specifiche lana di vetro - per trattamento studio

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      purtroppo a parte la lana di roccia/vetro non saprei consigliarti nessun altro materiale. Per un motivo o per l'altro ho sentito parlare male di quasi ogni altro materiale.
      Il poliuretano penso sia un possibile candidato, ma è poco efficace. E' a quanto pare importante la distinzione tra il tipo a celle aperte e a celle chiuse, ed inoltre molti materiali in commercio sono altamente infiammabili. Quindi prima di tutto bisogna valutare bene quale prendere (e io non saprei aiutarti). Secondo: da quello che ho letto con il poliuretano fai solo peggio, perché non assorbendo nulla delle frequenze medio basse, ti squilibra ulteriormente il rapporto tra le frequenze della stanza ed hai un assorbimento non lineare.
      In generale, il trattamento deve essere equilibrato proprio per questo motivo: se tu tratti solo una certa zona dello spettro ma trascuri il resto, i problemi e gli squilibri del range non trattato vengono addirittura enfatizzati.

      Un'alternativa ulteriore il Caruso ISO bond:
      don-audio.com/CARUSO-ISO-BOND-…ustikvlies-Schallabsorber

      ma Teetoleevio ne parlava sostazialmente male quanto ad efficacia e, soprattutto, rapporto qualità/prezzo. I prezzi sono fino a 10 volte superiori alla lana... Da quello che ho letto è comunque meglio del poliuretano, ma non ne ho nessuna esperienza diretta. Forse @Paul Rain , credo...

      non saprei come altro consigliarti.
      esatto, l'isobond è uno dei prodotti di cui mi ha parlato. però come hai detto è inefficace e molto caro per quanto fa.
      mi informerò su questo prodotto in fibra di legno, poi un utente del forum mi ha parlato di un prodotto in fibra di canapa che sembra molto promettente.

      farò ricerche e le sottoporrò al mio parente qualificato!
      Gobbetto ti aggiorno su alcune ricerche che sto facendo.

      Il prodotto della Gutex, Thermoflex (pannello soffice in fibra di legno). Ho contattato la Gutex in Germania e ho richiesto il test di assorbimento acustico che non era presente sul sito.

      Queste sono le risultanze a confronto con un pannello equivalente di lana di vetro (in questo caso Knauf tp138). A me sembra un risultato eccellente e completamente compatibile. (Attenzione che il pannello Knauf è 10mm più spesso nel test).
      Immagini
      • Thermoflex vs Knauf Tp138.png

        155.19 kB, 1,366×768, scaricati 4 volte
      eh, questo non ci giurerei... hai già visto se è reperibile in italia e a che costi di spedizione? non sarebbe male fare un test su un singolo pannello prima di comprarne tanto da farcene 10...

      a me non sembra che ci siano rivenditori in italia...
      non ho capito qual'è il problema con la lana di vetro.
      A parte uno spirito ecologico che condivido, se vuoi usare materiali di altro tipo per una questione di salute non farti problemi con la lana di vetro, sopratutto quelle di ultima generazione della ISOVER per esempio.
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons
      Ovviamente concordo. Le uniche cose oggettive che sappiamo sulle lane minerali sono 1) che per l'AIRC non sono cancerogene, e 2) che le fibre devono superare per legge una certa dimensione, espressa in micron, per limitare l'assorbimento attraverso la respirazione. Per me queste sono garanzie sufficienti.
      Le intolleranze allergiche esistono, come per i pollini, le pesche, o quello che vi pare.

      D'altro canto ognuno ha diritto di pensarla come vuole, e percepire un rischio anche dove la scienza ti rassicura...