Ho bisogno di consigli sul mixaggio

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Ho bisogno di consigli sul mixaggio

      Salve a tutti, sono un produttore alle prime armi e avrei bisogno di dritte sul mixaggio.
      Utilizzo la (putroppo) demo di FL Studio 11.
      Principalmente produco hip hop/rap, ma ho sperimentato anche la Dubstep.
      Fino ad ora ho sempre utilizato dei bassi sintetici, ma ho fatica ad amalgamarli con le melodie principali.
      Nelle mie basi mi piace mischiare diversi strumenti,ma alla fine viene qualcosa di assurdo (nel senso negativo).
      Ho molti dubbi su come mixare, non so propio usare il compressore anche se ci ho smanettato un po'.
      I miei interrogativi sono:
      1)L'ecqualizazione si fa su ogni traccia o solo sul master?
      2)Come posso amalgamare strumenti di orchestra con chitarre bassi ecc...?
      3) Se la melodia principale è della chitarra, le note del basso devono esseresimili? So già che sto dicendo stronzate, perdonate la mia ignoranza
      ribenvenuto; stabilito il tuo campo di azione (o non-azione ^^ ) conviene cominciare dall' ABC, piuttosto che da quesiti un po' generici come quelli che hai espresso
      la cosa migliore che potresti fare, secondo me, è postare dei piccoli estratti dei tuoi brani e cominciare ad affrontare singoli aspetti (ad esempio, appunto, l'incastro tra cassa e basso che da solo potrebbe occupare un trattato).
      una cosa che ti sconsiglio vivamente è affrontare missaggi complessi senza avere le basi. comnicia da poche tracce e cerca di capire l'iterazione tra i vari suoni, l'effettistica e perché no l'arrangiamento. anche solo cassa e basso appunto per iniziare
      ciao premetto che quoto quello che ha detto barbetta.

      Anche io ti consiglio di iniziare proprio dalle basi e non addentrarti in cose complicate almeno finchè non avrai un pò + tue certe consocenze.

      La prima cosa è magari quella di studiare un pochino la musica e l'armonia.
      Molto se non tutto delle relazioni tra gli strumenti è dato proprio da un corretto arrangiamento (poi anche dal mix ma se dietro non c'è un arrangiamento fatto bene il mix non può nulla se non togliere delle tracce).

      Cerca di lavorare in modo semplice, cerca di non over-produrre ma di usare , almeno inizialmente, pochi strumenti ma che siano funzionali tra di loro e pre il brano.

      ;) ;) ;)
      ...si chiama Mix e non Fix
      Grazie ad entrambi per le dritte. :)
      In effetti dovrei cominciare dall'ABC.
      Ad esempio ho spesso difficolta con il basso, le bass lines come devono essere disposte rispetto alla batteria?
      Cioè esiste una regola o uno standard o è una cosa fatta ad orecchio?
      Probabilmente l'ho pure gia fatto bene , ma vorrei essere sicuro di averle incastrate bene.
      Per arrangiamento cosa intendete?
      E le nozioni teoriche le posso trovare da qualche parte?
      Rinnovo il mio dubbio sull'equalizzatore, si utilizza solo sul master?
      Diciamo che l'equalizzazione nel mixaggio ha molteplici funzioni.
      Essa va usata dove se ne ha la necessità.
      Quindi può essere usata su tutte le tracce o solo su alcune...e magari anche sul master..ma questo magari in un secondo momento.
      Potresti iniziare con l'utilizzo dell'equalizzazione passiva sulle tracce che necessitano di una sorta di pulizia, cioè per togliere difetti o risonanze strane.
      Poi col tempo imparerai ad usarla anche in modo additivo e per creare piani sonori....ma meglio fare un passo alla volta..!
      Pro Tools, Studio One Pro, Antelope Orion 32, Urei LA4, Focusrite ISA430 MK2, DBX 160SL, Tascam MX2424, Tascam da78-hr, Drawmer 1968 Mercenary Edition, Drawmer 441, Sommatore MCI R500, TC Electronics Finalizer Plus, Yamaha NS10, Yamaha HS50, Focal CMS 65, Aphex 204 Aural Exciter & Big Bottom, Schoeps CMC6MK2-MK4, Neumann Km184, Aphex 460, Oktava Mk012, Akg 414Tl2, Audix Drum set.
      Per l'eq sul master o no non esiste una regola, certo che se devi correggere il suono di basso lo fai sul canale del basso non sul master, o magari si utilizza raggruppare tracce in bus separati ad esempio, drum con tutti i canali della batteria, guitars con tutte le chitarre,basso, voce, cori...e magari su questi subgruppi è possibile inserire un eq per modellare il suono di un intero gruppo di tracce, sul master magari può essere usato ma per altre funzioni....se stai iniziando a missare ti consiglio di capire come si utilizza un eq e le differenze tra i diversi tipi e fare delle prove partendo da singoli strumenti e dai subgruppi...ah ultima cosa, cerca di non ascoltare troppo in "solo" uno strumento quando lo equalizzi (a meno che non si tratti di togliere risonanze e sporcizie varie) perchè vanno più o meno sempre equalizzati nel contesto, tipo se devi incastrare cassa e basso almeno ascoltali anche insieme e vedi cosa cambia alla cassa equalizzando il basso...è un esempio eh...il discorso è luuuungo sull'equalizzatore :)
      Per me l' eq va su tutte le tracce.... se non altro per togliere le frequenze estreme fastidiose con hipass e lowpass... è la prima cosa che faccio dopo la gain structure.
      Poi faccio il resto ossia dove posso creo buchi di frequenze o do il taglio a tutta una serie di frequenze (ad es. la voce maschile è inutile tenere tutte le frequenze basse fino a 100-110-120hz tanto non ci arriverà mai... a meno che non è un superbaritono. :) ). Oppure le chitarre acustiche o elettriche tendo a non lasciare troppi bassi, altrimenti mi fanno casino e mi creano un effetto confusione con gli strumenti che suonano con predominanza di suoni bassi (kick batteria - basso).

      L'arrangiamento è l' ABC. Vale a dire tutto ciò che riguarda relazioni armoniche fra le note e gli accordi ma anche il tempo di durata delle stesse (batteria - basso). Credo che l' ottimo consiglio di Barbetta volesse essere che ascoltando solo basso e cassa di una produzione non tua, ma magari di una professionale, cominci a renderti conto di come stanno arrangiate fra loro. In questo caso non si tratta di arrangiamento di armonia di note (perche' il kick di batteria non fa una nota in particolare) ma più di tempo. Il basso di solito accompagna il kick, oppure oltre ad accompagnarlo riempie gli spazi fra un colpo di kick e l'altro. Importante e' anche la relazione che c'è fra kick e snare e basso. Di solito nel 4/4 canonico il colpo di snare lo trovi sempre sulla seconda battuta e il kick sulla prima e la terza.
      Insomma credo che s' intendesse dire questo.
      Prima di farti le domande sui singoli utilizzi di eq compressore etc etc etc... devi capire come lavorano sul suono e in quante tipologie di casi si possono adoperare, o quale conviene piu' utilizzare. Faccio un esempio.... con un eq e un compressore multibanda si puo' fare lo stesso lavoro di eliminazione delle frequenze indesiderate, ma con una variazione molto grossa... cioe' che l'eq è statico mentre il compressore dinamico e agira' con la riduzione solo al superamento di diversi dB che noi sceglieremo, l'eq invece lo fa indipendentemente dalla quantità di segnale in ingresso.
      Sembrano stupidaggini ma penso siano queste particolarità e scelte opportune che caratterizzano un buon mix.

      :thumbup:
      Ho provato l'Ecqualizzazione su violino , cassa e basso e gia mi accorgo che il risultato è migliore :)
      Il basso , l'ho messo sulla cassa e negli spazi non occupati dallo snare, ma resta il dubbio sulle note.
      Su altri topic ho letto che il basso deve congiungere la parte ritmica a quella melodica, quindi nell'arrangiamento devo metterci delle note simili agli altri strumenti?
      Il basso vorrei provare a campionarlo, ma so gia che non è facile essendo sempre accompagnato dalla batteria.
      Qualcuno di voi ha mai campionato un basso?
      Esistono dei tutorial che parlano dell'armonia?
      Sul basso hai fatto una domanda molto complicata che non si puo' spiegare in due righe, perchè si tratta di teoria musicale approfondita, cioe' di come si compongono gli accordi, di cosa sia una settima dominante etc etc etc.... Se sei a zero con le conoscenze di teoria musicale risulta davvero impossibile spiegarti per bene la cosa.

      Non esistono tutorial per l'armonia, ma libri... tanti.... e tanti e tanti... cosi' come anche per il mixing. Purtroppo non sono ancora cose che si possono imparare nell' immediatezza, ma serve tanto tempo e voglia di dedicarcisi, ... anni e anni di studio e di pratica.

      Purtroppo questo è il guaio della tecnologia fast-food, dare immediatezza nel semplice utilizzo dei sequencer, ma lasciare limitate le persone per ciò che riguarda tutto il resto. Lo so è frustrante perchè sebbene uno ci metta 2 secondi a capire come si piazzano i quadratini/note sul piano roll, poi ci mette 2 anni per capire come metterli.

      Per quello che chiedi devi investire tanto tempo e voglia di studiare.
      :thumbup:
      Si certo vanno accordati, ma per arrangiamento armonico intendevo che non possono essere cambiate le note durante l'esecuzione come per gli strumenti armonici.... non a caso la batteria viene inserita tassonomicamente fra gli strumenti ritmici e non fra quelli armonici. :thumbup:
      Assolutamente si ;) credo facciano eccezione solo alcuni beat hip hop in cui la cassa funziona anche da basso con delle proprie note... Ma per il resto si! la batteria si accorda in tonalità poi le note dei singoli fusti restano quelle ;)
      ...si chiama Mix e non Fix