Problema mix Dance/elettronica

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      teetoleevio wrote:

      Gamgam wrote:

      ( nel caso che abbia visto giusto e questa cosa è la base assoluta di un mix ... vi chiedo gentilmente di propormi un testo , una lettura a riguardo perchè moltissime volte si sanno cosa da laureato ma non si sa la base assoluta e questo è uno di quei casi. ).



      Prova a dare un'occhiata qui ... Dave Moulton. Non c'entrano i numeri (+ o - 6dB) o teorie da laureato, peraltro magari obsolete ...c'entra sostanzialmente il contenuto energetico frequenziale nelle varie ottave...

      Come direbbe Mike Stavrou in Mixing With Your Mind .... "Minimum voltage... maximum ILLUSION". Forse il vero segreto dei mix di un certo tipo? ;)

      Meditate gente... meditate...


      Spero di essere stato utile.


      8) Teetoleevio
      Al link che mi hai dato ... arrivando a figure 5... .4 db ... ho capito che mi mancano i 3 pezzi precedenti del puzzle :thumbup: ... era quello che cercavo... grazie ancora. approfondisco .

      anche se potrebbe non riguardare strettamente l'oggetto della discussione se avete domande inerenti a layer .. kick ecc fatele pure. "non chiedete cose come mettere il delay della voce in sync con il sidechain perchè è troppo distante dalla discussione. ( è un esempio eh ).


      Sinceramente si una domanda ci sarebbe. Nel senso:
      Tu per layering della cassa cosa intendi?
      Mi spiego meglio: tu prendi LO STESSO campione di cassa e lo dividi, tramite filtri, in Low, Mid e Hi o scegli PIU DI UN campione e da ciascuno ne "tiri fuori", sempre tramite filtri, la parte che piu ti interessa?
      O magari un mix delle due cose?
      :confused:
      ciao Gam, a mio modestissimo parere hai fatto un buon lavoro, da un ascolto nella mia daw ritengo che l'esempio che hai postato sia stato "finalizzato" visto che ha un rms medio (squared) di -9,5 e un peak - 0,3, ti posso chiedere quali sono i due samples che hai usato in layer per questo kick ? puoi anche non dirlo se lo ritieni, ma magari dirmi solo quello low (che hai abbassato di 6 db) mi farebbe piacere saperlo :)
      come la vedo io:


      i prodotti che hai citato HSM GUETTA e simili sembrano facili ma in realtà alcuni sono dei "capolavori" tecnici, on dico artistici perchè qui è molto soggettivo.

      ma tornando all analisi tecnica:

      Suonano forte; e kissene,,ma sappiamo in fondo che oggi è una caratteristica richiesta dalla label, almeno su certi generi musicali.

      Suonano bene sulle cufie dell ipod: mediobassi giusti e con poco escursione dinamica.

      Suonano enormi sotto 30 40 50 hz: e i sub nei club spingono.

      Suonano chiari senza "ingolfamento" nelle casse medie dai 4" ai 8" di woofer: medio alte pulite, e davvero l'ottima distribuzione sullo spettro dai 800-7000 hz

      Suonano bene in sistemi enfattizzati negli altissimi(Frizzante) e basse, tipo Auto in macchina: non hanno mai troppe basse sui 100 200 hz, o per lo meno le hanno ma sono giuste, chiare, punch. e nel frizzante sono si belli harsh, ma non sforano mai il limite. shelving in mix, con high cut direi...

      In ogni modo per fare coincidere tutto questo con una melodia che funziona, ci vuole davvero una conoscenza dei vari aspetti della musica e produzione non certo entry level. parliamo di concetti High profile. difficili davvero da raggiungere, chi pensa il contrario per me non ha mai provato seriamente con un forte dose di autocritica.

      insomma per come la vedo io credo che sia molto difficile fare coincidere tutte queste "doti" in una persona sola, credo che se vuoi raggiungere quei livelli li, devi iniziare a lavorare in team, dicono che alcuni fanno tutto loro, ma a questo non ci credo, anche perchè ho toccato con mano, e mi sono fatto delle grosse risate. insomma, c'è gente preparata con la cultura per capire quali tasti neri per toccare il cervello nel modo giusto nel club e nella radio ( e sono leggermente differenti), e già fare un crossover tra pop e club devi davvero avere una bella cultura e il contatore delle tue ore in studio deve essere vicino alle 5000 6000 :)
      poi sapere scegliere i suoni giusti sia a livello tecnico che artistico.
      mixare il tutto
      mastering.

      aprezzo tutto il tuo ragionamento e cercare di capire come mai certe cose funzionano in un certo modo. ma magari basterebbe prendere su tutte le tue tracce e andare a sentire (non ho detto mixare) sentire come suonano in uno studio di registrazione professionale con una acustica curata e studiata per davvero, forse ti accorgi subito di 2 o 3 cose che non funzionano sulle tue produzioni , sempre avendo come riferimento il risultato a cui provi a paragonarle, o magari no, e ti rendi conto che avevi solo 3 DB di sub frequency che aggiusti muovendo un fader.


      CONTA cmq più di tutto l'idea, un idea bella suona già bene in partenza e ha un potenziale maggiore, come una bella donna, già da nuda è stupenda se poi la vesti e la trucchi nel modo giusto hai una HIT..o ma cosa dico hai una gnocca :)
      La grandezza dell'uomo si misura in base a quel che cerca e all'insistenza con cui egli resta alla ricerca :smoky:

      gobert4.4pro x64 wrote:

      Gamgam wrote:

      tagliano verticalmente il kick da 50 in giù senza pietà ma secondo me molte di queste cose sono non dico fatte apposta per confondere ma poco ci manca. oppure effettivamente loro tagliano come maniaci poi quando mandano il master a qualcuno gli aggiungono una sine con un gate in sidechain e gli danno la botta sotto che il producer non è riuscito a controllare in fase di mix/produzione.
      magari vengo smentito da un M.E. ma non credo proprio che in fase di mastering si facciano operazioni drastiche di quel tipo!!almeno a certi livelli o in assenza di errori così macroscopici tanto da fargli fare del lavoro extra...
      piuttosto, un conto è inserire un filtro a tot. dB/ottava ma questo non significa che sotto non ci sia niente, anzi....
      inoltre ci sono mille modi e trucchi per far sentire più di quello che c'è....distorsioni armoniche, trucchi del mestiere, tool appositi (mi viene in mente il precision Hz di UA ma ce ne sono diversi), e magari un eq con un piccolo gain in shelv......

      si insomma, le vie del signore sono infinite...
      Ed io sono più che d'accordo e anzi sono perfettamente consapevole della cosa e mai ho detto o scritto il contrario . questo è il mio unico thread in questo forum. Il discorso mio è che non solo si fanno fare il master ma molto probabilmente anche il mix nel 90% dei casi visto che sono convintissimi ( e ribadiscono tutti) taglia taglia... via tutto da 60 in giù senza pietà.... è chiaro che se mandi un disco a finalizzare non ti fanno il mix e quindi non aggiungono proprio niente.. ma se lo mandi a mixare e masterizzare l'operazione da me descritta ha senso e motivo di esistere e comunque sia ... prova a guardare qualche in the studio with e ti rendi subito conto di quello che dico e la prima cosa che ti dicono è "maaaa niente, taglio a 48db/ottava da 50 in giù eppoi prendo un kick della vengeance" cosa che per me è una cagata.

      MrRed wrote:

      Ho ascoltato il sample ma non ho sentito altro che un maggior controllo delle basse che si può ottenere in tanti modi.
      E se fossi partito da due campioni con pochi bassi come avrebbero funzionato i -6 db?
      Di solito i sample sono già belli carichi di basse che, sommate, creano un eccesso di energia nelle frequenze bassissime.
      Che si debbano tagliare è fuori di dubbio ma ogni suono e ogni sound che vuoi ottenere implicano un lavoro di mix a cui si può arrivare con tecniche diverse.
      Se vuoi crederci tu nelle regolette magiche fai pure, ma imho sarebbe meglio evitare di diffondere falsi miti.
      Per non parlare dei dj producer superstar che, giustamente, mica i dischi se li missano e masterizzano da soli......
      e 2... falsi miti io "zero leggi meglio" ho detto l'esatto contrario.. è per questo che Grillo qui in italia è un povero coglione.

      guarda non offenderti sarai preparatissimo però ho leggi i miei post e mi rispondi dopo qualche ora e quindi ti dimentichi quello che ho scritto oppure non riusciamo a comunicare. Se fossi partito da sample che hanno poche basse che cosa avrei dovuto controllarle a fare o abbassarle per quale motivo ?.
      è ovvio che sono partito da sample con qualche db di basse in più ma ho già spiegato tutto e non ho voglia di scrivere nuovamente. Il discorso è che i mix odierni di questa gente hanno presenza di basse pari a ZERO in ascolti come woofer ed esce solo l'attacco del kick e mi chiedevo il perché visto che ho trovato il modo di ottenere il medesimo risultato ma che con molta probabilità senza una conoscenza basica del PERCHè sono riuscito ad ottenerlo non riuscirò ad ottenerlo in altre composizioni/mix.

      Va bene l'esperienza.. il manico.. i trucchi .. la roba.. la stanza. le macchine.. il nome .. la fiducia.. ma qualche cosa di scritto nero su bianco trattandosi di una scienza e di fisicità del suono che gioco forza entra in contatto con un ambiente DEVE esserci.. nun ci so' palle.

      Io non credo in nessuna regoletta e quello il discorso ma mi rifiuto di credere che non ci siano delle conoscenze tecniche da avere per affrontare un determinato probòema se manifestato/riscontrato.

      DaveBeat wrote:

      Gamgam wrote:


      Ma in realtà ogni video dei cosiddetti ( Master class Producer ) in future music/in the studio with... tagliano verticalmente il kick da 50 in giù senza pietà ma secondo me molte di queste cose sono non dico fatte apposta per confondere ma poco ci manca. oppure effettivamente loro tagliano come maniaci poi quando mandano il master a qualcuno gli aggiungono una sine con un gate in sidechain e gli danno la botta sotto che il producer non è riuscito a controllare in fase di mix/produzione.

      secondo me bisogna fare occhio a cosa ti fanno o ti vogliono far vedere su youtube o su sti video dove fanno diventare idoli sti ragazzi perchè secondo me è tutto un mettersi d'accordo sul cosa e sul come farlo vedere.

      Una dimostrazione di questo è il fatto che una cosa semplice come dire: ( niente... ho scelto una scala e non uscendo mai da quella e strimpellando c'è uscita una melodia" non mi pare chissà quanto accademico o filosofico o difficile da dire, invece il più delle volte alla domanda ( ma dove prendi le tue melodie ??) la risposta è: Ehhh boohh non so ... cioè non saprei dipende .. una passeggiata nel parco... un gelato con la mia ex... mentre pettino il cane..

      cioè si inventano delle puttanate immonde per far vedere che sono dei fighi ma del pezzo che si presume preso in esame non ti raccontano proprio nulla e anzi fanno in modo che a tutti deve essere chiaro che loro ( hanno ) la macchinina rossa con la cappotta gialla ( ...altrimenti ci arrabbiamo ) che sono dei geniacci assoluti e che hanno delle ideooonee e non sbagliano mai una melodia o un basso.

      in conclusione questi le cose che riguardano il sound design o come fare realmente certe cose non te le diranno mai e poi mai e appunto mettono in giro roba sui forum che boh non si sa nemmeno perchè esista ed ecco che abbassano anzi praticamente azzerano totalmente la concorrenza emergente mandandoli indietro di 15 anni... con l'arrivo di tutte ste plugin alla portata di tutti qualche cosa dovevano inventarsela ovviamente .



      Questo accade semplicemente perché tutti questi "artisti" non compongono loro i propri brani ma si rivolgono a chi lo sa fare e a chi ha voglia di farlo.
      Mi riferisco ai "ghost writers" che per un po' di soldi (a volte pochi, a volte molti) realizzano l'intera produzione al cliente. Tutto questo restando nell'anonimato ovviamente!

      Parlo per esperienza personale ;)
      Mai detto il contrario e appunto la mia critica è proprio su questo , cioè , la disonestà nel farsi grandi quando invece non lo si è ma si hanno mezzi e in qualche modo si è riusciti ad avere supporters perchè obbiettivamente un pezzo come Symphonica di nicky romero è merda. fatto con il culo.

      un pezzo come She Wolf e titanium oltre ad essere una mezzo miracolo tecnico ha anche una composizione molto ben progettata e ragionata... più che ragionata.

      Un pezzo come Don't you worry child ... non ne parliamo nemmeno.
      Un pezzo come If i lose myself anche... Lose my mind pure. Just one last time prova a sentirlo suonare con un funktion one e poi mi dici.

      Post was edited 1 time, last by “Gamgam” ().

      MrRed wrote:

      Ma infatti.....
      Un dj di questa tipologia è sempre in giro per club per mettere 4 dischi a 80-100mila euro a serata, ma dove vuoi che trovi il tempo di scrivere, arrangiare, registrare, mixare e masterizzare un disco? :D
      Ci sono gli staff per queste inezie.....
      hanno portatili e tutto il necessario sempre dietro (guetta ha un aereo privato) e con molta probabilità diversi studi sparsi nelle location che batte di più. Los angeles, ibiza, miami, mosca, parigi. stoccolma.
      Il più delle volte la roba nasce in macchina in 1 ora e mezza di tragitto tra albergo e aeroporto ( ma facciamo cosi anche noi ). poi è chiaro che viene portato avanti in diversi periodi/mesi. certo avrà PR , managers , a&r , addetti stampa , ecc ecc ecc.. uno dei musicisti più preparati in assoluto sempre con lui e amico di Garroud (dici cazzi) ha il numero di cellulare di Usher che se gli fischia in un disco è USHER non un cretino uscito da ICSFACTOR. anche battesse tastiere nel muro ormai è Guetta. Ma credimi e te lo dico perchè l'ho vissuta ad un master class organizzato da uno sponsor mente ero ad ibiza.. ( persona squisita e mai pensavo ad una cosa del genere) non pensare che abbia qualcuno che perde le giornate a farle suoni ecc ecc perchè una porcata del genere funziona ed è pratica comune solo qui in italia. e conosco un bel pò di gente di persona con cui ho lavorato.

      Per stessa ammissione di un grosso produttore che in questo momento è tra i più forti da almeno 5 anni: ( non è così, se un domani chi mi fa la roba mi muore in un incidente o mi lascia, o non vuole più farlo io che faccio ?) esempio tragico ma sensato.

      il discorso è che un produttore del calibro di Guetta (1) ha un template già pronto che dura da anni a cui mette le mani ed in 30 minuti ha già una bozza che per uno normale è un pezzo già in stampa con incassi sicuri già realizzati... e 2 fa una telefonata e glielo rimandano che suona anche sott'acqua. solo perchè è Guetta.

      DaveBeat wrote:

      Esatto, e la faccenda non riguarda solo i big ma anche molti dj/producer emergenti con grossi budget.
      Vedi Alesso. Vedi Avicii.

      Fab86 wrote:

      teetoleevio wrote:

      Gamgam wrote:

      ( nel caso che abbia visto giusto e questa cosa è la base assoluta di un mix ... vi chiedo gentilmente di propormi un testo , una lettura a riguardo perchè moltissime volte si sanno cosa da laureato ma non si sa la base assoluta e questo è uno di quei casi. ).



      Prova a dare un'occhiata qui ... Dave Moulton. Non c'entrano i numeri (+ o - 6dB) o teorie da laureato, peraltro magari obsolete ...c'entra sostanzialmente il contenuto energetico frequenziale nelle varie ottave...

      Come direbbe Mike Stavrou in Mixing With Your Mind .... "Minimum voltage... maximum ILLUSION". Forse il vero segreto dei mix di un certo tipo? ;)

      Meditate gente... meditate...


      Spero di essere stato utile.


      8) Teetoleevio
      Al link che mi hai dato ... arrivando a figure 5... .4 db ... ho capito che mi mancano i 3 pezzi precedenti del puzzle :thumbup: ... era quello che cercavo... grazie ancora. approfondisco .

      anche se potrebbe non riguardare strettamente l'oggetto della discussione se avete domande inerenti a layer .. kick ecc fatele pure. "non chiedete cose come mettere il delay della voce in sync con il sidechain perchè è troppo distante dalla discussione. ( è un esempio eh ).


      Sinceramente si una domanda ci sarebbe. Nel senso:
      Tu per layering della cassa cosa intendi?
      Mi spiego meglio: tu prendi LO STESSO campione di cassa e lo dividi, tramite filtri, in Low, Mid e Hi o scegli PIU DI UN campione e da ciascuno ne "tiri fuori", sempre tramite filtri, la parte che piu ti interessa?
      O magari un mix delle due cose?
      :confused:
      Ma proprio no ci mancherebbe solo, sono mica idiota :d hahahahaha
      No io costruisco fisicamente i 2 layer e li accoppio. non uso samples diciamo però che in questi giorni ho affinato ancora di più la cosa. Credo sia questo produrre... ottimizzare ciò che l'istinto ti ha dato.

      No niente filtri, niente eq, niente porcate o insert pieni di 15 plugins da queste cose non tiri fuori proprio nulla... vengono fuori sole se ben bilanciate, riverberate/spazializzate, compresse ed equalizzate nei punti giusti poi sta al design che vuoi ottenere farle sentire con più pakka .. più pancia .. più attacco o avere basse più tonde o una coda hardcore con caratteristica house progressive come ad esempio quella di Martin Garrix - Animals.

      mafigi wrote:

      ciao Gam, a mio modestissimo parere hai fatto un buon lavoro, da un ascolto nella mia daw ritengo che l'esempio che hai postato sia stato "finalizzato" visto che ha un rms medio (squared) di -9,5 e un peak - 0,3, ti posso chiedere quali sono i due samples che hai usato in layer per questo kick ? puoi anche non dirlo se lo ritieni, ma magari dirmi solo quello low (che hai abbassato di 6 db) mi farebbe piacere saperlo :)
      Ma certamente che si scherzi, io sono qui per essere aiutato e quel poco che ho imparato metterlo a disposizione senza indugio alcuno.

      Partiamo dal presupposto che sei l'unico che ha capito ( insieme a teetoleevio che ancora continuo a ringraziare per l'illuminante link messo/mi a disposizione ) che ha capito sia la resa che di quello che parlo e vorrei che fosse ben ben chiaro che io non utilizzo mai kick preconfezionati nelle librerie a meno che non parliamo di goldbaby o riemann ma anche qui pochissima roba e più che altro qualche attacco ma roba ppiccola meno di 30ms.

      Utilizzo non più di 2 layer per House progressive / Elektro Progressive / Tech House o l'emergente influenza hardcore nella house progressive .. vedi animals martin garrix oppure hardwell Lose my religion remix.

      2 layer:
      Top "attacco - tono - eq - uscita dal mix"
      Bottom "punch - lunghezza - accoppiamento al basso"

      Il top è disegnato con piccoli attacchi che non sono più di 50ms presi da clan hat short - tom- legnetti vari. noise dei synth come ad esempio il virus (hardware) magari passati in qualche emulazione analogica/tape dipende da cosa c'è a spettro o cosa non c'è.

      Il bottom è fatto con Buzzism. Ultrabeat. Boom. Drumazon. Oppure la mia tr-808 (hardware) che non sbaglia mai... mai ti dico.

      No, non è finalizzato. il motivo per cui suona cosi è per via del fatto (come sai) che ci sia pochissima roba.. un piano un piccolo basso e una buona plate a convoluzione.

      Io mixo nel comp ... generalmente SSL/VCA oppure Distressor (tutti hardware) ( piano però, solo una punta di guadagno ) oppure un sempre verdissimo API 2500 su soft trust. dipende dalla pasta che si forma nel mix la scelta.

      Post was edited 1 time, last by “Gamgam” ().

      mollyer wrote:


      Io nn riesco a scaricare per ascoltare ...


      Inviato da mio iPhone usando Tapatalk
      Mandami una mail e te lo mando personalmente mi spiace molto che sei interessato e non hai potuto ascoltare visto che l'ho fatto appositamente per te.

      andea19837 wrote:

      come la vedo io:


      i prodotti che hai citato HSM GUETTA e simili sembrano facili ma in realtà alcuni sono dei "capolavori" tecnici, on dico artistici perchè qui è molto soggettivo.

      ma tornando all analisi tecnica:

      Suonano forte; e kissene,,ma sappiamo in fondo che oggi è una caratteristica richiesta dalla label, almeno su certi generi musicali.

      Suonano bene sulle cufie dell ipod: mediobassi giusti e con poco escursione dinamica.

      Suonano enormi sotto 30 40 50 hz: e i sub nei club spingono.

      Suonano chiari senza "ingolfamento" nelle casse medie dai 4" ai 8" di woofer: medio alte pulite, e davvero l'ottima distribuzione sullo spettro dai 800-7000 hz

      Suonano bene in sistemi enfattizzati negli altissimi(Frizzante) e basse, tipo Auto in macchina: non hanno mai troppe basse sui 100 200 hz, o per lo meno le hanno ma sono giuste, chiare, punch. e nel frizzante sono si belli harsh, ma non sforano mai il limite. shelving in mix, con high cut direi...

      In ogni modo per fare coincidere tutto questo con una melodia che funziona, ci vuole davvero una conoscenza dei vari aspetti della musica e produzione non certo entry level. parliamo di concetti High profile. difficili davvero da raggiungere, chi pensa il contrario per me non ha mai provato seriamente con un forte dose di autocritica.

      insomma per come la vedo io credo che sia molto difficile fare coincidere tutte queste "doti" in una persona sola, credo che se vuoi raggiungere quei livelli li, devi iniziare a lavorare in team, dicono che alcuni fanno tutto loro, ma a questo non ci credo, anche perchè ho toccato con mano, e mi sono fatto delle grosse risate. insomma, c'è gente preparata con la cultura per capire quali tasti neri per toccare il cervello nel modo giusto nel club e nella radio ( e sono leggermente differenti), e già fare un crossover tra pop e club devi davvero avere una bella cultura e il contatore delle tue ore in studio deve essere vicino alle 5000 6000 :)
      poi sapere scegliere i suoni giusti sia a livello tecnico che artistico.
      mixare il tutto
      mastering.

      aprezzo tutto il tuo ragionamento e cercare di capire come mai certe cose funzionano in un certo modo. ma magari basterebbe prendere su tutte le tue tracce e andare a sentire (non ho detto mixare) sentire come suonano in uno studio di registrazione professionale con una acustica curata e studiata per davvero, forse ti accorgi subito di 2 o 3 cose che non funzionano sulle tue produzioni , sempre avendo come riferimento il risultato a cui provi a paragonarle, o magari no, e ti rendi conto che avevi solo 3 DB di sub frequency che aggiusti muovendo un fader.


      CONTA cmq più di tutto l'idea, un idea bella suona già bene in partenza e ha un potenziale maggiore, come una bella donna, già da nuda è stupenda se poi la vesti e la trucchi nel modo giusto hai una HIT..o ma cosa dico hai una gnocca :)
      la vediamo esattamente allo stesso modo... difatti ho scelto un paio di nomi a caso :).

      Giro un bel po' e sento sempre la mia roba suonare ma sempre con non troppa tranquillità purtroppo e non sono mai soddisfatto anche se mi dicono il contrario. Credo che non lo sarà mai soddisfatto e forse è un bene conoscendomi se arriverà ad essere soddisfatto il giorno stesso smetto. sono fatto cosi.

      Autocritica... per me una cosa che purtroppo viene valutata troppo spesso e troppo spesso è in primo piano a tal punto da non lasciarmi finire nel 90% dei casi i progetti e questo non è un bene ma forse non è nemmeno un male. Io sono contento di avere un eccessiva autocritica e credo sia una delle doti che bisogna avere specialmente se vuoi fare il musicista/produttore perchè devi pensare in maniera tridimensionale se cosi non è lascia perdere e gioca alle macchinette. ma in questo sono fortunato ma forse esagerato.

      Non si può essere superman e non si può pretendere di ragionare come bassista, come batterista, come chitarrista, come violoncellista, come cantante, come designer... ma la figura del dj/producer prevede un impegno costante su tutti i fronti poi dipende dal grado di dedizione e bravura impegno e fantasia eccellere o meno. Certo avessi Ingrosso come amicone del venerdi sera sarebbe meglio ma non mi chiamo Alesso.

      Sono stato al Metropolis che è un ottimo studio... molto meno bello il denaro lasciatogli ma dovevo rendermi conto di ed in quale realtà vivono certi produttori e capire come suonano i miei pezzi ( appunto ) in studio e se dovevo scegliere mi serviva il migliore. Ho trovato il personale "tutti" molto onesti a differenza della situazione in italia. ( Milano, Roma, Torino.) e mi hanno detto che sinceramente non credevano potessi aver fatto in un ambiente trattato DYI ) i livelli di rms/loudness erano molto più che accettabili. Dicono che sono sulla strada più che giusta ma (secondo loro, con quello che gli arriva) mi manca un discreto 10% per poter andare al (Next Level) e di non seguire la moda ( ma va?) di non sprecare ne soldi e ne tempo a mixare e masterizzare la prima cosa che capita e cominciare a pensare seriamente) di lavorare con persone all'estero di trovare una buona distribuzione digitale con a&r interni e di cominciare a fare roba che sia prettamente da festival/club... niente roba commerciale che non ha senso per ora. di non provarci nemmeno che è tempo buttato.

      mollyer wrote:

      andea19837 wrote:

      Cono mooolto di accordo.
      Anche io. difatti sto valutando se lasciar perdere proprio per la mancanza ( come ho già detto nella pagina precedente di questo thread) di competenze / conoscenze / occasioni qui in italia.

      ( rispondere a tutti è stato traumatizzante per via del limite di 10.000 caratteri ) io proporrei di portarlo almeno a 30.000 se il core lo permette.

      Gamgam wrote:

      e 2... falsi miti io "zero leggi meglio" ho detto l'esatto contrario.. è per questo che Grillo qui in italia è un povero coglione.

      guarda non offenderti sarai preparatissimo però ho leggi i miei post e mi rispondi dopo qualche ora e quindi ti dimentichi quello che ho scritto oppure non riusciamo a comunicare. Se fossi partito da sample che hanno poche basse che cosa avrei dovuto controllarle a fare o abbassarle per quale motivo ?.
      è ovvio che sono partito da sample con qualche db di basse in più ma ho già spiegato tutto e non ho voglia di scrivere nuovamente. Il discorso è che i mix odierni di questa gente hanno presenza di basse pari a ZERO in ascolti come woofer ed esce solo l'attacco del kick e mi chiedevo il perché visto che ho trovato il modo di ottenere il medesimo risultato ma che con molta probabilità senza una conoscenza basica del PERCHè sono riuscito ad ottenerlo non riuscirò ad ottenerlo in altre composizioni/mix.


      Innanzitutto sei graforroico e non offenderti tu ma forse ti sei dimenticato cosa avevi chiesto..... :thumbsup:

      Gamgam wrote:



      Assodato che visto che funziona bene allora va bene... vorrei però chiedere ad un esperto ma giusto per curiosità

      io ho abbassato di 6db perchè ho pensato che trattandosi di materiale che deve essere mono vanno sottratti -3L + -3R.

      è sbagliato ?.. ho è giusto ma mi sono spiegato male e son confuso ?.


      Quello che avevi chiesto è se questo accenno alla matrice mid-side è giusto e lo è.
      Ma è sensato in QUELLA situazione dove hai un eccesso di energia in basso.
      Magari nell'ottica dei template a cui accennavi ( e questa non la quoto perchè cercare nei tuoi interventi è faticoso :D) può anche darsi che vada sempre bene (ma devi scrivere sempre nella stessa tonalità) ma non può essere presa come regola assoluta.
      Quel poco che ho capito in oltre vent'anni di frequentazione di studi e fonici è proprio che ogni mix (e ancora prima ogni operazione a monte del mix) è una storia a se.
      La mia didattica
      Le mie foto...


      Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...

      Gamgam wrote:



      No, non è finalizzato

      grazie per la disponibilità e la risposta, il kick che hai postato come esempio (kick che ritengo ottimo...) cosi com'è può essere usato nel mix (naturalmente abbassando il fader rispetto all'arrangiamento in generale) resta però da vedere se in fase di finalizzazione, si può raggiungere il doppio risultato di portare l'attacco allo 0dbfs senza ovviamente distorcere e nel contempo mntenere il "corpo" senza che in ascolti tipo cuffiette da iPod o monitor HiFi alzando il volume, il kick non si "sdelabri"; hai provato a inserirlo in un mix con relativa finalizzazione ? se sì lo hai trattato nel mix o hai semplicemente abbassato il fader? :)
      Non ho ancora letto tutto il resto del topic,
      scrivo dal'aeroporto per confermare quanto scrissi giovedi a proposito del taglio hp sulle 65, NEL MIO CASO FUNZIONA DI BRUTTO

      Dunque , chiaro che anche di mio sulla finallizzazione ci ho messo un bel po di basse in + del necessario, per far suonare bene l'spl vitalizer

      Togliendo poi le basse con il taglio tutto suona bello compatto, e anzi mi sono trovato a boostare leggermente le basse e le alte al volo (ma non in ableton con il mixer che stava in console)
      ho provato a bypassare al volo l'Hp sulle 65 e subito si incupiva tutto, superbassa-bassa e il resto coperto di cenere...
      dopo me lo voglio riascoltare in macchina per vedere davvero la differenza


      L'impianto per chi interessasse era un Funktion One , non avendoci mai suonato prima avevo molti dubbi, ma ora posso dire solo una parola a proposito:

      <<PORNOGRAFICAMENTE SENSAZIONALE 8) 8) 8) 8) 8) :love: :love: :love:

      dalla consolle non si sente molto a causa delle casse spia, ma appena scendi un'attimo davanti--->!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! e ancora !!!!!!!!!!!!

      Le basse hanno veramente le palle e ti danno quella bella botta fisica tun tun doof doof

      Le alte e le medie, ancora + allucinante, chiare e cristalline, con la stessa identica loudness sottocassa, o 200m piu in la, tecnicamente non me la so spiegare la cosa ma va bene anche cosi, senti il doof delle basse ma puooi parlare senza urlare a squarciagola nell'orecchio degli altri :D

      Vi dico solo, se organizzate eeventi psy, elettronici o quantaltro e avete il budget NOLEGGIATELO!!!! straconviene
      Logic 8, cuffie, microkorg, una tenda nella foresta e due giovani donne
      OUT NOW - FREE DOWNLOAD@EKTOPLAZM ektoplazm.com/free-music/ioon-the-ioonfinite-loop :thumbsup:

      Post was edited 1 time, last by “Whitenoise” ().

      MrRed wrote:

      Gamgam wrote:

      e 2... falsi miti io "zero leggi meglio" ho detto l'esatto contrario.. è per questo che Grillo qui in italia è un povero coglione.

      guarda non offenderti sarai preparatissimo però ho leggi i miei post e mi rispondi dopo qualche ora e quindi ti dimentichi quello che ho scritto oppure non riusciamo a comunicare. Se fossi partito da sample che hanno poche basse che cosa avrei dovuto controllarle a fare o abbassarle per quale motivo ?.
      è ovvio che sono partito da sample con qualche db di basse in più ma ho già spiegato tutto e non ho voglia di scrivere nuovamente. Il discorso è che i mix odierni di questa gente hanno presenza di basse pari a ZERO in ascolti come woofer ed esce solo l'attacco del kick e mi chiedevo il perché visto che ho trovato il modo di ottenere il medesimo risultato ma che con molta probabilità senza una conoscenza basica del PERCHè sono riuscito ad ottenerlo non riuscirò ad ottenerlo in altre composizioni/mix.


      Innanzitutto sei graforroico e non offenderti tu ma forse ti sei dimenticato cosa avevi chiesto..... :thumbsup:

      Gamgam wrote:



      Assodato che visto che funziona bene allora va bene... vorrei però chiedere ad un esperto ma giusto per curiosità

      io ho abbassato di 6db perchè ho pensato che trattandosi di materiale che deve essere mono vanno sottratti -3L + -3R.

      è sbagliato ?.. ho è giusto ma mi sono spiegato male e son confuso ?.


      Quello che avevi chiesto è se questo accenno alla matrice mid-side è giusto e lo è.
      Ma è sensato in QUELLA situazione dove hai un eccesso di energia in basso.
      Magari nell'ottica dei template a cui accennavi ( e questa non la quoto perchè cercare nei tuoi interventi è faticoso :D) può anche darsi che vada sempre bene (ma devi scrivere sempre nella stessa tonalità) ma non può essere presa come regola assoluta.
      Quel poco che ho capito in oltre vent'anni di frequentazione di studi e fonici è proprio che ogni mix (e ancora prima ogni operazione a monte del mix) è una storia a se.
      I template non riguardano ne i suoni ne la chiave nemmeno i samples ma nemmeno la produzione in se ( sempre parlando di Guetta e di questa gente ). i template servono per via del fatto che si conosce già in maniera quasi perfetta gli instruments and i routine/sends/parallel/bus che già sono stati ampiamente utilizzati e sperimentati e raffinati quindi poi è facile sostituire da un pool (già funzioante) di kick o di clap o di snare un suono .. è facile il tweaking di un instruments cambiando giusto qualche cosa ma non è il punto della questione sui templare... il punto della questione sui template è che hanno l'80% del lavoro "noioso" già fatto quindi una volta che in macchina o in albero o al bar o dove gli pare viene in mente un idea la scrivono immediatamente poi la sera la si prova e "segna segna segna" fine. cosi nascono le tracce nell EDM.

      Io so benissimo quello che ho chiesto e non ho mai confermato ne miti ne leggende non sono ne harry potter e manco jim carrey. ho detto l'esatto contrario e anzi ho insistito sul fatto che appunto ci sono un pò troppi miti e un pò troppe leggende.

      La mia (supposizione e solo di questo si tratta) per quel che riguarda la parte mid side era un esempio per "stringere"...


      mafigi wrote:

      Gamgam wrote:



      No, non è finalizzato

      grazie per la disponibilità e la risposta, il kick che hai postato come esempio (kick che ritengo ottimo...) cosi com'è può essere usato nel mix (naturalmente abbassando il fader rispetto all'arrangiamento in generale) resta però da vedere se in fase di finalizzazione, si può raggiungere il doppio risultato di portare l'attacco allo 0dbfs senza ovviamente distorcere e nel contempo mntenere il "corpo" senza che in ascolti tipo cuffiette da iPod o monitor HiFi alzando il volume, il kick non si "sdelabri"; hai provato a inserirlo in un mix con relativa finalizzazione ? se sì lo hai trattato nel mix o hai semplicemente abbassato il fader? :)
      Figurati.
      non ho l'abitudine di postare roba mia , non mi piace e non è ancora ora però capisco le enormi difficoltà che si hanno specialmente sul kick e quindi ho fatto la prima cosa che mi è venuta in mente di 4 bar e poi ho ridotto a 1/2 bar in loop e l'ho postata per il ragazzo che voleva sentirne la resa ma non ho curato nulla.

      Il kick dell'altro progetto è una bomba e la figata è proprio questa del fare il layer del kick perchè nel caso ai qualche problema puoi abbassare o uno o l'altro e non diventi scemo.. tra le altre cose a volte abbassando un bel pò il layer dell'attacco ottieni un kick spettacolare eppure il kick è sempre quello li non tocchi nulla.

      La gente come Guetta che va in giro a mettere 2 dischi per 80 mila euro a serata ( sono 13/15 in realtà e nella migliore delle ipotesi) e che non ha mai il tempo di stare in studio ci mette 20 minuti a fare un pezzo nuovo il problema è che se pubblicasse tutto ciò che gli capita sotto le mani ogni giorno farebbe la fine di un pagliaccio per quello che su 300 idee all'anno ne pubblica 3.

      contrariamente a quanto si pensi il tempo per stare in studio lo hanno e come, e ci passano tanto ma veramente tanto tempo in studio.

      Whitenoise wrote:

      Non ho ancora letto tutto il resto del topic,
      scrivo dal'aeroporto per confermare quanto scrissi giovedi a proposito del taglio hp sulle 65, NEL MIO CASO FUNZIONA DI BRUTTO

      Dunque , chiaro che anche di mio sulla finallizzazione ci ho messo un bel po di basse in + del necessario, per far suonare bene l'spl vitalizer

      Togliendo poi le basse con il taglio tutto suona bello compatto, e anzi mi sono trovato a boostare leggermente le basse e le alte al volo (ma non in ableton con il mixer che stava in console)
      ho provato a bypassare al volo l'Hp sulle 65 e subito si incupiva tutto, superbassa-bassa e il resto coperto di cenere...
      dopo me lo voglio riascoltare in macchina per vedere davvero la differenza


      L'impianto per chi interessasse era un Funktion One , non avendoci mai suonato prima avevo molti dubbi, ma ora posso dire solo una parola a proposito:

      < 8) 8) 8) 8) :love: :love: :love:

      dalla consolle non si sente molto a causa delle casse spia, ma appena scendi un'attimo davanti--->!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! e ancora !!!!!!!!!!!!

      Le basse hanno veramente le palle e ti danno quella bella botta fisica tun tun doof doof

      Le alte e le medie, ancora + allucinante, chiare e cristalline, con la stessa identica loudness sottocassa, o 200m piu in la, tecnicamente non me la so spiegare la cosa ma va bene anche cosi, senti il doof delle basse ma puooi parlare senza urlare a squarciagola nell'orecchio degli altri :D

      Vi dico solo, se organizzate eeventi psy, elettronici o quantaltro e avete il budget NOLEGGIATELO!!!! straconviene</pornograficamente>

      Ho scritto poco sopra del Funktion One. io me lo metterei in studio e ci farei direttamente il pezzo sopra. secondo me non puoi sbagliare.
      si va di caso in caso e in realtà molte delle operazioni che si fanno potrebbero a grandi linee restituire il medesimo risultato ( che comunque non lo è e a lungo andare ci si accorge della minima ma pur sempre importante differenza) che è poi quello che conta
      il mio discorso invece era semplicemente il cercare di capire se c'è una qualche relazione "energetica/volume-trica" da rispettare tra un ipotetico split in 3 parti di un mix "edm" come ad esempio basse medie alte. 3 bande.

      Il punto è che siccome i mix presi da me in esame hanno la stessa identica caratteristica e suonano nello stesso identico modo quasi da poter sembrare dello stesso album "ma non lo sono manco per niente" volevo capire il da farsi perché hanno troppe cose identiche ed in comune tra loro e funzionano tutti in qualsiasi ascolto e sono assolutamente coerenti in tutto a seconda dell'ascolto utilizzato.

      Faccio abbastanza fatica a farmi capire su questa cosa.

      (per quel che riguarda me) in questo momento e su questo mix ho trovato che piuttosto che tagliare le basse visto che ho 2 layer del kick ho semplicemente abbassato il volume di uno dei 2 layer ... niente eq.. e il risultato sull'impianto su woofer su cuffie su casse mono sulla tv sul iphone ipad casse portatile macchina e hifi è stato assolutamente incredibile a tal punto che mixando il kick sembrava essere dello stesso pezzo. ora resta da capire per il mio workflow come replicare in altri mix ma credo di averlo capito ormai perchè funziona su altri progetti di genere diverso.


      c'è però parecchia roba ancora che non mi restituisce il risultato che vorrei e che sento in altri mix.

      Ho avuto la fortuna di sentire un pezzo di Guetta ( non masterizzato ) il pezzo finale suona identico quindi miracoli non se ne fanno o suona o non suona quindi la colpa è del producer. Un consiglio che mi è stato dato è pensare sempre che tutto ciò che fai all'interno del progetto è un (singolo prodotto) con delle caratteristiche come ad esempio un basso ha: linea ,ritmo, suono. e questo vale per tutto il contenuto del progetto anche un bus effetti è un prodotto
      quindi se non produci dei buoni componenti hai voglia a dire che non suona. Questo potrebbe sembrare una fesseria ma ti assicuro che mettersi in un ottica e approcio mentale del genere no è facile è però molto più facile dire.. ma si scegli il suono giusto .

      Post was edited 1 time, last by “Gamgam” ().

      @Gamgam

      interessante sta cosa del -6db/+6db...a casa mia si chiama missaggio! hai presente quella roba che alzi e abbassi i volumi? :D

      e non servono tanti grafici o subwafer,bastano un paio di orecchie allenate...

      prova a fare una cosa: la stesura del pezzo e la stereofonia con i monitor mentre i volumi finali li fai con un paio di cuffie (con ovviamente un riferimento)

      ciao ;)

      Busso wrote:

      @Gamgam

      interessante sta cosa del -6db/+6db...a casa mia si chiama missaggio! hai presente quella roba che alzi e abbassi i volumi? :D

      e non servono tanti grafici o subwafer,bastano un paio di orecchie allenate...

      prova a fare una cosa: la stesura del pezzo e la stereofonia con i monitor mentre i volumi finali li fai con un paio di cuffie (con ovviamente un riferimento)

      ciao ;)
      Ma veramente si chiama missaggio ?. allucinante... ecco dove ho sbagliato in tutti questi anni... forse dovrei cambiare le mie e8b con delle cassine creative che sono più comuni... queste sono di cartone e poi son troppo per mixare queste vanno bene come soprammobile e poi non ci son basse per niente...e per quello che ho comprato i sub 12ho ma domani compro un bel kit creative o trust e butto via i due sub che insieme litigano sempre e si palleggiano il gatto in 4/4 e alla fine fanno solo wooowooowooowoo e non capisco perché mi saltano i tappeti da terra... saranno rotti. ... poi butto via microfoni per i rilevamenti e butto via pure il fonometro calibrato appositamente tanto mi sa che alla fine non mi serve ad un cazzo ... il kit creative di domani lo metto ad orecchio nella stanza tanto con le flessioni sui lobi delle orecchie che faccio il mattino arrivo al pomeriggio bello che allenato... non seguo più nemmeno gli analizzatori tanto basta sentire è chiaro.. dovrei togliere anche tutto il trattamento alla stanza.. porca troia .. ho buttato via 1500 euro di progetto e altri 6mila euro di materiali.. che stronzo.. alla fine bastava avere le orecchie allenate. c'è un parco qui sotto domani flessioni con i lobi delle orecchie che le alleno un pochino che 12 anni 22 ore al giorno non so bastati. . vuoi un comp ssl che devo buttarlo via ? regalo anche 2 uad octa ed un distressor... ho sbagliato porca zozza... ma sai che ci avevo mai pensato...
      oh grazie eh.... finalmente ho la risposta a tutto. MIXAGGIO ecco che cosa era... bom wikipedia che la notte è lunga.

      è per farsi na risata chiaramente.

      Fare i livelli in cuffia ??. uhm. ma proprio no... mi astengo ben volentieri.

      a parte tutto i risultati sono si soddisfacenti per un pubblico medio e le critiche in studio sono più che positive ma non è abbastanza io voglio quello che sento e voglio superarlo ed il come lo sto ancora cercando di capire/studiando.

      per il momento posso dire che i 4 mix provati sabato e venerdi sera sono andati veramente molto molto bene con questa sciocchezuola dei -/+6db ma non è nemmeno la metà di quello che mi aspetto da me stesso e ora che so che si chiama missaggio non mi ferma più nemmeno bruce wayne... al massimo IronMan

      Post was edited 1 time, last by “Gamgam” ().

      Tra le altre cose se a qualcuno potrebbe far piacere approfondire tecniche di Mix potrebbe dare un occhio ad un programma su youtube tenuto e curato da Dave Pensado che si chiama ITL Pensado's Place.
      alcune cose sono datate ( un buon trucco e modernizzare alcune tecniche datate sempre secondo me ) altre invece sono molto interessanti più che altro perchè è lui che è interessante nel spiegare la filosofia e l'approcio che bisogna avere con certe situazioni/tecniche/tipi di materiale e mix. Peccato una cosa cosi non la faccia Ingrosso. dannazione.

      Post was edited 2 times, last by “Gamgam” ().

      Gamgam wrote:

      per il momento posso dire che i 4 mix provati sabato e venerdi sera sono andati veramente molto molto bene con questa sciocchezuola dei -/+6db ma non è nemmeno la metà di quello che mi aspetto da me stesso e ora che so che si chiama missaggio non mi ferma più nemmeno bruce wayne... al massimo IronMan

      Hai risolto 4 mix con la stessa operazione?

      Gamgam wrote:

      Peccato una cosa cosi non la faccia Ingrosso. dannazione.

      Produce, mixa e masterizza da solo?
      La mia didattica
      Le mie foto...


      Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...

      MrRed wrote:

      Gamgam wrote:

      per il momento posso dire che i 4 mix provati sabato e venerdi sera sono andati veramente molto molto bene con questa sciocchezuola dei -/+6db ma non è nemmeno la metà di quello che mi aspetto da me stesso e ora che so che si chiama missaggio non mi ferma più nemmeno bruce wayne... al massimo IronMan

      Hai risolto 4 mix con la stessa operazione?

      Gamgam wrote:

      Peccato una cosa cosi non la faccia Ingrosso. dannazione.

      Produce, mixa e masterizza da solo?
      Si ho risolto tutti e 4 i mix ma probabilmente perchè appunto come ho scritto sopra utilizzando template da modificare all'occorrenza ed avendo già tutto praticamente impostato alla fine le operazioni che fai per modificare il sound/mix/genere del progetto sono proprio poche quindi anche i livelli e i vari bus che uso erano già impostati ed era quasi il medesimo problema in tutti e 4 i progetti. I template te li sviluppi in mesi/anni di prove e ritocchi.
      Dipende anche ovviamente dai suoni modificati i bpm e la chiave della traccia ma niente che non fossa essere rimesso in linea. I template sono lo sviluppo della propria firma... non avere un template sviluppato nel tempo equivale a non avere ne capo ne coda almeno nell'EDM .. poi altri generi non saprei.

      Ad esempio quando ho provato il primo pezzo è piaciuto molto , ma si vedeva, sia la cassa che i giri e il Lead... il secondo progetto messo dopo circa 30 minuti era identico se non per via del fatto che in un posto invece che usare chorus ho usato il phaser e il suono del lead "sylenth1" l'ho ridotto in release e fatto un leggero detune e sul matrix ho dato un rate al cutoff... il commento è stato: stupende sto lead... "ma era lo stesso lead" e solo che poi nell'insieme sembrano altri suoni. Le modifiche che fai sono veramente parziali.

      Ingrosso:
      Ma fanno tutti cosi non è solo ingrosso cioè il discorso che faccio io vale qui in italia ma non fuori... qui in italia si sa che purtroppo si cerca sempre la strada più facile .. siamo napoletani via... non c'è impegno in niente... non c'è umiltà in niente.. non c'è cultura sulla EDM... poi se per qualcuno la cultura sulla dance/elettronica è gabry ponte siamo proprio apposto.

      A me quello che non piace e quando girano troppo intorno alle cose come fanno alcuni ma se vuoi vedere tu stesso come fanno fai molto infretta:

      DeadMau5 è abbastanza conosciuto, ha un programma in streaming live perenne dove lo vedi girato di spalle che suona in studio e gli stessi pezzi escono con regolarità sui vari portali. ma non c'è nessuno con lui e lo fa tutti i giorni. ci sono video da 17 ore consecutive.

      Nicky Romero "Protocol Records Live Session" stessa cosa ma fa un pò il fighetto ma devo dire che è una persona molto onesta .. l'unica cosa è che non è ben chiaro se a volte prende per il culo tipo la storia "come fai le melodie ?". Bastava rispondere semplicemente "conosco la scala di RE , LA e MI". fine.

      In the studio With "è una serie dove i produttori edm spiegano come sviluppano i progetti."

      Hardwell "Studio Session"

      se vai su youtube non finisci più di guardare, trovi anche guetta.



      @teetoleevio.

      Il link che mi hai dato mi sta dando una gran mano. Visto che mi hanno chiesto di postare qualche pezzetto per sentire come vanno i mix con questi accorgimenti lascio un pezzettino x chi interessato. ( non è una traccia in produzione e solo un loop per far sentire come suona l'insieme ) ricordo che non c'è alcun tipo di mastering o chissà quale stratosferica plugin o tecnica. ci sono solo le indicazioni date da teetoleevio.


      un altro esempio. "3 minuti di lavoro in merito alla composizione. non ci vuole moltissimo per fare una traccia EDM per CLUB... poi se vuoi fare una hit commerciale cantata magari spendere più di 3 minuti e ascoltare cosa è uscito è meglio... magari anche avere una cantante che valga qualche cosa e non solo che si lamenti per il delay in cuffia. Qui sto cercando di capire come fare uscire bene le alte come ad esempio nel pezzo Three Triangles "losing my religion remix". ma non è una cosa che produrrò è solo a scopo dimostrativo.

      Mio.
      sendspace.com/file/gn61fu

      Dove mi piacciono le alte in generale "losing my religion remix".
      http://www.beatport.com/track/three-tria…lub-mix/4453290

      Post was edited 2 times, last by “Gamgam” ().

      Piccolo aggiornamento.

      è chiaro che se parliamo di Ingrosso ... fa tutto da solo, probabilmente anche Axwell già angello credo di no.

      Alcuni come Guetta ( sempre che sia necessario ) Nicky Romero e probabilmente Alesso anzi, quasi sicuramente fanno masterizzare la roba da altri.. so per certo che in quella di Alesso viene fatto il master da Ingrosso e probabilmente anche buona parte del mix. Nicky Romero ha detto che ha chi fa i master se necessario.

      Già la roba commerciale di Guetta come ( rest of my life ) personalmente non credo nemmeno lontanamente che abbia fatto tutto Guetta... sicuro ha fatto risuonare tutto e saranno nate anche aggiunte e cambiamenti per essendoci cantanti famosi di mezzo ci entrano in mezzo anche le persone che stanno dietro ai cantanti famosi e la cosa diventa poi grossa.

      Post was edited 1 time, last by “Gamgam” ().