progetto nuova sala prove

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      progetto nuova sala prove

      Sono nuovo, .... cercando sul web vi ho trovato molto interessanti e competenti.
      Pertanto chiedo a voi ... siamo una piccola band di nuova formazione .... abbiamo preso un locale per le prove ....ora dovremmo isolarlo e "dotarlo" di quanto serve .... avete suggerimenti ...grazie a tutti coloro che ci daranno delle dritte (bandi di batteria tastiere basso chitarre ...e archi)

      vi lascio l'immagine unita dell'ambiente ...7m x 5m
      Immagini
      • fotounione.jpg

        180.15 kB, 1,737×748, scaricati 11 volte
      Il primo problema che abbiamo è l'isolamento acustico per non dare fastidio .... sopra c'è un ufficio e intorno abitazioni.
      Pensavo per pareti e soffitto ad un pannello con una attenuazione acustica di circa 150 dB/m e assorbimento di 0,8 ... sicocme ci capisco poco di acustica ... può bastare ?
      ..mentre per il pavimento ho visto varie soluzioni ..... e non riesco a capire quale sia la migliore
      Giuro che se mi indichi un pannello che attenua 150 dB al metro lo vendo alla Nasa e divendo miliardario.
      Detto questo.
      Il primo punto è isolare il soffitto con un contosoffitto autoportante.
      Poi contropareti.
      Se sei controterra, ossia non hai sotto né box, né cantine o altre intercapedini, il pavimento flottante NON è indispensabile.

      Se hai una sala prova con la batteria e vuoi suonare di sera o notte, la necessità di fonoimpedenza è pesante, e non può assolutamente bastare uno o più pannelli in aderenza.

      Devi usare un sistema a secco "scatola nella scatola", e perdi almeno 13-15-18 cm per ogni lato interno.

      Se sai un po' di inglese ti consiglio il sito di Sayers, c'è tutta una sezione con le stratigrafie base.

      Non improvvisare. Purtroppo l'isolamento acustico serio è una brutta bestia.
      E non puoi andare a metà.
      O funziona. E suoni tranquillo quando vuoi. Ed è una cosa che non puoi improvvisare.
      L'acustica delle sale prova o delle sale di ripresa con batteria acustica e abitazioni intorno necessita di molta esperienza apposita e non "EDILE".

      L'isolamento acustico degli studi - e una sala prova spesso ha anche più esigenze e necessità di isolamento rispetto a un'unica sala prova - necessita di esperienza specifica.
      O non funziona. E il giorno dopo se non puoi suonare hai buttato via tempo e denaro.

      Il tutto detto in chiave positiva.
      Documentati. Non avere fretta.
      La realizzazione di uno studio, o di una qualsiasi sala prova, è al 90% progettazione preventiva, e solo il 10% difficoltà di costruzione.

      Non puoi progettare o pensare mentre lo fai. Devi pensare tutto prima. Poi farlo.

      Spero di essere stato utile.

      8) Teetoleevio
      Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
      Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !
      Si purtroppo sotto ho cantine .....

      Il pannello con attenuazione 150db/m è della isover ...si chiama extrawall 4+ mentre l'isover E100 Sg3 arriva anche a 200 dB/m attenuazione
      ...credo siano ogni metro di spessore di materiale ...pertanto uno spessore di 15 cm avrà una attenuazione di 22,5 dB , secondo te è corretto? ...

      ..grazie per il sito .... ci faccio un giro .... anche se inglese zero

      Non c'è una conformazione stratigrafia "base" ...a cui io possa far riferimento...nel caso non bastasse ... gli faccio un altro guscio .interno ...e così via
      Partiamo dal semplice, esistono due modi per bloccare il suono:
      - mettere molta massa. Qui hai due variabili, lo spessore e i soldi. Più la parete è sottile, più per raggiungere questo risultato hai bisogno di molto denaro. E quando dico molto, intendo MOLTO.
      - creare una camera risonante, in grado di smorzare più possibile le onde che premono sulle pareti. La tua stanza deve suonare insieme alla tua band, spesso questo viene rappresentato con l'effetto che ha una molla ad un urto per smorzare la pressione. E' più economico, ma qui la variabili principali sono: conoscenza e capacità tecnica. Devi fare le cose MOLTO bene.

      Considera una cosa, l'isolamento acutico totale è come la felicità, poi aspirare a raggiungerla e impegnarti molto e raggiungere risultati molto soddisfacenti. Ma impossibile con un budget umano una cosa del genere.

      Suonare con una band pestona, con una batteria, avendo un ufficio sopra, può essere molto problematico. Qualcosa passerà sempre, a meno di non avere budget molto grandi. COme dice teetoleevio, progetta prima di fare. Non voglio scoraggiarti, è anche molto stimolante come lavoro, ma va fatto a modo o rischi di buttare molti soldi. Tanto meglio affittarti una saletta prove altrimenti.

      Io l'ho fatto, sono soddisfatto, ma è stata dura.

      Daje, in bocca al lupo. Ho visto la tua richiesta su un altro mio post, ti ho risposto lì. Ovvero qui.

      Swish.
      « è senz'altro il feeling la cosa più importante, la tecnica viene sempre dopo » Billy Cobham