Tastiera midi per logic pro X? (Requisiti inclusi)

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Tastiera midi per logic pro X? (Requisiti inclusi)

      Ciao a tutti. Sto cercando una tastiera midi da tenere sulla mia scrivania, che funzioni bene su Macbook Pro con Logic Pro X. I requisiti sono:
      -almeno 3 o 4 ottave
      -Tasti di dimensioni standard, assolutamente no tasti piu' stretti del normale
      -Tocco decente, diciamo non pianistico ma neanche troppo plasticoso.
      -Non sono aggiornato e non so se le porte usb-C oggi trasmettono anche i segnali midi ma, se possibile, vorrei evitare di compare anche una interfaccia midi/audio.
      -Possibilmente non troppo pesante
      -Non mi servono necessariamente dei controlli diversi da pitch e modulation wheel.

      Che consigli avete? Vi ringrazio.
      Dipende dal tuo budget :)

      Difatto tutte le moderne con collegamento usb, trasmettono i segnali midi direttamente e a latenza zero. Quindi non hai bisogno di interfacce esterne.

      Poi per qualità a basso costo, puoi spaziare tra Native Instruments, Alesis, Nektar, M Audio.

      Ho toccato con mano (non usata) una alesis, mi pare serie q.. Tasti pesati, compatta e leggera.. Non ti so dire però nulla su reale qualità in risposta.. Prezzo sui 100 euro.

      Ho provato per 10 minuti in negozio una Nektar, mi sfugge il modello, semipesata, ed ho gradito il feeling trasmesso al tatto, le plastiche dei tasti non mi dispiacevano. Mi pare prezzo sui 150 euro.. Dalle parole del negoziante e da quello che si può leggere, mediamente Nektar produce buone master key a prezzi contenuti, quindi senza allungare il discorso, pare siano consigliate.

      Io infine ho comprato proprio questo natale, una Native Instruments Komplete Kontrol A49. Siamo sempre su una semipesata, con meccanica che tenta di emulare la precisione Fatar e per i miei vecchi ricordi sulle Fatar, direi che ci siamo.
      Non è pesantissima, ma nemmeno leggera, 4 ottave, pitch, mod, controlli mappati per ormai qualsiasi daw, più 8 knob mappati per tutti i vst compatibili nks.
      Per 170 euro te la straconsiglio, veramente una bella master keyboard, con ottimo bundle software a corredo.

      Alzando l'asticella sul prezzo, a mio avviso le sempre verdi Studiologic made in Fatar, che montano la meccanica pesata che io preferisco (ma leggendo in giro è considerata comunque il top del top la meccanica Fatar appunto).

      Considero ottime tastiere anche le akai in genere, ma grosse e pesanti.. Un po' più macchine da battaglia insomma, che non temono un uso live.
      Stessa fascia di prezzo (siamo sui 500 euro per una 49 tasti), le native instruments serie S con tasti pesati e meccanica Fatar on board.

      Sono apprezzate anche le M Audio, ma su questo marchio, eviterei la fascia lowbudget (esperienze vissute, molto plásticose, si riempiono di polvere facilmente). Quindi puntare su quei 50 o 100 euro in più, che si notano subito sulla qualità delle rifiniture delle plastiche.

      Tutto sto discorso però, solo per la tua richiesta base.

      Se hai voglia e un po' di tempo in più, ti consiglio di studiati un po' cosa ti offre il mercato odierno, perché ormai tra akai vip e native instruments, ti immergi in un mondo di controllo totale impressionante, che fino a qualche anno fa non esisteva.
      Immagina di poter ricevere in parte il feeling di certi synt hardware, riprodotti in software, e suonabili quasi quasi come gli originali hardware... Intendo la possibilità di manipolare facilmente e abilmente tutti i loro pulsanti, manopole, fader ecc ecc.. Quindi meno mouse e più tastiera.

      Suppongo per ciò che leggo, che il sistema Akai Vip sia il capo della situazione (possibilità di mappatura user friendly, di tutto).
      Mentre la concorrenza di Native Instruments, ti offre un sistema un po' meno flessibile ma certificato tramite la compatibilità NKS.

      Inoltre con questi gioiellini hai pieno controllo delle funzioni base della tua daw... Logic x è compatibile nks, quindi dopo aver collegato la master al Mac, è già configurata e pronta a gestire il flusso di lavoro di logic.. Play, rec, stop, quantize, metronomo, undo, redo, loop, ecc ecc ecc..

      Sembrano utilità sorvolabili, ma ti garantisco che quando le hai, cambia il feeling con il tuo processo creativo.. Molto molto comoda la faccenda.

      Ci sono anche altri marchi, blasonati o meno.. Possiamo dire che oggigiorno la qualità media è ben elevata sui prodotti da 100euro, gli entry level del caso.... Quindi salvo casi eccezionali, qualsiasi prodotto che comprerai funzionerà bene.. Tra i prodotti da evitare in questo settore, c'è proprio behringer, troppe lamentele per prodotti difettosi o risposte approssimative, quindi ci starei alla larga, oltretutto non sono le master key più economiche a mercato.
      Ciao, grazie per la risposta. Si diciamo il prezzo sotto i 200 euro. Carina la Native Instruments Komplete Kontrol A49.
      La Alesis V49 (non la q) ha i tasti tipo piano, che non mi dispiacerebbero, visto che il piano e' il mio strumento principale. Adesso approfondisco meglio la faccenda, ma almeno ora ho un punto di partenza. Poi se ti viene altro in mente, scrivi pure. Grazie ancora
      Se parli di pianoforte, devi verificare anche se ti serve o meno l'aftertouch... O sotto i 200 euro, se puoi accontentarti a non averlo.

      Le Kontrol serie A, non hanno aftertouch.. La meccanica è un progetto fatar, ma non è fatar.. Oltretutto sono semipesate..belli i tasti, bella la meccanica e la precisione, ma semipesata.

      Alesis q, se non erro (bisogna verificare), è pesata ed ha aftertouch.

      Akai MPK pure loro bellissime (per i miei gusti), e dovrebbero avere aftertouch...

      Studiologic, magari usata, escono dagli stabilimenti fatar, tasti pesati aftertouch ecc ecc ecc... Per chi cerca il pianoforte, penso che nulla possa sostituire Studiologic sulla stessa fascia di prezzo.

      Se invece vuoi sborsare 1000 e più euro.. A beh allora di scelta ne abbiamo, e tutta con meccanica fatar, pure premium.. :)

      Comunque.. Essendo un oggetto molto personale, native e akai si trovano facilmente nei negozi, anche alesis sono diffuse.. Ti consiglio di metterci le mani sopra prima di decidere..

      Composition86 wrote:


      La Alesis V49 (non la q) ha i tasti tipo piano, che non mi dispiacerebbero, visto che il piano e' il mio strumento principale. Adesso approfondisco meglio la faccenda, ma almeno ora ho un punto di partenza. Poi se ti viene altro in mente, scrivi pure. Grazie ancora


      Ciao,
      ho l'Alesis V49 e posso dirti che sulla carta è una buona master, per i tasti pesati e per i numerosi controlli facilmente mappabili.
      Purtoppo però i tasti hanno una meccanica davvero cheap, non reagiscono bene alle micro dinamiche e i tasti neri sono molto legnosi al tocco. Io ho risolto smontandola e ingrassandola dentro ma insomma, non è che sia proprio il massimo se il tuo obiettivo è ritrovare il feeling del pianoforte.
      Afex
      "togliendolo il limiter ho ottenenuto lo stesso volume percepito con un saturatore ed un comp e mi si e' aperto un mondo!
      Il brano suonava molto piu' "potente" e pulito; sembra un'altro mix ora,un ulteriore passo in avanti.
      ...il limiter mi alterava la percezione delle frequenze." Dal Thread "Infinite Sins".

      Afex, promotore delle campagna "togli anche tu il limiter dal master" :thumbup:

      fusionplus wrote:

      Se parli di pianoforte, devi verificare anche se ti serve o meno l'aftertouch... O sotto i 200 euro, se puoi accontentarti a non averlo.

      Le Kontrol serie A, non hanno aftertouch.. La meccanica è un progetto fatar, ma non è fatar.. Oltretutto sono semipesate..belli i tasti, bella la meccanica e la precisione, ma semipesata.

      Alesis q, se non erro (bisogna verificare), è pesata ed ha aftertouch.

      Akai MPK pure loro bellissime (per i miei gusti), e dovrebbero avere aftertouch...

      Studiologic, magari usata, escono dagli stabilimenti fatar, tasti pesati aftertouch ecc ecc ecc... Per chi cerca il pianoforte, penso che nulla possa sostituire Studiologic sulla stessa fascia di prezzo.

      Se invece vuoi sborsare 1000 e più euro.. A beh allora di scelta ne abbiamo, e tutta con meccanica fatar, pure premium.. :)

      Comunque.. Essendo un oggetto molto personale, native e akai si trovano facilmente nei negozi, anche alesis sono diffuse.. Ti consiglio di metterci le mani sopra prima di decidere..

      Alla fine ho preso la NI Kontrol A49, ho trovato buoni feedback in generale e soprattutto pare si integri molto bene con Logic Pro X, come avevi anche detto sopra. Ho visto un video dove ci controllavano tutto, anche la posizione sullo score editor, diciamo che questa cosa mi ha fatto decidere.

      Afex wrote:

      Composition86 wrote:


      La Alesis V49 (non la q) ha i tasti tipo piano, che non mi dispiacerebbero, visto che il piano e' il mio strumento principale. Adesso approfondisco meglio la faccenda, ma almeno ora ho un punto di partenza. Poi se ti viene altro in mente, scrivi pure. Grazie ancora


      Ciao,
      ho l'Alesis V49 e posso dirti che sulla carta è una buona master, per i tasti pesati e per i numerosi controlli facilmente mappabili.
      Purtoppo però i tasti hanno una meccanica davvero cheap, non reagiscono bene alle micro dinamiche e i tasti neri sono molto legnosi al tocco. Io ho risolto smontandola e ingrassandola dentro ma insomma, non è che sia proprio il massimo se il tuo obiettivo è ritrovare il feeling del pianoforte.
      Afex

      Grazie comunque per il feedback, un po' in ritardo, perche' ho optato per la NI Kontrol A49.
      Avevo un'indecisione verso altre tastiere a 3/4 ottave con meccanica piu pianistica, ma dopo giorni di ricerco ho capito che un tastiera con una meccanica fedele ad un piano vero non esiste sul mercato, a meno di andare sulle 76 o 88 tasti. A questo punto in un futuro (abbastanza lontano) mi comprerò anche un piano digitale con un'ottima weighted action, a scopo puramente di registrazione. In realtà ho ancora uno Yamaha P90 a casa dei miei genitori, ma dopo 15 anni credo ormai sia superato. Ad ora mi serviva più uno strumento per inserire le note nel sequencer da tenere comodamente sul tavolo, tra me ed il laptop, spero di trovarmi bene con la A49.