Dubbio su specifiche lana di roccia

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Dubbio su specifiche lana di roccia

      Mh non sono d’accordo.
      L’assorbimento in gamma alta è già tendente al 100% con un solo pannello (certo dipende dal pannello, ma non introduciamo troppe variabili).
      Aggiungere spessore non aumenta significativamente l’assorbimento sulle alte, che resta più o meno invariato. Aumentare la superficie trattata lo aumenta.
      Aumentare lo spessore aiuta ad allargare il range d’intervento, facendo lavorare I pannelli non solo sulle alte e via via a scendere di efficacia fino alle medie come con 5cm, ma iniziando a farle agire bene anche sulle medie ed in modo sempre più significativo anche sulle basse.
      Chiaro che le sub quasi non le tocchi, a meno di non andare su spessori importanti, ma anche fare una trappola non porosa che lavori efficacemente a 30hz non è cosa da poco.
      Giampiero Ulacco
      Producer - Engineer


      Personal WebSite

      Hologram Studios
      Non so, dico solo che se ne era parlato qui in passato, si parlava di grossi spessori per le basse, e chi era intervenuto diceva che facendo cumuli di lana per cercare di intercettare le basse può provocare anche la controindicazione di assorbire troppo altre frequenze.
      Certamente si parlava di spessori importanti quindi non credo che fare una manciata di pannelli da 10 possa produrre danni particolari, tuttavia il principio chiamato in causa era quello, e appunto si parlava di andare a cercare le basse con elementi specifici e non con blocchi di grosso spessore perché non intaccherebbero solo le frequenze desiderate.
      Ma non vado oltre perché ricordo giusto questo concetto e mi pareva utile citarlo.
      I pannelli da 5 comunque si possono anche sovrapporre, io ho abbondato e ne ho fatti alcuni con cerniere, per usarli a libro, come vocal booth, come paratia all'occorrenza, ma chiusi su se stessi diventano pannelli da 10 e questo permette di sperimentare diverse configurazioni, fare tutto di spessore grosso credo precluda alcune di queste possibilità, creando molto ingombro nelle realtà piccole.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Pilloso wrote:

      e appunto si parlava di andare a cercare le basse con elementi specifici e non con blocchi di grosso spessore perché non intaccherebbero solo le frequenze desiderate.


      Riferendomi a questo punto mi accingo a costruire ( almeno ci provo) pannelli vibranti in compensato..avevo delle domande ma non so se continuare qui o aprire un 'altra discussione..ho letto molte cose a riguardo qui sul forum ma ci sono ancora delle cose che vorrei sapere prima di passare alla pratica..

      csny85 wrote:

      Qui la discussione di dove si parlava (tra l'altro proprio voi due) di come aumentando spessore della lana si aumenta anche la non linearità dell'assorbimento..


      In quel thread parlavo delle anomalie di comportamento di determinati pannelli, andando molto su di spessore. Quindi non 10cm, ma spessori importanti, dato che si parlava di trattamento delle basse per porosità e si parlava di 1/4 di lunghezza d'onda.
      Da me feci delle prove arrivando anche oltre i 60cm di profondità interamente in lana di vetro, notando che ad un certo punto l'incidenza sulle basse diventava trascurabile, mentre altri range (principalmente la zona medio bassa) iniziavano ad avere modifiche particolari, fuori dalle previsioni.
      Ma, ripeto, parlavamo di spessori importanti, non di 5 vs 10 vs 15, magari con bassa resistività.
      Giampiero Ulacco
      Producer - Engineer


      Personal WebSite

      Hologram Studios