sull'idea di un Cliente di Haas Kickers, quando devi partire a correggere una regia da mastering in cui ti mancano, ehm, diciamo tre metri e mezzo per fare il mastering.

      Ossia parli dell'ultimo 2% se va bene, quando hai a terzi d'ottava una devastazione su tre bande adiacenti...

      E' come chiedere o dissertare sulla vernice metallizzata di una Lotus rispetto a una 500 di trent'anni fa.
      E' una pagliuzza che nel contesto non ha alcun senso.

      Gobert. Tu sei competente e ne sai. E anche molto. E più di molti professionisti ben pagati, e non lo dico per piaggeria. Ne sono convinto, fìdati.

      Anziché elucubrare sul LEGO, magari spiega da capo in un thread quali sono le caratteristiche base di una stanza a volume parallelepipedo.

      Poi parli di trattamento broadband e di modi.

      Poi parlerai di trattamento più stretto eccetera.

      Lascia perdere il LEGO. Tutto qui. :D Semplicemente perchè da una foto non è facile capire cos'è e come è fatto, e comunque il LEGO contribuisce all'acustica della stanza per il 5-10%.
      Una stanza misurata da 20K a 80 Hz a +/- 2.5 dB a terzi.

      Sto lavorando sul retro della stanza, che ha un camino (sì... un camino, con due mensole, una alta e una bassa), per portare anche sotto i 100 al top. In buona sostanza ho un bump a +4.5 a 80, sempre a terzi, che tratterà con un risuonatore a massa floscia.

      E siamo comunque già adesso in standard AES.

      Ugualmente, anche se sono completamente off thread, e questo non è il posto:

      Non è colpa di Dan se sulla propria pelle ha provato PER ANNI certe cose.

      E' ovvio che ne sia convinto e voglia diffonderle.

      Anziché vederlo come un antagonismo, per me andrebbe visto come uno stimolo.

      Anche se al 99% ti dice che un Chandler Curve Bender da 5K Euro e rotti ....è una mer*a :D

      Hahaha. Quando capisci PERCHE' te lo dice, secondo me puoi pure progettare una regia da urlo. Perchè in assoluto ha ragione. In relativo forse no :D

      Dan se ci leggi dicci brevemente la tua.

      Gobert, spero tu riesca a leggere tra le righe, sono sicuro.

      E non volevo andare volgarmente sul personale. :D PEACE

      Spingo solo al relativismo, poiché forte convinzione personale - NON ESISTE LA COSA ASSOLUTAMENTE MIGLIORE O LA COSA ASSOLUTAMENTE PEGGIORE - perchè non puoi capire cosa ne ho viste e cosa ne vedo tutti i giorni. Vedo nel 2016 regie progettate LEDE lunghe 5.00 e con speaker liberi.
      Manco fossimo nel 1986.

      Cerco se possibile di diffondere e migliorare il sistema.

      Sono anni che siamo tutti qui in questo forum, e, come dice Mr. Red, probabilmente da un (falso) conflitto esce pure una discussione utile e molto profonda, che può essere vista da più livelli.

      Semplicemente cerchiamo di capirci a vicenda e, se posso, e non è obbligatorio, ad essere positivi.

      Io sono sempre meno in ITA, e non è che vivere di là sia sempre al 100% al top, te lo raccomando...

      Devi assistere per esempio all'antagonismo tra una psicopatica falsa come giuda e drogata persa contro un matto che scorrazza con un Boeing 767. E non è bello per il futuro del mondo...

      Cerco solo di fare informazione, se vengo capito.

      Spero di essere capito.

      Io comunque giocavo a Donkey Kong. :D
      E il primo disco l'ho fatto con l'Atari ST 1040.

      Purtroppo ormai da vecchio lupo, quasi mille anni fa.

      Minchiarola Motorola


      Goodnite

      8) Teetoleevio

      Post Scriptum. Non ho misurato la regia di Spanck prima del trattamento, né visto alcun altro thread su questo. Né qui né su altri forum, non ne avevo notizia e comunque nonnon ho molto tempo.
      E' comunque una regia a massa rigida molto costante, di dimensioni regolari, ergo facilmente simulabile al computer. L'ho misurata solo post trattamento, al buio, davanti a lui. E sono soddisfatto. Credo anche lui. Questa settimana chiudiamo il retro... poi sarà lui a dire come si trova. Questo per chiarezza e completezza di informazione. Perchè più informazioni hai, più capisci e sei sereno. :thumbsup:
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !

      Il messaggio è stato modificata 2 volte, ultima modifica da “teetoleevio” ().