Trattamento acustico ed insonorizzazione!

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Trattamento acustico ed insonorizzazione!

      Salve ragazzi, mi sto facendo un piccolo studio in una stanza di cui le pareti non superano i 4 metri, quindi non molto grande... adesso mi chiedevo : ma perché si parla di 7/8 mila euro per trattare una stanza così picciola? Cioè io nel mio caso non devo riprendere batteria dal vivo o altro quindi mi basta fare pareti e tetto in cartongesso con lana di roccia... e poi trattare la stanza con dei pannelli sparsi, ma siamo distanti dai 7/8 mila euro... perché?

      RE: Trattamento acustico ed insonorizzazione!

      StudioMusic wrote:

      Salve ragazzi, mi sto facendo un piccolo studio in una stanza di cui le pareti non superano i 4 metri, quindi non molto grande... adesso mi chiedevo : ma perché si parla di 7/8 mila euro per trattare una stanza così picciola? Cioè io nel mio caso non devo riprendere batteria dal vivo o altro quindi mi basta fare pareti e tetto in cartongesso con lana di roccia... e poi trattare la stanza con dei pannelli sparsi, ma siamo distanti dai 7/8 mila euro... perché?
      Non ho capito nulla, vuoi insonorizzare o fare un trattamento?


      Innanzitutto bisogna considerare tre aspetti distinti, ovvero
      1) Isolarsi dall'ambiente esterno per non ricevere disturbi o causarlo.
      2) ripresa.
      3) ascolto.

      La prima presuppone pareti, infissi e pavimenti flottanti, che hanno un certo costo. Poi si aggiunge il costo di dover modificare le eventuali porte esistenti per adattarle al nuovo pavimento.
      Per le riprese basta poco, basta "spezzare" le riflessioni ed echi per non farli intercettare dai microfoni, altro discorso è se si decide di farlo "suonare".
      L'ascolto a mio modo di vedere è la faccenda più complessa. Per fare missaggi e mastering l'ambiente dev'essere "trattato", ovvero misurato da un professionista con attrezzatura adeguata, e modificato in base alle esigenze, e il professionista e i materiali che dovrà mettere hanno un costo.
      E si arriva a quelle cifre, o poco sotto!
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!

      BjHorn wrote:

      Innanzitutto bisogna considerare tre aspetti distinti, ovvero
      1) Isolarsi dall'ambiente esterno per non ricevere disturbi o causarlo.
      2) ripresa.
      3) ascolto.

      La prima presuppone pareti, infissi e pavimenti flottanti, che hanno un certo costo. Poi si aggiunge il costo di dover modificare le eventuali porte esistenti per adattarle al nuovo pavimento.
      Per le riprese basta poco, basta "spezzare" le riflessioni ed echi per non farli intercettare dai microfoni, altro discorso è se si decide di farlo "suonare".
      L'ascolto a mio modo di vedere è la faccenda più complessa. Per fare missaggi e mastering l'ambiente dev'essere "trattato", ovvero misurato da un professionista con attrezzatura adeguata, e modificato in base alle esigenze, e il professionista e i materiali che dovrà mettere hanno un costo.
      E si arriva a quelle cifre, o poco sotto!


      Per isolarsi dall ambiente bisogna mettere la lana di roccia? Considera che a me serve solo per non far uscire musica fuori e non far entrare rumori.. per gli infissi invece? Si devono fare in un modo particolare?

      alefunk wrote:

      StudioMusic wrote:

      Salve ragazzi, mi sto facendo un piccolo studio in una stanza di cui le pareti non superano i 4 metri, quindi non molto grande... adesso mi chiedevo : ma perché si parla di 7/8 mila euro per trattare una stanza così picciola? Cioè io nel mio caso non devo riprendere batteria dal vivo o altro quindi mi basta fare pareti e tetto in cartongesso con lana di roccia... e poi trattare la stanza con dei pannelli sparsi, ma siamo distanti dai 7/8 mila euro... perché?
      Non ho capito nulla, vuoi insonorizzare o fare un trattamento?


      Entrambe le cose...
      C'è gente molto più informata di me sul tipo di materiale da usare.
      So solo che se davvero vuoi isolarti, soprattutto verso fuori, bisogna avere un pavimento flottante che non trasmetta le onde sonore attraverso il cemento.
      Per gli infissi, anche quelli "normali" di alluminio con taglio termico bello grosso e doppio o triplo vetro penso possano bastare per ridurre notevolmente la dispersione termica/sonora.
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!
      dipende ma molte cose.
      - dov'è la tua stanza? Interrato? piano terra? piani intermedi?
      - di cosa sono fatti i muri? il soffitto? il pavimento?
      - cosa hai intenzione di suonare dentro? cose rumorose?
      La cosa più costosa è di sicuro la fonoimpedenza ma c'è da capire se serve e quanto.

      io il mio piccolo home studio ce l'ho nell'interrato di casa mia, sono delle case a schiera che però confinano con pareti adiacenti solo nell'interrato, la mia è una di testa. Lo studio l'ho ricavato dal lato esterno e quindi nessuna della pareti confina col vicino.
      Non ho fatto niente di flottante, 2 pareti su 4 sono in cemento armato ma sono rivestite da una controparete in cartongesso e lana di roccia, le altre due sono in cartongesso (uno strato dal lato interno e 3 dal lato esterno, il terzo ha anche 3mm di gomma caricata).
      Quasi tutto il soffitto è un controsoffitto da 30cm con lana di vetro.
      Praticamente tutte le pareti sono trattate quasi nella loro interezza.
      La mia ragazza non sente niente salvo non sia fuori dalla porta delle studio (che è di quelle tagliafuoco sigillata su tutti e 4 i lati... quindi chiude quasi ermeticamente.
      La questione interessante viene adesso:
      il mio vicino ha deciso di suonare la chitarra elettrica e ha conprato un amplificatore a valvole.
      nonostante suoni effettivamente a volumi relativamente bassi, la stanza (nell'interrato) in cui suona condivide un muro in cemento armato con casa mia... morale: io sento lui che suona in qualsiasi stanza di casa mia, dall'interrato al piano terra e anche al piano di sopra in camera... sento tutto perfettamente, quel'è la corda scordata, quanto lungo è il delay :(
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons

      StudioMusic wrote:

      alefunk wrote:

      StudioMusic wrote:

      Salve ragazzi, mi sto facendo un piccolo studio in una stanza di cui le pareti non superano i 4 metri, quindi non molto grande... adesso mi chiedevo : ma perché si parla di 7/8 mila euro per trattare una stanza così picciola? Cioè io nel mio caso non devo riprendere batteria dal vivo o altro quindi mi basta fare pareti e tetto in cartongesso con lana di roccia... e poi trattare la stanza con dei pannelli sparsi, ma siamo distanti dai 7/8 mila euro... perché?
      Non ho capito nulla, vuoi insonorizzare o fare un trattamento?


      Entrambe le cose...
      Ma nella stessa stanza?