Pattern slat resonator, Newell & company

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Pattern slat resonator, Newell & company

      Ciao A tutti e' da tempo che non scrivo e approfitto quindi per salutare tutti!!!
      Sono in procinto di restaurare la live room del mio studio e per allargare un po' l'immagine mi hanno consigliato di installare dei risuonatori ad alette fisse (slat resonator) con alette da 3,5,7 cm di larghezza seguendo un preciso pattern per la sequenza e le distanze tra le alette ... ora e' da giorni che sto cercando in rete ma non ho trovato una rava a parte 5000 post su gears..... che mi hanno creato un forte mal di testa!!!!
      in teoria la larghezza 3,5,7 cm dovrebbe essere abbastanza standard..... ?( ?(
      chissa' se qualcuno di voi e' in grado di fornirmi qualche link diretto dove trovare il pattern ??
      Normalmente gli slat classici dovrebbero avere alette di larghezza uguale , montati con distanze differenti a seconda del n. primo scelto (1,3,5,7,13 ecc) , ma questi pattern in oggetto evidentemente comprendono piu' n. primi per coprire piu' range operativi ......

      allego un jpeg di esempio giusto per far capire cosa cerco...

      Grazie a tutti e ciaoooooooooooo
      Images
      • slat pattern examples.jpg

        302.28 kB, 1,230×900, viewed 13 times
      ciao, ovviamente chi ti può rispondere meglio di tutti qui è teetoleevio. L'esito delle mie ricerche è stato che gli slat vanno benissimo per riflettere un po' di frequenze alte e non generare un super assorbimento su quelle frequenze, rendendo la stanza 'morta' e poco confortevole. Sono quindi specialmente indicati per le live room come la tua. Ho cominciato ad usarle anche io anche se il mio lavoro è sempre 'work in progress', e funzionano. Sembra però non essere così fondamentale la sequenza di Newell, pensa solo che John Brandt non la usa, e mette i listelli in un pattern assolutamente regolare, con un rapporto 70%-30% tra pieno (slat) e vuoto (superficie dell'assorbitore lasciata scoperta). In teoria la sequenza pseudo random di Newell serve ad evitare il comb filtering che si avrebbe da pattern identici posti specularmente nella stanza. In pratica, lo stesso Brandt sembra fregarsene, e comunque se riesci un po' ad inclinare le trappole poste specularmente (una di fronte all'altra) il problema non si pone.
      Grazie Gobbetto per la risposta....e' proprio il grande @teetoleevio che conoscendo gia' la mia live room mi ha consigliato queste slat con larghezza 3-5-7 ma e' scappato in USA e fino a settembre non ritorna..... :D :D
      e io volevo approfittare della pausa di agosto per lavorare un po.....
      sarei felice quindi di trovare un pattern per poter conoscere sequenza e distanze (tipo appunto Newell) ed evitarmi per lo meno il comb filtering ..... ma in rete non ho trovato nulla......
      te ti viene in mente qualche link io son qua!!!!
      Grazzzzieeeee
      guarda io ti direi di aspettarlo :D
      Soprattutto perchè potresti applicarti a un dettaglio trascurando l'essenziale. Per esempio, sempre da quello che ho letto molti concordano che è meglio lasciare un rapporto tra pieno e vuoto di 70 e 30. La sequenza di Newell risolve il problema del ripetersi di una regolarità eccessiva negli slat, ma d'altro canto prevede una distribuzione 50-50 tra pieno e vuoto (cioè parte coperta da slat-parte non coperta da slat). Alla fine, siccome sia Gervais che Brandt sono per la suddivisione 70-30, ho preferito abbandonare la sequenza di Newell e fare pattern regolari. Cioè, ho dato maggior importanza alla percentuale di superficie coperta rispetto alla irregolarità pseudo-random fornita dalla sequenzaa di Newell. Consulta Teetoleevio su questo punto prima di fare cose a caso... I nomi che ti ho detto, ed altri, concordano che la differenza tra 50-50 e 70-30 è sostanziale. Incide parecchio sul risultato finale (il suono). Anche lo spessore degli slat è importante, e 2 cm è il minimo che ho sentito raccomandare dagli stessi soliti noti.

      comunque, per informazione, avevo annotato questa sequenza di Newell (appunto poi non usata), che considerava listelli di 5, 4 e 3 cm.
      Sequenza di Newell: 534 435 453 534 435

      Ma come ti dicevo, meglio aspettare ;)

      Post was edited 1 time, last by “gobbetto” ().