scelta acquisto midi keyboard

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      scelta acquisto midi keyboard

      Qualcuno ha mai visto un controller midi keyboard con queste caratteristiche?

      1. Una serie di encoder, slider e pad assegnabili su 16 canali midi indipendentemente per i CC

      1a. Che i pad possano essere assegnati a qualsiasi nota di uno qualsiasi dei 16 canali midi indipendentemente

      2. Una fila di switch di facile accesso per richiamare preset di configurazione midi relativa ai punti 1 e 1a

      3. Possibilità di suddividere la tastiera in zone con timbriche diverse associate a canali midi diversi (almeno 3 o 4 zone, insomma più di 2...)

      4. Che non abbia per forza 88 tasti pesati e pesi un accidente

      5. Che non dipenda da software, ovvero che abbia tali caratteristiche in una qualsiasi DAW (ad esempio usando ableton), ma le mantenga anche se usata senza un computer pilotando un hardware setup via midi.

      E' sogno o realtà? L' Arturia keylab ad esempio è in grado di farlo?
      Rivolgi le stesse domande ad Arturia che produce Keylab.
      Tra l'altro è incomprensibile come non venga prodotta una versione a 76 tasti pesata e/o synth action che soddisferebbe le esigenze di tantissimi musicisti. Misteri del marketing.
      Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum

      N.B. Rispondo a mail o telefonate con quesiti tecnici solo SE ho tempo e voglia
      Per quanto riguarda il punto 3, puoi suddividere qualsiasi tastiera in zone sia con ableton che con altre daw.
      Con ableton crei due o più tracce midi, inserisci in ognuna un instrument rack e un vst, schiacci sul tasto mostra catene (le tre linee orizzontali), schiacci su key e decidi che ottave far suonare allo strumento; per registrarle insieme basta che armi le tracce contemporaneamente e cancelli da ogni strumento le ottave "mute".
      Un altro modo può essere inserisci una traccia midi, inserisci un instrument rack e metti in layer due o più strumenti: con il tasto key, dividi la tastiera in zone/ottave.

      scelta acquisto midi keyboard

      Vi ringrazio per le risposte, in effetti è andata così: ho preso la keylab (che è in grado di fare in effetti quanto speravo) ma l'ho rispedita al mittente con il diritto di recesso. La meccanica non mi ha convinto per niente e mi dava il timore che si potesse rompere da un momento all'altro, sia per i tasti che per il resto. Appena aperta si sentivano già pezzettini di plastica che vagavano all'interno del case. Attualmente sto ancora capendo quale master sia idonea, e in effetti, anche se lo split zone può far comodo, specie quando non si ha un pc, penso che sarei disposto a rinunciarci, come potrei rinunciare anche ad altro, pur di vedere una tastiera veramente seria, synth action o no, ma che sia professionale e a 61 tasti. Non pensavo fosse così ardua la scelta di una master sinceramente.