Dubbi per primo mastering!

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Dubbi per primo mastering!

      Salve gente! Non so da che parte cominciare, ma forse dall'inizio è meglio...
      Dunque, con la mia band di musica popolare meridionale (pizziche, tammorriate ecc ecc) abbiamo sentito la necessità di creare una piccola demo di tre o quattro tracce, giusto per avere qualcosa di pronto quando si va a cercar eventi, e ho detto: Visto che è una demo possiamo farla da me che un minimissimo di registrazione ne capisco! (e siccome soldi non ce ne sono per chiudersi in una sala che NON sono presenti in zona hanno accettato con entusiasmo!). Abbiamo cominciato a buttar giù take, le ho editate/aggiustate/intonate ecc ecc e il risultato finale è talmente piaciuto al resto della band che si è deciso di provare a fare un disco. Ma ora si pone il problema del mastering!

      Fermo restando che io preferirei mandare il tutto a qualche sala fornita di buone orecchie ed esperienza (difficilissime da trovare in zona...) vogliamo comunque provare a cavarne qualcosa di buono.

      E allora abbiamo investito BEN 59 euri per comprare dei monitor (il primo che ride lo sbatto fuori dalla classe...) da affiancare ai miei abituali ascolti (cuffie akg k240). Si tratta delle mitiche Edifier. Le ho montate, ho caricato nel sequencer 4 brani di indubbia qualità, ho passato i brani fino ad avere un ascolto "gradevole" per regolare le edifier (e il risultato non è male) e ho cominciato ad ascoltare i nostri pezzi registrati. Il sequencer è SonarX3.

      Per far suonare i nostri brani "decentemente" ho aggiunto SOLO sul master un multibanda, il sonitus, e agendo sui parametri sono riuscito ad avere un suono che ci aggrada abbastanza. Il multibanda è fornito di un limiter, che evita gli sforamenti di picco (in precedenza lavoravo sulle singole tracce per evitare che superassero i 0db). Mi risulta che stiamo a -1 db sul master (ma non ci credo tantissimo...)

      Ora che succede? Succede che l'ascolto risulta buono (o quantomeno sufficiente) ma a dire del cantante e leader del gruppo; "Si sente bene si, ma se alza il volume l'audio distorce", e quindi stiamo studiando qualche soluzione. Ora se volessi mandare il tutto ad una sala per il mastering mi pare di capire di lasciare il file a 24bit e ad almeno -3 db, ma voi, o illustri, che fareste?
      Qualche altra info: Non ho usato compressori nè altro sia prima che dopo le rec su nessuna traccia, le grosse escursioni dinamiche dei brani sono caratteristiche del genere, ho messo solo degli effetti, in genere riverberi e poco altro. Del resto non saprei manco come utilizzare al meglio i compressori inclusi nel sonar, c'ho provato e il risultato non mi piace.
      Aiut!
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!
      ciao,

      il fatto che distorce quando si alza il volume potrebbe essere dato dalla grande escursione dinamica, lui magari tara il volume di ascolto su una parte di pianissimo e quando arriva il fortissimo il suo sitema non riesce a gestire in maniera pulita il volume generato, se il problema è questo l'unico modo che hai per risolverlo è stringere la gamma dinamica che è forse eccessiva, per mandare i brani fuori non ti preoccupare del picco massimo ( basta che non stia in distorsione ), togli il multibanda dal master e esporta a 24 Bit e SR uguale a quello della sessione di lavoro

      ciao

      massi
      BitBazar Srl ( ex cantoberon multimedia )
      Audio Mastering - Sviluppo software - Grafica - Duplicazione CD/DVD/BD

      BjHorn wrote:

      ho passato i brani fino ad avere un ascolto "gradevole" per regolare le edifier

      questo passaggio mi è piuttosto oscuro
      non devi regolare nulla, se quel che ho capito è che modifichi equalizzazione o qualcos'altro, delle casse, perché altrimenti falsi l'ascolto (che di suo sarà già falsato dall'acustica di dove ti trovi)
      devi correttamente ascoltare brani ben fatti e che conosci a menadito e cercare di riprodurne la sonorità con i tuoi, con i monitors così come sono
      Intanto grazie! Proprio perchè "lavoro" in ambiente non trattato ho preferito modificare i monitor in modo da avere un ascolto che più si avvicina alla mia idea di sound, ovvero gli equilibri tra alti medi e bassi. E ho utilizzato un paio di cd che SICURAMENTE suonano meglio di quello che produco io, uno è Scotch di silvestri (ammazza quanto fruscio di fondo...) e un altro di una danese (Hanne Boel) che mi ha regalato il suo cd tempo fa. Anche io avrei preferito non toccare nulla, anche se poi alla fine queste cassette da pc che io chiamo monitor offrono poco da modificare, c'è un potenziometro per i bassi e due entrate (una neutra e una che chiamo da ascolto).
      Passando i brani con l'entrata neutra e bassi al centro l'ascolto generale non mi piaceva, probabilmente a causa dell'ambiente o molto più probabilmente a causa delle casse che utilizzo (59 euri iva compresa...) per cui ho preferito "modificare" passando all'altra entrata e togliendo qualche linietta di bassi. Fatto questo i pezzi professionali suonano benino, e passando i miei cerco di avvicinarmi alle sonorità che sento in quelli professionali!

      Credo che per sentire "bene" i brani pro avrei dovuto modificare l'ambiente dove opero finchè non avessi avuto un risultato discreto e non le casse, anche se non sono certo delle ns10, ma purtroppo questo passa il convento e mi son dovuto adattare! :)
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!
      è profondamente sbagliato modificare l'ascolto in base "a quello che ti piace". azzera tutto, ascolta i brani di riferimento così come escono dai tuoi monitor e poi cerca di riprodurre quel risultato sui tuoi, così potrebbero anche andare bene.
      devi imparare a conoscere le tue casse in base a quello che sono, non in base a quello che vorresti che fossero
      le casse non devono suonare "bene" nell'ambiente, e l'ambiente non deve suonare "bene", deve suonare più neutro possibile in lodo da non influenzare l'ascolto con aggiunte che non fanno parte di ciò che esce dalle casse
      bisogna intanto verificare se distorce per dei limiti dell'impianto, o se distorce in maniera "anomala", su vari impianti....

      normalmente, non sono certo le grandi escursioni dinamiche a provocare distorsioni, a meno che non siano presenti nelle take.....
      ma non possiamo proprio fare nessun discorso utile, se non vengono postate le tracce....
      hai modo di allegare qualche sample esemplificativo??

      Io comunque, nel tuo caso, chiuderei mix e master basandomi su ciò che ascolto dalle cuffie (soprattutto a livello di frequenze).


      Comunque se ci sono dei problemi, non è certo il master a sistemarli....dovete rimettere mano al mix e controllare bene la situazione.
      In genere quando distorce alzando il volume, è un problema di distorsione armonica.
      Pro Tools, Studio One Pro, Antelope Orion 32, Urei LA4, Focusrite ISA430 MK2, DBX 160SL, Tascam MX2424, Tascam da78-hr, Drawmer 1968 Mercenary Edition, Drawmer 441, Sommatore MCI R500, TC Electronics Finalizer Plus, Yamaha NS10, Yamaha HS50, Focal CMS 65, Aphex 204 Aural Exciter & Big Bottom, Schoeps CMC6MK2-MK4, Neumann Km184, Aphex 460, Oktava Mk012, Akg 414Tl2, Audix Drum set.

      barbetta57 wrote:

      è profondamente sbagliato modificare l'ascolto in base "a quello che ti piace". azzera tutto, ascolta i brani di riferimento così come escono dai tuoi monitor e poi cerca di riprodurre quel risultato sui tuoi, così potrebbero anche andare bene.
      devi imparare a conoscere le tue casse in base a quello che sono, non in base a quello che vorresti che fossero
      le casse non devono suonare "bene" nell'ambiente, e l'ambiente non deve suonare "bene", deve suonare più neutro possibile in lodo da non influenzare l'ascolto con aggiunte che non fanno parte di ciò che esce dalle casse[/quote
      Ho postato un video qualche giorno fa, sempre relativamente alla "demo", e credo pure che la conversione in video possa aver modificato l'ascolto finale, ma insomma, se ci sono errori penso si sentano comunque! youtu.be/4NwbID0MWR8

      Il genere è mooooooolto distante dai vostri abituali ascolti, ma giusto per farvi sentire che sto combinando!
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!
      Ahhhh, che figata 8o
      l'ho ascoltato da iPad, quindi non posso giudicare, anche se mi sembra ci sia qualche problema un po' macroscopico i zona medio-bassa...

      quando accendo i monitor provo ad ascoltarla meglio...
      Per integrare il tuo prossimo ascolto "prof", anche io sento una lacuna nelle medie, e inoltre la chitarra (una acustica) è volutamente "metallica" perchè dovrebbe imitare la sonorità della chitarra battente, un tipo di chitarra in voga nella musica popolare del sud, con cassa piccola e foro semi chiuso, con 4 corde metalliche tutte dello stesso spessore.
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!

      Dubbi per primo mastering!

      Secondo me è un buon lavoro anche se c'è una parte di "flauto" un po' troppo pungente . Un minuto circa dalla fine .. Ho fatto solo un ascolto veloce in cuffia non troppo economica, .. Assottiglierei un pelinoino le voci, se sono state boostate le loro frequenze sul master alzerei di un pelo il valore Q.

      Post was edited 1 time, last by “mollyer” ().

      Per me è bello così!!! Molto coerente!!
      Pro Tools, Studio One Pro, Antelope Orion 32, Urei LA4, Focusrite ISA430 MK2, DBX 160SL, Tascam MX2424, Tascam da78-hr, Drawmer 1968 Mercenary Edition, Drawmer 441, Sommatore MCI R500, TC Electronics Finalizer Plus, Yamaha NS10, Yamaha HS50, Focal CMS 65, Aphex 204 Aural Exciter & Big Bottom, Schoeps CMC6MK2-MK4, Neumann Km184, Aphex 460, Oktava Mk012, Akg 414Tl2, Audix Drum set.