Correzione acustica stanza. Dsp-software

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Correzione acustica stanza. Dsp-software

      Salve a tutti.

      Sono quasi determinato a utilizzare un sistema di correzione acustica del mio home studio, atteso che ho già effettuato i trattamenti soliti con bass trap, pannelli risonanti ecc....

      L'utilizzo di software plugin come sonarworks reference o Arc System non mi convince in pieno sia per il fatto che la correzione viene applicata in ambito DAW, e non immediatamente a valle dei diffusori, e sia per il pericolo di fare un export mixdown senza togliere il plugin.

      Pertanto stavo valutando l'eventuale soluzione con minidsp della dirac che agirebbe sostanzialmente dopo l'output della scheda audio e prima dell'in dei monitor.

      Qualcuno ha già adottato tale soluzione?

      E poi un dubbio, se il minidsp non viene alimentato, non interviene con l'equalizzazione correttiva e, quindi, rimane la situazione di ascolto preesistente, oppure non si sente l'audio?

      Grazie per le informazioni

      Inviato dal mio POCOPHONE F1 utilizzando Tapatalk
      Sono un portatore sano di ignoranza.
      Motu 828MKII+ultralite; Icon Qcon Pro G2; MPX1, VoiceWorkplus; UA SOLO610, Apex460, SE4400A; ADAM A7, K240S, Liquid Mix; Yamaha S90ES, Roland Integra7, GEM RP-X; Acuna88.
      Sono dalla tua parte riguardo i plugin di correzione acustica.

      Nello specifico non conosco il minidsp da te citato.

      Se hai
      già effettuato i trattamenti soliti ​
      immagino che non ti soddisfino al 100%, rivaluta i trattamenti gia' effettuati magari affidandoti ad un professionista.

      PAPEdROGA wrote:

      Reazione da una community morta? Se la attacchiamo ad un aquilone durante una notte di tempesta, forse.

      Correzione acustica stanza. Dsp-software

      Il mio è e rimane un home studio, magari un po' avanzato, ma niente di più.

      Ho una stanza abbastanza piccola, ancorché rimodellata con le proporzioni da manuale, e nel limite del possibile (e del budget a disposizione nei vari momenti) ho trattato l'ambiente al meglio delle mie "competenze".

      Purtroppo le dimensioni minime portano dietro problematiche acustiche che falsano l'ascolto (me ne accorgo anche quando strimpello il piano).

      Sono consapevole che l'eventuale correzione del non farà miracoli, ma rimango fiducioso di poter ottenere il massimo in relazione allo stato attuale.


      E proprio in funzione del budget ho visto che i sistemi software plugin hanno prezzi che si aggirano intorno ai 300 euro.

      Sembra che con una spesa più o meno equivalente si potrebbe ottenere un sistema basato su DSP esterno da calibrare solo una volta tramite PC, per poi essere usato autonomamente e in via permanente nella correzione della risposta acustica dei monitor. Almeno fino a quando con si cambia la disposizione interna allo studio.


      Il mio dubbio rimane se allo spegnimento del minidsp dirac l'audio si sente o meno..



      Per fare un paragone con i plugin software, l'audio si sente filtrato o meno a seconda se il plugin è attivato/disattivato.
      Ecco, mi manca sapere se il comportamento con l'hardware è uguale.

      Inviato dal mio POCOPHONE F1 utilizzando Tapatalk
      Sono un portatore sano di ignoranza.
      Motu 828MKII+ultralite; Icon Qcon Pro G2; MPX1, VoiceWorkplus; UA SOLO610, Apex460, SE4400A; ADAM A7, K240S, Liquid Mix; Yamaha S90ES, Roland Integra7, GEM RP-X; Acuna88.
      Tutte le macchine stile DSP, come suggerisce la parola DSP, sono macchine digitali. Nonostante abbiano ingressi e uscite analogiche per funzionare il segnale deve essere convertito prima in digitale e poi di nuovo in analogico. Oppure se entri in digitale deve essere processato e poi convertito in analogico. Se lo spegni naturalmente non può funzionare così come non funziona il routing della scheda audio quando la spegni. Riguardo al concetto generale, la "qualità" dell'ascolto non è solo la risposta in frequenza, ma anche la risposta all'impulso e il decay in relazione alle frequenze. Se sei in una situazione particolarmente compromessa un DSP può più probabilmente spostare un problema ma non risolverlo. Quindi, ad esempio, nel tentativo di modificare la risposta in frequenza andresti a peggiorare impulso e decay.
      Io ti consiglierei di provare semplicemente con un buon plugin sull'uscita e poi, se lo ritieni soddisfacente prendi un minidsp e memorizzi l'eq.
      se vendete il database mi incazzo.
      grazie @DBarbarulo.

      Era quello che supponevo, ma non avevo sicurezza.

      In effetti il tuo suggerimento ultimo, potrebbe essere un buon punto di inizio per una valutazione dei benefici.

      Vedrò cosa succede e vi terrò informati.
      Sono un portatore sano di ignoranza.
      Motu 828MKII+ultralite; Icon Qcon Pro G2; MPX1, VoiceWorkplus; UA SOLO610, Apex460, SE4400A; ADAM A7, K240S, Liquid Mix; Yamaha S90ES, Roland Integra7, GEM RP-X; Acuna88.