Correzione acustica, fase 2

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Correzione acustica, fase 2

      Un po' di storia: anche grazie a questo forum ho costruito la mia sala prove, con annessa regia. Ho operato un primo lavoro di "sistemazione" acustica della sala, bass trap nei 4 angoli e una decina di pannelli assorbitori broadband autocostruiti, lana di roccia di 12 cm di spessore.
      Ora, batteria allestita, strumentazione e il resto. E' circa un anno che ci suono e l'acustica è buona ma... devo sistemare secondo me ancora qualcosa più di fino. Mi spiego.

      Questa la sala prove, tutte le volumetrie in un semplice 3D. Clicca qui. Come vedere la sala è a due altezze, nella parte più bassa c'è la batteria. Mentre sotto la parte alta normalmente c'è il cantante, spalle alla porta e ampli basso e chitarra più avanti sul centro.

      Metto qualche foto, mi rendo conto che non è facilissimo capire.

      Clicca qui per la vista dalla batteria (tetto basso) verso la porta. Ai lati della porta in fondo si vedono, di nero, i due corner trap da pavimento a soffitto. In rosso 7 pannelli broadband. Altri 2 neri ai lati della batteria si vedono parzialmente.

      Clicca qui per la vista dalla porta verso la batteria. Si vede il tetto più basso, i pannelli rosso di prima, un pannello rosso sull'angolo dietro la batteria e due pannelli neri ai lati della batteria (neri si vedono poco dietro le casse) e ancora dietro due corner trap.

      Vi do una impressione ad orecchio, i bassi mi paiono ben trattati, sento un fastidio sulla pacca del rullante (due alti) che secondo me è dovuta a quel tratto basso non trattato sopra la batteria. Altra cosa che forse merita un trattamento magari è quel frontone dritto in alto che si vede sopra dalla seconda foto.

      Sarei tentato di trattare gli alti con qualche piramidale da 8 cm sopra la batteria sul soffitto (senza riempire, ne metterei un po', suonarci e capire l'effetto che fa). Mi sto chiedendo però se non serva un diffusore, piuttosto che un altro assorbitore, magari proprio su quel frontone alto.

      Detto questo ho un microfono per riprese acustiche, ho fatto qualche prova, ma sul lavoro di fino per me è difficile capire cosa misurare e dove.

      Pubblico tutto questo per capire se avete qualche consiglio da dare o prova da farmi fare (magari ripresa col microfono e roomeq) per capire meglio come agire. Non voglio fare una cosa maniacale, il risultato, già ora, vi assicuro che è molto meglio del 90% delle sale prove dove ho suonato in 25 anni di onorata carriera da batterista nelle più disparate band (da jazz a prog metal).

      Grazie a tutti per ogni osservazione, dubbio, perplessità o consiglio.
      Swish.
      « è senz'altro il feeling la cosa più importante, la tecnica viene sempre dopo » Billy Cobham
      Grazie @MrRed per la risposta (almeno non mi sento solo), attualmente nella saletta non ci sono piramidali (ho già detto un categorico NO) e suona piuttosto bene.

      Ho solo quel soffitto sopra la batteria (piuttosto basso) che mi fa eco sui piatti che emettono su una frequenza (centrale) piuttosto alta. E' un riflettore diretto, il classico specchio per le frequenze alte. Ma non so se mettere un assorbitore per le alte o mettere un diffusore che invece mi scompone la riflessioni prime (il soffitto è liscio). Il piramidale in questo caso mi sembrava un minimo sensato... con che assorbo le frequenze alte?
      « è senz'altro il feeling la cosa più importante, la tecnica viene sempre dopo » Billy Cobham
      si, sto integrando. Ma che mi dici di quel riverbero sul soffitto? Ti spiego, se porto il rullante altrove nella stanza, ovvero cambio punto di ascolto, non lo sento... Come faccio a rendere il soffitto meno riflettente sugli alti?

      Grazie.
      « è senz'altro il feeling la cosa più importante, la tecnica viene sempre dopo » Billy Cobham

      Correzione acustica, fase 2

      Potresti provare con delle broadband fissate sul soffitto, un telaietto, lana minerale da 5/6/7 cm. Se hai bisogno di diffondere puoi sempre applicare una listellatura alla trappola... prova...

      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk

      Correzione acustica, fase 2

      Potrebbe essere un disturbo tipo flutter echo, se non sbaglio in quel punto l'altezza é ridotta
      EDIT: ho visto ora il disegno, dovrebbe essere intorno ai 2,30m. Bassino... ma perche non spostare la batteria?
      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk
      Sì. Esatto, si vede dal disegno. Soffitto è a 2,34 mt ed è perfettamente piano. Spostare la batteria è problematico a livello logistico/organizzativo. Metteteci che si tratta di una stanza nella stanza, ovvero quel soffitto è sospeso su ganci elastici. Capace che per una combinazione di sfiga mi va a risuonare proprio ad una frequenza che si accoppia col mio rullante. Allora faccio così, un piccolo pannello di lana minerale. Devo capire come attaccarlo perchè essendo il soffitto di cartongesso, optavo più per qualcosa incolla bile. Se lo dovessi avvitare dovrei mettere i ganci proprio in corrispondenza dei profilati di alluminio che tengono il cartongesso.

      Provo a vedere se esiste qualche pannello commerciale che fa al caso mio. Se avete suggerimenti... altrimenti per ora grazie.
      « è senz'altro il feeling la cosa più importante, la tecnica viene sempre dopo » Billy Cobham

      Correzione acustica, fase 2

      Se la struttura tiene il peso (verifica bene) puoi usare i tasselli per il cartongesso, tranquillamente. Fissi il telaio con staffe ad elle, magari dall'interno, e poi lana, stoffa e rifiniture varie.

      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk
      Allora, stanotte ho pensato intensamente a questo. @MacGyver, dal tuo nome avresti probabilmente la soluzione al problema. Ma mettiamola così.

      Non mi preoccupare veramente il peso, ma la stabilità e il fatto che non mi piace l'idea di caricare troppo le molle che sostengono il soffitto (già sufficientemente pesante). Se le metto tutte in trazione massima, a questo punto potevo mettere un giunto rigido.

      E poi con la lana minerale, immagino tu intenda di ancorarlo così. Quindi il peso del telaio il fatto che le staffe ad L devono capitare esattamente dove sono in profilati per il cartongesso... insomma... mi è venuto in mente questo.

      Avrete fatto caso che nelle immagini della saletta che ho pubblicato, i pannelli sono appese a dei profili che di fatto sono ancorati sui profili di alluminio. Faccio lo stesso sul soffitto e poi appendo.... non uccidetemi... fibra di poliestere. Il vantaggio che è bianca, come il soffitto, non è irritante come la lana e non va impacchettata (mi risparmio un sacco di lavoro e peso del telaio) e posso facilmente modellarla essendo persistente. Posso farne dei rotoli avvicinati e spessi, oppure "nuvole" accartocciandola... etc... arrotolandola, posso creare anche diverse zone di densità.

      Che mi dite? E' proprio un materiale così pessimo?

      Swish
      « è senz'altro il feeling la cosa più importante, la tecnica viene sempre dopo » Billy Cobham

      Correzione acustica, fase 2

      Prova, ma ne ho sentito parlare solo male (da chi se ne intende). Se vuoi resa in termini acustici ti conviene usare lana minerale (densità 20/40 kg/m2) poi fai tu...
      Per il peso, se fai un telaietto con multistrato di pioppo cosa vuoi che sia? Non é un lavoro complicato, considera tra l'altro che distribuito in piu punti il peso é davvero poco rilevante.

      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk